Il dicembre nero di Di Francesco: la Roma saluta i sogni di gloria

46
781

AS ROMA NEWS – Dal marzo di Spalletti (sconfitte con Lazio, Napoli e Lione in nove giorni) al dicembre di Di Francesco (k.o. con Torino e Juve, pareggio contro il Sassuolo che vale come una sconfitta in undici). Cambiano i mesi e cambiano gli allenatori, resta uguale il destino dei tifosi romanisti, che a ogni stagione sperano di vincere qualcosa — o almeno di lottare fino in fondo per qualche obiettivo — e devono rinunciarci con largo anticipo. Le vere soddisfazioni sono venute dalla Champions League, con lo straordinario primo posto nel girone con Chelsea e Atletico Madrid, ma non si può certo chiedere ai giallorossi di vincerla. La bulimia da turnover è costata l’eliminazione dalla Coppa Italia e lo scudetto è ormai un’utopia, con Napoli e Juve che vanno a doppia velocità. Il vero obiettivo, ormai, è entrare nelle prime quattro e il pareggio tra Inter e Lazio è l’unica buona notizia della giornata. Si può discutere su tutto e di tutti, ma la sintesi la fanno i numeri e quelli della Roma sono questi: 3 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte nelle ultime 9 gare, tra coppe e campionato; un attacco anemico capace di segnare più di un gol in una sola partita: Roma-Spal 3-1, con gli estensi ridotti in 10 dopo 11 minuti; un solo gol di Dzeko, che ieri è stato comunque uno dei meno peggio, nelle ultime 15 gare.

In più c’è il caso Schick, scoppiato ieri con una sostituzione punitiva al 4’ del secondo tempo, quando tutti gli allenatori del mondo cambiano i giocatori all’intervallo o lasciano loro almeno un altro quarto d’ora. Schick, per intendersi, ha giocato molto male, dimostrando di non essere un esterno per il 4-3-3 che Di Francesco non vuole modificare, però così si rischia di distruggere psicologicamente un calciatore che adesso sembra un pesce fuori d’acqua e che non ha saputo gestire in questi giorni il peso del gol divorato contro la Juve al 94’.

È stata anche la partita della doppia Var, perché quando le cose vanno male non possono che andar peggio. La moviola ha dato ragione all’assistente sul gol annullato per millimetri a Dzeko e ha rilevato il fuorigioco attivo di Cengiz Under (che fa blocco su Missiroli) nel gol cancellato a Florenzi. Orsato, a differenza di Roma-Inter, quando non segnalò a Irrati il fallo da rigore di Skriniar su Perotti, questa volta ha rivalutato l’importanza della tecnologia. Il Sassuolo ha strameritato il suo punto, giocando una gara concreta. Con Iachini in panchina, al posto di Bucchi, gli emiliani hanno conquistato 10 punti su 15. Ha saputo ovviare all’assenza di Berardi, preparando la gara per contenere Kolarov. Missiroli (che ha anche segnato il gol del pareggio) e Politano sono stati bravi a chiudere e a ripartire in continuazione. E chissà se qualcuno, un giorno, spiegherà come si possa valutare Politano 3,5 milioni (il prezzo del riscatto del Sassuolo) e Cengiz Under 13,5 milioni più bonus. Ma questo è un altro discorso.

(Corriere della Sera, L. Valdiserri)

Articolo precedenteIl contrappasso della Var gela l’Olimpico
Articolo successivoCALCIOMERCATO ROMA – Il Napoli punta Verde, Monchi pronto a dare il via libera

46 Commenti

  1. Dopo un’inizio promettente, di francesco sta andando un po’ in bambola, il gioco che lui vuole praticare purtroppo non viene assimilato dai giocatori se non a tratti,e i continui turn over non facilitano le cose.la coppa italia e’andata, il campionato quasi e per la CL non so fino a che punto si possa arrivare. Quindi al massimo si potra’lottare per il 3/4posto. Considerati i giocatori doppi in ogni ruolo, e con un solo obiettivo c’e il rischio di scontareentare tutti! A fine stagione si dovra’valutare attentamente il lavoro di di francesco,per capire se si puo ‘vincere o no!

  2. Un allenatore che non scende a compromessi con il suo credo, e dal suo modulo non si Schio di nonostante 3/4 dei giocatori più importanti non si ritrovino in quel modulo non è un grande allenatore

  3. Continua…
    Altrimenti perdiamo tempo. Questi giocatori sono abituati a praticare un gioco piu’riflessivo e compassato,il gioco di di francesco fatto di pressing, scatti in velocita’, e giocate verticali, lo possono fare per alcune partite poi cedono! Un po’ come nel gioco di zeman dove i meno giovani dopo il lavoro settimanale, la domenica erano cotti! Aldair disse che zeman era un’ottimo allenatore ma che lo doveva incontrare quando era giovane, non a trentanni! Questi giocatori stanno cedendo mentalmente, e non riescono a fare piu’le cose di prima. Quindi attenzione a atalanta, e samp che sono le peggior squadre che potevano capitare ora.

    • Stefano per carità, avresti ragione se mi dicessi in quali partite lo hai visto questo gioco. La Roma gioca malissimo, questa parvenza dì spettacolarità io non L ho mai vista. L ho già detto, tutti gli addetti ai lavori se ne sono accorti da mesi che la Roma non ha un gioco. Gli scontri diretti, tranne il derby, li abbiamo persi tutti, giocando male. Il Napoli ha una rosa forse inferiore alla nostra e ti devo dire che anche andando fuori dalla CL ha dimostrato di giocare meglio di noi anche in campo internazionale. Ha dominato lo Shakhtar in casa e poi ha scherzato col il feyenord ( ha perso per i motivi che sappiamo) , Guardiola , falsità, opportunismo o meno, ha ammesso di aver incontrato una grandissima squadra. A mio parere, se vuoi vincere Prendi CONTE .

  4. I sogni di gloria la Roma li ha salutati questa estate quando ha venduto i migliori per prendere gente modestissima per fare così cassa.
    O meglio, i sogni di gloriia la Roma li ha salutati nello stesso momento in cui è arrivato Pallotta.
    Diciamolo chiaro, il futuro (anteriore) sarà luminoso nel nuovo stadio ma il presente è tetro, che vuol dire nerissimo.

    • Addirittura Tetro ? ahahahahahah tanti di noi hanno vissuto i tempi di Anzalone, se questi sono tempi tetri quelli cos’erano? Ho ancora in mente lo scontro diretto per la salvezza con l’Atalanta all’olimpico con 80.000 tifosi e con la strizza nelle chiappe di non finire in seri B. Io i tempi belli da quando sono nato lì ho vissuti solo con Viola e Sensi. A questa proprietà non posso criticare nulla perché il loro progetto e’ stato chiaro fin dall’inizio. La loro priorità era la costruzione dello stadio, che se non fosse per questa politica di mer@a a quest’ora era già stato realizzato. Quando sarà costruita sta’ benedetta opera mi auguro in futuro di raccogliere qualche soddisfazione. Ho però sia chiaro, se devono da’ una mossa perche l’anni passano e io non sono eterno. BUON…

    • Buon anno anche a te e sempre alla tua splendida isola che amo per averla vissuta intensamente per un bel periodo della mia vita.

  5. La roma saluta i sogni di gloria come tutti gli anni
    La domanda non è se li saluterà per i prissimi anni ma quando ovvero se alla decima alla undicesima o alla penultima giornata
    auguri guys
    E per i giocatori spero passino un pessimo 2018

  6. Questi giocatori non sono adatti per vincere, nè hanno mai saputo farlo in 7 anni con allenatori diversi.

    Di Francesco sta lavorando benissimo su una squadra normale che può, al massimo, andare in Champions. Obiettivo di cui, oggi, dovremmo tutti andar fieri.

    A Monchi spetta il compito di costruire la Roma (vincente) del futuro.

    • Milione sei completamente fuori strada se pensi che la colpa sia della Rosa..la colpa è nel manico.. Difra non è all altezza..

  7. il mister che non adatta il modulo ai giocatori non è il massimo, ma per me qui bisogna essere chiari: vogliamo creare un modulo standard da applicare sempre in tutte le squadre, dai pulcini alla prima squadra, in modo da poter produrre calciatori adatti direttamente dalla cantera, e che ogni nuovo acquisto (compreso il cambio di mister) possa essere gestito meglio grazie ad un meccanismo tattico oliato e collaudato? oppure vogliamo continuare a cambiare allenatore e quindi modulo e quindi interpreti, ogni due stagioni? io propendo per la prima. il 4-3-3 dovrebbe essere la nostra certezza, e tutto il resto dovrebbe essere costruito e modificato in funzione del modulo.

  8. Chi fa le pagelle da piccolo veniva picchiato…
    Dzeko ha fatto assist, tirato, fatto un gol annullato.. La Roma stessa ha giocato dominato segnato. Certo, non splende, ma soffre gli episodi sfavorevoli concatenati.
    Speriamo la sorte giri.

  9. No, caro Alex. Il manico è eccellente. Altrimenti non elimini Simeone nè puoi arrivare davanti ai vari Williams, Hazard e Morata con i normalissimi El Shaarawy, Perotti e J.Jesus.

    Quando capirete che questa Roma è solo una buona squadra (con un unico grande giocatore), faremo tutti un grande passo in avanti.

  10. La rosa è stata ampliata ed è superiore a quella dello scorso anno.

    Ma ľ anno scorso non avevamo la Champions nè un campionato, per quanto ridicolo, pur sempre competitivo nei primi quattro posti.

  11. Il crocevia è stata la partita di Genoa, lì purtroppo abbiamo avuto rimpianti e perso la sicurezza. Ci sono delle partite che segnano le stagioni. Grazie ddr per quel poco che hai dato, per quello che ci hai fatto vincere (niente), per le figuracce che ci hai fatto fare (tante) e per i soldi che hai preso (moltissimi), ora basta pascolare, vattene. È ora di cambiare.

  12. Non possiamo prendercela con palotta, I soldi per il mercato 100 m sono piu cge sufficienti per disputare un campionato competitivo, ma se poi compri defrel,under,schick non puoi pretendere di fare il campionato di garzia, mandato via dopo essere arrivato 2 per due anni , idem spaletti, teniamoci monci cge nn ha capito dove è arrivato..

  13. Secondo me possiamo ancora dire la nostra ma per il primo posto ci vuole un po’di pazienza e cambiare qualche elemento tipo ddr. Noi anbiamo una rosa forse superiore al Napoli ma sugli 11 titolari e sul gioco ci massacrano. Ci vuole tempo.

  14. Quello che mi fa riflettere in negativo su Di Francesco sono le seguenti cose: 1) l’ostinazione nello schierare calciatori fuori ruolo; 2) l’incapacità di far cambiare ritmo e di dare motivazioni alla squadra; 3) lo schierare, sempre e comunque, giocatori completamente fuori forma. Per il resto la Roma è formata da tanti calciatori mediocri e da tanti altri discontinui e privi di grinta. Ah, se solo avessero l’1% della passione dei tifosi giallorossi!!!

    • Per i troopo ottimisti e paladini dell’impossibile, il mare e la spiaggia di Focene sono sempre gli stessi.

  15. Alex con conte con me trovi una porta aperta. Per quello che riguarda il gioco, qualcosa si e’visto,potenzialmente si e’visto che quando la squadra si applica puo’tenere testa a tutti. Purtroppo o non lo fa’ con continuita’o lo fa ‘troppo tardi.comunque poi in un gioco collettivo devono essere tutti in forma psico/fisica perfetta per aiutarsi uno con l’ altro e sopratutto nel pressing e’essenziale per farlo tutti insieme. E nella roma questo non succede perche’ogni partita si gioca in 7/8 perche’gli altri sono assenti o fisicamente o mentalmente.

  16. È sempre così, bastano 2 passi falsi e subito si grida al lupo al lupo!
    Le colpe sono di tutti e solo da squadra se ne esce bene. Schick non ha mai potuto lavorare con la squadra, per colpa degli infortuni e i risultati si vedono. Secondo me resta un grande acquisto ma deve essere più umile( questo è il messaggio del mister).
    E cmq il Barcellona sono 15 anni che non cambia modulo e sono i giocatori che devono adeguarsi. Vedi Ibra…Auguri a tutti e Forza Roma!

  17. A gaetano: nella champions se l’atletico madrid fa il suo e allison non fa il fenomeno all’olimpico fai l’europa league e non la champions. Per il campionato hai perso tutti gli scontri diretti e hai vinto con chi potevi/dovevi vincere.perche ‘con un’ altro allenatore che mi vuoi dire che non battevi verona, benevento, crotone (per miracolo) bologna, cagliari(altro miracolo) e magari con un’altro vincevi con genoa chievo e sassuolo.

  18. Stefano e Alex, Conte è stato umiliato da Eusebio: sia all’andata che al ritorno.

    Peccato che il Chelsea è due volte più forte della nostra Roma. A panchine invertite come sarebbe finita?

    Le squadre del parrucchino (che mai vincerà la Champions) fanno ridere tutta Europa. Almeno quella che conta

    La Juve ha ripreso a giocare finali solo dopo il suo AGGHIACCIANDE addio

  19. Mi associo a lupo padano e a gae di Sarno ,vi auguro un buon anno nuovo migliore per tutti noi e ..

    … nonostante che la sorte non ci aiuta un grandissimo e grandioso FORZA ROMAAAAÀ ?

  20. Poi ci lamentiamo se i giocatori vogliono andare via non tutti amano la Roma a prescindere come noi anche se sinceramente io mi sono un po’ stufato di questa situazione fare solo presenza in campionato visto che neanche abbiamo la minima ambizione di vincere la Coppa Italia con questa insistenza a non provare a cambiare modulo o se lo farà armai sarà tardi pensavo fosse più intelligente difra

  21. Leggo critiche a mio avviso ingiuste. Ieri ero allo stadio e la partita mi ha dato indicazioni precise: pur non avendo dominato, tutt’altro, stavamo porando a casa una vittoria come altre in questa stagione.
    Poi il pari con De Rossi si perde l’avversario che va a segnare, tanto non c’è problema possiamo sempre dare la colpa a JJ che non si lamenta mai. Quello che manca a questa squadra è un regista, un Pizzarro od un Pirlo che faccia girare la squadra e se la prenda sulle spalle quando le cose vanno male – e l’annullamente del goal che per me è valido dal momento che non capisco come Under entri nell’azione.
    Ma dopo il Cagliari il messaggio è chiaro. Poi Orsato che già con l’inter ci ha danneggiato e con il Sassuolo a fatto altrettanto. Buon 2018 a tutti voi e sempre Forza Roma

    • Per me, e mi darete dell’incompetente, per l’anno scorso e questo, bastava un Borja Valero qualunque che nell’Indà, che sta peggio di noi, si danna l’anima.

    • Caro Romano 1 inutile parlare di quello che poteva essere . Il mancato arrivo di Borja Valero ci ha permesso di vedere un immenso Nainggolan dietro la prima punta in una stagione straordinaria con ben 87 punti e che forse con lo spagnolo non sarebbe stata tale. credo che alla fine sia andata meglio cosi’…

    • Gentile Robbo intanto un caro saluto e un augurio di Buon anno però Borja Valero poteva essere utilissimo non solo lo scorso anno per alternarsi con i nostri centrocampisti arrivati esausti a marzo, ma anche quest’anno magari al posto di Gonalons. In fondo costava meno.

  22. A lando milione:se di francesco avesse vinto quello che ha vinto conte,sarebbe gia’a buon punto. Ma non credo ci arrivera’mai. La sua dimensione e’diversa,non e’quella da roma dove oltre che devi avere la squadra forte devi combattere anche con l’ambiente. Il fatto che conte abbia perso con la roma secondo me non significa nulla il chelsea in quel momento non era nel suo miglior momento e la roma giustamente ne ha approfittato. Con l’atletico in due partite dovevamo prendere 8gol!con conte queste mammolette, diventano bestie altroche’, poi vedi come corrono! Sai quella ballerina di dzeko come pista! Comunque se per voi di francesco e’l’allenatore giusto, va bene! Poi ne riparliamo a fine stagione!

    • Ma gli rispondi pure, capisce la metà di uno che non capisce niente.. lascia perdere.. basta vedere come ha argomentato.. È una vita che dice fregnacce

  23. A lando milione:il parrucchino non vincera’mai la CL, ma noi non risciamo neanche a arrivare a fare una finale di coppa italia! Ma di cosa parliamo? Se conte viene alla roma, tu sei uno di quelli che va a fiumicino con le trombette e i coriandoli, fidati!

  24. A leggere Valdiserri pare il 2 novembre e non il 31 dicembre. Pare una messa funebre.
    A Valdiserri e Consociati, nonostante te,nonostante voi, io stasera/stanotte mi diverto uguale.

  25. Dico solo peccato che russo ha riconosciuto tardivamente dopo qualche anno l’, errore che ha fatto cosi come l’altro arbitro che a fine campionato ammetteva che l’unica squadra danneggiata in quel campionato fu’la ROMA ,non abbiamo griffato al complotto ,quelle dichiarazioni son fatti che non hanno voluto prendere in considerazione,in lega

  26. il gioco della Roma parte dalla pressione alta …se non funziona ecco che la squadra subisce occasioni fin troppe secondo me.Non ho visto la partita ho visto la sintesi qualche occasione solita parata de stinco del portiere avversario ma anche tanto imbarazzo dietro e specialmente ennesimo goal su palla aerea con Jesus se nn erro in ritardo su uno che tutto è meno che un Ariete almeno credo.Questo è un risultato brutto che puo cambiare tutto dovevamo prendere i 3 punti recuperare energie ed invece sembra che la sindrome di Dicembre nn sia finita fuori dalla C.Italia in ritardo in campionato in C.L tutto ok…pero onestamente un po di delusione c’è.
    Buon Anno ragazzi e cmq Forza Roma.

  27. Dico solo peccato che russo ha riconosciuto tardivamente dopo qualche anno l’, errore che ha fatto, cosi come l’altro arbitro che a fine campionato ammetteva che l’unica squadra danneggiata in quel campionato fu’la ROMA ,non abbiamo gridato al complotto ,quelle dichiarazioni son fatti che non hanno voluto prendere in considerazione,in lega

  28. Non sono assolutamente d’accordo con questo articolo.Si,è vero che è stato un mese negativo per la roma,ma addirittura già dire addio sogni di gloria a gennaio mi sembra eccessivo.Pensiamo a vincerle tutte già dalla ripresa e soprattutto al ritorno di coppa con il torino.Buon anno

  29. Sabato con l’Atalanta per Di Francesco è già la cosiddetta ultima spiaggia; dopodichè, l’esonero (o che sia lui che si dimetta) sarà inevitabile!!! Ma a questo punto è lecito domandarsi chi prenderà il suo posto!!!!

  30. Alex, tu oltre a non capire sei pure un maleducato che di calcio capisce meno di niente.

    Dai a Conte il Sassuolo miracolato da Eusebio e vedi come finisce il parrucchino, già esonerato da Arezzo e Atalanta.

    A Stefano 55, io a Fiumicino ci andrei per accogliere tecnici e giocatori di ben altro livello. Conte è un bluff momentaneo, paracadutato dalla Rubentus.

    Noi, PER ORA, non riusciamo a vincere perchè non abbiamo la squadra per farlo. Gli allenatori c’entrano come i cavoli a merenda

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome