Il diktat di Fonseca: «Nessuna euforia». Ipotesi difesa a tre

7
757

ULTIME NEWS AS ROMA – Il monito è chiaro, vietato esaltarsi. Paulo Fonseca lo fissa dopo le tre vittorie consecutive della Roma che hanno messo le ali ai sogni giallorossi. (…)

Già, non fosse altro perché la Roma sono 5 anni che non batte l’Atalanta in casa. E che di fronte ci sarà Gasperini, che la Roma aveva cercato prima di Fonseca. (…)

In casa giallorossa ci sarà l’esordio dal via per Smalling, mentre Pellegrini deve convivere con un’infiammazione alla pianta del piede ma dovrebbe esserci. Ma la grande novità potrebbe essere la difesa a tre (3-4-2-1), con Juan Jesus al fianco di Smalling e Fazio e l’esclusione di Mkhitaryan, con Zaniolo e Pellegrini alle spalle di Dzeko e Kolarov e Spinazzola in fascia (…).

(Gazzetta dello Sport)

Articolo precedenteTocca a Smalling: «Non vedo l’ora»
Articolo successivoLa Roma punta in alto

7 Commenti

  1. Bravo Mister,diglielo tu a sta manica de pecoroni,tifosi compresi…..che qui 2 partite vinte pare che vincemo tutto…..invece ogni anno s’attaccamo al c…. e i Laziesi oltre a coppe in faccia ce piano per c……. Come dice il Mister non avemo vinto niente………..

  2. Fa bene Fonseca a valutare altre ipotesi tattiche. Se lui ci crede ci credo anch’io. Questo però abbisogna anche di una certa pazienza da parte del tifoso: potremmo sbagliare la partita ed a quel punto non bisognerà dare addosso! Ovviamente ci si augura che sia la mossa giusta. Alla fine resterà “un tentativo che potrebbe produrre nuove risorse tattiche” per la Roma. Panacea di future grandi soddisfazioni. Mister, continui imperterrito per la sua strada, Roma ti seguirà. Forza Roma

  3. All’occorrenza un giorno si potrebbe vedere “bell’albero di..Natale”: 4-3-2-1 con kolarov, Mancini, Smalling, Spinazzola, Cristante, Veretout, Djawara, Pellegrini, Zaniolo, Dzeko. Forza Roma

  4. @Daniele tu hai perfettamente ragione, anche perchè o due partite o primi in classifica, molti pseudo tifosi a Roma sanno solo (s)fiatare, ma poi quando si tratta di andare allo stadio se la vedono in TV (se riescono). Anche oggi non più di 35 mila spettatori, con una partita importantissima per il nostro proseguo di campionato e per capire la nostra identità di squadra. Ed io che ogni anno faccio le trasferte Cosenza-Roma (km 540)….VERGOGNA!
    Un saluto a tutti da un cosentino di fede romanista.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome