Juventus, Dybala: “Non volevo aderire alla manovra stipendi, il mio entourage mi spinse a farlo perchè…”

21
1385

ALTRE NOTIZIE – Il quotidiano La Repubblica ha pubblicato stamattina uno stralcio dell’interrogatorio a cui è stato sottoposto Paulo Dybala, a novembre 2021, in merito alla manovra degli stipendi in casa Juventus.

Queste le parole dell’attuale attaccante della Roma: “Tanta gente pensava che noi avessimo rinunciato a quattro mesi e nessuno sapeva che noi avremmo preso tre mesi pagati più avanti.

Quante volte ho firmato? Non ricordo, ma ricordo con esattezza che quando ho firmato la scrittura sulla riduzione avevamo già raggiunto l’accordo con la società. Credo insieme. In una rinunciavamo e nell’altra riprendevamo tre mensilità. Di fatto prendevamo il doppio alcuni mesi della stagione successiva.

La seconda manovra? Ognuno questa volta decideva per sé. Io non volevo aderire, volevo ricevere tutti i mesi lo stipendio. Poi il mio gruppo di lavoro mi ha detto: meglio se lo facciamo, abbiamo un buon rapporto con la società, per avere migliori prospettive per il rinnovo”.

Articolo precedenteRoma, due giocatori per arrivare a Lukic
Articolo successivoRoma, la crisi degli esterni: ora sono tutti in discussione

21 Commenti

    • ….e basta con la storiella che ha più tifosi di tutti. È un atroce esempio di malaffare che non ha nulla a che vedere col calcio, da estirpare in modo esemplare.

    • “ha più tifosi di tutti”

      ha piu’ tifosi di tutti, cosa verissima, perche’ i ladri/criminali che la fanno franca piacciono tantissimo alla gente. Che ne fa i propri idoli, che li tifa, che li vota.
      Gente che si immedesima in loro e si trastulla cosi’ nel sogno che si possa avere successo nella vita senza sforzo, vincere facile senza sacrificio, essere qualcuno quando sei una nullita’. Rubando e sfruttando gli altri come fanno queste associazioni a delinquere che si nascondono dietro “grandi” squadre di calcio, o grandi aziende, o grandi nazioni.

    • No ma Dybala e’rotto…
      Invece Pogba e Ze Maria sprizzano salute da tutti i pori….

  1. Bravo Paulo. Da queste dichiarazioni si evince che non sempre testa di calciatore e’ buona solo per portare cappello… E si evince ancora una volta in più quanto sono disonesti i strisciati bianconeri…la banda del buco nero.. Nedved basta guardarlo im Faccia per capirlo.. Forza Roma… Radiateli!!!

  2. Non so cosa deve succedere per escludere dalle coppe e dal campionato questi esseri! Già’ di è’ salvata con calciopoli , il Chievo per molto meno lo hanno distrutto! Ora basta! Devono rioartire dalja terza categoria!

    • la storiella dei 12mln di tifosi …il 98% è gente che non ha nulla a che spartire con Torino città … soppressa la juve seguiranno un altra loro simpatia Roma, Napoli, Fiorentina. Anzi molti di questi tifosi si legheranno più al singolo giocatore e implicitamente per la squadra in cui va a giocare.. insomma il problema non sussisterebbe

      anzi proprio dal quel punto di vista le cose potrebbero solo migliorare

      … un po come le ztl a cui tanti commercianti si sono sempre opposti pensando stupidamente che ne sarebbe derivato un calo del lavoro e invece dove sono state fatte gli affari dei negozianti si sono triplicati nonostante amazon e compagnia bella.

  3. La juve e’ del guppo exor ormai con sede in Olanda…. andasse a giocare in Olanda, oppure e sarebbe ora sia tolta dalle mani di Agnelli e’ venduta. Il calcio italiano ne gioverebbe in pulizia e credibilita’. Comunque il calcio italiano in casi come questi si copre sempre, Gravina e i giornali dicono che bisogna aspettare e che ci sono altre societa’ invischiate come fu in calciopoli e nelle farmacie odiate da Zeman e’ vecchia sta cosa, qui c’e’ un falso in bilancio che bisogna aspettare ? La ricerca delle complicita’ copre le malefatte di questi signori in decenni di calcio hanno compiuto rovinando lo sport piu’ bello del mondo ormai con la difficolta’ economiche vanno risistemati i valori etici ormai perduti questa e’ un calcio capovolto, di economia creativa l’ ho sentito per la prima volta nel calcio poi nella politica. Che schifo !!!!

    • credo che in Olanda una squadra con quella storia Penale non la accetterebbero

      che si estinguano come i dinosauri e rimangano solo un brutto ricordo da esibire nei musei dell’orrore con tanto di statuine di cera rappresentanti i tre broccoli “nedved paratici e agnelli”

    • Gravina è uno di quelli che partecipò all’incontro segreto tra Agnelli e le sei squadre satelliti….

    • Paolo 33 …mettece pure Moggi Giraudo e Bettega un bel trio pure quello va! Con special Guest Agricola…bella roba!

  4. Bho…due anni di indagini, intercettazioni, pedinamenti, cimici sotto i tavoli, per scoprire cosa? Che in una fase di pandemia, con i bilanci devastati, hanno detto ai calciatori, sti tre stipendi ve li paghiamo dopo?

    Ammazzi, dei veri criminali…

    • Boh, si se quelle rate spariscono dai bilanci. Il dopping amministrativo (comprese plusvalenze) ha falsato decine di campionati e campagne acquisti (non si vincono nove scudetti consecutivi per soli meriti sportivi).

  5. Comunque vada e qualunque esito avranno i processi, rimarrà sempre questo senso di “rigetto” nei confronti di un calcio che, malgrado i vari scandali susseguitisi negli anni, continua imperterrito nella sua autodistruzione.
    Tutti vorremmo delle giuste condanne (una volta stabilite senza ombra di dubbio le colpe), ma già partiamo con il “sospetto” che nulla cambierà. E’ questa la cosa ancora più triste e foriera di malinconica rassegnazione.
    Per l’ennesima volta mi ritroverò a confidare in giuste pene (una volta che siano state eventualmente accertate, senza alcun dubbio, le colpe e le violazioni di norme, regole e leggi; lo ripeto e mi si perdoni l’ovvietà) e che siano comminate senza se e senza ma. E senza che si facciano “calcoli” su bacini d’utenza, potere, soldi.
    E’ l’unico modo per ridare fiato ad un movimento calcistico che oramai annaspa nelle mediocrità più totale. Messo com’è oggi e se se dovesse continuare sugli stessi binari, non servirà nemmeno, ad alcuni a cui serve, per avere anche solo visibilità. Anzi, ci sarà da nascondersi.
    Con malinconia ma, ovviamente, sempre con grande orgoglio (soprattutto in conseguenza di quanto sopra): SEMPRE FORZA MAGGICA ROMA!

  6. Ragazzi ancora che ci credete, male che va gli danno qualche punto di penalizzazione e basta. Ma ne dubito, se nel caso Suarez dove vi è stato un vero è proprio reato penale non hanno avuto niente, figuriamo per qualche miglioncino occultato in bilancio. Diranno che è stata colpa di Agnelli e del Ragioniere ed Elkan dirà che ai sono ripuliti.

  7. Sto leggendo a destra e a manca tutta la 💩 che c’è nelle pieghe dei bilanci di molte società di serie A e i vari coinvolgimenti di dirigenti federali e politici. Devo dire di sentirmi orgoglioso di essere romanista visto che in tutti i vari scandali succedutisi nel mondo del calcio dal calcio scommesse a calciopoli e intrallazzi vari non è stata mai coinvolta né la Roma né suoi dirigenti o giocatori. Ci meriteremmo un premio solo per questo. Ma prendere provvedimenti esemplari nei confronti di questi cialtroni mai?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome