Karsdorp, il Monza fa sul serio: offerta alla Roma, ma c’è il nodo ingaggio

16
1474

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Il mercato di gennaio, per ora abulico (e non solo per quello che riguarda la Roma) comincia a entrare nel vivo. A sbloccare l’impasse potrebbe essere Rick Karsdorp, che ha finalmente ricevuto un’offerta concreta.

E la proposta arriva, a sorpresa, dall’Italia e più precisamente dal Monza di Berlusconi e Galliani: l’offerta accontenterebbe Tiago Pinto, perchè si tratta di un prestito con obbligo di riscatto nel caso di salvezza dei brianzoli. Un trasferimento a titolo definitivo, proprio quello che chiedeva la Roma.

Tutto fatto? Purtroppo no. Perchè a frenare gli entusiasmi c’è lo stipendio del giocatore, per nulla disposto a fare sconti al Monza. Un problema da risolvere per far sì che il trasferimento possa materializzarsi.

Dall’estero per ora c’è da registrare solo l’interesse di Southampton e Bournemouth, che però hanno fin qui chiesto soltanto delle prime informazioni, ma senza approfondire ancora il discorso. Si attendono novità nei prossimi giorni.

Fonte: Gianlucadimarzio.com

Articolo precedenteEL SHAARAWY: “La Coppa Italia è un nostro obiettivo. Il ruolo di esterno? Mai fatto prima, mi sto adattando”
Articolo successivoRiecco Spinazzola. Chance per Solbakken, tentazione Majchrzak

16 Commenti

    • Non siamo così critici con Rick e ricordiamoci che a parte il carattere, dopo avere superato l’infortunio ha giocato 51 partite ed è stato uno dei giocatori cardini per la vittoria della Conferenze League. I suoi 3,9 mln fino al 2025 non dovrebbero essere un problema per il MOnza visto che ha fatto una campagna per rimanere in Serie A acquistando giocatori come come Sensi, Petagna, Izzo, Pablo Mari e Cragno che prendono 3,5, 3,5, 3,3, 2,950. Non dimentichiamoci che si tratta con quel lupo di calcio mondiale che è Galliani eh. Ma sono sicuro che Pinto si farà rispettare e al massimo la Roma può contribuire con il pagamento fino al 2925 del 10%. O no?
      Sempre Forza Roma!!

    • Vuol dire che quando Mourinho o Wijnaldum vengono qua, Tottenham e PSG devono continuare a pagargli lo stipendio, altrimenti se li tengono accollati, come puoi notare dunque, non è solo una questione di mediocrità…

    • Faccio mea culpa nella fretta di scrivere, rettificando solo il reale ingaggio di Karsdorp in circa 4 mln annuali lordi e 2,2 mln netti l’anno. Caro Galliani, ritengo giusto che Pinto sia fermo nel farti pagare l’intero ingaggio.
      Sempre Forza Roma!!

  1. questo è il risultato di ingaggio ingiustificatamente elevati… riduce il numero di club che possono garantire le stesse condizioni, quindi rende di fatto molto complicato vendere.

    motivo per cui io ridurrei la parte fissa e sarei disposto a dare anche più di quanto prendono ora, ma SOLO al raggiungimento di determinati obiettivi (reali, non il numero di giorni in cui non piove ..).
    arriviamo quarti?
    segni almeno 10 goal?
    fai almeno 10 assist?
    pari 5 rigori?
    vinciamo la coppa Italia?

    di obiettivi di reale interesse ANCHE per il club se ne possono pensare a iosa

    peccato che questi non ci pensano proprio a rinunciare ai loro comodo privilegi….

    • @Alessio
      sono d’accordo con te. È non è solo il caso di Karsdorp. Nella Roma di oggi ci sono titolari che rientrano nel contesto dell’olandese e di conseguenza nella tua giusta analisi.

  2. Chi ha messo la Roma in queste condizioni, nel caso di Karsdorp, pagasse lui la differenza. Può abbondantemente permetterselo, sarebbe un grande gesto di coerenza e assunzione di responsabilità. (NON HO FATTO NOMI)

    • Romano bisognerebbe chiedere alla proprietà del perché fa rinnovi assurdi a cifre assurde verso giocatori mediocri non ancora in scadenza contrattuale e ti ritrovi poi al limite con i tempi per rinnovare i giocatori più importanti dove c’è maggior priorità valli a capire.

  3. Quando dico che siamo pieni di giocatori invendibili perché hanno costi da club di prima fascia ,ma sono giocatori di medio basso livello e le squadre a cui possono interessare non possono permettersi i loro ingaggi… Il problema non è mai stato l’allenatore di turno. Veretout che chiedeva 6 mln è tornato in Francia senza aumenti, Diawara dove è finito regalato? Villar e Majoral? Perez? In estate ci si ripropone. Kluivert speriamo si accordi per lo stipendio! Karsdorp? Monza! Shomurodov? Cremonese! Cristante e Mancini sono stati blindato da Pinto per evitare che i top club ce li rubassero, ma ,per molti , gli allenatori non vogliono rinunciare a Cristante, aspetto di vedere chi lo chiede e scommetto che sia disposto a rimanere anche senza Champions

  4. Gli ingaggi, tranne per pochi, dovrebbero partire un po’ bassi e poi rivalutati a risultati acquisiti, cioè’ come si fa per le vendite: pagamento base e saldo a risultati acquisiti che si concordano prima! Non penso che tantissimi giocatori se parti, per esempio , da un milione e mezzo e finire a 2 o 3, per sei mesi muoiono di fame! Vedrai come galoppano!

    • Bada, che mo arivano le groupies der GM a menatte… “Ha preso Dybala, ha preso Gini ha venduto Afena…”

  5. Infatti come scrive @Pruzzo Golllll, Karsdorp guadagna €2.2M netti l’anno, cifra non bassa e visto gli ingaggi di altri calciatori chiave del Monza (Sensi e Pessina più o meno siamo sul €1M netti l’anno per ciascuno), l’unica soluzione potrebbe essere compartecipare al suo ingaggio fino all’estate con poi il Monza che in caso di permanenza in Serie A, lo riscatti con la formula dell’obbligo eppoi si adegui con il calciatore per un nuovo contratto (forse tipo €1,4-1,5M netti l’anno come base fissa ed altri bonus che scattano in base a determinati risultati).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome