Kumbulla, Shomurodov e i giovani: via alle cessioni per arrivare a Frattesi

40
778

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La Roma prepara le cessioni. Sono diversi i calciatori che Tiago Pinto vorrebbe riuscire a piazzare altrove per poter operare qualche acquisti in entrata, Frattesi in primis.

Ma la Roma dovrà sottostare all’accordo siglato con la Uefa, col club che dovrà chiudere in attivo il bilancio tra cessioni e acquisti. Ecco perchè prima di comprare sarà necessario vendere. 

A partire dalla difesa: Kumbulla doveva essere un giocatore in rampa di lancio nelle rotazioni di Mou, e invece l’albanese è stato praticamente ignorato dal tecnico, che in questa prima parte di stagione lo ha utilizzato col contagocce.

Qualche club in Italia pronto a farsi avanti per Kumbulla c’è, Torino su tutti, ma è il calciatore a fare resistenze, poco convinto ad accettare una cessione.

Chi invece potrebbe salutare è Eldor Shomurodov, lui sì determinato a finire in una squadra che gli dia lo spazio che pensa di meritare: la Cremonese, dopo Felix, potrebbe essere la destinazione finale dell’uzbeko.

Occhio poi ai giovani: Bove e Volpato cominciano a essere appetiti, e la Roma potrebbe anche essere disposta a sacrificarli in nome delle plusvalenze. Entrambi potrebbero finire al Sassuolo nell’ambito dell’affare che riporterebbe Frattesi a Trigoria.

Fonti: Corriere dello Sport / Il Messaggero / La Repubblica

Articolo precedenteTiago Pinto sotto esame tra investimenti errati e un mercato difficile da ripetere
Articolo successivoZALEWSKI: “Dybala impressionante, voglio bene a Zaniolo. Il dribbling la mia arma migliore. Io un predestinato? Non mi piace…”

40 Commenti

  1. si crede che Frattesi giochi come al sassuolo…il sassuolo ha un gioco la roma no…..i giocatori tutti trovano difficoltà….spero di sbagliarmi

    • ma il gioco lo fanno i giocatori, se nessuno si sente capace di saltare l’uomo e la passa all’indietro creando il non gioco di chi può essere la colpa?

    • Mardocheo76, di chi non crea una organizzazione in campo, per cui chi ha la palla non sa a chi passarla se non indietro.

    • @Mardocheo76; il gioco e le idee da mettere in campo le dovrebbe dare l’allenatore, e noi non abbiamo un allenatore con quelle caratteristiche, Mou vuole solo campioni e giocatori che facciano tutto da soli, come nei top club…, facile così…
      Forza Roma

    • @Mardocheo76
      bravo, finalmente. lo dico da mesi, specialmente alle vedove di Mourinho. se non hai le palle per giocartela nell’uno contro uno, non sai crossare e a questo punto della carriera non sai cos’è la superiorità allora hai avuto fortuna ad arrivare in serie A.
      poi si può giocare più o meno offensivi, ma a calcio vince chi segna e non becca gol.
      un ultima cosa: di calcio offensivo ne abbiamo visto parecchio con Garcia, Di Francesco e perché no, anche Fonseca. titoli zero, poi ditemi chi tra le prime 6 in serie A gioca bene.

    • Frattesi è un incursore,una mezz’ala di inserimento, lo metti nel Napoli e trova la sua collocazione tattica,lo metti nella Roma e fa il mediano accanto a Cristante? Non è questione di gioco o allenatore, è questione di costruire una squadra con logica e la giusta amalgama di caratteristiche tecniche per vedere il famoso gioco che tutti chiedono. Faccio il solito esempio,puoi avere un centrocampo con 3 grandi campioni,ma se, poi, hai 3 campioni che portano palla e nessuno che lancia non vai da nessuna parte.

    • È innegabile che certi giocatori rendano di più in determinati contesti di gioco, ed in altri di meno. Però, alzando il livello della competitività, sono più i giocatori che determinano il contesto. E lì sta la bravura di dirigenti ed allenatore che devono agire di concerto per creare la migliore amalgama possibile. La situazione a Roma non è ancora tale da poter identificare tale insieme di fattori che producono una squadra che punta alla vittoria finale delle competizioni a cui partecipa. La colpa di chi è? Dei giocatori, che sono inadeguati al livello di gioco richiesto? Della dirigenza che non ha approntato una squadra in grado di produrlo questo gioco? Dell’allenatore che non riesce a trovare un contesto di gioco anche minimo per fare rendere al meglio i calciatori a disposizione? Secondo me è una carenza di questi tre fattori combinati, i giocatori non sono tutti totalmente scarsi, ma neanche tutti molto forti; la rosa che ha approntato Pinto, considerando anche gli infortuni è carente di alcuni ruoli fondamentali; e Mourinho non è riuscito quest’anno ancora a trovare un contesto tattico in grado di fare esprimere al meglio i nostri… Io la vedo così, ma sono anche speranzoso per quanto riguarda il futuro: Mourinho può trovare il giusto equilibrio tattico, Pinto potrà intervenire in suo supporto con uno o due acquisti mirati e i giocatori renderanno secondo le loro caratteristiche. FR

    • Frattesi, come ho scritto prima è un gregario da decimo posto, che non potrà mai, farci fare il salto di qualità, serve gente come Aouar (la Roma è in vantaggio su tutti…) che può fare tutti i ruoli di centrocampo, Pellegrini compreso, ha dei piedi eccezionali, grandissima visione di gioco e interdizione, è un grande tattico, ma ha un carattere molto forte da spogliatoio è uno che se fa sentire, ce serve uno così….

    • Per farvi capire meglio…Non c’è serve er pischello che ritorna a casa, CE SERVE GENTE DI CARATURA INTERNAZIONALE PER IL GRANDE SALTO… Se pago il pischello che deve ritornare, i stessi soldi, per prendere un campione già affermato, eppure giovane è da deficienti non approfittare….

  2. Oddio, possiamo andare avanti con queste voci & ovvietà fino a gennaio inoltrato?
    I giornalisti dovrebbero ringraziare il dibattito su questo sito (e altri), perché, se non altro, aggiustano il tiro rispetto all’immaginifico-fantastico a cui si erano abbandonati subito dopo la “pausa”, in fatto di mercato.

    La notizia (positiva) sarebbe però che, le cessioni “sblocca-mercato” in entrata, non si limitassero agli “indiziati” più palesi, ma si riuscisse ad estenderle, concretamente, a un certo numero di “svogliati” dai grandi ingaggi (almeno per la Roma).
    Purtroppo, queste cessioni sono quasi mission-impossible (ni’ii vo’ nessuno co’ queji ingaggi).

    Ad es; Kumbulla, 1,8 milioni all’anno, scadenza 2025, è difficile da piazzare nelle squadre della sua attuale dimensione (valore di mercato trsfmkt 14 milioni, verosimilmente irrealizzabile: e comunque ‘na bella minus valenza rispetto all’assurdo costo iniziale di 25+3 milioni, addebitati nel 2021).
    Per altri, a parte quelli (pochissimi) in scadenza giugno 2023, il discorso è ancora più difficile.

    Non c’è dubbio che la gestione attuale ha perso alcune buone occasioni per non caricarsi di oneri discutibili e paga una certa mancanza di esperienza (al vertice; “sotto” si tratta di opacità, quantomeno…).
    Speriamo che, almeno, questo aspetto possa migliorare (ma Cristante rinnovato marca male…)

    • La minus valenza di Kumbulla, potrebbe essere figlia di chi non lo ha mai fatto giocare ? Per la innata paura del nuovo ?

    • Siamo passati da una gestione in cui per anni i nostri li abbiamo venduti bene e semmai il vulnus stava nel fatto che ne vendessimo troppi e prima di averci ricavato qualcosa di utile a livello di risultati sportivi, a un’altra in cui non riusciamo a valorizzare nessuno, e anzi più spesso che no, a svilirne o quasi azzerarne il valore.
      E questo, nel momento in cui sei impossibilitato a investire denari freschi da un cervellotico e iniquo FFP, ti porta prima o poi in un vicolo cieco.
      Peggio ancora se i pochi capitali investibili li toppi, come nel caso di Kumbulla, Vina e Shomurodov, oppure destini preziose risorse per rinnovi pluriennali con aumento consistente a gente che non ti ha mai portato più in là di un sesto posto.
      E’ chiaro che alla fine ti restano i parametri zero e il difficile compito di ricavare qualcosa di buono dai giovani del vivaio, peraltro con un tecnico non molto avvezzo al compito.

    • “Peggio ancora se i pochi capitali investibili li toppi, come nel caso di Kumbulla, Vina e Shomurodov, oppure destini preziose risorse per rinnovi pluriennali con aumento consistente a gente che non ti ha mai portato più in là di un sesto posto”.

      Concordo: il punto è tutto qua.
      Ed è una dura realtà, perché nel “vicolo cieco”, con questa traiettoria di risultati, ci siamo già.

      Senza investimenti ci avvitiamo su questo posizionamento nel campionato (e perderemo pure il ranking Uefa) e non alzeremo mai le entrate al livello in cui potremmo permettersi di…fare investimenti.
      Adesso, semplicemente gli investimenti non li possiamo fare (ma poi: con quali obiettivi sostenibili e stabiliti come, e DA CHI? Non si sa).
      E gli investimenti non li possiamo fare perché abbiamo sbagliato, evidentemente (se no avevamo la fila di acquirenti sia per alcuni nuovi acquisti che per i “rinnovati”), i limitati investimenti che, fino a ieri, potevamo fare.

      Questo è, salvo (molto) sorprendenti performance di questa rosa, con questo allenatore, alla ripresa del campionato….

  3. Stiamo cedendo quelli sbagliati….. ci sono altre sole da dare via. Inoltre, per Frattesi mi sembra che ci stiamo dando da fare un po troppo, Frattesi è un giocatore normale che il Sassuolo vuol farci pagare un po troppo, se ci lavori bene sia Volpato che Zalewski possono ricoprire quella zona di campo all’occorrenza, solo se si vuole giocare a calcio a metà campo naturalmente, se poi servono figurine per farsi scavalcare dai lanci lunghi e sperare bene…., beh.. andrebbe bene anche uno alla Andrade o alla Tomic….
    Forza Roma.

  4. Mi domando e dico , sta MAFIA quando finirà nel calcio?
    PERCHE ‘noi non possiamo prendere Frattesi come ha fatto la Juve con Locatelli ,propri o con il Sassuolo?
    Prestito biennale e prima rata a partire da giugno 2023…
    PERCHE ‘nessun giornalista e/o opionista batte su sto tasto?
    Basterebbe pubblicarlo in prima pagina, mettendo spalle al muro Carnevali o chi per lui…
    Un titolone cosi
    Roma -Frattesi alla Locatelli. .
    La Roma vuole il giocatore …ma alle stesse condizioni del passaggio di Locatelli alla juve…
    Ma mi rendo conto che forse sono troppo fesso, troppo fregnone come si dice a Roma…o forse il fregnone non sono io….ma a chi crede che sia tutto regolare. ..
    E di oggi la notizia degli attacchi di NICCHI a Trentalange sul caso D’Onofrio. ..volano gli stracci ma a parte trafiletti piccoli piccoli. La stampa tutta da finta di niente. Non sia mai che esce fuori che D’Onofrio pilotava pure gli arbitraggi….

    • Sulla MAFIA c’è e ti do ragione. Per quanto riguarda il Sassuolo credo, che a meno di illegalità, essendo una società privata può vendere a chi vuole alle sue condizioni.

    • Ma il fregnone a Napoli non è invece un “bonazzo” clamoroso? 😄

      Tornando al Sassuolo, chissà perché vuole favorire i gobbi, quando ormai da anni è con i nostri giovani che va avanti alla grande (mentre di formazione gobba gli è rimasto il solo Berardi, credo).
      Sarebbe veramente da andarci a fondo, anche se credo anch’io che possano decidere loro le condizioni della compravendita (in accordo con gli acquirenti, ovviamente). Ma Pinto avrà provato a chiedere il prestito? O forse è perché il prestito biennale neanche si può fare più, e quello annuale chissà perché viene scartato, non sappiamo se dal Sassuolo o pure dalla Roma. Magari anche per una questione di limite numerico ai prestiti che si possono fare: può darsi che Pinto preferisse tenersi le caselle libere per altri giocatori che preferiva o utilizzare i prestiti per liberarsi delle “zavorre”, che è sempre difficile vendere e finisce spesso per dare in prestito.

  5. Certo che semo strani! Ci lamentiamo che abbiamo uno scouting scarso e che non riusciamo a trovare giovani giocatori di valore e poi diamo via i nostri per riprendere uno dei nostri giovani che abbiamo dato via qualche anno fa. Per prendere i campioni, come dice qualcuno, ci vogliono tanti quattrini. Il presidente ce li ha e magari un po’ ne spenderebbe anche ma non lo può fare per le disastrate condizioni in cui ha trovato i bilanci della Roma che gli hanno lasciato i precedenti amministratori. E allora? Allora c’è poco da fare ed è inutile aspettarsi acquisti mirabolanti o prendersela con Pinto. Le chiacchiere stanno a zero. Soldi non ne possiamo spendere, giovani da provare e lanciare ne abbiamo già abbastanza nel nostro vivaio. Mou forse non sarà l’allenatore più adatto ad allevare giovani talenti ma bisogna che si adatti o ci saluti. Con questa proprietà potremo fare grandi cose quando quando saremo usciti dal tunnel impostoci dal far play e avremo uno stadio di proprietà. Credo che i tempi per avere una grande squadra, sempre che ce la facciano fare, saranno quelli dettati dagli sviluppi di quanto indicato sopra. Occorre pertanto munirsi di santa pazienza noi tifosi, Mourinho e tutti quelli che criticano Pinto, Mou e la squadra e che forse tanto tifosi non sono. Se vogliono una squadra che vinca subito e alla grande cambino squadra da tifare. Noi romanisti abbiamo spesso, anzi quasi sempre, sofferto per questa squadra ma quelle poche gioie che ci ha dato le abbiamo godute più intensamente di qualsiasi altro tifo e allora non ci resta che avere pazienza e aspettare senza mollare perché la Roma è una fede e non si discute (mai) si ama (sempre).

    • discorso di una maturità commovente,
      complimenti,
      quindi mi aspetto una manica di isterici e darti contro 🙂

    • Il tuo discorso non fa una piega, ma sottolinea come evidentemente Mou sia arrivato a Roma troppo presto, non potendo allestire una squadra davvero competitiva che uno come lui possa far rendere al massimo. Il FPF è una palla al piede da cui non ti liberi, senza campioni in CL non ci vai, plusvalenze non ne puoi fare perchè non abbiamo giocatori con cui alzare soldi veri, e con i rinnovi folli fatti fino ad oggi è ancora più difficile fare mercato in uscita. La pazienza non ci difetta, ma è ovvio che se prendi l’allenatore più titolato al mondo, qualche aspettativa la crei…o dobbiamo accontentarci dei sesti/settimi posti come quando ci allenava Fonseca? oltretutto siamo al terzo anno di Friedkin e a uno e mezzo di Mou, quindi non è che si parla senza avere qualche dato a disposizione. Questo è un forum dove ci si confronta, non un posto dove scrivere Forza Roma e battere le mani, e penso che le vicende degli ultimi 3 mesi di argomenti controversi ne abbiano dati diversi…l’amore non è mai in discussione, ma lo è tutto il resto che non quadra, anche se poi restano chiacchiere da bar…

  6. Frattesi per il Sassuolo ha un valore fuori mercato. Se per Pinto comke leggo è il miglior centrocampista della serie A allora ci capisce poco di calcio. frattesi è un buon giocatore e alla Roma può fare comodo ma Bove e soprattutto Volpato vanno dati solo in prestito. Kumbulla e Shomourodov va bene venderli anche se visto l’utilizzo di Mourinho che non coinvolge nel progetto chi non va bene a lui, si tratta di svenderli come sarà per Karsdorp.

  7. ,Certo,
    dai via Kumbulla (a quanto che ha giocato 8 partite in 2 anni???),
    e poi ancora prima di Frattesi devi prendere un altro difensore,
    anzi due visto che manca sempre il mancino….

    se facessero gli articoli con un pallottoliere verrebbero meglio.

  8. Partiamo dal pressuposto che un giocatore come Frattesi non ci serve, perché non è quello che ci fa fare il salto di qualità. Penso che il gioco non valga la candela, rischiando di prendere un centrocampista che faticherà nella Roma.
    Poi sacrificare Bove e Volpato per un giocatore mediocre come Frattesi, bisogna essere proprio dei “geni” per fare questa operazione. Mi chiedo veramente se chi gestisce il mercato della Roma sia consapevole di non essere all’altezza e di muoversi con tanta ignoranza.
    Bove e Volpato vanno gestiti e tutelati, possono essere dei giocatori importanti per il futuro.
    Volpato più di Bove.
    Le cifre che chiede il Sassuolo per sto mezzo giocatori sono fuori da ogni logica umana.
    Pinto cambia mestiere.

  9. Quindi mi state dicendo che il Qatar con guardiola in panchina l’avrebbe vinta ieri…
    L’allenatore ti può migliorare ma non può fare miracoli, vedi Ancelotti con Napoli ed Everton sicuramente può tirare fuori il massimo. E credo che Mourinho vincendo la coppa l’anno scorso ha fatto qualcosa di immenso che ancora molti non hanno capito. Con Fonseca a Leicester ci avrebbero gonfiato come zampogne.
    Avessimo avuto Mourinho a Manchester non avremmo preso 5 gol in un tempo in una partita decisiva.

    • un discorso con troppi “se”…una cosa condivido però: Mourinho vincendo la coppa l’anno scorso ha fatto qualcosa di immenso. Il problema è, appunto, nel fatto che era l’anno scorso…mo’ che famo? ci riguardiamo la finale di Tirana per tutto l’anno, oppure iniziamo a capire cosa si può fare per raddrizzare una stagione iniziata ben al di sotto delle aspettative di tutti? mouriniani compresi immagino, perchè teoricamente uno spera in un miglioramento costante, non in un exploit e poi una evidente regressione, e che oggi la squadra sia enormemente regredita credo sia un fatto incontestabile

    • L’Ajax dei quarti di EL valeva meno del Leicester? Non credo, eppure non ci hanno “gonfiato come zampogne”.
      Dall’altro lato, mi sarebbe piaciuto vedere Mourinho perdere nel giro di pochi minuti Veretout, Spinazzola e Pau Lopez, e giocarsela con Mirante, B. Peres e Villar, oltre al già titolare Diawara, a Manchester. Fatte le dovute proporzioni, ne ha incassati sei dal Bodo.
      Però sicuramente a fine partita avrebbe pianto come un bambino sugli infortuni, sulla rosa scarsa, su un rigore quanto meno dubbio e generoso a favore del Manchester, e tutti a battere le mani e a reclamare “i gambioni”…

    • Riscrivo in breve il commento perché non approvato 😤😣
      La Roma di mourinho ha preso 4 sveglie a Udine, dico Udine. Col manchester ne avrebbe prese 7 se non 14! mourinho è bollito come tanti altri. Si vende bene ma cerca sempre alibi. È tempo di prender un allenatore diverso.

  10. Ero convinto che Mourinho,Dybala,Matic e Gini li avesse portati Pinto alla Roma. E’ lui che ha rattato , non Mourinho). Che tante zavorre le abbia ” smaltite ” Pinto. Se lui deve cambiare messtiere, ce ne sarebbero altri che dovrebbero farlo prima di lui…Ci si dimentica che in Portogallo era abituato a lavorare in un’altra maniera,acquistando solo giocatori giovani di prospettiva. Ha dovuto praticamente rivoluzionare il suo modus operandi. Poi gli errori può averli fatti anche lui,ma ditemi chi non li fa…Prima di attaccarlo in continuazione,sarebbe il caso di meditare un po’.

  11. questi poveri giornalai aricominciano visto che di notizie ne sanno poche con i “dovrebbe” o “potrebbe” che in pratica vuol dire che state sprecando solo tanto inchiostro e carta come al solito e stiamo solo al 21 di Novembre, pensate fino a Gennaio quanti “dovrebbe ” dobbiamo ancora sopportarci, la grande stampa Romana. Forza Roma

  12. FRANCESCO si e’ facile coi campioni.Ma dovresti chiedere a chi lo ha preso e perche’. E poi scusa. Ma ancelotti e Guardiola come hanno vinto? Con kumbulla ed eldor?

  13. Frattesi non e’ un giocatore ‘normale’ .. e’ un giocatore che assomiglia a Barella .. corre, lotta, si inserisce, tira, segna .. un motorino un diesel veloce .. il problema N. 1 del Centrocampo della Roma e’ che Mourinho si aspetta dai due esterni bassi e da un Pellegrini alto, una partecipazione continua e fattiva al lavoro di centrocampo .. interdire e proteggere la difesa .. costruire e lanciare le punte e inserirsi ed arrivare a concludere .. per fare queste cosette ci voglio almeno 4 centrocampisti e con caratteristiche adeguate .. Karsdorp o Celik esterno basso non aiutano e nemmeno un Vina o uno Spinazzola in non ancora ottimali condizioni fisiche .. in pi’ Zaniolo gioca troppo avanti e non ha un campo lungo davanti a se .. e Abraham o Belotti , anche loro come Zaniolo, non sembrano nelle migliori condizioni atletiche .. io vedo benissimo Frattesi alla Roma e un Aouar + Matic e Wijnaldum , con Camara’ e Pellegrini e Cristante a completare il pacchetto .. davanti Solbakken spero avra’ anche lui il campo lungo che a suo tempo , contro di noi, mi impressiono’ per velocita’ , forza fisica e facilita’ di fare gol ..

  14. Kumbulla da quello che ho compreso da qualche amico mio, appena arrivato mostrava degli enormi limiti fin dal primo allenamento ed era incapace di fare una diagonale poi. Viste le cifre alte spese hanno provato tramite specifici allenamenti a migliorarlo, sperando di poterlo lanciare ma è stato un acquisto sbagliatissimo, anche più di Shomu (che come ho scritto in passato penso sia stato un acquisto concordato 1 anno prima con il Genoa per riciclare del denaro, e si sa che il Genoa è sempre stata la lavatrice delle strisciate del Nord, vendendo ed acquistando calciatori a prezzi gonfiati proprio per aiutare a sistemare bilanci ma anche altro).
    Frattesi tutti questi soldi più dare via Volpato e qualsiasi altro tra Bove, Faticanti, ma anche un Darboe, non ne vale la pena e non sarà il giocatore capace di cambiare le sorti od innalzare di brutto il nostro di livello di gioco. A noi serve questo benedetto “regista” a centrocampo ed il mio “no” per Frattesi e semplicemente dettato in primis perché lui non lo è (oltre alle condizioni economiche gonfiare). È un buon giocatore ma non risolverebbe il nostro più grosso problema, quindi auspico che si possa prendere al più presto questo “regista” e per la pace di procuratori ed intermediari, che non ne hanno uno buono da proporci, fare una vera operazione di scouting ed ingaggiarne uno anche fuori dai nostri giri di amici/contatti. Per raddrizzare questa annata ci servono calciatori essenziali, in primis il difensore mancino di piede buono e di lanciare la palla avanti con precisione per farci passare alla difesa a 4, il regista di centrocampo di quantità/qualità che dia luce e disegni linee di passaggi e trame di gioco di cui abbiamo un dannato bisogno, poi tutto il resto francamente può venire dopo ma abbiamo urgenza di risolvere queste due enormi lacune.

    • io mi chiedo e nn ci dormo la notte x come si sia potuto spendere una tale cifra x KUMB..roba da manicomio..come un dialogo fra un topo e un’elefante proprio..eh eh eh..

    • Beh, dai, non credo che Pinto possa essersi prestato a un giochetto così sporco, deciso poi eventualmente da chi c’era prima di lui l’anno precedente. Credo che sia stato preso per essere il secondo di Dzeko che avrebbe dovuto crescere fino a poter diventare il suo secondo, salvo poi ritrovarsi con i conti saltati quando all’improvviso il bosniaco ha voluto andarsene. Ecco che Eldor non poteva essere il primo perché ritenuto non ancora pronto e hanno preso di corsa Abraham. Facile poi dire che Shomu non avrebbe dovuto essere preso. Adesso lo hai e lo utilizzi… almeno io avrei ragionato così. L’uzbeko a parer mio aveva iniziato benissimo, e poi si è visto crollare il mondo addosso quando ha visto prendere Abraham che non gli ha fatto più vedere il campo: come dire “tu non sei buono”. Ogni volta che ha potuto scendere in campo lo avrà fatto con l’ansia da prestazione addosso. Quest’anno poi hanno preso Belotti, come una ulteriore bocciatura, anche se il suo il ragazzo ogni volta l’ha fatto, impegnandosi e segnando anche gol importanti. Abraham sta andando malissimo, come se soffrisse la pressione (!) di Belotti, il quale pure lui non scherza in quanto a rendimento.
      Quello che io proprio non capisco è proprio l’acquisto di Kumbulla, fatto quando non avevamo ancora un direttore sportivo. Hanno pensato che fosse un acquisto mirato per il futuro? In ogni caso è stato pagato troppo. Prendere e strapagare un giocatore dal Verona, dove sembrava forte ma giocava marcando ad uomo, non credo abbia avuto un gran senso. Chissà se Fienga almeno ha chiesto un parere a Fonseca. È lì che vedrei qualcosa di strano. Io nei panni dei Friedkin avrei aspettato di scegliere il direttore sportivo, cui avrei fatto scegliere il nuovo allenatore, e solo allora, d’accordo con lui, avrebbe avuto senso che si scegliesse il nuovo difensore centrale, a costo di lanciare un giovane della primavera. A meno che Fonseca stesso non avesse chiesto un rinforzo, ma credo che si sarebbe fatto scegliere uno abituato a giocare a zona e a quattro…
      Fienga è stato bravo nel prendere Mayoral, anche se poi Mourinho non lo ha visto proprio. Ma lui non poteva saperlo, e visto poi che era un prestito, a parte il dispiacere del giovane spagnolo che non meritava di essere trattato così, la cosa si è risolta bene perché era un prestito e non ci abbiamo perso niente dal punto di vista economico. Quindi alla fine penso che abbia agito in buona fede anche con Kumbulla, pensando di prendere un prospetto valido per il futuro. D’altra parte al Verona sembrava forte davvero.

    • Pinto qui non c’entra niente, se è stato tutto già firmato da chi lo ha preceduto, non si può fare altro che chiudere l’affare. Tutto qui, queste cose sono molto comuni con il sistema dei Direttore Sportivi italiani.
      Volete affari più limpidi e che arrivino i calciatori “necessari”?
      Si può fare ma devi andarli a prendere dall’estero fuori dal sistema calcio italiano e lavorando con “vero scouting” dove identifichi i giocatori adatti e non vai a prendere soltanto da quelli proposti perché in rappresentanza dai vari procuratori o intermediari che ronzano attorno al club.

  15. Kumbulla da quello che ho capito è stato definito molto prima con tutto già firmato da tempo. Guardate che una buona parte degli acquisti vengono chiusi quasi sempre almeno 6 mesi prima ma anche 1 anno prima perché devono nel frattempo incastrarsi anche altri ingranaggi oltre che nel caso della squadra che cede, non vanno a ricercare un sostituto “last minute” ma vogliono avere il tempo di valutare eventuali giocatori da ingaggiare con i giusti tempi. Il calcio funziona così e spesso un calciatore ingaggiato a Gennaio è un affare rimandato non chiuso in tempo la scorsa estate. Quando è tutto firmato con dei precontratti che sono vincolanti, tirarsi fuori dall’affare è molto difficile, quindi si chiude. Un problema grande in Italia è che il Direttore Sportivo ha la delega di firma e se firma un accordo, anche se il Presidente, patron, amministratore delegato, direttore generale, ecc. sono in disaccordo, l’affare lo si deve chiudere per forza. Spesso un Direttore Sportivo italiano quando sta per lasciare una carica, mica lascia il terreno facile per chi viene dopo e può definire degli affari per l’anno dopo ma anche firmare diversi mandati vincolanti con procuratori ed intermediari suoi amici, dando a questi ultimi la possibilità di optare loro chi portarti in squadra la sessione di mercato successiva, anche se il precedente direttore sportivo non è più in carica.
    Il Genoa per poter effettuare i loro magheggi ed operazioni farlocche, le escogitano più o meno con 1 anno di anticipo e le operazioni al limite che fanno in meno tempo, sono l’ingaggio a cifre “gonfiate” di diversi Primavera delle strisciate dove prenderanno una commissione per il lavoro svolto atto ad aiutare a sistemare i bilanci di diversi club. Il Genoa è stato per molto anni e lo è tutt’ora la “lavatrice” per riciclare soldi dei club di Serie A e si fanno pagare bene per farlo. Ogni operazione con il Genoa è sempre sospetta e le modalità di Shomu con pagamenti molto dilazionati, sembra una operazione stile Genoa “recycle” con una valutazione gonfiata ad arte. Perché l’operazione è proprio con il Genoa e per le condizioni chiuse, potremmo in effetti aver pagato Shomu forse anche €5-6M con il resto da riciclare e questo chiuso come affare prima della cessione ai Friedkin. Il Genoa per queste operazioni non le fa last minute, le fa con i dovuti tempi e se si indagasse sull’intera operazione, io non sarei sorpreso che risultasse un affare farlocco chiusa prima dal bostoniano compiacente dell’affare.

  16. Ragazzi, ad oggi la ROMA di FRIEDKIN ha ceduto solo chi ha VOLUTO cedere (al netto di MYKY che non ha rinnovato lui…).
    Cosa vi rende così sicuri che la prossima sessione si metteranno a 90 gradi modello James Pallotta e MONCHI (se cedo Alisson in porta mi metto io?).
    Questa storia delle plusvalenze (cessione dei loro migliori) per prender qualcuno la scrivono da anni, e toppano regolarmente.
    A gennaio si incomincia?…

  17. Lo riscrivo: BOVE E VOLPATO giloielli, frattesi uno che finora non ha incantato indegno di esszere paragonato a loro. Gli altri possono partire. Mi aspettto meraviglie se arr

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome