La Roma fa sul serio

78
3793

AS ROMA NEWSLa Roma c’è. E fa sul serio. L’inizio di questo 2023 è sfavillante sotto il profilo dei risultati, ancora non esaltante per le prestazioni, ma qualche progresso si comincia a vedere anche dal punto di vista del gioco e della fluidità della manovra.

D’altronde era ormai chiaro a (quasi) tutti che la differenza la fanno i calciatori, e che c’è una Roma con Dybala in campo e una senza. Il ritorno a pieno regime di Paulo sta dando un’identità diversa alla squadra, che ha nell’argentino il grande leader tecnico: ieri la Joya ha incantato con un assist e mezzo e tante giocate da applausi.

Iconica quella su Reca nella ripresa, dove il difensore dello Spezia, frastornato dai continui dribbling dell’argentino, ha finito per stenderlo e prendersi il giallo, andando poi a complimentarsi con il giallorosso. Superiorità assoluta. E se poi ricomincia a girare anche Abraham, lì davanti le cose cambiano radicalmente.

Ieri altra prova maiuscola dell’inglese, tornato finalmente ai livelli dello scorso anno: sponde, giocate per la squadra, e un gol da grande centravanti che potrebbe certificare uno “switch” definitivo di Tammy. Un particolare non da poco per una squadra che ha bisogno come il pane di gente che sappia fare gol.

E lo Spezia? Non pervenuto. Troppe le assenze (alle quali si è aggiunta anche quella di Holm a partita in corso), troppa la superiorità degli avversari. I liguri hanno cercato di creare tanta densità in mezzo al campo per provare a imbrigliare Dybala e compagni, ma il piano gara è durato una mezzora, poi la Roma ha cominciato ad alzare i giri e il gol è arrivato prima dell’intervallo.

A segnarlo, non a caso, l’uomo che sostituiva il riottoso Zaniolo: il sempreverde Stephan El Shaarawy, un giocatore che non fa mai bizze facendosi trovare pronto nel momento del bisogno. Col Faraone in campo nel suo ruolo preferito la fluidità offensiva ne ha giovato. Nella ripresa poi il fantastico gol di Abraham, che ha trovato motivazioni nella coppia con Dybala, ha chiuso i giochi.

La Roma, padrona del campo, ha tenuto il controllo del pallone sfiorando anche la terza rete. Serata tranquilla invece per Rui Patricio, coperto da una difesa attentissima e da un centrocampo sempre pronto a fare scudo al limite dell’area, impedendo ai timidi attaccanti dello Spezia di impensierire il portoghese.

La classifica ora si fa interessante: terzo posto momentaneo in compagnia dell’Inter, che oggi però affronterà l’Empoli in casa, e meno uno dal Milan (che domani sfiderà la Lazio all’Olimpico) secondo in classifica. Il messaggio della Roma è chiaro: il gruppo è unito nonostante i capricci di qualcuno. Ora però arriva l’Everest da scalare: domenica c’è l’imbattibile Napoli al Maradona. Che però deve guardarsi da una Roma in crescita.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteSpezia-Roma 0-2, i voti dei quotidiani
Articolo successivoZaniolo, oggi nuovi contatti con il Tottenham. E il Milan aspetta gli ultimi giorni di mercato…

78 Commenti

    • DIO VOLESSE! Ma credo che il filone inchieste andrà verso Napoli… Con Osimeh, sarà coinvolta la famiglia DL….💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • Solide realtà ex Sogni di Latta , il filone plusvalenze è chiuso,tutti assolti e condannata la Juve.
      è rimasto ancora i contratti farlocchi juve , falso in bilancio della juve e la sceneggiata suarez sempre juve .

  1. Buongiorno, devo riconoscere che sta uscendo il lavoro di Mourinho. Togliendo la partita di ieri, è lampante che la Roma piaccia o no abbia una sua dimensione ben precisa. Formata e confermata. È solida, cinica, compatta e concentrata, efficace pur non rubando l’occhio. È soltanto merito di José. Io che ho criticato più volte il suo operato mi redimo e lodo la sua mano. I calciatori in rosa sono cresciuti in convinzione e concentrazione. Posso dire che il risultato paga e sono soddisfatto.

    • MOU va capito, ma rendiamoci conto che ha la bacheca piena, un motivo ci sarà… Non solo, vi eravate dimenticati che a maggio…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • Sono d’accordo, ma non mi allargherei a scrivere “La Roma c’è e fa sul serio”.
      È una Roma che sta facendo il suo, più o meno come prima. Oggi c’era Dybala e qualche assenza nello Spezia, bisognava vincere senza patemi, l’abbiamo fatto e ok, ma siamo sempre tutti nel gruppone, aspetterei qualche altra giornata per parlare. Che ne abbiamo viste fin troppe, fanno tre partite giuste e poi si sgonfiano.
      Ieri bene, adesso c’è il Napoli, stiamo ad un punto che ogni partita steccata scali di due, tre posizioni.

    • Concordo con la saggezza di Idi. Io ieri non ho visto nulla di particolare nella Roma, se non le solite e risapute caratteristiche di stare sempre dentro la partita e di una certa solidità difensiva. Tutto il resto dipende magnificamente, ma altrettanto pericolosamente, dal genio di Dybala.
      La Roma ieri ha affrontato uno Spezia privo dei suoi due uomini migliori, Nzola infortunato e Kiwior appena ceduto all’Arsenal. Abbiamo approfittato, come una squadra di rango deve saper fare, di due distrazioni gravi in fase difensiva e abbiamo capitalizzato bene.
      Ma non ricordo onestamente parate del loro portiere, se non su un tiro abbastanza telefonato di ElSha.
      Loro davanti, coi mediocri nanetti Agudelo e Verde, ci hanno fatto invece il solletico.
      A Napoli affronteremo ben altri pericoli sul fronte difensivo e probabilmente non ci saranno regali tali da mandarci in porta con due passaggi.
      Questo turno ci è favorevole, ma nel prossimo saranno gli avversari ad avere sulla carta scontri abbastanza agevoli. Per cui, tanta calma e testa bassa.

    • Dove sta Josè … tu sempre sminuendo quello che fa la Roma , che ieri ha fatto una prestazione esemplare contro una squadra ostica che la settimana scorsa è andata a vincere a Torino.
      Ieri Rui Patrizio era con la pipa in bocca per 95 minuti e loro arroccati in difesa tutta la partita.
      Gli mancava Nzola e Kiwior ? beh , allora a noi mancava Pellegrini Zaniolo Wjinaldum e Karsdorp.

    • Pasqui’, ma non avevi minacciato di migrare su altri lidi dove godere della compagnia di “veri fratelli romanisti”? Cosa ti trattiene?

    • Dove sta Josè crocifissore … sta a me decidere quel che c’è da fare , al momento ti porgo i fazzoletti.

    • Se non ricordi parate del loro portiere è perché Zalewski a un certo punto se l’è presa con un povero cristiano in tribuna e ha tentato di decapitarlo più volte col pallone. Non facciamo passare la mancanza di precisione per mancanza di tiri

    • La descrizione della partita di uno di questi me l’ha fatta uguale uguale un laziale, tana.

  2. la Roma ha una solidità di base. prima non prenderle poi ripartire. la squadra rischia pochissimo e ora anche le ripartenze sembrano essere più fluide, a vantaggio di Abraham.
    basta con la storia del gioco. questi siamo e non siamo diversi da altre squadre in Italia e all’estero.
    chi vuole il bel gioco se ne faccia una ragione, anche se di bel gioco e allenatori fenomeni, in Italia, non ne vedo, Napoli a parte, ma con un tasso tecnico superiore.

  3. La roma con Dybala riesce a collegare centrocampo con attacco. Tolto lui non ci riesce nessuno. Nè Cristante, che va molto meglio in fase difensiva, nè Matic e nè Pellegrini. Se non altro Cristante e Matic fanno molto filtro Pellegrini manco quello. Tentare di risolvere sugli esterni non funziona se è l’unica opzione. Qualcuno potrebbe dire che si è giocato bene senza Zanilo, ma sotto sotto sappiamo bene che la vera differenza è stata tenere fuori Pellegrini, che già normalmente è un problema, quando poi non è al 100% diventa un disastro. In realtà la difesa della roma è solida, l’attacco chi metti metti, se arrivano palloni il suo lo fa. Il problema è il centrocampo che se gioca bene la fase difensiva non è altrettanto brava nella fase offensiva. Senza Dybala la roma è sterile, con Pellegrini non solo è sterile, ma anche insicura in fase di non possesso.

    • Sotto sotto lo sai tu. Per me stai dicendo un’eresia, Pellegrini trequartista accorda benissimo centrocampo e attacco. Possiamo dire di non aver visto questo livello nella prima parte di stagione da nessuno?

    • Sonni con tutto il bene che ti voglio anche Dybala è un treqartista ma la differenza la vedi. Poi anche tenere Pellegrini in campo in coppia con Dybala ma non hai l’aggressività di Zaniolo o il Faraone. Questi se hanno l’occasione, cioè se arrivano palloni, in porta li buttano e sanno anche saltare l’uomo. Pellegrini ne salta l’uomo e ne ha capacità realizzativa di questi.

      Poi fai tu.

    • Secondo me dici uno sproposito, lo scorso anno senza Dybala Pellegrini faceva il trequartista e si inseriva e creava gioco. Pellegrini è un tal problema che Mou lo mette sempre, anche a mezzo servizio, come fa solo con Dybala… Poi se Pellegrini (uno dei giocatori che fa più km in serie A) non sta bene e goca così così comunque per Mou gioca meglio che i possibili sostituti.
      Pellegrini non è certo un problema dato l’enorma lavoro di copertura e pressione che fa (dati OPTA non impressioni!), semmai lo è il fatto che non hai cambi validi sugli esterni, il ruolo che pesa di più fisicamente. Ieri si è vista la differenza nell’avere Zalewski con davanti ElSha, questo ha permesso a Zalewski di poter avanzare coperto da Elsha e a Elsha di operare tranquillamente coperto da Zalewski. Il problema è che così non hai un cambio valido, stessa cosa dicasi per l’altra fascia senza Karldorp. Speriamo almeno che prima o poi Spinazzola trovi una condizione accettabile anche se non dovesse mai ritornare ai livelli massimi, almeno che torni a un livello “affidabile” nelle rotazioni.

    • Semmai I problemi di Pellegrini sorgono nei due di centrocampo ma uno senza capacità realizzativa non fa 10 gol e 10 assist

  4. Ottima Roma ieri che con quel trio davanti ha dato spettacolo. Giocatori tecnici che sanno giocare insieme, scambiarsi posizione e scattare in profondità.
    Il gioco dietro è sempre poco fluido ma quando la palla arriva li è un bel vedere.
    Purtroppo contro il Napoli non vedremo quella squadra perché a causa della squalifica di Celik elsherawy tornerà a fare il quinto esterno, con Zalewsky dall’altra fascia.
    Però perché non provare Spinazzola a dx (a prendere Mario rui) e lasciare Zalewsky nel loro ruolo (a sfidare Di lorenzo) con elsherawy avanti?

    • ma se stavi scrivendo poemi di pistolate contro la Roma sul forum durante la partita … hai visto le highlights o qualcuno te l’ha raccontata ?🤔

    • @SorPasquino
      sono contento per come Mourinho stia facendo giocare meglio la squadra da inizio anno (ho il ricordo ancora della brutta partita contro il Torino in casa dello scorso anno).
      Non sono contento di quello fatto da Pinto in questi anni per migliorare la squadra e non lo ritengo un DG adatto a portare la Roma ai vertici del campionato.
      Sono due profili del tutto differenti.
      Comunque se passi all’Olimpico la domenica ti offro un caffè così ne parliamo di persona.
      Buona giornata

    • Asterix non siamo compatibili nemmeno per il caffè , sono intollerante all’olimpico quando non gioca la Roma , e soprattutto intollerante all’odore dei latticini e derivati.

    • Asterix, non sono d’accordo soltanto con le tue parole su Pinto. Quest’anno, a bocce ferme, serviva piazzare svariati ex calciatori messi fuori rosa e mi sembra abbia fatto un miracolo quasi completo. Serviva un esterno che si alternasse con Karsdorp ed ha preso Celik, a centrocampo serviva un mix mastino/regista ed ha preso Matic, sempre a centrocampo serviva uno che desse qualità strappi e gol ed ha preso Wijnaldum, uno che desse il cambio ad Abraham ed ha preso Belotti. In più CILIEGIONA sulla torta Dybala. Non dimenticando che si è parlato tutta l’estate che sarebbe andato via Zaniolo (e nessuno in quel momento voleva ciò), Zaniolo è rimasto. Ripeto, questo a bocce ferme…poi se succede quello che succede con Karsdorp, Zaniolo, Gini, Belotti e ci aggiungo Pellegrini non in forma come la scorsa stagione, ecc…allora vabbè!!! Se tutto fosse andato secondo programmi avremmo avuto un signor centrocampo ed un attacco stellare…e chissà quanti punti…poi lo so da solo, con i se e con i ma…DAJE ROMA DAJEEEE

    • @sor Pasquino
      Hai ragione.. Sono intollerante anche io ad incontrare persone che parlano di cancro in una discussione calcistica..
      @madryx
      Ho ascoltato le tue osservazioni e ti vorrei spiegare meglio le mie.
      Pinto non ha preso Xhaka il primo anno perché i soldi gli servivano per Vina e Shomorudov.
      Risultato: Mou ha dovuto trovare Zalewsky e Felix prima e poi Zaniolo per coprire i suoi errori.
      Poi ha sempre cercato di coprire le sue toppe con contratti temporanei (Oliveira, Matic, Camara) e con 1 anno di ritardo arriva a Celik (che poi è da valutare se tecnicamente è molto superiore a Kasdrop..) .
      Con Dybala è stato bravo a dargli l’occasione del rilancio per i mondiali ed a sfruttare la legge impatriati ma è stato Mou a convincerlo.
      Gini c’è stata sfiga ma qualche dubbio sull’affidabilita del giocatore forse nell’ambiente c’era anche prima..
      Tralascio la politica di rinnovi elevati dati a giocatori di dubbia qualità, mentre fa la faccia dura con quelli di maggiore valore Miky e Smalling.. Per coerenza dovrebbe usare il pugno duro con tutti.
      Manca in sostanza un progetto tecnico che detti la linea del mercato perché è evidente che Mou non ce la fa a gestire la squadra, i rapporti con la stampa e curare pure la campagna acquisti.
      Per questo serve un DS che faccia da unione tra Pinto e Mou.

  5. Ieri più che difesa e centrocampo avevamo una Rocca medievale fortificata e inscalfibile.impressionante come in certe occasioni abbiamo quintuplicato l’avversario in mezzo secondo annullando ogni spazio possibile di giocata e ripartenza. Una compattezza schiacciante. E che gusto con i 3 davanti a verticalizzare di prima e ripartire.

    Zaniolo in forma faceva i solchi nel campo, ridicolizzava gli avversari. Alle normali difficoltà del post infortuni si è aggiunta una naturale e spiccata stupidità del ragazzo. Che la Roma giochi meglio senza lo zaniolo dell’ultimo anno è evidente. Non abbiamo bisogno dei suoi atteggiamenti né fuori né dentro il campo. Dybala crea armonia, lui doveva essere la scheggia impazzita all’interno della compatta rocca fortificata, in grado di smantellare le difese più ostili.
    Per me potrebbe ancora diventarlo, ma non a Roma, non in Italia. uno dei motivi per cui vuole emigrare è la terra bruciata che si è fatto intorno con atteggiamenti ridicoli, con gli avversari, con gli arbitri, con gli allenatori e ora anche con i suoi stessi tifosi. A solo 24 anni e già deve ricominciare da capo

  6. Con Dybala in campo per fortuna è tutta un’altra cosa, Abraham poi sembra essere uscito finalmente dal letargo autunnale, insomma che ci sia stato un netto miglioramento al rientro dalla sosta mondiale è innegabile, ma è anche vero che finora abbiamo giocato contro Bologna, Fiorentina, (in 10) Spezia con moltissime assenze, e col Milan giocato male per 80 minuti. Quindi è bene gioire per le vittorie e la classifica (provvisoria) ma non bisogna lasciarsi andare ai facili entusiasmi, perchè per andare in Champions dovremo scontrarci soprattutto con le prime, a partire da domenica col Napoli.

  7. Finalmente una buona Roma, pur contro un avversario modesto, ma è un segnale incoraggiante. Curioso, ma neanche tanto, che le assenze di Zaniolo e Pellegrini siano coincise con una prestazione più fluida sia in difesa che in attacco… Spero che ora che le partite contano il doppio, si lascino da parte i nomi, in favore di un migliore equilibrio di squadra…

    • in altri tempi, anche con avversari così modesti, ‘ste partite non le portavi a casa. E no, non è casuale che la Roma sia andata meglio

    • ciao criPtico comunque tu generalmente sei tra quelli che vedono lo stesso bicchiere mezzo vuoto piuttosto che pieno a metà… 😊.
      Questione di carattere immagino.
      Io son tra quelli a cui piace pensare positivo, tipo che in questa seconda parte di stagione venga fuori una preparazione mirata a giocar sempre meglio (fisicamente), in questo post mondiale, come dicevo spesso davanti a certe gare proprio brutte in passato.
      Tipo con la SAMPDORIA, MOLTO più MODESTA allora dello SPEZIA , dove pur vincendo siamo stati INGUARDABILI come neanche nel 6 a 2 col BODO (ai norvegesi andò benissimo TUTTO).
      Con lo SPEZIA per la prima volta ho visto solo il 2T, quindi idea parziale, ma ho visto la ROMA giocar finalmente bene. Avversari facili davvero non ci sono, senza considerare il NAPOLI per ora generalmente ingiocabile.
      Però la ROMA é lì anche grazie a PELLEGRINI e ZANIOLO.
      Io non capirò mai le critiche a PELLEGRINI, capisco ora quelle a ZANIOLO, che personalmente ho SEMPRE difeso.
      Non cambio idea sugli aspetti tecnici sia chiaro, ZANIOLO resta giocatore importante, uno che in campo ha fatto il suo, del resto JOSÉ ci ha sempre puntato, pure mettendolo per me fuori ruolo, ma ora, per tanti motivi non c’è con la testa.
      Alla fine comunque penso che il 22 abbia, SENZA OFFESA ma NON ci ARRIVANO, una famiglia inadeguata alle spalle come certi che colpiti da improvviso benessere buttan via le improvvise fortune (avesse avuto una famiglia tipo Francesco TOTTI !).
      Purtroppo mancherà CELIK, un giocatore che sta dimostrando di essere per me molto forte, non dimentichiamo che è arrivato da poco, si sta ambientando in un mondo diverso.
      Sbaglia qualche passaggio sanguinoso (ma spesso fa passaggi, se notate, più complessi, quindi facili da sbagliare e verticalizza che il povero KARSDORP mai…), difende bene, entra nel campo con tanta personalità.
      Purtroppo, se complessivamente gli arbitri finora, quest’anno, pur non soffrendo MAI di “SUDDITANZA PSICOLOGICA” a favore nostro, e se avessimo avuto questi fischietti eravamo in UCL in carrozza già l’anno scorso, la prima ammonizione (col BOLOGNA) di CELIK é una invenzione totale. Le altre ci stanno tutte, fesso a prendersi l’ultima! poteva evitarla, sullo 0 a 2 a fine tempo!…
      resta che i gialli che ci danno altri non li prendono MAI (LOCATELLI ultimo ieri, CRISTANTE non finiva la gara…, e pure BREMER…) !
      ora senza ZEKI e KARSDORP, questo ZANIOLO che a dx annullo’, col turco e MANCINI sia KVARA che il loro laterale basso, pure ZALEWSKJ per me a dx é ripiego rispetto alla sx, SPINA non ne indovina UNA da prima EUROPEO… la FASCIA DESTRA nostra fa apparentemente tanta acqua nella partita peggiore…
      un punto a NAPOLI sarebbe oro.

    • caro Silvio, 48 anni di romanismo all’attivo, non possono farti vedere un bicchiere mezzo pieno manco quando il bicchiere straborda…sai che siamo cintura nera di sfiga e campioni del mondo a tagliarli le paxxe da soli, per cui io festeggio solo e quando si alza un trofeo al cielo, mai prima…ne ho viste troppe per esaltarmi facilmente e in anticipo

  8. Io ieri ho visto una squadra in salute.
    Negli ultimi 15’ lo Spezia ha provato a recuperare il risultato e in quel momento si è vista una squadra concentrata e soprattutto ho visto continui raddoppi sul loro portatore di palla il che fa ben sperare per la gara del Maradona dove la tenuta atletica sarà fondamentale per limitare la verve degli avversari.
    Inoltre la Roma mouriniana versione “in trasferta” sembra quella che riesce ad interpretare meglio le gare potendo giocare di rimessa, sfruttando la superiore velocità e capacità di fraseggio di Elsha con gli altri due attaccanti, rispetto all’ultimo Zaniolo o ad un Pellegrini infortunato a mezzo servizio.

  9. Se si va a Napoli a evitare di giocare aspettando il Napoli lasciando l’iniziativa del gioco, ci tritano
    Se invece c’è la giochiamo e li aggrediamo, con un Tammy in netta ripresa con Dybala ed Elsha li facciamo neri. Daje Romaaa

  10. solide;
    sul filone inchieste aspettiamo, perchè la.juvr ha creato un sistema e per quello sta pagando ma le plusvalenze false da sole non si fanno e non mi dire che quando l. pellegrini fu valutato 22 milioni per spinazzola (pre europeo) 30 milioni c’hai creduto anche solo per un istante.

    aspettiamo piuttosto che la legge faccia il suo corso in merito al falso in bilancio ecc, ma sui 15 punti pee plusvalenze ho la sensazione che qualcosa gli restituiscano in appello.

    ❤️🧡💛

    • non gli possono restituire niente . Possono fare ricorso solo al Coni , che non può entrare nel merito , può annullare o confermare la sentenza, ma non può né aumentare , ne togliere punti di penalizzazione.
      Detto questo, ci sta una cosa che tutti fanno finta di niente
      Stampa, società e tifosi juvermini tutti uniti a gridare allo scandalo, tutti uniti nel gridare di essere vittime.
      Tutti. A Roma??? embè a Roma vale la famosa frase: Ma non facciamo ridere i polli….
      A Roma nel malaugurato caso , ci fosse stata la nostra squadra coinvolta in questo schifo invece di fare come con la Juve, la avrebbero massacrata…
      Ma sì non facciamo ridere i polli… basta con i piagnistei..
      e quello che stanno facendo stampa, società e tifosi juventini cosa è???

  11. Mourinho è un colosso.
    È lui l’artefice di questo miracolo tecnico – tattico che sta realizzando nella Roma , con un gruppetto di fedelissimi che darebbero l’anima per il loro allenatore.
    Friedkin o Pinto o chi per loro dovrebbero fare una sola cosa, prolungare il contratto di Mourinho adesso senza aspettare l’ultimo anno. Senza Mourinho per la Roma significa tornare Rometta.

    • direi che gli ammutinamenti di Kardorsp e Zaniolo raccontano altro, ma finchè vogliamo continuare a dover avere, per forza, un totem da adorare, fate pure…tolto il Milan (in evidente difficoltà), le altre partite sono state contro squadre assolutamente modeste, quindi aspettiamo test più probanti prima di ricominciare a parlare di Fenomeni, che la strada da fare è ancora tanto lunga e non è il caso di incensare proprio nessuno…

    • Miracolo…miracolo sarebbe se avessimo noi i punti del Napoli, quello sì sarebbe o’ miracolo.
      Essere in corsa per la Champions mi pare fosse stato identificato dalla società quale obiettivo minimo della stagione. Quindi stiamo facendo il nostro, tutto qui.
      Piuttosto, farei un contratto a vita allo “stellone” di Mourinho, quello assolutamente sì.
      Il primo anno si vede fatto fuori l’unico avversario decisamente temibile dalla Conference; in questo si prende le eliminazioni di Milan e quella ancora più incredibile del Napoli dalla nostra parte del tabellone in Coppa Italia. E in più raccoglie anche la sacrosanta penalizzazione della Juve in campionato che agevola non di poco la corsa Champions.
      Qualcuno diceva che è meglio avere generali fortunati piuttosto che bravi, e poiché questo tizio era un genio ha probabilmente ragione…

    • Dove sta Josè … dire che la Roma è FORTUNATA dopo un girone di andata senza wjinaldum e dybala , con le beghe isteriche di karsdorp e zaniolo , con partite maledette come con l’atalanta dove il pallone non entrava manco se ce lo portavi con le mani , 15 legni colpiti …
      SEI DA PUNTURA IN FACCIA , hai l’onestà intellettuale di luciano moggi.

    • A comparoni rosiconi, la Roma ha giocato per 2 mesi senza un certo Dybala e per tutto il campionato Wijnaldum. Pertanto le attese d’inizio campionato devono essere riviste in rapporto agli eventi sfavorevoli che si sono registrati.
      È dura ammettere la propria incompetenza calcistica, ma vi tocca farlo. 😱👈

  12. Ivo il sodo, seguito ad avere i miei dubbi e a non amare Mourinho, però ti riconosco che il cinismo, calcistico, sembrerebbe stia pagando. Seguita a essere un po noiosa quando non ci sono i guizzi solitari.

  13. se la Roma fa sul serio lo vedremo a Napoli: vero che ieri è stata solida, brillante, ha vinto e convinto, ma ci siamo illusi troppe volte e per una volta vorremmo essere smentiti dai fatti. Ora la classifica si fa interessante e poco alla volta stanno rientrando tutti, forse dico un’eresia ma a Napoli bisogna provare a vincere, senza calare le braghe come abbiamo fatto altre volte.
    Loro sono nettamente superiori e bisogna avere rispetto, ma paura mai.
    Il fatto che dagli altri scontri diretti (derby a parte, ma sappiamo chi è il colpevole) siamo usciti indenni a me lascia ben sperare. Uscire da Napoli con almeno un punto vorrebbe dire che si, facciamo sul serio, ma per ora teniamo i piedi per terra e continuiamo così

  14. la Roma senza i due errori dello Spezia, ha fatto un tiro in porta, con ElSha al 20imo del primo tempo. tutto qua.
    io chiaramente sarei il laziale, perchè lo dico. e questa Roma sarebbe “la mentalità vincente”
    Gotti deriso nei commenti perchè dice “una partita da 0-0”. pagelle con 7 e 8 iagli attaccanti che, appunto, neanche per sbaglio hanno preso lo specchio della porta. 0 calci d’angolo a favore, sotto nel possesso. estasi… complimenti sperticati a tutto e tutti, richieste de rinnovi…
    un passaggio al portiere con ElSha in 90 minuti e 2 regali loro, a leggevve sembramo l’Ajax de Kruijff

    • il maalox sai come utilizzarlo benissimo da solo, piccione laziale. mister “ma je l’abbiamo incartata fino al ’74imo”. ora che succede, se perdiamo 1-0 senza fa un tiro in porta a Napoli, ma lo prendiamo all’81imo, il tuo commento sarà “evidenti progressi rispetto all’andata”?

    • Nessuno dice Ajax. Però il primo gol non è un errore loro ma la classica ripartenza di chi ha una punta alta che la spizza di testa per i due velocisti tecnici che te purgano!!! Il secondo si, c’è l’errore del passaggio laterale, ma Abraham comunque non va libero verso la porta, ha un difensore piazzato che lo affronta, è merito suo che se lo beve con una gran giocata alla Ronaldo (non voglio fare il paragone è!!! Mica so scemo) e segna con freddezza, gran giocata individuale e gran bel gol.

    • Madryx, l’errore evidente sta nel fatto che innanzitutto sono tre contro tre dietro e che due di questi vanno a saltare su Abraham e lasciano libero Dybala.
      La prosecuzione dell’azione è poi da manuale, così come in occasione del secondo gol, in cui il solito Dybala raccoglie l’erroraccio di Caldara e serve prontamente Abraham che finalmente fa una gran cosa da centravanti di rango.
      Due bellissimi gol nell’esecuzione, ma entrambi innescati da due errori gravi dei loro difensori.
      Mica c’è nulla di male, d’altronde la differenza tra una piccola e una grande squadra sta anche in questo.

    • @maadrix, oltre a quello che dice UB, mi riferisco al fatto che non la prende Tammy di testa, ma il difensore, e finisce (per fortuna) sull’altro piede delicato, ElSha, che infatti un tocco e Dybala sta in porta.
      ma un lancio di 60-65 metri di Smalling, su cui non fa nemmeno torre il nostro, ma finisce a ElSha.
      con la difesa messa in quel modo lo Spezia (quartultimo, non proprio la corazzata potemkin) ci ha giocato per l’intera partita, quindi (sempre secondo me) se la squadra sapesse fare 3 passaggi di fila, sarebbe finita tipo col Catania.
      ora, noi a Napoli ci presentiamo aspirando a fare un tiro in porta, forse due, come da media di gennaio (eh, a gennaio che Roma…)?
      o magari posso pretendere di più dal secondo allenatore più pagato della seria A, che allena il terzo monte ingaggi?
      e magari posso rimanere allibito dai commenti trionfalistici, dai sublimi voti in pagella (Taddei o Tommasi quanto dovevano prendere ogni partita se quelli di ieri so da 8?), e condividere solo la gioia per la posizione in classifica?

  15. Aho, incredibile, si cominciano a intravedere sprazzi di bel giogo; nulla a che vedere con italiano, dionisi o juric, ma si migliora.
    Però se stiamo a 37 punti, a uno dal secondo posto, cresce il rammarico per essere allenati dallo Special One giacchè allora con uno dei succitati fenomeni della panca saremmo in lotta per lo scudo.
    Sarà per il prossimo anno….che ve devo di.

    • è la prerogativa di molti crocifissore romani , è nel dna da millenni , pure cristo ne è testimone.

  16. Stiamo facendo i punti che dovevamo fare, né piu’ né meno

    Li dobbiamo fare perché DOPO ci saranno le partite importanti,

    e non mi riferisco al napoli ma alle COPPE : partite da dentro o fuori,

    robba SERIA no sto campionato demmerxa che ci tocca sopportare

    dove si perde tempo co calcoli, tabelle e altre STRONXATE.

    Calcio VERO, CalCio SERIO e’ quello da dentro o fuori : le Coppe !

    L’ adrenalina, la trepidazione, la pelle d’oca : QUESTO e’ il Calcio !

    Dentro o fuori, non c’ é la terza via coi calcoli e il punticino e il pareggiotto…

    sta roba non e’ Calcio !!!!!!! E’ solo varietà ! Teatrino da due soldi !!!!!

    Intrattenimento per menti deboli e panze dirompanti : da boicottare totalmente.

    Uno SCHIFO sto campionato: se non vomiti e’ solo perché ti sei addormentato.

    Quindi a napoli si gioca solo per perdere tempo e risparmiare energie :

    0-0, tanto se fai un punto o zero non cambia niente, calcoli inutili per FIFA-segaioli.

    Ci si risparmia per dare il massimo nelle COPPE : perché quelle le puoi VINCERE

    e quindi mettere un altro Trofeo in bacheca dopo averlo sbattuto in faccia

    a PALLOTTO che ci vuole male e che ci voleva condannare PER SEMPRE

    a non vincere MAI le coppe e arrivare secondi in un campionato scacato

    che serve solo ad andare in Champions a raccattare due soldi che poi avremo

    comunque sprecato perché non facevamo mercato per migliorare la squadra

    ma per riempire le tasche di agenti, procuratori e altri parassiti.

    Meno male che queso schifo immondo e’ finito per sempre e ora possiamo

    ricominciare a fare LE COSE SERIE e cioé mettere i Trofei in Bacheca

    per dimostrare al mondo che era colpa di PALLOTTO se non vincevamo MAI

    e che quindi lui si e’ dimostrato essere senza ombra di dubbio

    IL PEGGIOR PRESIDENTE DELLA STORIA DEL CALCIO.

  17. So che non è corretto, in nessuna “disciplina”, fare il controfattuale sulla base degli assenti; ma su Pellegrini, sicuramente per come lo si è visto nell’attuale intera stagione, il dubbio sorge abbastanza spontaneo.
    Uno dei massimi “corridori a vuoto” del campionato italiano, con grandi intuizioni che, più spesso, travalicano nel velleitarismo e nella disastrosa perdita di palla e ripartenza subita. In copertura, rincorre l’avversario senza la velocità e la forza nelle gambe necessarie (accanto a Abraham che soffre di problemi analoghi di difesa della palla “nel traffico”, fanno un duo che crea un cortocircuito inquietante).

    Ma se fosse questo grande potenziale di mezz’ala/trequartista, capace di fare le due fasi, perché in nazionale non trova spazio (né prestazioni convincenti)?
    Non si può spiegare tutto con la lazialità (e la perdita di lucidità post-europeo) mancinesca…

  18. Freniamo gli entusiasmi.
    Facile dire che hai vinto contro Bologna, Viola in 10 e Spezia ma in realtà nessuno ti regala niente e per questo nessuna partita è semplice. Aspettiamo però domenica e vediamo se riusciamo a portare uno o più punti a casa; teniamo presente che giocheremo fuori casa, contro una squadra che viaggia a numeri record e i ragazzi non avranno il supporto dei tifosi. Sabato ho visto la loro partita e devo dire che mi hanno impressionato, vanno a tremila e giocano a memoria.
    Tornare a Roma con qualche punto sarebbe un ottimo risultato e un’iniezione di autostima notevole.

    Forza Roma, sempre

  19. faccio abiura.ho criticato la roma ma ci.metto la faccia .ora sta crescendo nel gioco.e sopratutto la condizione atletica .forse c euna spiegazione non ci sono.le coppe il giovedi volente o no e’ determinante

  20. Ho scritto più e più volte che a Gennaio si sarebbe vista un’altra Roma. Ora, pur avendo ben presente che bisogna augurarsi una certa continuità e consolidare i progressi a fronte di test più probanti, mi domando (come ho sempre fatto, nel mio piccolo) dove sarebbe oggi la Roma senza l’infortunio di Wijnaldum, l’assenza “psicologica e fisica” di Abraham, l’assenza per l’infortunio pre mondiale di Dybala, qualche svarione di Rui Patricio che mi auguro non si ripeta, lo scarso apporto di Zaniolo ed il tempo che ci è voluto per epurare qualche giocatore non proprio dedito alla causa.
    Mourinho, piaccia o non piaccia il suo gioco ha dovuto fare, in maniera assolutamente evidente, le nozze con i fichi secchi per quasi tutto il girone d’andata e ciò malgrado è ancora in lotta per tutti gli obiettivi prefissi. E’ incontestabile perchè rappresenta un fatto suffragato da punti e qualificazioni.
    Mi auguro che i Friedkin rinnovino il contratto a Mou e riescano a trovare il modo di aumentare i ricavi: confido (un pò) nella volontà di esercitare un certo “rischio d’impresa” da parte di Adidas e Toyota; sarebbe, quello di anticipare certe somme al momento magari non proprio in linea con i ritorni attesi, il modo per far crescere il Brand e beneficiarne in futuro, laddove, invece, il FPF con le sue regole “tagliagambe alla crescita di un’azienda” attualmente non consente perchè chiude e costringe in un cul de sac proprietà che avrebbero tutte le potenzialità, volontà e capacità d’investire.
    FORZA ROMA.

  21. E’ dalla fine del secondo tempo a San Siro (2 a 2 col Milan) che la squadra, secondo me, ha una sua identità o, detto con altre altre parole, sembra pienamente a proprio agio nel suo metodo di gioco attuale.

    Il quale consiste nel difendere come alle Termopili (a volta sembriamo l’Inter di 10 anni fa a Barcellona…) per poi mostrare qualità ed efficacia su calci piazzati e contropiede.

    Anche il Napoli di Spallettone potrebbe soccombere contro il nostro muro irto di spine ma l’incognita è Spinazzola (che vedo come più probabile candidato a sostituire Zalewsky che immagino andrà al posto di Celik…) e la sua attuale condizione atletica e mentale.

    Il Turco invece, anche se non ‘ruba l’occhio’ (come si dice), su quella fascia è inesauribile…

    Vedremo… certo che tre punti a Napoli direbbero che davvero facciamo sul serio…

    Ciao a tutti 😊.

  22. Alcuni commenti non li capisco proprio… tolto Dybala l’azione non è fluida…grazie ar Ca’…ma mi pare che Dybala gioca con noi no?
    E poi sta cosa del gioco io non la capisco….io vedere che per prendere la palla a Dybala gli devono sparare con un lanciarazzi mi esalta.
    Vedere Abraham che scarta due difensori e il portiere e insacca mi fa godere…
    Vedere Rui Patricio che si addormenta in porta mi fa stare sicuro.
    E poi sto grande Napoli all’andata ci ha fatto un goal e l’abbiamo incartato per tutta la partita…
    sarò un tifoso poco esperto come voi, ma vi assicuro che me la godo di brutto!

    • Fratè 😉, non prenderti cura de sti soggetti depressi cronici
      Sempre FORZA ROMA 💛💖🔥🐺💪

  23. A’ difesa ieri è stata da paura. Però c’è da dì che a quelli je mancavano na cifra de pezzi da 90, uno su tutti, Gorgò Nzolà…
    Mo vojo Osimehn…

  24. Non era un disastro prima, non è una roba figa ora.
    La Roma di Mourinho è questa, se aggiungi Dybala, tutto migliora, per forza. Se Abraham smette di essere un paracarro, se tutti guardano in avanti anziché passare a Smalling, se nessuno sta seduto a braccia aperte chiamando un fallo ( Zaniolo, Pellegrini ..) mentre gio avversari attaccano… se qualcuno tenta la giocata in più….la Roma è da prime quattro.

    Mourinho è questo, lo dico da quando è arrivato.

    Spalletti probabilmente vincerà, per la prima volta o quasi, quest’anno ed è un giusto riconoscimento . Sono accadimenti rari, ma succedono .

    Mourinho vince qualcosa praticamente ogni anno… quindi spero resti qualche altro anno qua …

  25. La juve ci ha fatto questo regalo e dobbiamo coglierlo al meglio possiamo puntare alla champions e dobbiamo farlo siamo in un momento positivo, torna wijnaldum e magari ci rafforziamo con qualche innesto, si puo fare

  26. Infatti si, come numeri la Roma fa sul serio infatti dall’inizio dell’anno la media punti è da 1° posto, da scudetto, 10 punti in 4 partite di campionato, addirittura 1 punto più del Napoli.
    Poi, se consideriamo anche la partita di Coppa Italia, quindi 5 partite, anche se ad eliminazione diretta, facendo una conversione in punti, sono 13 punti in 5 partite e diventano 2 punti in più del Napoli che ha pareggiato con la Cremonese come risultato sul campo escludendo i rigori che gli sono stati poi fatali.
    Grande Roma quindi in questo inizio di 2023, speriamo di continuare su questa strada ed aggiungo che abbiamo ripreso l’Inter che ha perso in casa 0-1 con l’Empoli.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome