La Roma incontra l’agente di Dzeko a Trigoria: l’attaccante non sarà ceduto

46
3214

ULTIME NEWS CALCIOMERCATO ROMA – Edin Dzeko non si muove dalla Roma. L’attaccante bosniaco era finito al centro delle voci di mercato, con i giornali che lo davano in partenza per colpa del suo ingaggio giudicato insostenibile per le casse del club capitolino.

Una voce che però sembra essere definitivamente smentita da Sky Sport che racconta come ieri sera sia andato in scena un incontro tra l’agente del centravanti bosniaco e la dirigenza giallorossa a Trigoria. La Roma ha chiarito la posizione di Dzeko, che resta un pilastro della squadra anche per il futuro.

Nessuna cessione all’orizzonte, il bosniaco resterà nella Capitale nonostante gli ammiccamenti di Inter e Juventus. Il contratto da 7,5 milioni a stagione non sarà un problema, nonostante la qualificazione in Champions sia legata alla speranza di vincere l’Europa League.

Fonte: Sky Sport

46 Commenti

    • No, ma notate: “L’attaccante bosniaco era finito al centro delle voci di mercato”. E chi le ha messe in giro queste voci? Il solito schema:
      1) OGGI: Fienga ha incontrato il procuratore di Messi;
      2) DOMANI: Messi-Roma: contatto!
      3) DOPODOMANI: il papà di Messi a Roma per cercare casa;
      4) VENERDI’: Messi ha deciso di rinnovare con il Barcellona.
      E se so fatti quattro (ma a volta anche cinque, sei…) quotidiani sulla base del NULLA.

  1. ieri erano tutti in vendita, oggi ci sono i rinnovi di pellegrini e zaniolo e la permanenza di dzeko. Che ci sia già stato l’avvicendamento societario?

    • Ma come s’era abbracciato co lukaku.. Mo porcello sai come c’è rimane male. Nun conte proprio niente

  2. In effetti per come gioca è u n pilastro anche se ha l’età e non segna più tanti gol, ma la squadra ormai si muove seguendo i suoi movimenti in avanti, giocatore troppo importante non si può cedere

    • senza rigori la classifica marcatori sarebbe:
      Immobile 20 Cristiano Ronaldo 19 Lukaku Zapata e Caputo 17 Dzeko 15. Tutti gli altri dietro.
      Il suo lo sta facendo più o meno sulla scia e sulla media di tutti gli altri centravanti delle squadre di vertice

    • Però non battere i rigori è un po’ una pecca per lui, un grande bomber I rigori li deve segnare evidentemente lui ha capito che non li segnava facilmente e ha lasciato il tiro a chi è più capace segno di grande personalità e intelligenza.
      Ci sono stati nel calcio calciatori che pur sbagliando 5 rigori di seguito hanno continuato a tirare fregandosene della squadra, guardando solo a loro ego

  3. Ma infatti non lo vendiamo, lo REGALIAMO !!! O vi siete già dimenticati quello scritto qualche settimana fa?? Regaliamo il cartellino all’Inter per non pagare l’ingaggio !!!

  4. In effetti è stato facile:
    è bastato verificare che NON GUADAGNA 7,5 MILIONI NETTI ALL’ANNO PORXADIQUELAP***ACCIAZOZZA!!!
    E si sono salutati cordialmente dandosi appuntamento alla prossima.

  5. Ma chi se lo prende siamo seri ? Per carità rimane anzi e’ diventato un buon attaccante di manovra…ma per il resto ….se la Roma avesse avuto immobile si troverebbe al posto della Lazio ..io temo che addirittura non solo arrivera’ alla scadenza del nuovo contratto ma questi so capaci di tenerlo fino a 38 /39 anni…

    • Il grande e irreprensibile Immobile, pilastro del Borussia di Klopp, del Siviglia delle tre Europa League, assolutamente inattaccabile nel suo rendimento in nazionale, soprattutto durante la gestione Ventura, e, cosa più importante, non ha mai battuto un rigore in questo campionato, lui sì che ci avrebbe portato al successo

  6. Se rimane, per me è un bene, visti i chiari di luna attuali. A un giocatore che va per i 34 anni, però, occorre affiancare uno o anche due giocatori giovani, due potenziali titolari, due “scommesse”, su cui investire e su cui puntare. Questa cosa andava fatta in realtà già l’anno scorso, poi si scelse (per me sbagliando) Kalinic, giocatore semi-bollito e demotivato. Si è perso un anno, quindi. Pinamonti e Favilli, ad es., del Genoa, a me non sembrano affatto male e potrebbero essere interessanti. Ma sono convinto che prospetti simili non mancano, anche all’estero. E acquistarli è possibile.

  7. No, oggi è martedì.
    Il martedì il giovedì e il sabato rimane a Roma, il lunedì il mercoledì e il venerdì sta in giro a cercare casa.
    La domenica è indeciso e si deve riposare dalla settimana impegnativa.

  8. Preferisco credere a questa notizia che a quella di un Dzeko possibile partente,ma,dato che scrivono tutto ed il suo contrario,non si può credere a nulla.Se Martina è stato a Trigoria,dubito non si sia parlato di mercato,Martina è l’intermediario di Dzeko per l’Italia,se ha presentato possibili interessamenti di altri club e la Roma ha risposto che puntano ancora su di lui,sono contenta

  9. Non è una cosa nascosta che ama Roma, sua moglie e i suoi figli amano questa citta, è cosa nota che sia un calciatore importante, decisivo e fenomenale anche con le sue pause. È cosa nota che anche a 35 anni è ambito da molte società anche importanti. È nostro e qui concluderà la sua carriera da top Player ossia a Roma. Lo ringrazierò e lo rimpiango già da adesso. Grazie Edin il tuo onorario è solo il più piccolo dettaglio di quello che sportivamente e umanamente rappresentanti.

  10. Oggi su “Letto” il free press che non dovete leggere voi, ma che leggiamo noi per voi.
    La Roma incontra l’agente di Dzeko a Trigoria: Roma rassegnata, l’attaccante non sarà ceduto!

  11. Lui e la sua famiglia amano Roma?e te credo..vorrei vede che dicesse il contrario.
    Quindi ricapitolando:Dzeko 35 anni,kolarov 35 anni,Pedro 33 anni,Perotti 33 anni,pero’vendiamo Under 23anni e kluivert 20 anni….che Dio ce la mandi buona,ma ce credo poco!!!

    • Ma infatti, le squadre forti si fanno basandosi sull’età dei calciatori.
      Io ho un nipote di 16 anni, a gioca’ è una pippa che manco suo nonno, ma oh, SEDICI ANNI!!!
      Lo propongo?

      ps: Dzeko 34, uno in meno di Cristiano Ronaldo, uno in più di Messi.
      3 vecchie pippe in effetti…

    • Le squadre si basano anche sull’eta’dei calciatori!!sicuramente le prestazioni fisiche di un giocatore di 35 anni sono diverse rispetto a quelle di uno di 27 anni..non credi?tra una donna di 30 anni e una di 90 con chi vai piu”volentieri?come dici te so tutte e due donne!!!

    • @emanuele 79: ha ha ha ha! Vero! Una di 90 e una di 25 sono “uguali” e così i calciatori, per qualcuno, e forse pure per la Roma. Come si dice, “basta che respira”… Ma poi ci siamo dimenticati del mitico ” progetto giovani”, ancora in vigore con Petrachi l’estate scorsa. Ora, invece, direi che il nuovo progetto è “Villa Arzilla 2.0”!

    • Dzeko: media di 0,45 gol a partita, candidato al Pallone d’Oro, primo giocatore ad aver segnato almeno cinquanta gol in tre dei cinque principali campionati europei, capocannoniere della Bundesliga, della Serie A e dell’Europa League
      Kolarov: difensore più prolifico in una sola stagione della storia della Roma, miglior tiratore di punizioni della Serie A nel 2019 e secondo migliore d’Europa, nella sua peggior stagione in giallorosso ha contribuito ad undici gol.
      Pedro: primo giocatore al mondo ad aver vinto tutti i trofei conquistabili nelle squadre in cui ha giocato, titolare in finale di Coppa del Mondo, quinto giocatore di sempre ad aver segnato almeno un gol in entrambe le finali di coppe europee giocate (l’ultima appena un anno fa)
      Kluivert: a Roma nove gol in due anni, ma vuoi mettere la bellezza della sua voglia di andare al Barcellona?
      Under: ha giocato praticamente solo tre mesi, ma come lo fa lui il saluto militare non lo fa nessuno

    • @zerocomico: però non puoi citare solo il palmares di uno di 35 anni e quello di uno di 20… È chiaro che il primo sia più nutrito. E tra i “vecchi” della Roma dovresti citare allora anche Pastore, Kalinic, Fazio, e tra i giovani Zaniolo, Pellegrini, Diawara. Forse il discorso così cambierebbe. Kolarov poi a me quest’anno non è piaciuto e in molte partite camminava invece di correre. Attenti poi che Pedro questa stagione al Chelsea ha fatto meno di dieci presenze, ed io per primo spero che con noi sua quello… d’una volta. Vedremo comunque. Dzeko poi io non lo discuto, ci mancherebbe e neanche Smalling e neppure la presenza di trentenni o ultratrentenni in linea di principio: purché però non diventi eccessiva, perché è ovvio che giocatori “anziani” possono andare incontro a determinati problemi di tenuta, di durata complessiva perché a fine carriera, e possono anche essere meno “affamati”, magari proprio perché hanno già vinto tanto in carriera. Per me l’ideale è un giusto equilibrio fra giovani e meno giovani, non una prevalenza degli uni o degli altri. E poi Kluivert e Under si sono dimostrati semplicemente scarsi, e il fatto che siano giovani o meno c’entra poco.

    • Guarda Dandalo, non ho citato i “vecchi” che hai detto tu perché manifestamente sul mercato, e i giovani che hai citato tu per il motivo opposto

  12. quindi ieri rideva dzeko non era triste, ma come domenica stava parlando con ribery e mi aspettavo i soliti titoloni che era pronto per la fiorentina che peccato adesso non potete più scrivere [email protected]@ate su di lui o forse quelli di sky anno capito prima di altri giornalai che non guadagna 7,5 milioni a stagione come sventolavano ogni santo giorno altri [email protected]@ari, speriamo che l’abbiano capito. Forza Roma

  13. Emanuele 79 giusta osservazione alla quale ne aggiungo un altra : ma ti sei chiesto come mai la as Roma non vince mai o quasi mai ? Ecco la risposta e’ implicita nel tuo commento ineccepibile…..

  14. Per me deve finire la carriera a Roma.
    Grande Edin.
    Già rimpiango i vari Ninja, Strootman, De Rossi e perfino il roscio Riise che è sempre rimasto attaccato ai colori della Magggica (Mamma mia che sinistro!)
    Forza Magggica Roma Sempre

  15. ps: tu paragoni messi,ronaldo e Dzeko…stai a fa’un po di casino..fatte servi!!! Il secondo specialmente fisicamente e’una macchina ds guerra(cosa che non e’Dzeko!!!!)

  16. L’ipotesi alternativa negativa e che abbia incontrato la dirigenza per metterla al corrente delle proposte che gli hanno fatto. In ogni caso benché sia un grande estimatore di dzeko e perciò oggi sono felice di leggere questa notizia tuttavia credo che una delle prossime mattine (o domattina) sarò arrabbiato perché leggerò che Conte o pinco pallo ha convinto l’Inter o la squadra X a “piombare” sul giocatore aumentando di 1-2 milioni l’offerta e che tenuto conto dell’ingaggio di 7.5 mln netti anno la roma comincia a pensare di venderlo. Mancano circa 70 giorni alla chiusura del mercato con circa 30 giocatori per cui in media leggeremo almeno 2.5 ipotesi di vendita per ciascun giocatore (salvo che i piu importanti come dzeko zaniolo pellegrini) hanno diritto ad una quota superiore alla media. Buone letture !!!

  17. Dzeko guadagna 5mln alla Roma. L’incontro era perché anche Dzeko, con il martellamento di questi pseudo essere umani (dicasi giornalisti) si era convinto che ne prendeva 7,5… Aveva speso più del dovuto e non gli tornavano i conti a fine mese.

  18. Senza Comunicato Ufficiale non si dà inizio all’arte,,,, non si arriva e non si parte ahahhahhahah ,,,,, e neanche si rimane ahahhah Forza ROMA

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome