L’agente di Marcos Leonardo: “E’ pronto a partire, il prezzo è fissato. La Roma? Chiedete a Pinto…”

28
874

AS ROMA NOTIZIE – Dal “Social Football Summit” che si sta svolgendo in questi giorni a Roma, arrivano le parole di Rafaela Pimenta, procuratrice sportiva che ha curato anche la trattativa per Marcos Leonardo quest’estate.

Proprio sull’attaccante del Santos, la Pimenta si è espressa così a domanda specifica su un interesse ancora attuale dei giallorossi: Sarebbe una domanda da fare alla Roma, ci sarà Tiago Pinto oggi pomeriggio”.

“Quello che posso dire è che il giocatore è pronto a partire e stavolta c’è un prezzo fissato, non ci sarà bisogno di trattative lunghe, è stato raggiunto il giusto accordo col Santos. Doveva restare quest’estate per una serie di motivi, ha fatto tutto quello che doveva fare in Brasile per aiutare la squadra e ora è pronto per partire”.

Articolo precedenteSmalling compie 34 anni, gli auguri della Roma (FOTO)
Articolo successivoROMA-UDINESE: arbitra Massimi, Paterna al VAR

28 Commenti

  1. Ma….
    e giovane integro fisicamente…
    e da profano da quello che ho visto anche forte…
    ci spiace ma.non rientra nei nostri piani…
    verrà contattato tra qualche anno …..

  2. i soldoni, ci vogliono ii soldini, cacciate i soldini allungate i braccini. invece di strapagare “campioni” che giocano solo mezza stagione e solo quando ne hanno voglia!

    • ho l’impressione che non sai di cosa parli. la Roma ha dei paletti precisi di spesa legati al fatturato.

  3. sto tira e molla con i brasiliani è ogni volta estenuante manco fosse Pele’!si continuerà a giocare a calcio con o senza M.Leonardo sicuramente.

  4. questa si è presa tutto l’impero di Raiola…. quindi di logica è di fatto tra i procuratori più importanti del mondo….e siamo riusciti nell’impresa che già ci percula

    • Non ci percula, dice giustamente chiedete alla Roma perché non sta a lei parlarne. La Pimenta e’ in ottimi rapporti con la Souloukou. FORZA ROMA SEMPRE

    • scusa se te lo chiedo … tu sei anche @sese ?

      perchè dite la stessa cosa e fate lo stesso errore grammaticale 😉

    • e giovane forte ed integro non e da Roma pinto prende solo rottami.

      te posso garantì che non so sese e Francesco Rocca ma lo dico pure io.
      ata società ce fa pià per il cubo da tutto il mondo

  5. Quello forte lo ha ceduto il Santos la scorsa estate ed era il più giovane attaccante Deivid Washington, classe 2005 che il Chelsea ha battuto il Monaco e se l’è preso per €16M + €4M di bonus. Se Marcos Leonardo era l’attaccante più forte vi pare che il Chelsea ma anche il Monaco non spendessero per prendersi Leonardo invece di Washington? Leonardo prima di noi era trattato unicamente dai Formellesi che lo giudicavano sui €12M ed è questa la valutazione fatta da loro ma poi saltata. Noi invece pare dobbiamo spendere €20M ma nessuno per ora li mette e la Pimenta che ha ereditato la maggior parte dei calciatori della scudera di Raiola, se si mantiene sui livelli di commissioni precedenti, non sarà una commissione bassa da pagare. Magari la Pimenta ha trovato la quadra ma anche i vari oneri da pagare non sono affatto bassi, e se tali costi come anche quello che pretende il Santos calasse, forse qualche club in più si farebbe vivo.

    • se è per questo pare che quello forte forte sia il brasiliano di 17 anni che si è preso il Real… questo però nulla toglie alle prospettive di Marcos Leonardo

    • Se parli di Endrick lo conoscono proprio tutti ma lui appartiene ad un fondo brasiliano e li devi pagare tantissimo in oneri e lasciarli anche una grossa percentuale a loro anche nel caso di una futura rivendita, come nel caso di Neymar che era un calciatore che in precedenza era in verità di proprietà di uno dei due fondi più importanti in Brasile che gestiva più di 300 brasiliani, qualche argentino e uruguagio. Endrick non sarebbe mai potuto essere preso da un club italiano e nessun intermediario te lo avrebbe mai proposto pure. Il mercato brasiliano è complicato e per i più forti devi trattare con i fondi loro soprattutto che detengono anche % di proprietà di vari club brasiliani pure. Al limite potrebbero valutare un loro giocatore se pensano che la Roma sia un buon club di passaggio per aumentarne il valore eppoi dopo 1-2 anni tu lo devi rivendere e dargli forse anche il 50% della futura rivendita a loro, non te lo fanno tenere e decidono loro quando va ceduto.
      Per questo motivo allora se Sudamericano, meglio trattare cileni, colombiani, ecuadoregni, peruviani, venezuelani, boliviani.

    • Endrick appartiene ha lo stesso fondo che gestiva Neymar e di cui si è andato al processo perché seppure la ex-squadra di Neymar, lo stesso Santos avesse ufficialmente incassato €17M più di €2M di bonus, mentre tra fondo, N&N (la società gestita dai genitori) ed altri, a livello ufficiale sono stati spesi poco più di €57M (e nei vari processi il presidente del Santos ha affermato che il club ha preso solo €17M), il fisco spagnolo ha poi messo sotto processo Neymar perché la somma dell’operazione secondo verifiche supererebbe i €107M, con tanti passaggi e formule farlocche varie e Neymar che ovviamente durante il processo afferma che non sapeva quello che stava firmando. Ora francamente non vorrei mai trattare con gente di questo genere e se la gente che ha gestito Neymar per farvi capire è la stessa che gestisce Endrick ora al Real Madrid, di sicuro se il fisco spagnolo indaga ne scoprirà altre di magagne.

    • Saverio se il santos cedeva pure Marcos Leonardo in estate a mercato in entrata ormai chiuso e dove era già a rischio retrocessione, la società brasiliana sarebbe stata crocefissa.
      Se la Roma lo voleva lo doveva prendere a inizi luglio, dove ha avuto tutto il tempo per ingaggiarlo, anziché presentarsi a mercato in entrata brasiliano ormai chiuso.
      La differenza tra noi e il santos è che quelli del santos trattengono i giocatori se vogliono anche contro la loro volontà perché ci sono dei contratti firmati e dei tempi stabiliti per fare cessioni, mentre noi senza alcun obbligo cediamo dei giocatori tra l’ altro alcuni pezzi importanti come se niente fosse gratis tra un po’ a due settimane dell’ inizio del campionato e manco li rimpiazzi bene, questa purtroppo è mal gestione societaria che non ha una vera programmazione e che è in mano a gente impreparata.
      Marcos Leonardo è buon giocatore con margini di miglioramento futuri e chi lo prenderà farà un buonissimo acquisto e di sicuro alla Roma male non avrebbe fatto.

    • A Luglio lo stava trattando i Formellesi e non c’è stata nessun’altro che ha fatto una mossa su di lui concreta, solo l’Everton alcuni mesi prima ma loro volevano pagare una cifra simile a quella offerta dai Formellesi su una base di €12M. Il Santos pretende sia per Washington e Leonardo €20M ed alla fine il Chelsea che sblocca Washington con €16M+€4M, una trattativa più rapida durata alcune settimane visto che il Santos avrebbe ceduto Leonardo anche lo scorso Gennaio ma non sono arrivate offerte ritenute soddisfacenti. I tifosi si sono andati a lamentare sotto le sedi del Santos incavolati per i risultati e dopo la cessione di Washington considerato un giovane di grandi prospettive sempre al Chelsea dopo la cessione dell’altro gioiellino, l’ala Angelo Gabriel per €15M verso meta Luglio, e quindi i tifosi erano già sul piede di guerra per queste due cessioni, Gabriel calciatore che detiene il record del più precoce marcatore in Copa Libertadores di tutti i tempi (16 anni), e questa cessione di Gabriel che ha fatto male perché Gabriel era un calciatore che è cresciuto fin da bambino nelle giovanili del Santos come anche di Washington, che proveniva anche lui dalle giovanili del Santos (immagino che se vendono Bove e Zale, qui alcuni insorgeranno sotto Trigoria in proteste pure).
      E non è che dal Santos è garantito che gli attaccanti facciano bene in Italia poi. Prima Kaio Jorge militava prima sempre nel Santos, faceva come Leonardo un buon numero di reti nelle Nazionali Under del Brasile ed era stato anche accostato a noi per diverso tempo, non lo abbiamo preso ed infine va dai Gobbi dove fino ad oggi è ancora un oggetto misterioso.

  6. Non ci possono essere scuse, al riguardo PInto si è chiaramente impegnato ed espresso da Agosto una volta ceduto Ibanez e quindi Marcos Leonardo va preso senza se e senza ma. D’altra parte non illudiamoci, confermare Lukaku sarà comunque impossibile visti costi cartellino e super ingaggio, oltre alla considerazione che a maggio fa 31 anni che non giustificano per una Società in pieno Fair play un investimento così oneroso anche prescindendo dal comunque complicato ingresso Champion. E’ sui giovani di un certo livello che bisogna assolutamente puntare con Mou o senza Mou. Il mercato si potrebbe comunque fare con la cessione di Abraham magari riscattando Azmoun chv tanto male non sembra e confermando Belotti che comunque avrebbe ancora un anno di contratto.

  7. Che bello! Ci facciamo prendere per i fondelli anche da società di “terzo mondo” adesso! Una Società seria, tratterrebbe Lukaku e prenderebbe Marcos per il futuro! Un ragazzo giovane già forte che crescerebbe insieme a Lukaku! Proprio come ha fatto L.Martinez all’Inter! Invece no! Ci si tiene ancora Belotti che quando contava qualcosa non c’era speranza di prenderlo… Si acquistano giocatori tipo Azmoun con la sola speranza che guariscano da infortuni “inguardabili”… Questa è la nostra realtà da più di 10 anni! Ovvero, da quando gli Americani hanno messo piede a Roma! Fumo negli occhi e tutti ad applaudire, io compreso, fino a qualche tempo fa…

    • Lautaro Martinez arrivo all’Inda proposto da Diego Milito che era il DS del Racing de Avellaneda, ed è stato lui a spingere Lautaro in direzione Inda quindi era per noi una mission impossible e Milito lo voleva all’Inda. Eppoi perché prendere Leonardo se ad esempio come dice il mio amico osservatore è più giovane, forte fisicamente e tecnicamente e costa di meno, ed interessa a più squadre per davvero come l’attaccante cileno Damian Pizarro del Colo Colo?

  8. Ma la vera domanda e’ questa : e’ piu’ forte o meno forte di Gerson ?

    Perché DICIOTTO MIONI per Gerson ce li ha fatti spenne sabbbbbatino

    che di “giovani futuribili” se ne intende, oh come se ne intende !

    Infatti Dybala a palermo lo ha portato sabbbbbbbbatino no ?

    Ah no, lo ha portato un DS che non conosce nessuno nell’estate in cui

    sabbbbbatino ci portava ITURBE al modico costo di TRENTACINQUE MIONI.

    Se sto Marcos qua non lo ha preso sabbbbatino vuol dire che e’ scarso.

    Perché sabbbbatino e’ il piu’ grande Talent Scout della Storia del Calcio.

    Infatti ha lavorato sempre e solo per Grandi Squadre Prestigiose

    come il perugia di Gaucci (latitante),
    come il palermo di Zamparini (arresti domiciliari)
    come la lazzie di Lotito (pluri-pregiudicato)

    Squadre che puntano al TOP e ci sono arrivate grazie a sabbbbatino, giusto ?

    E le VERE Grandi Squadre infatti subito lo hanno ingaggiato a sabbbbbatino !

    Il Real Madrid NON ha vinto QUATTRO CHAMPIONS IN CINQUE ANNI

    facendo ZERO MERCATO perché “squadra forte non si cambia”, no !

    Appena vinta la prima,

    hanno subbbbbito chiamato a sabbbbbbatino per vendere mezza squadra

    e investire i soldi in “giovani futuribili” : per questo hanno continuato a vincere !

    E sopratutto….. no vabbé me sto a annoià a scrive sempre le stesse cose.

    IL PEGGIOR DS DELLA STORIA DEL CALCIO.

    • In verità Dybala al Palermo fu un affare combinato dall’agente argentino Mascardi che era in contatto diretto con il presidente Zamparini (con cui chiuse anche con il Palermo Cavani).
      Mascardi operava con una società la Pencil Hill e Zamparini pago commissioni sui €12M tra acquisizione di Dybala e cessione ai Gobbi. Zamparini ha sempre avuto anche i piedi tra due staffe, tra Italia e Lussemburgo a cui cedette in una operazione farlocca il marchio del Palermo a questa sua azienda lussemburghese per quasi €90M.
      Dietro a questo giro c’è un indagine in corso anche per alcuni calciatori argentini venuti e presentati come nuovi Dybala, qualcuno nemmeno mai sbarcato nemmeno in Italia, ma che non resero mai e si parla forse per riciclare soldi.

  9. non tutti diventano Romario al Barcellona
    certo è che nella Roma attuale anche Paulo Sergio toglierebbe il posto a tantissimi
    per me questo ragazzo vale davvero ma chi può dirlo?
    Gabriel Jesus in brasile valeva 10 volte lui ma al city ha fatto ridere.
    per per andare forte all’Arsenal.
    dipende dal valore si, ma anche dal contesto.
    meglio un Luca Toni di turno per fare i suoi bei 20 gol e portarci in Champions. da lì si fa un mercato vero poi.
    tocca fasse er nome prima de’nnà a rubbà, dicevano i vecchi.
    certo se dopo essersi esposto Pinto come fosse già fatto, e poi non arriva, le dimissioni sono d’obbligo. senza parlare del suo pallino Lenny Kravitz preso su Wish

  10. Meh fai una cosa… cambia sport! perché se Sabatini è il peggior ds… allora dimmi cosa sono Pinto o Monchi? il problema tuo è che tutto ciò che è stato sotto Pallotta è brutto e cattivo. tutto quello sotto i Friedkin è buono e giusto! manco mio nipote che ha 10 anni ragiona così.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome