L’Iran di Azmoun in semifinale di Coppa d’Asia: battuto 2 a 1 il favoritissimo Giappone. Assist per il giallorosso

19
698

AS ROMA NEWS – Daniele De Rossi e la Roma rischiano di dover fare a meno di Sardar Azmoun fino a metà febbraio. L’Iran infatti ha appena battuto a sorpresa il favorito Giappone per 2 a 1. 

L’attaccante giallorosso ha messo lo zampino nel trionfo della sua nazionale servendo l’assist per l’1 a 1 di Mohebi, che aveva risposto al vantaggio iniziale dei nipponici con Morita.

Nel finale di match la rete del sorpasso iraniano grazie a un rigore trasformato da Jahanbaksh al 96′ e che fa volare l’Iran in semifinale di Coppa D’Asia, dove il prossimo 7 febbraio affronterà la vincente di Qatar-Uzbekistan.

Giallorossi.net – T. De Cortis

Articolo precedenteRanieri: “Roma speciale per me, ma andremo lì per martellare. Faremo di tutto per non farli vincere”
Articolo successivoULTIME DA TRIGORIA – Smalling rallenta: solo differenziato. In gruppo Sanches, sarà convocato. Altra vittoria di Baldanzi in partitella

19 Commenti

  1. le partite impossibili sulla carta sono finite, manca l’Inter che ci darà una rilassata come da prassi ma a sto punto preferisco un Azmoun entusiasta per la finale vinta magari con un suo gol, che averlo subito ma depresso per l’occasione mancata.
    stesso discorso per Ndicka

    • Non è un paese di fanatici, ragioniamo con la nostra testa e non con quello che ci vogliono far pensare.

  2. arrivati in semifinale, come minimo faranno la finalina… quindi per il rientro anticipato non ci sono più speranze .. gli auguro a questo punto di vincere e tornare a Roma contento e carico

  3. Io oggi l’ho visto giocare e Azmoun per me con Kahanbakhsh, è stato il migliore giocatore in campo. Mancava Taremi però la stella dell’Iran è Azmoun che ha giocato una partita pazzesca, da cavallo pazzo in pressing alto e corsa che avrebbe reso felice un qualsiasi allenatore tedesco cultore del gegenpressing ed inseguendo tanto palloni all’apparenza persi ma di cui lui non si arrendeva mai e lottava per ogni pallone con decisione e grinta. Se quando torna gioca come ha fatto oggi, va riscattato in qualche modo. Peccato per il gol annullato di un niente perché era una bella azione ed una grandissima giocata di Azmoun. Sperò che torni da vincitore del torneo.

    • Ha realizzato una rete stupenda annullato per un fuorigioco dubbio (tipo nemmeno per i piedi ma apparentemente per una angolo di braccio oltre forse di 2-3 cm) di pregevole fattura. Questa Coppa d’Asia invece li sta facendo bene perché gioca ora partite da titolare regolarmente e sta mostrando una condizione fisica strepitosa, quindi tornerà secondo me molto più pronto e psicologicamente motivato per potersela giocare da titolare. Ha fornito l’assist e per come attaccava gli spazi ed andava persino a pressare il portiere oltre ai difensori mettendoli in difficoltà, cosa che certo il Gallo in parte quando giocava in campo faceva pure, ma non con la stessa intensità ed efficacia visto in queste partite e con una grinta che veramente sembrava un lupo affamato che non si arrendeva per nessun pallone e sebbene prende una marea di calci, non si butta giù ma continua a correre e tenere palla. Per come sta giocando lui ma anche Jahanbakhsh che giocava sulla fascia destra (attaccante del Feyenoord di 30 anni ma questo qui veramente per oltre 90 minuti ha corso come un matto ed anche se Mitoma entrava fresco dalla panchina ed era partito in quinta marcia al 85 minuto, Jahanbakhsh fa l’ennesimo scatto e fa un tackle in scivolata dove toglie il pallone da dietro a Mitoma in modo netto e la mette in fallo laterale, si alza ed esulta come avesse segnato una rete perché ha bloccato il contropiede del Giappone che avrebbe potuto portare Mitoma pericolosamente da solo per tagliare poi dentro ed avere una occasione da rete in solitaria. Quando vedo calciatori che giocano così come anche l’esterno sinistro Mohebi che anche lui si è fatto un mazzo grande così e crolla due volte per crampi ad un certo punto, perché ha dato tutto, per chi ama il calcio, non puoi che apprezzare e tifare per calciatori come questi qua come anche per Azmoun che ha corso anche lui un botto e come Jahanbakhsh e Mohebi, hanno lottato e non hanno mai mollato contribuendo anche molto in fase difensiva e non solo offensiva. Se Azmoun mi gioca una partita anche solo con metà dell’intensità e l’impegno mostrato in questa Coppa d’Asia, tutti i romanisti lo vorrebbero vedere riscattato a tutti i costi. Ha fatto un partitone oggi quindi io non ci sto affatto quando viene criticato uno che ha giocato così tanto bene e che vorrei vedere tutti i nostri giocatori metterci anche solo la meta della grinta e la tigna che aveva Azmoun oggi in campo.

  4. Intanto lunedì sera non abbiamo una punta in panchina. Vedremo se la scelta di mandare in prestito una punta di nostra proprietà per tenere uno che sarà ancora in coppa d’Asia per un po’, che si infortuna e che ha fatto solo un goal sino ad ora pagherà. Azmoun è un ottimo calciatore ma i numeri valgono per tutti. Speriamo bene.

  5. A principe e qui ce vole na sana grattata de p@lle. Tra 10 giorni Azmoun tornerà e la Roma ha fatto benissimo a mandare Belotti in prestito, anche perché se non gioca chi se lo compra a giugno? Forza Azmoun vinci la coppa, festeggia con moderazione…. e torna caricato a pallettoni!

    • Ripeto, è un ottimo giocatore, ma dieci giorni equivalgono ad altre due partite senza una punta in panchina. Non è il massimo della pianificazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome