Lo Stadio c’è, Friedkin quasi

49
7414

ULTIME NEWS AS ROMA – La doppia svolta è solo rimandata. Da una parte lo stadio di Tor Di Valle, ormai pronto a partire dopo un iter infinito e con un nuovo partner della Roma – il ceco Radovan Vitek al posto di Luca Parnasi – dall’altra la cessione delle quote di maggioranza del club. La trattativa fra Pallotta e il gruppo Friedkin ha subìto un rallentamento, ma non si è arrestata.

E ora, trascorse le feste, si avvicina il momento cruciale: chiuse tutte le due diligence, va trovata l’intesa sul prezzo finale dell’operazione valutata nel complesso intorno al miliardo di dollari inclusi i debiti della società giallorossa (circa 270 milioni di euro) e l’aumento di capitale da massimo 150 milioni di euro già deliberato e da realizzare entro il 2020. Le parti sono divise da qualche decina di milione, Pallotta è pressato dai suoi soci che vogliono uscire e cerca di ottenere il massimo, Friedkin invece vorrebbe investire di più nella Roma e meno sul prezzo d’acquisto. E farlo il prima possibile.

Un comprensibile tira e molla che entro gennaio si potrebbe risolvere positivamente. Intanto sul fronte dossier Tor di Valle, Comune, As Roma e Eurnova, in modo congiunto, hanno deciso lo slittamento dell’annuncio da parte del Campidoglio sulla chiusura dei lavori tecnici sul progetto. Il Comune voleva più tempo per concludere le ultimissime verifiche ed Eurnova per chiudere gli accordi con Vitek il cui subentro è visto con estremo favore dal Campidoglio dato che, l’uscita di scena dei Parnasi, libererebbe le coscienze di qualche consigliere recalcitrante. Tanto che emissari di Vitek hanno già incontrato i tecnici capitolini. Che nel periodo natalizio – data mai ufficialmente fissata – l’annuncio fosse prossimo è confermato dal fatto che fra il sindaco Virginia Raggi, il direttore generale del Comune, Franco Giampaoletti, e gli assessori Luca Montuori (Urbanistica) e Daniele Frongia (Sport) è circolata, nei giorni scorsi, una bozza di comunicato che Il Tempo ha letto in anteprima.

Nel testo si legge che i lavori tecnici sono in via di definizione e viene spiegato come l’inchiesta giudiziaria non abbia riguardato la procedura amministrativa. In ogni modo, la Raggi ha comandato due analisi degli atti, una delle quali è stata quella del Politecnico di Torino sul traffico conclusa con un parere «positivo». Nella bozza di testo, il Campidoglio avrebbe sottolineato come lo stadio sarebbe diventato un elemento catalizzatore degli interventi previsti nel Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile, con annesso riferimento alle linee ferroviarie Roma-Lido e Roma Fiumicino.

A seguire, sarebbero state evidenziate le differenze tra la versione Marino e quella Raggi del progetto. L’attesa potrebbe non essere lunga: il passaggio di proprietà fra Parnasi e Vitek è quasi completato e mancano alcuni dettagli. La nuova previsione (aleatoria come le precedenti) è che da metà gennaio in poi ogni giorno possa essere quello buono per l’annuncio della cessione del progetto Stadio a Vitek e della conclusione formale di tutti i lavori tecnici. Un passaggio seguito con grande interesse anche da Friedkin, ma non è lo stadio il nodo da sciogliere con Pallotta. Perché per rendere la Roma più forte in tempi brevi, non si può attendere la costruzione dell’impianto.

(Il Tempo, A. Austini – F. Magliaro)

Articolo precedenteCristante rinnova, Florenzi resta
Articolo successivoCessione Roma, legale Friedkin Group: “Siamo fiduciosi, l’accordo può arrivare prima del nuovo anno”

49 Commenti

  1. Siiiiiiiiiiiii dajeee Mr FRIEDKIN ❤️ Dajeeeeeee, forzaaaa romaaaaaaa forzaaaa curva sud, ci siamo romanisti!! Il nostro peggior Incubo è finito, quanto so felice, presto tornero ‘ in curva sud a tifa la Mia roma coi miei fratelli legionari,, daje mio Presidente o mio Presidente Mr FRIEDKIN ❤️

    • Si Vito sono daccordo con te è proprio un salame, indovina chi? Buon anno, forza PRESIDENTISSIMO MR FRIEDKIN, forza roma forza curva sud

  2. la vera ciccia dell’Anti-Pallottismo è (ed è sempre stata) lo Stadio di Proprietà del Club.
    Lo vogliono solo i veri Romanisti, che a Roma Città saranno poche decine di migliaia.

    Tutte le altre amenità (i trofei, i capitani, l’assenza di James, le plusvalenze) sono, e sono sempre state fuffa decorativa che serve a rompere inutilmente i santissimi

    Se si andrà a dama, come è probabile, sarà una vittoria di James e dei veri Romanisti di Roma Città.

    • So solo una cosa, da quando so arrivati non ho mai festeggiato. Per voi ballottisti lo stadio è importante ma anche per noi antiballottisti…un unica differenza, noi anti tifiamo ROMA e non ballotta…GO HOME !!!

    • “lo vogliono solo i veri romanisti”. Ecco, il potere di censura, il fascismo di dire “cosa è da romanisti”, è tipico delle parti di boston. D’altronde parliamo di un uomo che proviene da uno stato, in cui la Democrazia viene esportata con bombe, missili e morte. Questo siete.
      Dall’altra parte, c’è l’america liberatrice, quella di Friedkin, una figura simile a quella di Commisso.
      Caro Step, bravo menestrello e menzognero di corte, il buon Commisso viene visto come un LIBERATORE della scellerata gestione dei Della Valle.

      La cosa è ben nota, Friedkin sta a Commisso come Pallotta sta ai Della Valle.

      A firenze si gioiva per il “manto erboso” a Roma per la plusvalenza.

      Comprendo anche i gestori di questo sito, che si guardano bene dallo schierarsi contro Pallotta – ricordo che questo portale è stato L’UNICO a non parlare dei cori contro JAMES PALLOTTA durante Roma Spal.

      Però va bene.

      L’unica cosa, mi guarderei bene dal pubblicare certi commenti fascisti. Perché di questo si tratta.

      Etichette “i veri romanisti sono così”, lasciatele nelle fogne da cui venite.

      I veri romanisti stanno allo stadio, ed in trasferta.

      E lo stadio, vecchio nostalgico fascista, si è schierato da molto tempo. Contro Pallotta.

      Se sei fiero delle tue idee, libero di esporle in curva sud. Ma il fascista da tastiera dubito che abbia gli attributi per farlo.

    • TGR (sembra un tv privata romana) sempre più disastroso.

      Dare del “fascista” a Step è un po’ come pretendere di trovare Madre Teresa di Calcutta su youporn.

    • Io fascista!?🤣
      Questa me mancava.

      Ti ringrazio per avermi fatto venire un prolasso anale dal ridere, caro Tifoso Marionico

    • Urge bravo medico per il povero TDSOCLL (TifosoDiSocietaOrganizzataComeLaLanzie). Dà del fascista, rispettivamente, ai bostoniani, a Step, alla redazione, e poi però anche allo stadio, che in teoria, dovrebbe stare dall’altra parte della barricata. Almeno, lui dice.
      Estremamente rivelatrice delle sue precarie condizioni psichiche è poi la curiosa tesi sulla suddivisione dei “buoni” e dei “cattivi” americani. Il tapino è evidentemente scosso dalle notizie succedutesi negli ultimi mesi: la mancata cessione, da lui caldeggiata, di Zaniolo con tanto di rinnovo; il più che probabile rinnovo di Pellegrini; l’impatto estremamente positivo di Fonseca, da lui considerato peggio di Giampaolo e Pioli; il crollo del Milan e della Fiorentina, le cui proprietà il vate(r) aveva portato ad esempio virtuoso; lo scorcio di stagione molto buono della squadra. Infine, la possibilità che il tanto temuto stadio si possa fare e che si aprano prospettive di crescita radiose.
      Non ce l’ha fatta a reggere il colpo…
      Propongo alla redazione di aprire una sottoscrizione per garantire le cure necessarie al nostro TDSOCLL (TifosoDiSocietaOrganizzataComeLaLanzie).
      Step si occuperà personalmente e con la massima scrupolosità di verificare se vi siano specialisti disposti a prendersi carico del suo caso…

    • @TifosoGiallorosso
      sante parole, ma non credo sia fascista step…non ha gli attributi per esserlo, è solo un leone prezzolato da tastiera.
      Tutti sti ballottisti sono gli antiSensi, grande PRESIDENTE e tifoso della ROMA. Pur di non scrivere che siamo di fronte ad una gestione fallimentare senza trofei e con un buffo REALE di 270 mln di euro continuano a difendere quello che auspicavano fosse il loro presidente…na testa de legno messa lì da unicredit che deve rientrare dal gruppo Parnasi di 500/600 mln di euro. Solo sti finti tifosi della Roma e plusvalenzari nun l’hanno capito??? Dubito che sia così, o sono al soldo dell’informazione pro pallotta e imperversano sui siti oppure sono davvero dei cre.m.ini. Sarei portato a pensare che sono tutte e due le cose…

      PALLOTTA GO HOME !!!

    • Dimenticavo…i Pallottisti prezzolati sono quelli che scrivono “Rosella se pijava 1 mln de euro a l’anno” dimenticando che Franco Sensi s’è rovinato per la ROMA…dimenticando che Baldissoni e tutti i vari dirigenti (CEO, MEO, FEO, PEO etc etc) che si sono succeduti pijano e hanno preso dalla AS ROMA 1927 (perchè i buffi sono in carico alla società cari Pallottisti) tutti dai 500 mila a 1 mln di euro l’ anno, ma ora tacciono sti vigliacchi prezzolati. Vigliacchi prezzolati perchè come i loro amici che li hanno preceduti, e quasi tutti al soldo di Caltagirone, sono pronti a vendersi per 550 euro al mese…questo sono i Pallottisti!!!

      PALLOTTA e suoi prezzolati GO HOME!!!

    • Poppyno, Poppyno, ti risulta che in qualsiasi azienda, calcistica e non, i dirigenti non siano stipendiati? E ti risulta invece che i proprietari delle suddette percepiscano salario? O forse godono degli utili eventualmente prodotti in ragione della loro quota di azioni possedute? Baldissoni, Fienga, sono forse proprietari dell’AS Roma? Ti risulta che Pallotta riceva la paghetta? Come faceva Rosella, al tempo maggiore azionista? Allora, la presidente si giustificò dicendo che la Roma la assorbiva 24 ore al giorno e non poteva esercitare alcuna professione. Ora la signora ha tempo per lavorare. Sai dirci cosa fa?

    • @Masetti primo portiere
      A volte mi chiedo se siete naturalmente così (a te la scelta dell’aggettivo) o se ce fate.

      Continuate a raccontare come siete soliti fare, convincendo pure chi non sa, la favola di Rosella SENSI che si autostipendiava da proprietaria della AS ROMA 1927 dimenticandovi sempre di scrivere che il padre, il grandissimo presidente Tifoso FRANCO SENSI, era stato oggetto di rapina da parte del sistema calcio e non solo. Dimenticate le intercettazioni Geronzi-Moggi-Lotito (Masetti, sai chi era Geronzi???) in cui dicono che oramai a Sensi lo hanno rovinato???

      Dimenticate l’investimento truffa in Aeroporti di Roma da cui nasce il debito Italpetroli, fino ad allora società sanissima…dimenticate tutte le proprietà, compreso Hotel Cicerone, di cui è stato derubato…dimenticate le intercettazioni di Pairetto che tutto contento commenta che con i Rolex, messi a bilancio come regali di Natale, hanno in mano il modo per infangare Sensi (in quel periodo tutte le grandi società era solite fare a Pairetto/Bergamo e ai loro compari vestiti di nero regali di valore addirittura maggiore dei rolex e, inoltre, avevano l’abitudine di dire al quel grandissimo fijo de na …… de Pairetto quale arbitro preferivano…Juve, Inter, Milan, Parma e la vendutissima lazio).

      Dimenticate i soldi che ha investito nella Roma e soprattutto dimenticate che se la Roma è anche oggi stabilmente nei primi posti del campionato di calcio lo deve a Franco SENSI.

      Ah, e dimenticate pure gli scudetti rubati da Juve, Milan e Inter così come dimenticate che mentre la Roma dei Sensi questi scudetti se li stava giocando voi abbocconi (per voi Pallotta o chiunque altro andava bene…siete sempre stati antiSensi) inneggiavate all’arrivo dei fioranelli, degli sceicchi e degli asini volanti vari.

      Quanto sopra caro Masetti, portiere da panchina quale sei nella tua meschina vita, per farti capire che sono scandalizzato dal tuo essere scandalizzato per il milioncino che si prendeva Rosella dopo che al padre avevano derubato un impero!!!

      scordialmente, alla prossima

  3. Se Friedkin sborserà un mld di euro, vuol dire che lo stadio si fa. E che chi di dovere lo sa già.
    Ogni romanista non potrà che esserne felice. Anche TDSOCLL (TifosoDiSocietaOrganizzataComeLaLanzie), perché cmq potrà continuare ad andare all’Olimpico a godersi i volteggi di Olimpia…

  4. Freddi è poesia…
    Freddi Freddi è l’armonia…
    Freddi è la magia…
    Freddi Freddi è simpatia…

    (cit.)

    BALLOTTA & CESARETTI GO HOME

  5. Magliaro è sempre stato il giornalista che più ha espresso e dato notizie senza essere parziale o mosso da secondi fini. L’ho sempre reputato credibile per il suo essere cronista di quello che è successo in questi anni.

    • Si, però la parte di magliaro è quella relativa allo stadio.

      Gli stop and go e I relativi capricci di Pallotta e friedkin sono invece fuffa di Austini, che continua a parlare di miliardo di euro di valore di una società che, a giudicare dagli antisocietari qui, non vale niente. Ed in più lo stadio è da fare.

      Non fanno altro che ripetere che non ha vinto niente e fosse per loro farebbero un mercato teso a sostituire l’80% della squadra.

      Non si capisce cosa vale 1 miliardo, forse le urla sguaiate di zi bah e compagnia cantante?

    • @Adelmo
      Giullare di corte perfetto!!!
      Ti vorrei far fare una riflessione, sempre che tu sia in grado di farlo (me sembri troppo tuttologo e dubito che tu sia in grado).
      Se Rosella, che tu sicuramente AMI tanto, avesse fatto PLUSVALENZA co TOTTI e DE ROSSI 12/13 anni fa, invece di tenerli alla AS ROMA 1927, non credi avrebbe avuto i soldi sufficienti per tenersi la ROMA e quelli per cominciare la costruzione dello stadio (anche lei ha presentato un progetto, evita di scrivere ch’era solo un plastico come di solito fanno gli antiSensi come te)???

      Sono genuflesso in attesa della sua risposta tuttologo da tastiera!!!

  6. Cucu’ cucu’ è ballotta non c ‘e’ piu'” forzaaaa romaaaaaaa forzaaaa curva sud Dajeeeeeee roma Dajeeeeeee forza Mr FRIEDKIN ❤️❤️ roma mia risorgi ❤️

  7. Permettono Step di aggiungerci tra i romanisti chi, come me, combatte ogni giorno in difesa e a favore della Roma, anche lontano dalla capitale. Ma so bene che tu ci consideri. Sullo Stadio c’è poco da dire: sarà lo spartiacque della nostra storia, e che sia Friedkin o altri ad iniziarne una nuova, poco importa, il Padre rimarrà per sempre Pallotta. E lui rimarrà nella storia della società così come tutti lo rimane in quella del campo!!! Poi ahi voglia a dire caxxate, a lui dovremo solo applaudire. Poi vedremo se nei futuri viaggi a Roma sarà accolto a pernacchie o con fanfare. Di certo fischieranno a stordire le orecchie della “banda del male” che sarà costretta ad una profonda ricerca letteraria e filosofica per trovare un artificio orale che spieghi il loro triplo salto carpiato con avvitamento piroettato per salire sul carro dei vincitori….. Tanto difficile quanto patetico aggiungerei!!! E noi staremo lì a godere di cotanta figura di mer.a!!! Un saluto particolare sarà infine per i F.Idiots che non troveranno posto neppure nei loro lamenti e si vedranno messi alla mercé della strada. Forza Roma e forza Pallotta. Aspettiamo lo Stadio e di renderti il tripudio meritato.

    • Ma certo Roma Amor
      Le logiche Anti-Pallottolose sono tutte Romane.
      In una città che vive da sempre di baratto (“te dai ‘na cosa a me, io do’ na cosa a te”) era inevitabile che con la chiusura dei “negozietti” vari ci sarebbe stata “guerra” (si fa per dire) ad oltranza.

    • A me commuovono sempre quelli dell’indonesia Roma club che cantano Roma Roma Roma a memoria senza conoscere l’italiano, veri romanisti, altro che quella feccia che va allo stadio solo per fare business e reclutamento.

      Un indonesiano giallorosso vale 100 bah e 1000 blouson.

      In Sardegna in vacanza ho conosciuto un ragazzo che vende ottimi salami e formaggi, era pieno di tatuaggi della Roma e non perde occasione per prendere il traghetto e vedersi una partita.

      A uno così non puoi che stringergli la mano in segno di ammirazione e rispetto, non solo è uno di noi, ma è più di molti di noi.

    • In Sardegna de Romanisti ce ne sono parecchi
      E de Pallotta o Baldissoni non gliene frega nulla a nessuno,a malapena li hanno sentiti nominare.

      il “movimento” Anti è roba locale alimentata dalle radio locali e dai succhiarote locali per mere questioni di interesse.

    • Per non dire di CRIS e il suo forsennato gruppo di calabri giallorossi, l’unico, insieme al mitico Step by Step e al grande Enrico da Mallorca, che è riuscito a prendermi di peso e riportarmi regolarmente allo stadio dopo tanto tempo. Avendo toccato con mano la passione di questi forsennati tifosi e la gran voglia di Roma pur con alle spalle centinaia di chilometri stipati su un pullman, pronti a ripartire subito dopo la partita e farsi la notte sull’autostrada (o sul traghetto o in aereo), da gran privilegiato sono tornato volentieri a parcheggiare a due chilometri di distanza con le ruote sopra i marciapiedi dopo aver spostato di peso i cassonetti, saltare le siepi dei giardini evitando le pozzanghere per tagliare il tragitto manco fossimo a Giochi senza frontiere, evitare i motorini in corsa che rischiano d’incollarti del tutto quando attraversi la strada davanti Ponte Bianco, sopportare i controlli preventivi a duecento metri dallo stadio e quelli all’ingresso dopo la fastidiosa coda ai tornelli, fare pazientemente le interminabili file sulle scale per cercare il posto numerato dal biglietto, farsi passare il furto per un’annacquata birra in plastica o un panino stantio e, SOPRATTUTTO, una volta dentro, sopportare tutti quei lamentosi radio-dipendenti che invece di sostenere la squadra (prendessero esempio dai numerosi EXTRA GRA) già al primo minuto cominciano a criticare e rompere i koioni.

      Grazie CRIS.

      Detto ciò, ancora che nun famo lo stadio nòvo?

  8. se verrà realizzato lo stadio a breve e Pallotta venderà, sicuramente guadagnerà per se stesso ed i suoi soci, questo è fuor di dubbio, però lascerà un’eredità di cui beneficeranno tutti i tifosi della Roma. Senza “se” e senza “ma”.

    • Concordo pienamente con te in più aggiunerei che saremo una società senza debiti come poche
      Forza Roma basta gufi

    • Per le società avere dei debiti, non è un problema (in senso ampio); diverso è il fatto che con proprietà immobiliari come lo stadio ed altre collegate, si avrebbe più liquidità da investire.
      Il problema di questa Roma è che incassa “100” e può spendere “100” , viste le normative attualmente in vigore.
      Di più non si può fare.
      Oltre che trovare sponsorizzazioni (fatte), i diritti televisivi quelli sono, non ci sono margini ulteriori di manovra.

  9. Se dicessi il contrario sarei un falso, di conseguenza ben venga questa svolta Resto dell’idea che un passaggio di Proprietà, nuovi investitori ed un nuovo Stadio sarebbero un bel passo avanti L’unico mio timore reverenziale, era basato sul fatto che i 5stelle volessero portare la storia troppo avanti, per tornaconti personali Sembra che le cose stiano andando diversamente L’importante è che tale iter prosegui senza intoppi Alla facciaccia di chi voleva che le cose andassero in maniera diversa Caltagirone e Lotirchio in Primis Questa la reputo un ottima notizia, per tutta i tifosi della A.S Roma Calcio!

  10. Non mi è chiara solo una cosa: ma se alle porte c’è un tipo come Friedkin che sborserà un miliardo di euro (ripeto: un miliardo di euro) di chi sarebbe il merito? Di Rosella Sensi? Della abbanga??? Di Radiolone che con le sue invettive giornaliere ha costretto questa società a cedere il pacchetto di maggioranza?? Ai posteri l’ardua sentenza…

  11. Che la Raggi squittisca dall’alto della sua inefficienza, incapacità, e che perda tempo inutilmente da troppo tempo è prassi abituale.
    È Laziese dentro e rosica molto….
    Poi gente intelligente se la prende con Pallotta che per carità ha commesso i suoi errori ma non mi pare che ha fatto tutti i danni come l’attuale sindaco….
    Anzi ha cercato sempre di non ripetere gli errori.
    In un paese civile avremo avuto il nostro stadio da molti anni….
    Non lo vogliono far fare da sempre. E questo non ci permette di essere una realtà come i ladroni,cge regalano terreni e regalo cubature…
    Veramente una vergogna.

  12. Come nei matrimoni ci vuole tempo ,piu o meno con i passaggi di proprietà ,della società , si valutano le trattative se convengono o meno ,se fanno giustamente le “pulci” su tutto poi se va bene si procede insieme , Viola , Sensi , Ciarrapico poi Benedetti oggi Pallotta o Friedlkin sono presidenti che passano sta a loro però stabilire continuità

  13. Ok tutto bello, ma chi investe per la squadra? Stostaddio è na scusa dei perdenti, anzi no, ste cordate Americane ci vogliono speculare sopra…a noi serve la Roma non le imprese edilizie…
    +trofei
    -speculazioni
    10 anni che la bacheca piange e la colpa è del comune che nn fa fare il Pallirchio Stadium…non vincemo niente da 10 anni, damo la colpa alla Raggi…e certo … Pallirchio è immacolato come un colombo a Pasqua!!

    • @Senza Trofei ma con le Trofie – Bacheca a parte… Se posso:
      Bisogna ammettere che il Comune in tutto questo ritardo ha senza ombra di dubbio le sue colpe.
      Rendiamoci conto di una cosa: Vicenda Parnasi a parte Qui, parliamo di soggetti che hanno letteralmente tentato (e stanno tutt’ora tentando) di bloccare l’avvio dei lavori in tutti i modi
      Codacons in Primis, Caltagirone, Lotirchio, Grancio, Berdini, De Vito voci, processi, accuse sgradevoli in cui hanno visto coinvolti personaggi che pur di racimolare “voti” e notorietà hanno gettato melma e fanghiglia una continuazione Senza contare Comitati vari mai sentiti prima (Mancavano solo quelli per la Salvaguardia della Mondezza, Prostitute, Tossici, & Affini e stavamo apposto) ed una parte di “Stampa e Scribacchini”, che ci hanno sempre e comunque remao contro Se non sono malafede ed ipocrisia queste, volte a guadagni ed interessi personali non sò come altro definirle Mi sembra proprio che mai come in questa questa vicenda lo squallore parli da se Distinti saluti 🙂

  14. Ah ecco mancava il Capo dei CESARONI che se la prendeva con il sottoscritto e attribuiva patenti di Romanismo.

    Il cronico insulto del Cesarone è una delle più grandi soddisfazioni mai provate. Una medaglia al valore, una liberazione dell’anima.

    Attendiamo con pazienza la diaspora del Cesarone. Perché anche se un me verrà eliminato, in Curva Sud nasceranno altri 100.

    Noi non saremo mai come voi. Noi siamo l’essenza, la sostanza. Voi siete cartoni vuoti riempiti di followers.
    Noi siamo noi e voi non siete un.
    Vi combatteremo fino all’ultima goccia di sangue.

    BALLOTTA GO HOME

  15. Una volta per tutte: nel mandato di Pallotta ci sono zero trofei! Tutti d’accordo, è un dato inconfutabile. Ma in questo periodo, la Roma sbaglia una partita e non vince la coppa Italia, si butta a mare in altre ridicole (Spezia), la buttano fuori dal campionato di Garcia in maniera indecente, e le sbattono in faccia la porta di una finale sacrosanta di Champions! Di quale di queste ipotetiche vittorie ne ha colpa Pallotta?! Se vi sarebbe garbato un Lolito come garante potete buttarvi “nell’aldilà” senza che manchiate ad alcuno, sennò tacete su Pallotta e date le colpe a chi se le merita: squadra, arbitri, palazzo…e soprattutto non rompete poi li cojoni!!! Delle due l’una….. Senza le “maniere lolitiane”, quelli de là, starebbero nell’anticamera di ogni pensiero di partecipazione a possibili trofei, nonché piazzamenti di qualunque genere. Sempre dietro a guardarci il kulo e senza mai con prospettive lungimiranti ed internazionali come le nostre, staranno… Quelli non canteranno mai: andiamo a comandare, al massimo canteranno, andiamo a rosicare!!! Io me tengo la Roma, quale che sia (e me pare tanta roba oggi) e vivo bene, gli altri facessero come je pare, ma col fegato in poppa da salvaguardare… Fate vobis! Forza Roma

  16. Magliaro la spara sempre più grossa. Ora ha letto in anteprima la bozza del comunicato a firma di Raggi, Montuori e Frongia che a metà gennaio dovrebbe approvare lo stadio e dichiara che il passaggio di proprietà tra Paransi e Vitek è quasi completato.
    Una bufala! La realtà è più semplice: il 18 p.s. al Tribunale Fallimentare di Roma è stata presentata un richiesta di rinvio dell’udienza che doveva sancire il fallimento di Parsitalia che nulla ha a che fare con Eurnova e lo stadio, in base a una previsione, concordata in bianco, di potenziale acquisto da parte di Vitek dei crediti di Unicredit.
    Il giudice si è riservato di concedere uno slittamento di 30gg dell’udienza e ad oggi non ha ancora deciso.
    La proposta è poco seria e serve solo a dare al giudice un appiglio per prorogare, cosa che sta facendo da febbraio scorso.
    Se fosse una proposta seria sarebbe bastata un versamento di Vitek di una ventina di milioni su un conto vincolato a favore dell’Agenzia Entrate condizionato alla stipula della convenzione urbanistica per lo stadio e con contestuale contratto di acquisto di Eurnova da parte di Vitek.

  17. Hai visto Blouson che “ER TROFEO” l’hai vinto?! Mo’ nu te lamenta’ però eh….. A Step (parlo a nuora perché suocera intenda) dirò di più: a Milano, sponda Milan, sognano di averlo loro un James Pallotta!!! L’uomo che ha smer..to la loro società, pure tutelata dalla stampaccia locale (vi ricordate vero?), ed ha programmato una crescita che loro ci invidiano! E taccio sullo Stadio, nel quale già starebbero giocando…e sappiamo tutti bene, vero Blouson, quanto è vero!!!!! Per cui, a Roma si caxxeggia intorno a Pallotta, per le ragioni che il caro Step ha ben espresso, e nel resto d’Italia ce lo si invidia! Boh, saremo una 60ina di milioni di cojoni e na ciurma di luminari eletti probabilmente…. Forza Roma

  18. A me sembra che tu non sappia mai cosa dire di serio, pertanto te la prenda con chi non ha il tuo stesso atteggiamento. Il tuo atteggiamento è quello di chi dà la colpa al mondo intero per le sue sventure, a tutti ma mai a se stesso, l’unico infallibile ed indefettibile. Quello per il quale l’erba del vicino è sempre più verde, ma non vede quanta fatica e tempo occorra per ottenere certi risultati. Mi sembra quella, ancor di più, del ragazzino invidioso che guarda gli altri che hanno il macchinone, vestiti firmati, fanno vacanze, mentre lui spera che la madre abbandoni il marito, evidentemente incapace, per trovarsi il milionario di turno e cambiare di colpo la sua vita grama chiamando uno sconosciuto papà. Vieni papà Friedkin, comprami il motorino nuovo, che quell’altro non voleva comprarmelo, quel pezzente!
    Ora riversi il tuo atteggiamento sul tuo presunto tifo per la Roma: spero per te che ciò sia terapeutico, e che ti permetta di fare una vita normale. Se no, ti ci vuole uno bravo, ma quelli bravi costano, si fanno pagare, e bisogna rimboccarsi le maniche ed andare a lavorare, perché papà, quel pezzente, non se li può permettere…

  19. Il bello o sicuramente il brutto è che questi qui che sono da sempre contro Pallotta,contro lo stadio, contro la Roma che vince le partite, sono tutti per Totti, Lotito e Marione
    Tutti gasati l’altro sabato perché il loro presidente del cuore ha vinto l’ennesima super coppa della banana, ehhh c’aveva ragione Totti che ha sempre schifato la Roma di Pallotta, anche se Pallotta l’ha fatto divertire fino a 41 anni, come dire la riconoscenza non è cosa di questo mondo, Lotito si ch’è un presidente Vincente, lui si che le coppe sa come si vincono e soprattutto si tiene i campioni, mica come il nostro che in dieci anni ha vinto un bonsai e si è venduto pure le mutande, però che la Roma ogni anno arriva a distanze siderali dalla Lazio quello non conta niente, contano solo le super coppe della banana.
    Poi però la grande incongruenza di questa gente è che finiscono i loro post con forza Roma avanti curva sud, ma uno se è romanista e se è veramente della curva sud, non può avere per idolo Lotito, Marione e soprattutto non si può gasare se la miserabile lazietta vince le super coppette del nonno

    • Hai le idee un po confuse.
      Totti fino a 41 anni ha fatto divertire me tifoso della Roma e di certo un fuoriclasse come lui non deve davvero ringraziare il tuo perdente presidente.
      Eppoi smetti TU di sentire Marione che genera in te invidia e ti fa ammalare!!!

  20. E inutile parlare di famiglia e di valori, qua si parla di una squadra di calcio che dovrebbe vederci TUTTI UNITI con un unico obiettivo: VINCERE! SE CHI ci ha amministrato per quasi 2 lustri non è riuscito a perseguire quanto promesso è GIUSTO che se ne vada… senza se e senza ma… il brand, i followers, o stadio, i fuking idiot hanno fatto il loro tempo… Roma-barcellona non deve essere considerata come l apice… dovrebbe essere la “normalità ” per un NOME come ROMA… IL NOME… Non è normale vedere i cazziali con squadre nettamente inferiori vincere portaombrelli in serie… non è normale collezionare figure barbine… e non è normale plusvalenzare di continuo… se poi vogliamo spacciare l ottone per l oro allora mi arrendo…😏 ergo… pollotto, go Massachusetts 🏀…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome