LUKAKU: “Mi sono emozionato a vedere tutti quei tifosi, è uno stimolo in più. Ora iniziano le cose serie, testa bassa e pedalare” (VIDEO)

37
2435

AS ROMA NEWS – Romelu Lukaku parla per la prima volta da attaccante della Roma in un’intervista concessa ai canali social del club giallorosso. Queste le dichiarazioni del centravanti belga:

Benvenuto a Roma, ti aspettavi l’accoglienza in aeroporto?
“No, il mister mi ha scritto appena arrivato e mi ha detto di aspettarmi una cosa molto diversa da quello che pensavo, mi sono emozionato. È bello vedere questo, è uno stimolo per dare tutto per questa squadra”.

Hai respirato a distanza questa attesa?
“Sì, quando siamo stati vicini all’accordo tra i club tanta gente mi ha iniziato a dire che a Roma la gente mi aspettava. Io ero concentrato a prepararmi bene per arrivare qui in forma. È stato veramente bello vedere i tifosi così, non vedo l’ora di iniziare a giocare per questa squadra”.

La società ti ha voluto fortemente, quanto ha influito questa volontà chiara nella tua scelta?
“Bastava solo una chiamata. Il proprietario, anzi tutte e due mi hanno chiamato qualche giorno prima dell’accordo e abbiamo parlato per mezz’ora della loro ambizione per la società e per i tifosi, poi da lì è andato tutto velocemente”.

Hai viaggiato con Dan e Ryan Friedkin, hai avuto modo di parlarci? Ci racconti?
“Sì, abbiamo parlato di quello che si aspettano dalla squadra, e da me. Ho ascoltato e adesso iniziano le cose serie. Ho visto la squadra, ho fiducia e poi dobbiamo lavorare insieme per fare le cose bene, dobbiamo essere umili, avere la testa bassa e pedalare, cercare di migliorare ogni giorno per fare dei buoni risultati. Questa è la mia maniera di vivere, spero di aiutare la squadra a realizzare il massimo”.

Conosci bene Mourinho, che effetti ti fa l’idea di lavorare ancora con lui?
“Sì, da quando avevo 11 anni, da bambino, che volevo lavorare con lui. Adesso posso dire che per la terza volta posso lavorare con lui. Mi conosce bene, conosce la mia famiglia, come sono come uomo. Anche io lo conosco bene. Insieme possiamo fare belle cose, abbiamo una bella squadra. Dobbiamo lavorare e migliorare partita dopo partita”.

Ritrovi come compagni avversari di valore.
“Ho visto tante partite che hanno giocato lo scorso anno e adesso, ora analizzerò come ogni giocatore gioca, chiederò cosa piace a loro in campo, per potermi adattare al modulo”.

Conosci bene anche lo Stadio Olimpico.
“Mi ricordo qualche mese fa, ho giocato qui, era veramente bello entrare in campo e vedere i tifosi cantare e dare tutto per la squadra. È bello essere parte di quello”.

Un messaggio per i tifosi.
“Non vedo l’ora di trovarmi allo stadio e fare bene con questa squadra, daje Roma”.

 

Articolo precedenteStadio della Roma, Salvini: “Ho incontrato i dirigenti del club, piena disponibilità del Ministero”
Articolo successivoArgentina: Scaloni convoca Paredes e lascia a casa Dybala

37 Commenti

  1. io vivo a Londra.

    sono tre anni che mi abbono in curva.
    vengo quando posso.

    si chiama effetto josè.
    grazie Mourinho. sempre.
    se ti incontro a Chelsea da tua figlia, mi inginocchio, mi prostro e professo il mio cambiamento di orientamento sessuale. lo so che giochiamo male ma tre anni fa , m’avessero detto delle due finali, di Dybala e di Lukaku avrei gentilmente invitato a posare il fiasco.

    • Non c’è dubbio che tutto questo è l’effetto di Mourinho. Nessuno di questi giocatori che è approdato alla Roma ultimamente sarebbe mai venuto se non ci fosse stato lui come allenatore.
      Il riferimento ovviamente è a Matic e Dybala lo scorso anno, a Sanches Paredes e Lukaku quest’anno.
      Il più grande sforzo che deve fare la società comunque è proprio trattenere Mourinho qua a Roma il più possibile.

    • Si Rod, i meriti di Mourinho sono evidenti, anche in termini di fattore di attrazione per molti giocatori, ma se non cambia la politica degli acquisti, se non cambia la tipologia di giocatori richiesta dal tecnico, diventeremo un cimitero di elefanti.
      Tolti i campioni (Dybala e Lukaku) non ha proprio senso spendere per elementi che non fanno la differenza (Paredes) o si portano dietro cartelle cliniche che sono un trattato di Medicina e Traumatologia (Sanches).
      Spiegami il senso dell’acquisto di Paredes.
      Costo 4 ml.
      Stipendio netto 4.5 ml che con decreto crescita peserà per 5.9 ml.
      Ammortamento per questa stagione 7.9 ml.
      Ma non era meglio puntare su Fabricio Diaz?
      Oppure su Mannsverk che sta passando ora all’Ajax per soli 6 ml: i lancieri l’hanno strappato a Sartori, uno dei pochi DS che ne capisce qualcosa in serie A.
      Entrambe queste operazioni (Fabricio Diaz e Mannsverk) sarebbero state meno pesanti dell’acquisto dell’argentino.
      Per dire, che certi arrivi sono solo delle scelte, non delle necessità.
      Qua non mancano i soldi, mancano le conoscenze, la competenza e il coraggio di scommettere sui giovani.

    • Cioè mourinho ti chiede paredes, confermando in conferenza che a lui piace molto, e tu gli porti quell’altro nome che dici tu. Tutto questo dopo che nei commenti avete detto di volere tenere mourinho il più possibile? Se dovete per forza criticare la società, e proprio non sapete più a cosa attaccarvi….

    • “ Se dovete per forza criticare la società …”
      Mamma mia, verrebbe da non rispondere nemmeno.

      Esatto “Io amo Roma”, Mourinho chiede Paredes e la società gli dice di no.
      Mourinho è anche quello che ha voluto Abraham, Rui Patricio, Maitland Niles, Celik, Wijnaldum ed avallato quasi tutti gli acquisti fatti sinora. Non mi sembrano in generale tutti arrivi memorabili. Nulla da dire come allenatore e motivatore, ma come scout o selezionatore di giocatori francamente mi sembra tutto tranne che infallibile. Ognuno dovrebbe fare il suo lavoro, Mou allenare, i dirigenti sportivi scegliere i giocatori. Può succedere che le richieste del tecnico combacino con i profili graditi alla società, ma a volte anche no e in quei casi al tecnico si potrebbe lasciare la scelta in un lotto di papabili non la scelta assoluta. Altrimenti succede che il tecnico possa far naufragare la trattativa per Koopmeiners impostata da Pinto per inseguire Xhaka …… understand?

      Peraltro non sarebbe il primo no che Mou ha ricevuto. Se ricordi bene lo stesso Mou ha confermato di aver fatto un nome (Morata) e la società gli ha detto che non era una soluzione percorribile.
      Quindi si può anche dire no a Mourinho, specie se poi la stessa società ti porta giocatori del calibro di Dybala e Lukaku.
      Questo fa una Società forte con idee chiare.
      Hai provato a vedere l’età degli acquisti delle prime 8 in serie A?
      Ebbene, la Roma e l’Inter sono le squadre che hanno puntato di meno sui giovani.
      Sai quanti giocatori con 24 anni o meno hanno preso le prime 8 della serie A?
      Milan: 8 su 10
      Atalanta: 6 su 7
      Napoli: 4 su 5
      Lazio: 5 su 7
      Juve: 2 su 2
      Fiorentina: 4 su 7
      Inter: 3 su 10
      Roma: solo 1 su 7

    • Ma Vege, capisco il senso della statistica, faccio notare però che mou a parte, l’appeal della società non è grandissimo, come il mister stesso ha sottolineato proprio per sanches.
      Non si può certo chiudere gli occhi su questo, ergo ti prendi il meglio di quel che viene e ne riparliamo quando:
      Sei stabile in champions.
      Vinci uno scudo ogni tot a cadenza regolare.
      Il resto è una critica che trova spazio solo nei desiderata ma non nella realtà.
      Koopmeiners, ce lo siamo già detto, ha scelto l’atalanta. Che je volemo fa, lo sparamo?
      Un saluto

    • L’idea iniziale di non rispondere era quella giusta. Un giocatore non si giudica dall’età. La ROMA ha giocatori giovani in rosa e necessita, per il salto di qualità, di giocatori pronti. Se mourinho ti chiede paredes per sostituire matic, peraltro sette anni più grande, tu prendi paredes. Punto. Il milan ha CEDUTO il giovane forte che aveva ed ha preso scarti del chelsea. La juve gioca con miretti e fagioli a centrocampo roba che a ROMA stavate tutti in piazza a bruciare la foto dei friedkin. La coppia d’attacco della ROMA è dybala lukaku, inoltre hai azmoun belotti, elsha, abraham e solbakken. Perché ancora parlate? Brava la proprietà, bravo pinto. Punto.

    • Ciao Fede.
      Certo che il nostro appeal non è al livello di altre compagini e proprio per questo dovrebbe essere più facile arrivare a giocatori meno conosciuti ma altrettanto validi piuttosto che a giocatori noti da rilanciare che però mantengono esose pretese di ingaggio.
      Io non pretendo di voler far cambiare idea a utenti come “Io amo Roma”, per me possono tranquillamente rimanere sulle loro posizioni, ma sono abbastanza nauseato dall’intolleranza dilagante per la quale se si fa una critica si viene tacciati di essere antisocietari, laziali o finti romanisti.
      Che sia chiaro, non faccio di tutta l’erba un fascio. Con qualcuno di loro si dialoga civilmente, ma con la maggioranza non c’è contraddittorio perché non argomentano e non rispondono nel merito, sanno solo delegittimare.

    • com’era…?

      sovrappeso… a panza…

      questo sta più tirato de na corda…

      la famosa telefonata di JM…

      Rom…
      si Mister…
      preparati…
      Ok Mister…

      che branda ragazzi…spettacolo

  2. Fomento!! Sarà un mercenario, quello che ve pare, ma è un gran bel professionista e non sembra particolarmente appesantito, anzi lo vedo bello carico. La prima volta che vedrò Dybala-Lukaku nella formazione titolare potrebbe scapparci la lacrimuccia. Ora testa a domani, abbiamo tanti titolari fuori ma potremo sfruttare l’ entusiasmo di questi giorni.

  3. ed ora passiamo alle cose formali, ultimi 20 minuti più recupero in campo e gol vittoria per noi, giusto per zittire un pò di strisciati….

  4. Anche Matic conosceva bene Mou eppure non c’ha pensato mezza volta a girarci le spalle.
    Al di là della gioia immensa di averlo in rosa, il comportamento avuto con l’Inter non gli ha fatto onore.
    Speriamo che si comporti da Uomo e da professionista serio. 🤞

    Daije Maggica ⚽️🟡🟠🔴❤

    • Superfluo discorrere di certi argomenti coi professionisti/mercenari del terzo millennio.
      Magari smettiamola anche noi di considerarli eroi se certe cose le fanno a favore nostro e mer*e se lo fanno viceversa.

      A noi deve solo interessare cosa metterà in campo per tutto il tempo in cui vestirà la maglia della Roma, esattamente come ha fatto Matic la scorsa stagione. Il resto non conta.

    • Matic è al tramonto agonistico. Si è procurato un biennale che non avrebbe avuto altrove, in un campionato che non richiede sforzi fisici notevoli, soprattutto nel suo ruolo.
      Lukaku è un centravanti e non deve andare in pensione fra qualche mese.
      Trova le differenze.
      O vattene a Formello.

  5. Ragazzi domanda off topic, magari qualcuno ne sa qualcosa.
    Ci sono state più notizie per quanto riguarda il main sponsor? È da un po’ che non si legge nulla al riguardo…
    Comunque DAJE BIG ROMOLO!!! ❤️💛

    • Secondo me stavano aspettando la fine del mercato. Un conto è farsi sponsorizzare con Lukaku, Sanches ecc.. in squadra, un conto è senza nomi altisonanti.
      E’ solo un mio pensiero, non suffragato da nulla.

    • Anche se…entrambi possono fare da ‘boa’ si sacrificano in difesa e sfornano parecchi assist. Magari avremo modo qualche volta di vederli giocare insieme.

    • Non credo , perché Belotti ripiega molto sui portatori di palla e in alcune partite possono giocare insieme benissimo

    • c’ho pensato anche io … ma non è detto!

      te pensa ad un attacco con dybala dietro 2 punte …. a seconda della partita possono giocare insieme eccome.

      e cmq si spera di fare 60 partite come l’anno scorso…. c’è spazio per tutti

      ❤️🧡💛

    • Tranquillo.
      Il Gallo sa bene quale è il suo ruolo nella ROMA.
      E lo svolgerà al meglio di chiunque altro, perché è un uomo serio ed un professionista esemplare!
      Io nutro molta fiducia nei suoi numeri anche se lo scorso anno non gli ha detto bene.
      FORZA ROMA

  6. ben detto Romelu, speriamo che sia così perché a Roma il “testa bassa e pedalare” è un detto poco conosciuto.

  7. Un mercenario ? E’ un grande campione ha trent’anni e al solito noi uno cosi’ lo abbiamo visto poche poche volte dalla parte nostra.
    E’ uno di quelli che quando lo hai contro lo guardi con ammirazione , ( quasi lo tifi ) , uno come totti , non certo come quella sega de dicanio .

  8. Non credo , perché Belotti ripiega molto sui portatori di palla e in alcune partite possono giocare insieme benissimo

  9. Di questo giocatore mi piace il suo adattamento immediato in squadra , anche per quanto riguarda il feeling con i tifosi, non è mercenario , perché l’Inter ha tentennato 2 mesi non avendo soldi, e la Juve altri 2 per scendere Vlaovic, quindi …..per me mette cuore e amore con la squadra con cui gioca, tutto qua

  10. i tifosi della Roma ti hanno mostrato lo spettacolo che offriamo noi .. adesso tocca a te e a tutta la squadra .. fateci vedere lo spettacolo che offrite voi ..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome