Il solo Dybala non può bastare: da Pellegrini a Abraham, ecco chi deve fare ancora la differenza

80
1469

ULTIME NOTIZIE AS ROMA Brilla la stella di Paulo Dybala. Giornali e media osannano la prestazione superlativa della Joya, un rimpianto per molte squadre, dalla Juventus all’Inter, che in estate, per diversi motivi, se lo sono lasciato scappare.

La Roma adesso se lo tiene stretto, Mourinho se lo coccola con parole dolci: “E’ un giocatore di livello incredibile, ha cambiato il nostro modo di giocare. Paulo in condizioni normali non giocherebbe nella Roma, le dichiarazioni del mister al termine della partita di ieri.

Ma il solo Dybala non può bastare. La Roma, per fare un salto di qualità, deve poter contare anche sulla crescita degli altri suoi giocatori migliori. A cominciare da Tammy Abraham, un attaccante giovane e dall’enorme potenziale, ma che ancora fatica a esplodere.

L’inglese spesso sembra accontentarsi della giocata, del gol, dell’ovazione del pubblico. Ma lui, per qualità tecniche e fisiche, potrebbe fare molto di più di quello che sta rendendo. Da lui, al secondo anno in Serie A, ci si aspetta un rendimento superiore di quello della stagione precedente.

C’è poi Lorenzo Pellegrini, il capitano giallorosso, che sembra non aver tratto giovamento dalle parole di Mourinho di inizio stagione: “E’ diventato un grande giocatore”, la consacrazione del mister. Il rendimento del trequartista però non è ancora a quel tipo di standard: spesso, quando il livello dello scontro si alza, lui finisce per sparire dal campo.

E infine c’è Nicolò Zaniolo. Lui si che in questo avvio di stagione aveva dimostrato di essere cresciuto in maniera esponenziale rispetto alla stagione precedente, confermando quanto di buono aveva lasciato intravedere prima di quel doppio infortunio alle ginocchia che ne ha frenato enormemente l’esplosione.

La Roma ha bisogno che i suoi giocatori più decisivi (sempre in attesa del rientro di Wijanldum) escano fuori dal guscio e facciano la differenza. E che non sia il solo Dybala a tirare avanti la carretta. Solo così si può sognare una stagione da protagonisti. 

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteEMPOLI-ROMA 1-2: i voti dei quotidiani
Articolo successivoSuper Dybala, la Roma rialza la testa

80 Commenti

    • Lo ha detto anche Mou, parlando di giocatori da grande squadra. È un problema di testa, non di tecnica, la tecnica la Roma ce l’ha. Con questa tecnica a Torino si vinceva 2 a 0.
      Va pure detto che ieri, rigore a parte, Vicario sembrava la miglior versione di Alisson, già su Bove fa un miracolo, la parata su Belotti è da pallone d’oro immediato, che riflesso! Sul 3 a 1 la partita finiva e oggi parlavamo di altro. Ma, appunto, va ficcata dentro, o bisogna saper gestire i momenti.

    • Il vero rebus di questa Roma è la tenuta fisica dei giocatori.
      La rosa c.d. titolare è di livello elevato:
      1) il trio di attacco Dybala Abraham Zaniolo è uno dei più forti della serie A, è completo perché abbina giocatori di qualità sopraffina a giocatori di grande fisicità. Con un Pellegrini in appoggio e un Belotti da alternare all’inglese è senza dubbio alcuno da scudetto
      2) il centrocampo con Matic e Wjnaldum al comando assicura copertura e regia e le fasce, con il miglior Spinazzola e un Elsharawi in grande spolvero come si era presentato, è competitivo con quelli delle strisciate che puntano al vertice
      3) la difesa è forse il reparto più in bilico perché dipende essenzialmente da Smalling (quanto regge?) anche se Celik e Ibanez stanno facendo molto bene
      Ciò premesso la differenza fra il competere e il non competere dipende dalla tenuta fisica di questa prima squadra, perché i ricambi ancora non sono di livello comparabile ai titolari

    • hai detto una verità, José…ma hai toccato il cocco di questa community… quindi…riceverai tanti pollici versi. con due goal Abraham ha portato 4 punti (e non ha avuto grandissime occasioni). Pellegrini ha fatto diversi assist…ma non conta. anche ieri ha fatto numeri importanti ma ha sbagliato il rigore..
      quindi i suoi detrattori sono riemersi.
      Di Zaniolo che dire…gli va bene abbonato tutto. gode di grande stampa, non gioca a pallone da tre anni ( due è stato fermo, lo scorso anno ha fatto vacanze) però ha sempre una giustificazione. La domanda che mi faccio è la seguente: se invece di Zaniolo, ci fosse stato pellegrini…dopo tre anni sareste stati ancora così indulgenti? io credo di no. e questo dimostra quanto sia piccola questa tifoseria che si fa condizionare da quattro scribacchini, e che si innamora dei nomi. applausi.

    • @Josè Plinio: è da questa mattina che ci allieti con la tua saggezza in tutti i post. Io ne farei volentieri a meno e forse anche gran parte dei tifosi romanisti VERI che scrivono e leggono.

      @TifosoGiallorosso: la prima domanda che mi sorge è, quale sarebbe la stampa favorevole a Zaniolo? Sì parla e scrive di lui solo per ingrassare il gossip, o perchè verrà ceduto, o perchè lo si vuole far passare per una testa calda e più in generale si specula su questo ragazzo sempre e comunque. Se la maggioranza dei tifosi della Roma ama Zaniolo, forse ci sarà un motivo. Per capirlo anche tu, smetti di vedere le partite del Lecce e guarda quelle della Roma

    • Veramente Abraham ha segnato e fatto il suo… Lasciamo che sia Mou a spronarlo e non gli rompiamo troppo le balle.

    • TifosoGiallorosso ti stimo
      qualcuno che dice veramente le cose come stanno, ti quoto tutto quanto
      FORZA PELLEGRINI

    • alekos, allo stadio sento più clamore per Pellegrini, Abraham, Dybala che per Zaniolo. per fortuna questa è una community che rappresenta solo parzialmente il tifo.
      quale stampa favorevole,? quella che non ne parla male da tre anni e gli fa passare tutto. Assurdo. mentre qui si aspetta il primo errore di pellegrini per crocefiggeelo. Zaniolo ruba lo stipendio (5 lordi l’anno) da tre anni e va bene. poi quando le cose vanno male si getta la croce su cristante e Pellegrini.
      siete ridicoli.
      guardate numeri e statistiche. scrivete a vanvera. ma soprattutto non avete lo stesso metro di giudizio.

    • @ Tifosogiallorosso, a volte ci prendi e concordo stavolta su Zaniolo devo ammettere che hai esagrrato.

      Zaniolo ad oggi e’ il miglior calciatore Italiano.

      Purtroppo cio’ che pensi lo abbiamo gia’ sperimentato con Totti e purtroppo e’ un libro gia’ letto hanno fatto di tutto per portarcelo via, poi e’ arrivato Baldini con la sua banda di boston con a capo un fruttarolo e la favola e’ finita.

      L’unica cosa che ti posso concedere e che entrambe i soggetti hanno una vita privata condizionata ma questo e’ il prezzo della popolarita’

      Gli altri farebbero carte false per avere Zaniolo io mi accontento che rimanga nella Roma e penso di non essere il solo.

      SEMPRE FORZA ROMA 💛❤

    • Paulo e Tammy in attacco e Lorenzo a centrocampo (interno dx) con Nicolò (interno sx) e Nemania: 3-5-2 che copra con ordine il campo (senza andare a rincorrere per 30/40 metri gli avversari; senza fare inutile pressing solitario) e spacchiamo il deretano a tutti!

  1. A Pellegrini serve un bagno di umiltà e maggiore abnegazione, pensa di risolvere le azioni con la giocatina e sta sempre appiccicato ad Abraham per cercare di segnare invece di legare attacco e centrocampo, amico mio, non sei Totti e nessuno ti chiede di esserlo, gioca per la squadra e fai battere i rigori a Dybala.

  2. Analisi ineccepibile. Se Mou ha detto che chi gioca male esce come spiegare la presenza continua di alcuni “intoccabili” ? Belle parole e basta ?

  3. Non mi e’ piaciuta l’uscita di Mou sul fatto che e’ un giocatore che in altro contesto non giocherebbe nella Roma….Sta cosa non l’ho capita da qui a 2 anni questa e’ una societa’ che crescera’ e lui si diverte ed e’ contento, il pragmatismo di Mou tante volte non lo capisco, prende i soldi si diverte prima a Torino gli ultimi 2 anni stava sempre male io lo vedo che combatti fa’ dei numeri che erano un po’ che non li faceva. Ecco visto che tutti parlano male dell’ambiente Roma uno cosi ci voleva e’ un Grande

    • Quante volte ci siamo sentiti presi in giro da qualche dubbio personaggio che ci raccontava di sbriciolare mari e monti e invece alla fine rimanevamo con un pugno di mosche in mano?Mourinho fa bene a ridimensionare gli entusiasmi e a minimizzare i disfattismi, a nessuno fa bene questo saliscendi. Il Dybala da 100 e passa milioni dei primi anni a Torino probabilmente sarebbe titolare in tutte le big d’Europa. Aspiriamo a quel livello, non sentiamoci arrivati

    • La Roma non è il Real o il Bayern o il Manchester City, questo mi pare pacifico. E un Dybala al top vale quei club, Mourinho sta semplicemente dicendo la verità, c’è poco da rimanerci male.
      Così come Halaand è andato via dal Dortmund nonostante i tedeschi siano una realtà europea più presente della Roma (una Champions, un’altra finale recente, costantemente in Champions).

  4. il problema è Dybala fa veni l ansia da prestazione e poi il non gioco vabbe altra cosa… secondo me Mou ha detto bene si soffre la competitività nel gruppo non solo Tammy per me anche in altri ruoli e si pure Pellegrini.

    • Tutti al suo cospetto è di un’altra categoria sia che giochi avanti sia che torni indietro a fare il regista

  5. non credo che sia un eresia dire che senza Dybala la Roma avrebbe fatto un altra brutta figura ieri sera. l’articolo dice il vero, pellegrini, Abraham e io credo anche Matic devono dare molto molto di più. speriamo che Nicolò torni ai livelli delle prime giornate

    • A me Matic è piaciuto e un altro pianeta rispetto agli altri. Si vede da come si muove da come da il pallone. Sono 3 nella Roma : Zalesky, Matic e Dybala e ti dirò che Celik è un grande acquisto. A livello difensivo e tanto altro c è Ibanez che sta crescendo enormemente

  6. assolutamente d’accordo. li davanti la Roma è solo dybala. il centrocampo non imposta (e nemmeno filtra in fase difensiva).
    la Roma si schiaccia a 5 dietro, con altri 3 giocatori qualche metro appena più avanti a chiudere (a cercare di) le linee di passaggio e poi palla buttata avanti sperando in dybala.

    ovvio che non basti.

  7. non mi piace che si dica che normalmente dybala non giocherebbe nella roma. non mi è piaciuto. la roma ha fatto il massimo per dare a mou una squadra di livello. cominciasse anche lui a dare di più invece di dare la croce solo agli altri. oh!

  8. Pellegrini è “vittima” della mancanza di Miki che gli puliva un sacco di palloni, dunque deve fare un salto di qualità importante a livello individuale e maturare definitivamente. Abraham paga (mio parere) lo scollamento tra i reparti, ieri spesso arrivava solo contro 3 o 4 dell’Empoli.

    Bisogna trovare le misure, pur dovendo sempre partire dal presupposto che il centrocampo titolare al momento non è quello ideale.

    Vediamo se Camara risolve il problema in attesa che Gini si sistemi in mediana, cosa che risolverà tre quarti del problema.

    Spero infine che Belotti si sblocchi, gli sta a di male e paga l’arrivo in ritardo in rosa, ma penso che appena si sblocca farà molto molto molto bene, lo vedo con la linguetta in fuori che si danna l’anima, e mi piace.

    • A me sembra vittima della presenza di Dybala invece. Che in teoria non è un suo concorrente diretto, ma gli ha rubato la scena mediatica e qualche spazio sul campo.
      Non a caso le migliori prestazioni sul di Pellegrini quest’anno si sono viste in mediana, mentre sembra che si sia perso da quando è tornato in quello che dovrebbe essere il suo ruolo naturale.
      Forse è il caso di tornare a lavorare sulla prima soluzione, perché col ritorno di Zaniolo, se è lo stesso visto nelle prime giornate e quindi difficilmente rinunciabile, si pone un dilemma irrisolvibile davanti.
      Ovviamente la presenza di Pellegrini in mezzo presupporrebbe una mediana a tre e quindi una difesa a quattro. Altrimenti diventa tutto molto complicato.

    • io credo che la staticità di Smalling, ma soprattutto di Mancini tolgano intensità alla, spinta della Roma. Smalling per prudenza resta dietro, Mancini si disinteressa, salvo lanciare lungo a cavolo.
      altre squadre profitrano delle avanzate dei difensori centrali che creano superiorità. Vedasi Ibanez che si propone sempre più spesso.

    • ma, per me il 4 2 3 1

      RUI

      CELIK
      SMALLING
      IBANEZ
      SPINA

      GINI
      UNO A CASO TANTO GINI VALE PER 4

      DYBALA
      PELLEGRINI
      ZANIOLO (ZALEWSKI)

      UNO A CASO TANTO DYBALA E’ L’ELETTO

      è la miglior cosa.

    • UB è vero, ma tra soste e nazionali non è tutto sto tempo.

      Il punto è trovare alternative nel frattempo, è qui che mi ingrippo.

      Altri due mesi de Matic – Cristante e me impicco al portico del todis qui davanti.

      La squadra è scollata nelle azioni, nelle manovre, qualcosa dovra fare Mou.

    • Vero Ub ma devi accettare come ha fatto Zaniolo che Dybala è un altra categoria e gli ha fatto fare bella figura mandandolo in gol ( stava sbagliando pure quello)

    • Io credo che va dato il tempo a tutta la squadra di ingranare a dovere e di trovare una quadra tattica, già sapevamo dall’inizio che Abraham, Pellegrini, Karsdorp, Spinazzola, Cristante, Mancini e Belotti devono recuperare la condizione migliore di forma e sapevamo bene che gli unici più in forma li si contano forse sulle dita di una mano e sono Dybala, Ibanez, Celik, Matic e Zalewski. Bisogna avere pazienza, l’anno scorso anche era stato così, presto ne vedremo delle belle.

  9. Pellegrini un fenomeno..Pellegrini una pippa…la verità come sempre sta nel mezzo Pellegrini è un buon giocatore che alterna periodi esaltanti a periodo dove sparisce in campo..fino a poco fa credevo fosse dovuto al fatto che era giovane e che con il tempo sarebbe stato costante..purtroppo mi devo ricredere Lollo è nel pieno della maturità calcistica e quindi credo che ormai sia questo.. ha buonissimi piedi ma caratterialmente è un debole …e credo che la responsabilità della fascia non gli gioco affatto….ultima cosa è palese che sente molto la presenza di dibala ma purtroppo o per fortuna dibala è un fuoriclasse lui no!!!

  10. La differenza si potrà fare solo con un altro allenatore, che impieghi i calciatori secondo le loro caratteristiche e che dia un effettivo gioco alla squadra invece di sempre accampare scuse…

  11. Per quanto visto fino ad oggi Mou se non fosse Mou sarebbe da cacciare. Vediamo i giocatori da Roma visti fino ad oggi : Rui, Celik, Ibanez ,Zalewsky , Matic, Dybala. Pellegrini continua ad avere rendimenti da giocatore mediocre. Spinazzola va atteso e Abraham anche visto quanto fatto l anno scorso ( a me non piace, Dzeko tutta la vita). Poi abbiamo certezze in Belotti e spero Zaniolo ( migliore di quello dello scorso anno). Tatticamente Mou dovrebbe togliere Cristante e Pellegrini a centrocampo e inserire Camarà e Zalesky .

  12. Grande mercato ma con un equivoco di fondo… non è stato preso il centrocampista in grado di impostare e svelto di gamba e testa. Un Emerson per intenderci. Wijnaldum fortissimo ma è una mezzala

  13. L’unico che fa la differenza è Dybala. E in parte anche Zaniolo se recupera.
    Gli altri sono normali giocatori che possono tranquillamente essere sostituiti.
    Qualcuno si strapperebbe i capelli se la Roma dovesse vendere gente come Ibanez, Mancini, Cristante, Matic, Spinazzola, Karsdorp, Celik, Abramah?

  14. l’ansia del goal di pellegrini è deleteria. deve essere meno egocentrico e deve capire chw il suo compito principale non è quello di fare goal ma di mandare gli attaccanti a fare goal

  15. Ci sono giocatori che soffrono la competività interna:Abraham,Pellegrini e Karsdorp. Si gioca ogni 3 giorni,se fossimo andati sul 3 a 1 avremmo potuto gestire le energie,quindi Bove e Camara possono entrare solo a partite chiuse ? Così stiamo freschi!

  16. Se si eccettua Dybala, i giocatori decisivi mancano tutti. Winaldum e Zaniolo, potenzialmente decisivi, sono ai box. Abraham e Pellegrini stanno deludendo. Se ci mettiamo che Smalling e Rui Patricio non stanno dando troppe garanzie, ecco tutto spiegato. Se Mou costruisce la squadra più sui giocatori che sul gioco, non è che adesso possiamo prendercela con lui: la campagna acquisti c’è stata eccome, ma ci sta dicendo male sullo stato di forma di parecchi giocatori chiave, e da lì si deve ripartire

  17. A me ieri Lorenzo Pellegrini è piaciuto per lo spirito di dedizione alla causa nonostante sia penalizzato dal modulo e poco sostenuto da alcuni compagni . Poi aspettarci che sia anche risolutivo è troppo…

  18. Esatto l ansia conscia o no c è manca un regista eh Pellegini non è snaijder si era detto che loro si sentano piu sicuri a 3 io no con Mancini no.

  19. Ci stiamo prendendo in giro da soli

    il problema non e’ pellegrini . Cristante , Abraham ,ne nessuno
    E’ il centrocampo monopasso , la difesa a 3 con l’uomo in meno a centrocampo , e Mancini che non e’ un centrale

  20. Calma,ci siamo appena risollevati da un doppio schiaffone e già stiamo a fa le pulci a tutti.Pellegrini poi è il bersaglio preferito con Cristante.Magari tra 2 giornate ridiventano 2 campioni.Calma,ci vuole più equilibrio

  21. Dybala l’unico a fare la differenza? Forse al momento si, visto che i due gol di Abraham sono anche merito suo
    Fiorini ha ragione quando dice che Tammy può fare molto di più, ma da qui a massacrarlo come fanno tanti ce ne passa

  22. L’amicizia de Pinto co Beppe Riso è n’danno pe la Magica… ce so li assistiti sua che so diventati la colonna portante de la squadra. Mo, come se nun bastasse, vorebbe pure incrementà la colonia co l’acquisto de Frattesi: “o mejor centrocampista de la serie A”.

    Regà, ogni anno stamo a parlà de Inañez. Parte che fa cose straordinarie e poi se perde ner corso der campionato. Nun sai mai che po’ succede co’ lui. Stai co’ la fiducia a stecca verso er brasiliano, quanno eccallà che fa na partita assurda. Svarioni da malato mentale e sfarfallate peggio de Mancini. Ma nun è na stagione che fa così, è da quanno che è stato acquistato che fa sta giostra da ottovolante.

    Sta Roma me pare quella de lo scorso anno, co n’Dybala in più e quarche “titolare” in meno, ner senso che stanno a rende meno dar punto de vista tecnico. Però stamo sempre la…vedemo che succede più avanti

    • Ibanez però ha commesso forse un solo errore, in Bulgaria, su una striscia di almeno una ventina di partite, incluse quelle della scorsa stagione.
      E’ quello che ha mostrato i maggiori margini di miglioramento in assoluto.
      Anche io ero piuttosto severo con lui, riconoscendo il grande strapotere atletico purtroppo unito a frequenti amnesie che costavano bei punticini.
      Adesso sinceramente tra lui e Mancini c’è un abisso e non si viene convocati dalla nazionale verdeoro per caso.

  23. Mou ieri ha lanciato l’ ennesimo messaggio ad Abraham, evidenziando secondo me il poco carattere del giocatore che invece di essere stimolato da una sana concorrenza che in squadre di vertice è normale si deprime e gioca svogliato e molle . Le squadre che lottano per trofei hanno bisogno di gente affamata e con il sangue agli occhi non di giocatori che vogliono sentirsi unici e senza rivali .

    • anche ieri ogni tanto partiva in corse forsennate per rincorrere un terzino per poi non riuscire a stoppare un pallone. non ha vinto un contrasto aereo è alto 1.95. Se metto Belotti a fare il terminale di testa le prende tutte

  24. ovvio calma è vero però si avverte un aria di dubbi mou e squadra non ci stanno rassicurando perchè se scriviamo tranquilli non se poi non so

  25. Mi domando fino a quando.le giocate di Dybala riescano a nascondere i limiti di un gioco che stenta a decollare ed una difesa imbarazzante!! Camara e Matic con pellegrini arretrato in un centrocampo a tre no? Fino a quando dovremmo sopportare l’indolenza e la pochezza di un Cristante che anche ad Empoli è sembrato ridicolo? Non ho capito perché alcuni miracolati del calcio in questa squadra siano intoccabili e calciatori come Zaniolo sono stati crocifissi!!!

  26. questo e lo stesso gioco che aveva fobseca il non gioco .ma non sara perche habbiamo ad impostare ancora cristante, e pellegrini che scompare spesso dalla partita ,quello che mi innervosisce piu di lui apparte la poca grinta che ci mette ma ogni volta che gli tolgono palla e cade si ferma a protestare invece di rientrare e rincorrere l avversario

  27. se Lorenzo segna contro l’atalanta non si ferma più.
    abraham, zaniolo e spinazzola tra poche settimane avranno più continuità e si uniranno a dybala per alzare questa benedetta asticella… quando mourinho dice che non abbiamo una rosa da big (real, city, psg) lo fa in riferimento alla panchina.
    il problema è difensivo, mancini va addestrato, il gol di bandinelli è colpa sua, sempre in ritardo, sempre fuori posizione.

  28. Amici Giallorossi, propongo di chiamarlo DIBA, come il mitico capitano, che ne dite? Se vi piace fate girare la cosa e diffondete, io lo farò.
    DIBA DIBA DIBA DIBA DIBA

  29. Ma un minimo di autocritica da parte di Mou??????
    Il gioco (orrendo), i cambi, il modulo etc.
    Ma è sempre colpa degli altri anche quest’anno si gira e non vede nessuno.
    Ma basta dagli un gioco a sta squadra
    SEMPRE FORZA ROMA

  30. A gennaio, Pinto oltre al centrale di difesa – direi due più che uno – pensasse anche a due laterali perché Karsdorp e Spinazzola non ce la fanno più. Cristante sarà pure un bravissimo ragazzo e un discreto giocatore ma in questa Roma non può più dare un aiuto e non merita la panchina; perciò si cercasse anche un altro centrocampista, visto che non bastano mai. Da adesso attuerei che se sbagli il rigore non lo tiri più finché non lo sbagliano tutti i titolati a tirarlo. Lo tirasse Dybala il prossimo! Bacio per terra che sia venuto a giocare da e per noi ❤️‍🔥⚡️

  31. Tutto sul banco degli imputati: a leggervi si fa fatica a comporre un 11 credibile ahaha o vorreste giocare solo con Dybala? E poi se come è prevedibilissimo, soprattutto per l’ostinazione di Mourinho, se questa formazione che schifate ahaha inizia a giocare? Direte che nessuno se lo poteva aspettare? Tanto siete tutti titolati a parlare di calcio: chi ha giocato nell’oratorio, molti ahah penso hanno fatto l’arbitro ahaha. Non immagino se proprio Pellegrini vi sconfessa, quello che vi inventerete uh uh
    Questo comportamento a Roma si definisce come essere cesaroni ahaha
    Forza Roma

  32. Le migliori performance e la crescita tecnica di pellegrini nascono in parte da un parziale equivoco tattico: invece di creare gioco a centro campo o poco davanti alla coppia di centrocampisti negli anni ha sviluppato una ottima propensione offensiva, capacitò di inserimento, senso del goal e assist…
    Tutti elementi positivi, ma che ne limitano in parte l’efficacia tattica, spesso è proprio il giocatore più avanzato, cerca il goal o la giocata ma con la sua posizione avanzata il centrocampo tende a restare scoperto.
    Corre e rientra come dovrebbe fare sempre un centrocampista, ma spesso lo fa con scarsa efficienza, vince pochi contrasti, recupera pochi palloni, ne perde di dolorosi.
    Ha sviluppato ottima capacità balistica su corner e punizioni dirette e indirette, ma in azione usa troppo il tiro di piatto, il pallonetto, le giocate “morbide” e spreca facili palle goal, anche se ne genera tante.
    Il problema è che teoricamente sarebbe un centrocampista/mezzala, ma rende bene da trequartista/seconda punta, ruoli nei quali c’è ora abbondanza.
    Caratterialmente e agonisticamente quando la partita si fa molto dura, difficile, ostica tende a sparire, mentre a mio avviso protesta e si lamenta troppo contribuendo spesso a fare irritare arbitri già mal disposti verso la Roma.
    Per concludere ottimo giocatore come qualità tecnica, senso tattico molto buono, fondamentali nettamente migliorati, subisce un po il peso della responsabilità soprattutto in certe partite, a mio avviso diventerebbe un campione se riuscisse a giocare piu al servizio della squadra, più arretrato, lavorando piu in costruzione e recupero e partecipando all’azione nell’area nevralgica del campo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome