Ma quale terzino: Milik più El Shaarawy a gennaio, così la Roma può davvero crederci

73
11610

PENSIERI SPARSI DELLA SERA – Si torna a godere. La partita di ieri ha riacceso un pizzico di entusiasmo, ma direi più che altro di ottimismo, nei confronti della Roma e della stagione che potrebbe venirne fuori. La vittoria sulla Fiorentina ha confermato quello che pensavo dopo la chiusura del mercato: la Roma, nell’undici titolare, è più forte di quella dell’anno scorso.

Perchè a differenza di quanto fatto (sbagliando) in passato, non ha cambiato l’ossatura della squadra, ma l’ha confermata in blocco, aggiungendoci un paio di rinforzi niente male. Pedro su tutti, uno di quelli che possono farti la differenza. E lo spagnolo la sta già facendo: il gol di Udine ma anche quello di ieri sono stati decisivi ai fini del risultato. Ma è l’aver dato continuità al gruppo base e al lavoro dell’allenatore la carta vincente che ha reso la squadra più forte di quanto non fosse l’anno scorso.

Attenzione però a considerarsi già pronti per competere al vertice. A questa Roma mancano un paio di rinforzi per diventare davvero la mina vagante del campionato. Tanti sostengono che, per sistemare la rosa, serva un terzino destro oltre all’attaccante. Io non la penso esattamente così. Per me servono due rinforzi in attacco.

Il mio motto è e resterà sempre che la differenza in una squadra non la fanno i terzini, ma gli attaccanti. A destra si è deciso di puntare su Karsdorp, e Santon può essere una riserva affidabile. Senza contare poi che il vecchio Brunetto Peres può essere sempre prezioso come ricambio. Quello che manca alla Roma sono rimpiazzi di livello in avanti. Lungi da me voler bocciare già Borja Majoral, ma lo spagnolo avrà comunque bisogno di tempo per inserirsi. Il problema è che se manca un totem come Dzeko servirebbe un centravanti già pronto all’uso per sostituirlo, e non un giovane alle prese con l’ambientamento.

Ecco perchè a gennaio Milik potrebbe diventare l’occasione da non perdere per sognare in grande. Insieme, ovviamente, all’arrivo di El Shaarawy, che attende con la penna in mano la chiamata della Roma. Con due rinforzi così in avanti potresti far rifiatare tranquillamente i tre tenori senza perderci troppo in qualità. Chiedo troppo? Probabilmente. Ma se la Roma vuole davvero tentare subito il grande salto, già da questa stagione, pensi all’occasione che le si presenta: uno sforzo oggi potrebbe farti risparmiare domani. E chissà che i Friedkin (sempre presenti, complimenti) non ci siano già pensando.

Chiudo questi miei pensieri sparsi con un ricordo del grande Gigi Proietti. La sua scomparsa lascia un vuoto enorme nel patrimonio culturale e artistico di Roma. Per me resterà per sempre Mandrake, i cui colpi di genio e il suo “sorriso magico” riuscivano a tirarlo fuori dai guai. La notizia della sua morte mi ha lasciato sgomento. Poi però, rivedendo alcuni suoi indimenticabili sketch, ho capito che i grandi come lui non muoiono mai, ma sono destinati all’immortalità.

Andrea Fiorini – Giallorossi.net

73 Commenti

  1. beh oddio, non cadiamo nell’errore di esaltare subito i giocatori
    non è che per una partita buona karsdorp è diventato un top terzino.
    bisogna vedere se ripete quella prestazione e soprattutto se non ha più problemi fisici.
    per me un terzino a destra serve in ogni caso, santon può giocare anche a sinistra e dare il cambio a spinazzola.
    e bisogna tenere conto anche dei possibili infortuni.
    personalmente prenderei Gonzalo Montiel, terzino del River che è in scadenza nel 2021 e quindi costa poco.
    milik sarebbe un sogno ma de laurentis per me continuerà a chiedere 25-30 mln e a quelle cifre lo perderà a zero (e a quel punto entreranno in gioco diversi top club con ingaggi importanti che dubito la roma possa pareggiare senza vendere dzeko)

    • Pure io stravedo per Montiel, vedendo qualche compilation di skills mi ricorda molto per la velocità Theo Hernandez, magari è pure meglio di lui a svolgere il suo ruolo. Ora a maggior ragione che è in scadenza di contratto con il River è da prendere assolutamente.

    • Ciao mattia,

      lungi da me esaltare Karsdorp per una partita. Certo che servirebbe un terzino destro, eccome! Ma visto che il budget di spesa deve essere necessariamente contenuto, io farei l’all-in sull’attacco e mi accontenterei di quei tre che abbiamo a destra.

      Buona serata!

    • Montiel ha una clausola di 20 ml.
      A gennaio a 6 mesi dalla scadenza del contratto credo che per 5-6 ml lo si possa prendere.
      Ma la concorrenza è alta.
      La sua tecnica è buona, mentre non spicca per doti atletiche. Piuttosto chi l’ha allenato lo descrive come un giocatore in grado di risolvere problemi e capire al volo quello che gli viene chiesto. Insomma un giocatore tatticamente prezioso. L’esatto contrario di Brunetto.

    • Concordo Mattia. La Roma di oggi ha problemi sugli esterni non in attacco.
      Se devo pensare ad un rinforzo che mi faccia crescere nel tempo punterei ad un giocatore che dia il cambio a Spinazzola. È un giocatore fondamentale per dare vivacità al gioco della Roma ma non abbiamo alternative.
      In attacco a dicembre basterebbe prendere elsherawy che si è già promesso, ma milik non serve.
      Dopo aver preso perez, majoral più qualche giovane della primavera non avrebbe senso. Il suo acquisto indebiterebbe la società, aumenterebbe il monte ingaggi e probabilmente, non avendo garanzie di arrivare a fine anno in Champions, ti obbligherebbe il prossimo anno a cedere un big (Veretout, Zaniolo, ibanez) per ridurre la perdita economica.

    • Questa è proprio una cavolata i top player fanno differenza anche in porta, magari arrivasse un terzino destro forte, l’ultimo passato da Roma è un certo Cafú..che senso ha avere 3 punte e 6 trequartisti se poi non vengono supportati da top player sulle fasce?

  2. Ma scusate, io ero rimasto al fatto che si sarebbe lottato per un posto in Europa League, che forse avremmo conquistato ma con molta fatica: questo naturalmente a sentire i vari radiolari mangiapallone a tradimento, che sanno parlarci solo di Fonsega, di Pastore rotto, di Kardsorp (che da ieri è diventato un fenomeno), di Borja Majoral che è già un flop (dopo una partita e mezzo), ma non ci hanno detto nulla di Pedro e di Kumbulla.
    Che mi sono perso?

  3. Bravo Andrea, da questo “post” (tale lo considero dato che raccoglie riflessioni) si evince l’attaccamento da tifoso più che da giornalista che tanto ci piace e che fa si che ti sentiamo uno di noi! Spero che questo sito riscontri un successo sempre maggiore tra le fila dei tifosi giallorossi, perchè lo meritate!

    Su Proietti, io mi immagino la scena: Sean Connery, che per due giorni aspetta in un luminosissimo ascensore le cui porte restano aperte fino all’arrivo di questo ometto semibarbuto, magrolino, sorridente, dalla chioma bianca ondulata, che ridendosela di gusto a bocca aperta entra e con uno schiocco di dita fa chiudere le porte e l’ascensore parte, su, verso il cielo… Connery, sgomento: “Chi è costui per cui ho dovuto aspettare due giorni??” e il buon Gigi che gli risponde ghignando:” Egregio, io so quello che ha portato la lettera de raccomandazione, si nun vengo io nun te fanno mica entrà sai!”
    Vivi nel cuore… vivi per sempre! Ciao Gigi

  4. Con Milik e El Shaarawy a gennaio,restando Dzeko sarebbe una squadra in grado di giocarsela seriamente per lo scudetto, perché di partite ne vincerebbe quasi tutte

    • Ci sono due problemi di fondo: 1- De Laurentis cederà a Gennaio, ad una diretta concorrente, un centravanti molto valido? A quali cifre? 2- che condizioni si presenteranno i due giocatori visto che uno sta fuori rosa e l’altro non ha nemmeno il campo per allenarsi?
      Io, intanto, direi ai giapponesi che, se vogliono, El Shaarawy si potrà allenare a Trigoria, così -IN CASO- a Gennaio sarà pronto. Per Milik non ne ho idea.

    • A Roma si passa dalla esaltazione allo sconforto .la realta mercato della Roma è legata ai vari prestiti senza obbligo riscatto da concretizzare per il prossimo anno, Florenzi,Under, ecc. Quindi per gennaio il prestito del Faraone che prenderebbe il posto di Zaniolo, per questo anno andrebbe bene così .

    • Ricordo che, fino a poco prima dell’inizio del campionato, lo scenario era (anche per ragioni di budget) Milik al posto di Dzeko. Io, invece, mi ripeto: Dzeko + Milik sì, anzi benissimo, ma Milik senza Dzeko (a gennaio, per giunta) no. Se poi l’idea è diventata nel frattempo Milik + Elsha, e cessione di Dzeko a gennaio, ancora no per me. Rinforzi ben vengano, compresi Elsha e un terzino destro più “corposo” di quelli che attualmente abbiamo in rosa, partita più partita meno di x o di y, e che per me resta una priorità. E voglio anche capire come torna e quanto gioca Diawara, se il suo screzio con Fonseca rientra o no, perché altrimenti anche lì (centrocampo) occorre intervenire. Sempre se vogliamo crescere ulteriormente e vogliamo davvero competere, già quest’anno, per la zona Champions e per un trofeo (Coppa Italia o, ancor meglio, EL). Ma, appunto, realisticamente, ci sono i soldi?

  5. Si la premessa vincente è stata quella di mantenere l’ossatura dello scorso anno (cosa non automatica, pensiamo a Smalling, Dzeko e Mkhitaryan), poi inserire nuovi validi: Pedro e Kumbulla. Adesso cerchiamo di arrivare a gennaio in buona posizione e magari prendere subito qualcuno che può dare ancora un valore aggiunto. F. R.!

  6. Concordo in gran parte col pensiero di mattia più sopra. Attenzione alla riabilitazione affrettata della nostra Olandesina. Anche qualora, e lo speriamo tutti, dovesse fornire delle sempre più solide garanzie tecniche, non possiamo dimenticare la sua fragilità fisica fin qui ampiamente dimostrata.
    Potremo iniziare a fidarci di lui solo se arrivasse indenne a gennaio e con un buon bottino di prestazioni di livello.
    Perfettamente d’accordo invece sugli innesti davanti: con Milik ed ElSha avremmo un reparto assolutamente di primo piano. Sempre che ADL addivenga a più miti consigli e si accontenti di una cifra attorno ai 10 o di poco superiore.

    • il Problema invece è che Milik comincia a diventare difficile, sopratutto se è vera la voce che rinnova il contratto col Napoli prima di andare sul mercato. Se rinnova con DeLa resterà sul mercato ma a non meno di 25 Milioni, se non rinnova parte per pochi soldi approfitterà per chiedere un contratto ricco da almeno 6 milioni, che la Roma non si può permettere finchè ha Dzeko in rosa. La cosa più Probabile è che la Juve metta sul mercato Dybala per poi prendersi Milik.

    • Milik ha bisogno di giocare a gennaio. Ci sono gli Europei e non può permettersi di restare fermo.
      Rinnovare adesso col Napoli non avrebbe senso per lui, a meno di non farlo per restare. Ma i centravanti diventerebbero tre: troppi.
      Quindi il DeLa deve mitigare le sue pretese, se vuole ancora cavare qualcosa dalla cessione del polacco.

  7. Sono con Mattia, anche considerando che avresti la squadra per il futuro con attaccanti di livello che potranno sostituire quelli più “anziani” senza spendere troppo.

  8. Per me El Sharawi è un ferro vecchio e Milik un rottame arrugginito da mesi d’inattività.Non penso che possano essere valori aggiunti per la Roma.Con tutto quello che ha ancora da fare ( e spendere) ,penso che a gennaio il Presidente Friedkin non prenderà nessuno dei 2 brocchi in argomento…

    • Carissimo Zen-O.ne,

      se ce piji come su Pedro 😉 Milik è d’annà a pija ‘ncarrozzella e quanno scenne pure er tappeto rosso.

      Milik, un esterno destro forte e aspetterei Diawara.
      Cristante lo vendiamo nel mercato di gennaio a quel Mormone incapace di Di Francesco e con i soldi ricavati ci riprendiamo Nainggolan (se torna da noi il Ninja se magna l’erba del campo e pure l’avversari…
      … e se divertimo!!!

      Mirante

      Ibanez/Mancini Smalling Kumbulla/Mancini

      Pellegrini/nuovo/Karsdorp Diawara/Pellegrini/Mancini Veretout/Nainggolan Spinazzola/Calafiori

      Zaniolo/Perez Pedro/Pellegrini

      Mkhitaryan/Zaniolo/Dezko/Pellegrini

      Dzeko/Milik/Mayoral

      Da Paura!!! Pe me se divertimo e tanto pure!!!

  9. Credo che ragionevolmente la Roma possa inserirsi autorevolmente per la corsa al 4 posto se a gennaio rimpolpassimo il settore offensivo.
    Quest’estate al solo costo del loro ingaggio potevamo prendere Areola, Dalot, Kean e Scamacca (giocatori che stanno facendo bene nei loro attuali club di appartenenza) e spendendo cifre contenute potevano assicurarci Montiel e Koopmeiners, sistemando così tutti i reparti.
    In inverno ElSha potrebbe essere più di una suggestione, mentre credo che DeLa non ci darebbe mai Milik a prezzi di saldo, rinforzando una diretta concorrente, ma preferirà cederlo all’estero.

    • Su Milik non sono d’accordo: DeLa decide poco o nulla, il giocatore da gennaio è libero di accordarsi con chi vuole. Poi se preferisce tenerselo fino a giugno e perderlo a zero è un conto, altrimenti è costretto ad accontentarsi di intascare qualcosina subito. Insomma, sarà decisiva la volontà del calciatore.

    • Assolutamente d’accordo. Credo che la cosa piu importante pero a concentrarsi sul quarto posto. Gia vedo troppo entusiasmo per una vittoria molto bella, si, ma bisogna avere continuita’ di risultati. Cosa che la Roma di Fonseca ancora non ha fatto. Pensiamo una partita alla volta, riposiamo i titolari in EL, e non esaltiamoci troppo.

    • Per me bastano El Shaarawy e Montiel come TD per fare una squadra veramente competitiva. Per Milik dobbiamo ancora rifare la telenovela Milik per colpa dei giochetti che vuole fare ADL e preferisco di gran lunga dare il tempo necessario a Mayoral di ambientarsi al calcio italiano e tenere Dzeko ancora fino a fine stagione. In porta, se nel caso vendiamo Pau Lopez, io lancerei Boer che sembra un ottimo prospetto e crescerà alla grande con l’esperienza di Mirante, altrimenti rivaluterei Pau. Mentre a centrocampo non farei cambiamenti, se vedo Pellegrini e Villar fare dei miglioramenti importanti, Veretout imprescindibile e Diawara che spero ritorni quel Diawara visto fino al suo infortunio il centrocampo è ottimo già così. Poi sarà tantissima roba appena torna Zaniolo (il che va dato un anno di tempo per riprendersi al massimo senza sfofrzarlo troppo), e avremo una squadra che può infastidire le big.

    • Alessia io credo che non mancheranno le richieste per Milik a gennaio.
      A quel punto è vero che sarà il ragazzo a scegliere la destinazione più gradita ma lo stesso DeLa potrebbe pure decidere dove non mandarlo.
      Se poi devo dire quello che mi immagino possa accadere, ecco credo che in tempo di Covid e con i numeri del nostro deficit di bilancio, difficilmente Friedkin vorrà accollarsi uno stipendio di 5 ml netti come richiesto da Milik.
      Penso che la soluzione faraone sia quella più probabile.

  10. Concordo con quanto detto da Andrea Fiorini Se pur per ora rimangono un semplice sogno nel cassetto, un paio di rinforsi come Milik ed ElSha farebbero stramaledettamente comodo Magara! Inoltre, mi associo pienamente per quanto riguarda Gigi Proietti Giustamente in molti lo ricordano per il celebre film Io apprezzai tantissimo anche nella Fiction di Carabinieri a fianco dell’allora indimenticabile Pino Caruso
    (il Maresciallo Capello) Dove personaggi come Manuela Arcuri e Martina Colombari facevano realmente sobbalzare i cuori dei piu’ indifferenti Altri tempi… Ciao Gigi!

    • mi sa’ che hai fatoo un po’ di confusione, Gigi proietti in Carabinieri non ha mai recitato, Forse lo confondi con Paolo Villaggio.
      Proietti era il protagonista del Maresciallo Rocca. Se vuoi vederti le stagioni vai su raiplay.

    • In effetti si … Il bello è che avevo chiesto di cancellare il commento ma purtroppo è rimasto Pazienza
      Ovviamente la Fiction era il Maresciallo Rocca e l’altra non c’entrava nulla Chiedo scusa per la fesseria …

    • Vabbè Basara s’era capito benissimo ma qui ci sono i terribili puntualizzatori compulsivi. Viviamo meglio tutti però ora che si è fatta chiarezza

  11. Non completamente d’ accordo con Fiorini.
    Serve CERTAMENTE uno che possa fare rifiatare Veretout.
    Un calciatore che recuperando velocemente palla permette di sfruttare gli spazi concessi dagli avversari ( emblematico il secondo gol di ieri).
    Cristante Diawara Villar NON hanno queste caratteristiche : sono più di manovra , meno aggressivi .
    Uno tipo Kessie per intenderci.
    Completamente d’ accordo sul discorso attaccanti : ALMENO UNO.
    Magari MILIK.
    Vanno sempre considerate le possibilità ecomiche della Roma e le difficoltà portate dal problema corona.

    • Caro Ingolstadt3,

      è sempre un discorso di priorità. Il tuo ragionamento sul centrocampista ci sta, ma io continuo a credere che al momento sia più impellente la necessità di inserire rinforzi pesanti in attacco. Alla prossima!

    • Cari Andrea e Ingo3,

      come già scritto in precedente commento, d’accordo su Milik (basta e avanza) ed un esterno basso dx forte, a gennaio proverei a riprendere, vendendo assolutamente Cristante, Nainggolan da affiancare o sostituire partita in corso Veretout…ho sempre pensato che tra vizi e virtù ho avuto la fortuna, come noi tutti, di poter vedere in campo le virtù di uno dei centrocampisti più forti d’Europa.

      I vizi “personali” quando non incidono sulla prestazione non mi interessano!!!

  12. Ti sbagli. La squadra, come visto troppo spesso, ha una percentuale realizzativa di 1 su 10/15. Se, come normalmente dovrebbe essere, gli avversari non ci fanno neri, va bene. Altrimenti le prenderemo abbastanza spesso da non fare più di una stagione a ridosso delle prime 4/5 squadre. Il terzino dx serve. E il portiere pure, che Mirante è bravo solo tra i pali.

  13. magari arrivassero entrambi, ma a gennaio la priorità è un terzino dx perchè i 3 che abbiamo anche messi assieme non fanno nemmeno un Rispoli

  14. uno dei problemi di questa città è anche che con una vittoria bastano 2 giocatori e si diventa competitivi e con una sconfitta so tutti una manica di pippe mi sembra un po’ esagerato ci vorrebbe più equilibrio durante l’anno e adesso non esaltiamoci troppo e continuiamo così che non abbiamo fatto nulla fino adesso. Forza Roma

  15. Questo campionato è anomalo.
    Ho sentito che il Milan può credere nello scudetto.
    Con qualche ritocco a gennaio perché non può crederci anche la Roma?
    Non mi sembra che le big stiano facendo faville.

  16. serve più il faraone che non milik: perchè ha una gran voglia di tornare, perchè darebbe respiro a miky, perchè l’intesa con dzeko è già testata.
    milik… non saprei… ha già rifiutato la roma una volta, non vorrei che la scelta di venire da noi fosse solo un ripiego

    • Ma dove lo fai giocare il faraone??
      Non serve, molto più utile inprospettiva milik per sostituire dzeco un domani

  17. Che bello vedere Padre e Figlio in tribuna soffrire per la squadra……avevamo dimenticato la figura Importantissima di avere un Presidente! Dan e Ryan portateci alla Vittoria! Forza Roma! Avanti Curva Sud!

  18. Secondo me questa squadra per decollare ha bisogno di un grande centrocampista che messo davanti alla difesa abbia le doti per uscire palla al piede e impostare l’ azione,non solo per interdire.Un giocatore del genere non costa certo due spicci,ma se non quest’ anno dovra essere l’ obiettivo per il prossimo.Prendere Milik e El Sharawy vorrebbe dire a Mayoral di sedersi in panchina e rimanerci, in ogni caso piu Milik che il Faraone.Non dimentichiamo che prima o poi tornera Zaniolo.Per quello che riguarda il terzino destro, e’ indispensabile in quanto Karsdorp non e’ affidabile per portare a termine un campionato, e fare due/tre partite consecutive per lui lo vedo un problema.Contro la Fiorentina a un certo punto si vedeva che era in debito d’ ossigeno e infatti e’ stato sostituito.

    • Io la penso diversamente, quel che manca è un interdittore capace di far rifiatare Veretout, di “registi” ne abbiamo ben 3, cioè Pellegrini (il migliore perchè ha lancio ma sa anche interdire), Cristante (che pecca in mobilità quando deve difendere) e Villar (ancora acerbo anche se promette bene), più hai Diawara. Ora vediamo come rientra Diawara, perchè è l’unico che può fare un po’ da vice Veretout per questioni di passo, a destra c’è solo da aspettare, cioè vedere come andrà Karldorp nel momento che avrà raggiunto la forma da 90 minuti (lui non ha fatto la preparazione e ha avuto il grosso problema del figlio, naturaòe che sia indietro rispetto agli altri).
      Concordo invece che senza Zaniolo davanti stai “stretto” perchè Majoral ha bisogno di ambientarsi e non m i pare riesca ancora a fare correttamente il vice Dzeko sopratutto quando c’è da lottare sulle palle lunghe.

  19. Intanto auguriamoci di consolidare questo gruppo di lavoro e diamogli fiducia, Fonseca si sta giocando tutto ed il suo rinnovo passa attraverso i risultati che otterra in questa stagione ed auguriamoci che siano almeno tra i primi quattro in campionato, poi visto che c’e’ li al primo posto il milan non vedo perche’ non possiamo esserci anche noi, non mi pare che quest’anno le pseudograndi brillano.

    Vista la necessita’, e’ abbastanza chiaro che sia necessario avere in rosa un’altro attaccante mi auguro che arrivi El Shaarawy
    (anzi e’ gia’ a Roma per scelta di vita).

    Stephan, offre garanzie tecniche e fisiche, se poi devo pensare ad un’altro inserimento, pernserei piu’ a dare un’alternativa a centrocampo dove non vedo sostituti in grado di coprire il campo come lo fanno Veretout e Pellegrini, l’unico che puo’ tamponare e il solo Villar che sopperisce alla fisicita’ con la tecnica, ma oltre a questi tre per la mediana c’e’ il vuoto, mi spiace dirlo ma Cristante e Diawara sono entrambe palleggiatori ma non hanno la qualita’ e la gamba e la velocita’ di pensiero degli altri tre.

    Riguardo a Karsdorp, per il sottoscritto sara’ la sorpresa di questa Roma, ha solo bisogno di giocare con continuita’ ed avere piu’ fortuna di quanta fino ad oggi non ha avuto, praticamente e’quasi sempre stato infortunato o convalescente, per non dire delle vicende personali che riguardano la sua vita privata ed il suo piccolo figlio.

  20. Ma perché questa fissa di infoltire l’attaco sempre di più?
    Sicuri che serva davvero Elsharawy?
    Oddio anche a me piacerebbe il suo ritorno, ma a questo punto ne prenderei uno solo di attaccante e se fosse prendibile a cifre decenti preferirei Milik in vista della prossima dipartita del poro Dzeko.
    Lo sforzo successivo lo andrei a fare per un centro di livello, magari con capacità di regia.
    Quanto ai terzini sorvolo, direi che non si può avere tutto a meno che non esca qualche prestito dell’ultimo minuto.

  21. Forza El92 sempre con te sei troppo bravo un grande giocatore un vero talento ,,, un campione come lui ce ne sono pochi ,,, spero che arriva in italia qualsiasi squadra andrà farà successo ,,, con i suoi stupendi Gol ..a 28 anni ha tanto da dare e farà tantissimi gol Forza El 92 sempre con te … *-*

  22. Eccolo l’articolo dei sogni….
    Sveglia aaaaaaaa abbiamo giocato contro la fiorentina….non il real Madrid!
    Testa bassa e pedalareeeeeeee

  23. Ben vengano Milik ed Elsharawy, però dire che una grande squadra non la fanno i terzini, mi sembra un tantino azzardato, penso all’ultima Roma tricolore, siamo sicuri che lo avremmo vinto, senza Cafu e Candela??

  24. Io, se ci fosse spazio di manovra, il tentativo di prendere milik a gennaio lo farei. Innanzitutto per le caratteristiche del giocatore, che secondo me (attenzione non sto parlando del livello del calciatore, ma delle sue caratteristiche) è una delle poche punte in italia che potrebbe fare un lavoro simile a dzeko. Viene da una realtà come napoli, dove ha sempre giocato in un contesto in cui si dialoga con centrocampisti e attaccanti, non è uno che sta fermo in area ad aspettare il pallone, ma contribuisce alla manovra.
    Il prezzo del cartellino certo dovrebbe essere congruo con la situazione contrattuale. Potrebbe essere un azzardo economicamente parlando, ma se centri la qualificazione champions vai a ripagartelo. Elsha anche sarebbe più che utile. Per il terzino dx e per un buon centrocampista ne riparliamo a giugno.

  25. La Roma con Maicon terzino, a destra, c’ha scappottato un campionato intero, altro che. E’ non è stato da mano con Cafù. Serve eccome un terzino destro che corra e sappia difendere: di certo non è Karsdrop. Ormai Milik è andato, a parametro zero non abbiamo alcuna probabilità di prenderlo: per paradosso, era più facile da farsi con De Laurentis di mezzo, sotto contratto. Io investirei su di uno semi-sconosciuto per il terzino, conservando i terzini che abbiamo.

  26. Alla Roma serve un terzino eccome perché serve un ricambio per spinazzola. Poi a sinistra e a destra servirebbero giocatori ricambio per Miki e pedro e poi un vice Dzeko perché semmai Majoral può essere una seconda punta. Da solo prima punta lo vedo un po’ leggerino

  27. Non concordo. Mi rendo conto che non possiamo permettercelo, ma se si vuole davvero puntare in alto occorrono: un terzino destro affidabile, un grande centrocampista, un centravanti e un esterno.

  28. Ragazzi, per chi mi conosce e non so come altro avvertire se non attraverso i social, lo scrivo pure qua e mi perdonasse la redazione se vado off-topic: c’è stato un attentato qui a Vienna ma stiamo bene e chiusi tranquilli in casa. Vi aggiorno nelle prossime ore.

  29. Andrea Fiorini, con tutto il rispetto, un suggerimento sballato. Anche i bambini sanno, infatti, che in Italia, ma non solo, le primissime posizioni in classifica vanno sempre, ripeto sempre, alle squadre con le difese più arcigne. La Roma quest’anno è molto migliore anche per le ragioni da lei esposte, ma soprattutto perché Ibanez su tutti, ma anche Mancini e Kumbulla sono in crescita aggiungendosi a Smalling per blindare meglio la cerniera difensiva. Alla Roma, anche in questo caso lo capirebbe anche un marziano, manca da anni incredibilmente un terzino destro di fisico e grinta (Hysaj, Hateboer, Faraoni) perché Karsdorp è di cartavelina, Santon un mediocre anch’esso fragilissimo e Bruno Peres uno dei giocatori più scarsi che abbiano mai indossato la maglia della Roma. Da scambiare subito, inoltre, Diawara e Calafiori con giocatori forti e tignosi di pari ruolo.

  30. La priorità per il mercato di gennaio è un’alternativa forte a Pedro e Miki dietro Dzeko.
    Ad oggi abbiamo il solo Charles Peres, il che costringe a turno uno tra Miki e Pedro a fare gli straordinari anche in EL.
    El Sharaawy sarebbe perfetto e penso proprio che sarà lui ad arrivare, visto che da quel che si legge sarebbe arrivato già a settembre se avessimo avuto un DS in grado di completare per tempo l’iter burocratico in Cina.
    Certo Milik aumenterebbe le possibilità del nostro attacco, ma da una parte credo che ormai sia inevitabile lo svincolo a parametro zero a giugno, dall’altra mi sembra un po’ prematura la bocciatura di Borja Mayoral dopo una partita e mezza giocate. Tra l’altro, all’occorrenza, il faraone può giocare anche in mezzo.
    Se dovessero residuare soldi per ulteriori interventi correttivi, cosa a mio avviso possibile solo se riusciremo a sbolognare altri zaini come Pastore ed almeno uno tra Fazio e JJ, punterei su un terzino tipo Montiel, visto anche l’infortunio non lieve occorso a Santon.
    A centrocampo, visto l’ottimo adattamento al ruolo di Pellegrini, la crescita di Villar e l’imminente rientro di Diawara l’esigenza non mi sembra prioritaria.

  31. A gennaio:
    – milik per 10 mil
    – elsharawi scambio con pastore
    – tomiyasu per jesus+ Santon + 20 milioni a rate

    In questo modo avremmo il sostituto pronto di dzeko e mayoral potrebbe crescere con tranquillità. E se non riesce a trovare spazio tra dzeko e milik lo possiamo pure rispedire indietro .
    Elsharawi ci permetterebbe di avere un sostituto naturale di pedro
    Tomiyasu invece potrebbe essere invece in alternativa come difensore centrale nella difesa a 3 oppure terzino se si dovesse giocare a 4

  32. El Shaarawy mi sembra opportuno prenderlo, anche per un impiego saltuario, mentre MILIK non mi sembra necessario, almeno per ora-

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome