Maira: «Castan è guarito al 100%»

6
36

castan-maira

NOTIZIE AS ROMA – «Castan è stata una delle mie stelle preferite». Un anno dopo l’intervento al cervelletto subito dal difensore, a parlare è il neurochirurgo di fama mondiale che lo operò: il Professor Giulio Maira che domani (18,30 alla Biblioteca Angelica) presenterà la sua autobiografia “Ti regalo le stelle. Storie di un neurochirurgo” edito da Sedizioni e già in vendita nelle librerie.

«Leo è stato uno dei miei pazienti migliori, una persona fantastica. Se ci sarà un sequel del libro meriterà un capitolo a parte. Mi ha mandato un messaggio il 3 dicembre scorso. Mi ha ringraziato per avergli dato la possibilità di tornare a fare quello che gli piace di più nella vita. È guarito al 100% sia clinicamente sia fisicamente. Potrebbe giocare sempre, tutte le partite. Ha bisogno di maggiore fiducia», le parole di Maira che in 40 anni di carriera ha operato personaggi come Andreotti, Cossiga e Scalfaro. «Ma l’emozione più grande sta nell’aiutare i bambini a combattere contro i tumori. Conoscere il loro mondo, le loro mamme coraggiose. Per questo ho scritto il libro, per dare un messaggio ai giovani medici di lasciarsi coinvolgere dalla vita degli altri».

(Leggo, F. Balzani)

6 Commenti

  1. grazie a DIO , Castan sta bene , ora torni a giocare ,abbiamo bisogno di lui sia come giocatore ,che come persona , grazie al prof. che lo tenuto sottto osservazione e lo ha restituito alla società , si ora sta anche a noi dargli fiducia ,cosi anche per Kevin , egli altri giovani infortunati e operati daie ragazzi tornate più forti di prima ,ce contamo

  2. Castan ha solo bisogno di giocare con continuità altrimenti non potrà mai ritornare ad essere un giocatore, l’unico problema che Garzia non riesce a capire questo che è un aspetto normalissimo in questo e non solo sport.

  3. La conferma di Maira non fa altro che confermare che il problema di Castan non è un problema fisico. Vorrei però ricordare che Castan ha giocato praticamente due stagioni con la Roma e la prima non fu certo esaltante, ricordo benissimo che molti tifosi non erano convinti della sue prestazioni. Il suo secondo anno a fianco di benatia giocò benissimo ma in quella roma tutti giocavano al massimo. Il primo anno c era marquinho sicuramente più bravo di lui, all epoca e infatti fu venduto al psg.

  4. Anche io dico facciamo giocare castan al posto di rudiger che è un giocatore sopravvalutato e non è da Roma un aquisto sbagliato

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome