MAITLAND-NILES: “Io e Sergio Oliveira possiamo aiutare la squadra a vincere. Dobbiamo lavorare per cambiare mentalità” (VIDEO)

26
976

AS ROMA NEWS – Ainsley Maitland-Niles si presenta nella conferenza stampa organizzata dalla Roma per far conoscere il calciatore inglese a media e tifosi. Ecco le parole del nuovo esterno giallorosso:

Comincia Tiago Pinto: “Non risponderò alle vostre domande, lo farò come al solito alla fine del mercato. Siamo qui per presentare Maitland-Niles. E’ un giocatore pronto ad aiutare la squadra da subito, e lui lo ha fatto. E’ un giocatore giovane, che può giocare in diversi ruoli e che viene da un campionato impegnativo come la Premier. La sua voglia di venire alla Roma ci ha aiutato tanto”.

Assogna (Sky Sport): “Vista la formula, ti senti di passaggio o potresti rimanere anche qualche anno qui?”
“Sono solo concentrato sul presente che sul contratto, sono concentrato sul raggiungere gli obiettivi del club che è un piazzamento tra le prime quattro”.

Assogna (Sky Sport): “Che idea ti sei fatto in quei sette minuti contro la Juve e delle contraddizioni presenti nella squadra?”
“Gli alti e i bassi fanno parte del calcio. In quei 7 minuiti c’è stato un calo di concentrazione, dobbiamo lavorare per cambiare la mentalità ed essere concentrati fino al 90esimo e nei minuti di recupero. Si può fare solo lavorando tutti insieme”.

Zucchelli (Gazzetta dello Sport): “Un giudizio sulla Serie A?”
“Ci sono ottime squadre, campionato importante. Più tattico, molto tecnico, occorre rimanere concentratissimi fino all’ultimo minuto”.

D’Ubaldo (Corriere dello Sport): “Anche lei ha ravvisato che manca mentalità alla squadra? Voi nuovi acquisti potrete portare questa mentalità?”
“Sì, assolutamente. Sono convinto che sia io che Sergio possiamo aiutare la squadra a poter vincere. Questo è il calcio, vincere. Se non lo facciamo, non siamo contenti. Quindi dobbiamo tornare a vincere prima possibile per essere di nuovo felici”.

Austini (Il Tempo): “Sei il terzo giocatore inglese nella Roma, ha influito nella scelta? Visto che siete tre inglesi e tanti altri giocatori stranieri, in campo la Roma parla inglese o gli allenamenti si fanno in italiano?”
“Conoscevo Tammy Abraham, non tanto Chirs Smalling. Io capisco la lingua del calcio, se il mister parla in italiano riesco a seguire le sue istruzioni, poi per le sfumature mi dà una mano Claudio…”

Qual è la tua migliore caratteristica? Dove devi migliorare?
“Per i punti di forza, sono un giocatore polivalente, rapido, forte, con molta energia, abile tecnicamente con una buona lettura del gioco. Ora devo mettere in pratica queste qualità per far sì che le mie prestazioni siano sempre elevate. Devo migliorare proprio su questo, sull’essere continuo, regolare nel rendimento e di non accontentarmi di prestazioni sufficienti e che ogni azione possa essere incisiva”.

“Come sono stati questi primi giorni con i tuoi compagni e come lavora Mourinho?”
“Il primo giorno è stato frenetico, poi ho subito giocato. Nel frattempo il rapporto col mister e miei compagni si sta rafforzando, l’allenatore ha avuto modo di vedere quali sono le mie qualità sia in fase offensiva che in quella difensiva”

Giallorossi.net – A. Fiorini

 

Articolo precedenteUFFICIALE: Villar e Borja Mayoral al Getafe in prestito. La Roma potrà riacquistare l’attaccante per 20 milioni
Articolo successivoVillar saluta la Roma: “Non pensavo potesse finire così. Non so se tornerò, ma il mio cuore sarà sempre giallorosso”

26 Commenti

    • Come possono 2 innesti cambiare la mentalità del gruppo? Che poi è la stessa da perdente di gruppi di 10anni fa?… Il che già fa capire che non è un problema del gruppo.

    • Ecco, nemmeno sono arrivati e già gli fa male l’aria di Roma.
      Ma perché ?
      Volate basso, senza alimentare inutili e improbabili piazzamenti.
      Non è con questi due acquisti che la Roma diventa competitiva per il quarto posto. Ci sono molte altre lacune da colmare.
      Si deve lavorare nel silenzio, senza creare false aspettative. Poi se il piazzamento arriva meglio. Ma senza illudere nessuno.
      E infatti Mourinho ha detto…..vediamo che si può fare con i nuovi arrivi di gennaio…..

  1. Si presenta bene il ragazzo, bravo 👏👏👏 ci vuole una mentalità vincente e tanta forza nelle gambe, basta lassismo…chi non corre va a fa le telline a monte livata.

  2. Io e Sergio Oliveira possiamo aiutare la squadra a vincere. Dobbiamo lavorare per cambiare mentalità” … Sembra de senti’ Mourinho… Brutti, sporchi, cattivi, solo de vincenti

  3. Se arrivasse anche kamara sarebbe si tanta roba. A giugno via Cristante, veretout, kumbulla diawara , per prendere un difensore centrale di spessore con un esterno destro alto ed allora sì che inizieremmo a vedere calciatori e non gente sopravvalutata campioni in Italia solo per stipendi percepiti e resa sul campo zero. La rifondazione è iniziata. Forza Roma!!! Sono fiducioso

  4. Ancora bla,bla,bla. Servono solo ai giornalisti per fare un intervista. Uno può dire “ma dicono solo banalità e luoghi comuni” l’altro risponde “Ma che ti importa l’importante è che scriviamo qualcosa tanto il livello culturale del 95% dei calciatori è questo”

  5. Ragazzi non so voi ma le dichiarazioni dei neo acquisti (che diciamolo non sono top player) mi sembrano dichiarazioni di atleti affermati che vanno a giocare in seconda / terza categoria.
    L’imprinting sulla mentalità dovrebbe data dal tecnico mentre ai giocatori si chiedono solitamente qualità tecniche e in alcuni casi leadership.
    Secondo me la comunicazione della nostra società sta facendo cappellate in continuazione. A proposito di comunicazione ma collofit ( M. Costanzo ) che fine ha fatto ? Un abbraccio a tutti.FR

    • Caro Roberto78, sono dichiarazioni da mentalità di grandi squadre e società, che hanno sempre, giocato in Europa, particolarmente in Champion…. Quindi…..

  6. Continuo e continuerò a Tifarla, fino alla fine dei miei giorni.

    A Lei mi lega un cordone ombelicale, frutto di una Passione ed Amore, tramandatami dai miei Avi.

    Ma mi rimarrà sempre difficile capire, il perché di certe situazioni che puntualmente si ripetono.

    FORZA ROMA SEMPRE!🐺💛❤

  7. X ora un buon mercato della Roma. Con Kamara o Ndombele sarebbe anche meglio! Proviamo a dare l assalto alla Conference e Tim cup.il campionato almeno X il 4 posto è andato ormai! Ma a giugno si dovranno vedere le vere manovre! A giugno serve assolutamente un forte centrale difensivo xche mi dispiace ma x me Ibanez e Mancini possono solo fare le riserve. Se poi arrivasse qlcuno a prenderselo non mi strapperei i capelli! E poi un signor terzino dx che panchini Kardorsp.. Un altro che non è un fenomeno!l attacco e la trequarti x me ci sono. Hanno potenzialità enormi anche con il lancio di Félix. Magari qlche operazione di contorno.

  8. Beh certo adesso tutte pippe, meno male che sono arrivati due fenomeni…. prima di parlare pensa, come diceva la canzone, specialmente chi ha giocato e retrocesso con il West Bromwich Albion, rispetto per i compagni che trovate

  9. Ancora con questa mentalità….
    È retrocesso con il WBA. Credo non abbia mai superato la parte destra di una classifica se non quest’anno dove comunque non ha mai giocato.
    Abbiamo già Mourinho con la mentalità. Ora servono giocatori forti o che quantomeno danno il fritto.
    Speriamo di dimostri un buon giocatore e allora aiuterà a vincere.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome