Mancini nuovo idolo dei romanisti: ora la sua maglia va a ruba

31
595

AS ROMA NEWSImpennata senza precedenti nella vendita della maglietta di Gianluca Mancini. Tutto merito del suo gol partita nel derby contro la Lazio, ma anche quel gesto a fine match che lo ha fatto amare ancora di più dai suoi tifosi.

Stando a quanto racconta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, la maglia speciale della Roma lanciata dal club proprio per il derby numero 160 della Capitale è stata richiestissima negli store giallorossi, andando rapidamente esaurita. 

Gianluca Mancini, 27 anni, si è legato alla Roma con un contratto fino al 2027. Dopo un avvio non particolarmente convincente, l’ex difensore dell’Atalanta è diventato uno dei pilastri della squadra giallorossa e ora uno dei calciatori più amati dalla tifoseria romanista.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteVinco e resto
Articolo successivo“La multa a Mancini la paghiamo noi”. La raccolta fondi dei tifosi della Roma ha già superato i 5mila euro

31 Commenti

    • La grandezza e lo splendore del calcio e susseguentemente dei tifosi è che lo si vive con il cuore, la pancia e a volte con la testa.
      Il Derby è stato seguito con il cuore, il dopo Derby con la pancia e la bandiera poteva essere evitata con la testa.

    • Kawa scusami ma detto così hai rovinato una cosa bella come l’orgoglio di essere abitanti di una città come Roma (romanismo).
      Avere la consapevolezza e la lungimiranza delle proprie azioni non è moralismo, ma intelligenza

    • Aiutateme a dì quanto me po’ sta sur casso sto ipocrita, benpensante e perbenista, perché sento sempre che me mancano e’ parole pe’ rende l’idea…

    • E in che consisterebbe la LUNGIMIRANZA, nell’ evitare la multina?
      Sai che problemone.
      In assenza di conseguenze o accetti che è moralismo oppure ti credi intelligente.
      Ma sei stupido.

    • Romano. il tuo difetto il tuo moralismo mi puzza troppo di falso e di parte. Non ho mai letto un tuo commento di sdegno contro le nefandezze scazziesi Compreso l’assalto ad un pulmino di disabili Poi ti lamenti se ti danno della quaglia Comincio a pensarla come @Kawa62

    • wtf sono decisamente di sinistra ma assolutamente non del “piddi” (testuale), Quagliattakketearka’ non leggerò mai Repubblica.

  1. Non capisco come faccia Spalletti a preferire Acerbi rispetto a Mancini. Una delle fisse non so quanto produttive del tecnico toscano,come quell’altra di preferire Raspadori a Scamacca.
    Mancini inoltre ha dimostrato di farsi valere e come sui calci piazzati in area avversaria e nel calcio moderno questo è un grande atout.

    • C’è poco da capire, dopo El Sharawy (titolare di una Roma ai vertici in Italia e semifinalista di Champions fuori dal giro della nazionale per poi essere convocato una volta andati in Cina) e Zaniolo (non convocato per problemi caratteriali per poi essere convocato dopo mezza apparizione in Turchia dove è stato espulso per fallo di reazione) non mi meraviglio più di nulla.

  2. Qualche mese (e anche settimana fa) metà popolo giallorosso (di questo forum) scriveva che era una pippa, lui e Cristante! Dall’altra parte si idolatrava Lorenzo il magnifico! Io, ho sempre sostenuto il perfetto contrario, nella speranza (ovviamente) di sbagliarmi, da quando questi signori hanno indossato la nostra maglia! Le cose sono rimaste invariate… Pellegrini “sblabblera” tra uno stop e l’altro… Mancini e Cristante giocano e portano avanti la baracca! Mi domando… Avete capito si o no i giocatori che servono a questa Squadra?

    • A dire il vero Pellegrini è sempre stato ampiamente contestato, su questo forum, come del resto Mancini, da quelli che dovevano dare scuse di ogni genere al santone. Ma, soprattutto, eviterei di accostare Mancini e Pellegrini a Cristante, che è uno dei maggiori punti deboli della squadra e che è praticamente scomparso da due mesi, senza mai aver raggiunto chissà quali vette di rendimento, altro che portare avanti la baracca. Io l’unica cosa che ho capito è che da quando è arrivato Cristante non ci schiodiamo più dalla mediocrità, in quanto le grandi squadre partono da un grande centrocampista, cosa che Cristante non è assolutamente. Quando diventerà una riserva (o meglio ancora sarà ceduto, visto che guadagna uno sproposito rispetto al rendimento offerto), allora potremo rivedere la Roma nelle posizioni alte della classifica.

    • Purtroppo non condivido Giorgio ma rispetto il pensiero a prescindere… Cristante è una vita che gioca fuori ruolo… Te lo ricordi il Cristante da 10/12 gol da semplice centravanti nell’Atalanta? Ecco… A Roma l’hanno praticamente bruciato! Ma lui con sacrificio ha sempre accettato tutto! Io ne vorrei 22 di Cristante! Ognuno con le sue caratteristiche… Ovvio eheheh…. Però, quello che voglio dirti è che non è assolutamente mediocre! Ma un giocatore che ti garantisce la sua posizione! Il fatto è che servono altri giocatori che lo affiancano senza farlo muovere da dove deve stare! Tutto qui!

  3. Al prossimo Derby tutti allo Stadio con bandiere simili a quella sventolata da Mancini…..a proposito si può sapere dove si compra e come posso congratularmi con chi l’ha concepita e realizzata?
    Sti sbiaditi caciottari da Formello ancora non hanno capito che più rosicano e più godiamo….

  4. La canzone di Annalisa ‘Sinceramente’ è diventata ‘si te la mette il Mancio’. Daje Gianluca il Guerriero. Uno di noi !!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome