Matic verso il rinnovo automatico: può scattare già a novembre

8
369

AS ROMA NEWS – Nemanja Matic si avvicina al rinnovo automatico di contratto per un altro anno. Il centrocampista serbo infatti si era legato alla Roma per una sola stagione, con possibile opzione per una seconda.

Dal momento del suo arrivo nella Capitale, scrive oggi la Gazzetta dello Sport (M. Cecchini), Matic ha giocato tutte le partite fin qui disputate dai giallorossi, e con questo ritmo non ci sarà neppure bisogno di arrivare in primavera per avere la certezza che il serbo si legherà alla società di Trigoria ancora per un altro anno.

Nel suo contratto da circa 3,6 milioni, con bonus che lo possono far lievitare fino a 4,2 milioni, c’è infatti la clausola che con la metà delle presenze stagionali il rinnovo sarà automatico, con un ingaggio diverso a seconda se la squadra si qualificherà in Champions League oppure nelle altre coppe europee.

Morale: se si pensa che da qui alla sosta della stagione per via del Mondiale ci sono 12 partite, qualora il trend iniziale fosse confermato, il centrocampista scavalcherebbe il traguardo delle venti presenze già a novembre.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteLa Roma Femminile supera la Fiorentina in rimonta: Haug e Giacinti fanno volare le giallorosse
Articolo successivoMezza Roma va in scadenza: da Zaniolo a Zalewski, il gm Pinto pone le basi per la conferma della rosa

8 Commenti

  1. Ultimamente Matic ha garantito molta sicurezza per il centrocampo/mediana quest’anno rispetto all’anno scorso che avevamo Mkhitaryan e Oliveira che erano adattati al ruolo di mediano mentre Matic è mediano puro. Quindi ben venga potere continuare questo percorso assieme per un’altro anno finché fisicamente continuerà a dare il fritto. Poi tanto quando sarà ci penserà l’Inter a dargli la pensione.

  2. Un grande calciatore, molto professionale e carismatico, merita di finire la carriera con noi! 💛♥️🐺🐺🐺🏆

  3. Speriamo possa insegnare qualcosina a Cristante. Qualche errore di troppo per il ruolo delicato che ricopre ma nel complesso un buon giocatore, se poi il rinnovo e lo stipendio va in base al piazzamento in campionato allora è un capolavoro. Direi che i nuovi contratti a rendimento debbano essere la regola, perché troppo spesso rimane gente attaccata. Immaginatevi un Santon o un Fazio con un contratto da 100.000 più tanti bonus per presenze etc… non sarebbero mai rimasti a Roma così tanto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome