Minimizzare è complicità

32
1584

AS ROMA NOTIZIE – Troppe ipotesi e troppe polemiche, al posto di una spiegazione semplicissima: quando una squadra di calcio viene messa in vendita, per sfinimento e fallimento della proprietà, deve essere venduta, in fretta, scrive oggi Il Messaggero (P. Liguori) nella sua rubrica ‘Curva Sud’.

Altrimenti, il logorio progressivo porta ad un triste declino sotto gli occhi di tutti, con uno svantaggio generale. Alla Roma sta succedendo questo e abbiamo visto a Milano la confusione generale, che può solamente peggiorare, in mancanza di una decisione radicale della proprietà.

Il fallimento della gestione Pallotta, lungo otto anni, è evidente ai tifosi, adesso bisognerebbe a salvare il bene comune: l’onore di una squadra e di una maglia che noi amiamo e non sappiamo se questo sentimento sia condiviso anche da quello che sta in Usa e quell’altro che gira per l’Europa. Certamente oggi questo articolo (e anche il sottoscritto) sarà attaccato da qualche voce arrochita al servizio di ciò che resta della A.S. Roma, ma non importa, ci sono momenti in cui minimizzare significa essere complici.

Abbiamo visto Fonseca fare questo errore, anche a Milano, quando ha giustificato una evidente disfatta parlando di “episodi”. Il tema e’ un altro e lui non può fingere: negli ultimi mesi, praticamente l’intera rosa è stata messa in vendita sui giornali, come si può pretendere carattere e impegno? Fonseca ci fa, o ci è?

Oggi andiamo in campo con importanti squalificati e annunci di prossime defezioni: è il caso di pensare che il Covid, costringendo a giocare a porte chiuse, ha risparmiato alla squadra un ruvido impatto con i tifosi.

Fonte: Il Messaggero

32 Commenti

  1. Caro liquori, l’intera rosa è stata messa in vendita sui giornali appunto, ma non dalla AS Roma.
    Che Pallotta debba andarsene ormai è fuor di dubbio, ma non celate il fatto che la stampa è andata contro la Roma a priori, anche quando i risultati sono arrivati, vedi qualificazioni in Champions.
    Purtroppo per essere chiari, quando una dirigenza è invisa alla stampa, essa enfatizzerà solo gli episodi negativi.

    • Infatti Pallottino ci ha abituato a non vendere i calciatori più forti, vero?

    • Quando mai Sballotta vende i migliori.Mai accaduto ci mancherebbe , ah già prima vendeva i migliori, ora a parte Zaniolo, se po vende i meno peggio o qualche over 30 per plusvalenzare qualche spicciolo. Forza Sballottolo, forza che con un pò di plusvalenze a fine mese ci arrivi. Come ti sei ridotto e come hai ridotto la AS Roma a questuare qualche affaruccio, mercanteggiando i giovani, pure con De Laurentis sperando che ti faccia campare.

    • Pallotta non mi piace e non è un presidente, ma Luigi per me hai ragione da vende sulla stampa e sulle Radio…trasversalmente,degli incompetenti ignoranti che se trovano li per chissà quali ragioni, non certi per professionalità e bravura…
      Uno schifo vero.

    • Romano, stavolta il titolo è più che mai un riassunto: “minimizzare è complicità”.
      Questo ha rovinato l’immagine che hanno costruito Viola e Sensi. Non ha vinto un tubo, una mazza. Niente di niente.

      Ribadisco un concetto: 26.5, 0 titoli, prese in giro, 278 mln di debito (altro record di cui i pallotta boys non si vantano). Non siamo mai stati altamente competitivi. MAI. Chi sostiene Pallotta è della Lazio.

  2. Basta con Pallotta, che Dio ci aiuti! Speriamo che la societá venga comprata da qualcuno! Sono stati 9 anni di sofferenze, falsitá e menzogne. La nuova proprietá nell’albo dei presidenti non dovrebbe nemmeno fare scrivere il nome Pallotta, non lo merita,solamente gestione americana.

  3. Qualificarsi in Champions non è un risultato a meno che non sei l’Atalanta o la Lazio. Vincere è un risultato se ti chiami Roma. Anche Chelsea, Psg, Manchester City prima degli attuali presidenti non vincevano mai (addirittura meno della Roma) e poi hanno iniziato a vincere e oggi sono considerate tra le squadre più forti al mondo. Prima delle attuali proprietà non contavano nulla.

    • Fermo: accomuni l roma a squadre come chelsea, psg e city che per quello che spendono e per la storia RECENTE che hanno sono squadre vincenti, noi ne per quella passata ne per quella moderna abbiamo l’obbligo di vincere.

      Abbiamo l’obbligo di PROVARCI ma non di vincere, cosa dettata dalla tua storia come a torino.

      Siamo una squadra che in piu di 90 anni di storia nonha creato nulla per crearsi un futuro vincente, nei ai tempi di viola ne sensi.

      Si ma tanto per essere chiari il city è un realtà nazionale come lo è il PSG, perche sono tra le squadre piu ricche del proprio campionato, ergo vincere in terra nazionale è piu facile, cosa diversa in europa, dove il chelsea ha avuto una storia migliore delle due.

      Giusto che VINCERE AIUTA A VINCERE, ma paragonarsi a quelle realtà più ricche in campionati diversi è sbagliato secondo me.

      Io continuo a dirlo: quando hai fatto il record di punti storico nel tuo campionato sei arrivato secondo quando normalmente vinci lo scudetto, idem in altre stagioni. In un campionato normale, ti avevi 1-2 scudetti cuciti sulla maglia e uno stadio gia di proprietà dove giocavi e un fatturato doppio di quello di oggi… Questa sarebbe stata la realtà alternativa in un calcio normale, come in tutti gli altri campionati.

    • alda una persona intelligente dovrebbe chiedersi il perché squadre come psg , Chelsea o city sono state acquistate da proprietà importanti . una persona intelligente dovrebbe chiedersi perché proprietà importanti e facoltose fanno investimenti calcistici in francia o Inghilterra e non in italia .

    • lorysan io mi ricorderei dei furti che la asroma ha subito e che in nessuna altra parte del mondo se sarebbero mai verificati. La dimensione della Roma è stata determinata pesantemente da fattori esterni. Con 2-3 scudetti in più la nostra storia sarebbe diversa e forse anche l’attuale presidente non sarebbe Pallotta.

    • Concordo anche io ha scritto da tifoso vero. Ristoratore di Boston torna in quella infida città a mai più rivederci. Forza Roma abbasso i pallottini complici

  4. Articolo che appoggio al 100%!!!!
    Bisogna dire le cose come stanno e non tutti hanno il coraggio di farlo, a partire da fonseca.

  5. Sono anni che i giornali pubblicano di svendita di giocatori, ogni occasione è buona per lanciare le ipotesi più strampalate e quando i fatti le smentiscono si inventano improbabili retroscena. In tanti anni molti giocatori sono stati venduti e molti ne sono arrivati, solo che per loro quelli acquistati crescevano sugli alberi quelli ceduti sono stati svenduti a due lire. E poi, solo la Roma lo fa, le altre mai: come se l’Inter non avesse fatto lo stesso, il Napoli (Cavani, Higuain) idem, la stessa Juve. Ora per esempio sono mesi che la stella dell’Inter Lautaro Martinez si è promesso al Barcellona giocando da schifo, ma si parla solo dei nostri. Si acquista Mikhitharian a parametro zero, ma si minimizza, è vecchio (30 anni) e rotto. Si acquista Pedro e non si fanno due righe di presentazione di un giocatore del suo calibro ma si insinua solo che sia rotto cotto ed inservibile. E poi è chiaro che se metti tutta la rosa sul mercato, qualche nome ogni tanto lo azzecchi. Ormai la credibilità di certa stampa è prossima allo zero assoluto, e Liguori in questo ha lasciato un impronta visibilissima da decenni. Un impronta di bava…

  6. l’ambiente conta… se dici 3 volte che uno piu uno fa 3, alla fine la gente ci crederà, idem i giocatori.

    I giocatori sono essere umani che vengono ogni giorno bombardati di notizie negative sulla roma e questo fa piombare la squadra in un vortice negativo.

    La realtà è questa. COme è sempre stato.

    • i tifosi della Roma che intendono contestare pallotta possono farlo tranquillamente . anzi DEVONO farlo se sono convinti che sia ora del cambiamento . una cosa debbono però fare , prendere le distanze dai commenti e dalle esternazioni di liguori che ha OFFESO il tifoso romanista dicendo che la sera vanno a rubare.

    • Liguori ha offeso il tifoso romanista dicendo che la sera VANNO a rubare. Ma i veri tifosi l’hanno rimasto solo….

  7. Concordo…minimizzare sul disegno schifoso portato avanti da certa stampa, solo perchè fa da cassa di risonanza al “pensiero” di quattro curvaroli è criminale. Lo stesso articolo sono 10 anni che potrebbe essere scritto per Inter e Milan, eppure a loro tappeti d’oro per qualsiasi cosa facciano (e per le mille che sono solo fantasie) sebbene per bacino d’utenza, storia e spese in questi 10 anni andrebbero prese a calci nel culo ogni santo giorno. Noi che c’avemo 3 scudetti abbiamo l’obbligo di essere come PSG, City, Chelsea…ma con Conte, Lukaku, Eriksen, Lautaro, Sanchez, questi non dovevano vince lo scudetto? o la coppa italia? o non farsi superare a Lazio e, probabilmente, pure dall’Atalanta? eppure loro so’ fenomeni, noi i soliti stronzi…ma per favore….

  8. … Chai ragggione aa corpa è dea ambiente…deeeradjo de mariolone dee Totti e de Derossi, padre e fijo..e già che ce semo pure de Florenzi, perché so romani e romanisti e non hanno voja de lavorà…. haadetto pure Bardini da Londra che nun bisogna da penzà a risurtato ma dovremo da fa a plusvalenza sur mercato finanziario, così ceconoscano pure fori dar raccordo e diventamo simpatici aaajuventusse che linvitamo a trigoria e je portano e borze….
    Bravi Pallotta i avete distrutto e svenduto la Roma, i colori e la storia, avete fatto affari voi gobbi diventandone asserviti, avete con poca onestà intellettuale appoggiato la teoria traderistica della plusvalenza e rinnegato giocatori e vittorie in nome di un filosofo fallito ed ingrigito.
    Speriamo sto incubo finisca presto.
    SEMPRE FORZA LA ROMA…. QUELLA NOSTRA.

  9. Poi parliamoci seriamente, OGNI SOCIETA alla fine di un cammino culmina in 1-2 anni di downgrade pesante, tutte le società, basta vedere napoli, inter, milan, juve…

    Stiamo passando un momento normalissimo.

    • ma che stai a scherzà???? noi semo la Roma!!!! noi semo l’Impero!!! noi dovemo vince!!! noi semo romani!!!! noi cacciamo l’invasore!!!! noi semo abituati a vince ogni anno, altro che sti pipparoli!!!! onore e gloria!!! boia chi molla!!!! ….l’ho dette tutte?

  10. Articolo condivisibilissimo, anni di bugie e falsità, anni di umiliazioni e di palloni gonfiati che su questo forum facevano i professoroni (ndo stanno?), che possa arrivare una proprietà seria per restituire dignità ad un tifoso umiliato ed offeso e dare alla Roma il posto che le spetta nel mondo.

    • il posto che le spetta nel mondo…e quale sarebbe? calcisticamente siamo zero da sempre…come città semo ‘na merda da cent’anni, e ci salva solo un glorioso passato che ormai è solo sui libri di storia. Quale posto ci dovrebbe regalare qualcuno che viene da fuori, visto che noi non siamo capaci di mostrarci al mondo come una vera capitale europea? zero investimenti, una città ridotta allo sfascio (anche dall’incuria dei cittadini), gestione mafiosa della cosa pubblica, mezzi di trasporto da terzo mondo, traffico fuori controllo, servizi inaccessibili alla gran parte della popolazione, quartieri che sono delle bombe sociali, superati in ogni classifica da città che fanno ride. E ancora che stamo a sognà guardando il gladiatore o Ben Hur (che tra parentesi ce fanno vedè quanto eravamo stronzi già allora, visto che questi manco erano Romani)? il posto che ci spetta nel mondo, se continua così, è il quarto, perchè nel terzo mondo tra un po’ ce se magnano…l’Impero (che tanto ve sarebbe piaciuto ricostruire), è una pia illusione…

    • …per Criptico… quindi famme capì siccome non avemo mai vinto , nun dovemo manco sognà de vince?
      …pur de difende il vostro amato Pallotta ve state rinnegando, …pure a milano vennono e pure er Napoli venne, ma anoi che ce dovrebbe interessare se pure l’altri hanno i buffi e vendono, anzi dovremmo invece approfittare de sta situazione, invece secondo voi se dovemo lamentà perche i giornalisti
      cattivi nun lo dicono…
      nel tempo ormai so riusciti a farvi interessare de cose ( i conti le plusvalenze er brende…) che chi ama la
      Roma manco je dovrebbe passa per il cervello.
      Forza Roma…
      Pallotta via prima de mò

  11. C hai pure che raggione cRi’… anfatti, sì la pensamo sempre come l hai descritta tu, 😏 quann è che vincemo? Continuamo a pijasse pe’ il culo tra de noi così stamo sempre ar palo e l artri invece voleno…

  12. La storia che la stampa romana è contro Pallotta non regge.
    Quando la Roma era forte e arrivava seconda o trionfava in champions contro gli squadroni d’europa i titoli (anche quelli del Messaggero) erano trionfali. E alla guida c’era sempre Boston.
    Semplicemente molti giornalisti romani sono romanisti e, come il sottoscritto e tanti altri tifosi, si sono rotti le scatole di vedere questo scempio. Quindi tuonano contro la società che sta ridicolizzando la Roma e che ha fatto da tempo il suo tempo (scusate la ripetizione).
    La storiella dell’ambiente romano difficile è stata da sempre utilizzata dagli incapaci o dai traditori per denigrare Roma. Chi è stato forte e capace invece ha vinto anche a Roma e non faccio nomi per non essere ripetitivo.
    Personalmente mi associo a Liguori.
    Quanto a Fonseca, beh, lui ha poca colpa. E’ stato assoldato per fare da parafulmine alla società ben conoscendo il materiale messo a disposizione. Personalmente non lo ritengo un allenatore scarso, anzi, ad un certo punto della stagione ha anche messo in piedi una squadra che funzionava. Ma poi i nodi di una gestione tecnica ridicola sono venuti al pettine e lui può farci poco, come tutti quelli che lo hanno preceduto nel ruolo di parafulmini di Pallotta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome