Mou cambia le fasce: Karsdorp ed El Shaarawy le possibili sorprese

11
1071

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Le prime partite stagionali hanno confermato tutti i limiti già noti sulle corsie esterne di questa Roma, che continua ad avere pochissimi assist e gol dalle proprie ali.

Kristensen e Celik, rinforzi arrivati per la destra in queste ultime sessioni di mercato, non sono riusciti a dare quello sprint atteso, e così ora sono in veloce risalita le quotazioni di Rick Karsdorp. L’olandese ha avuto dei dissapori con Mourinho, poi appianati, ed è rimasto ancora a Trigoria per mancanza di offerte convincenti.

Ora l’ex Feyenoord si propone come titolare a destra: con tutti i suoi limiti, Karsdorp al momento sembra essere il terzino migliore che Mourinho ha a disposizione su quella corsia. E già contro l’Empoli, complici anche gli impegni di Kristensen e Celik con le proprie nazionali, l’olandese potrebbe tornare a giocare dal primo minuto.

Anche a sinistra i problemi sono irrisolti: la crescita di Zalewski sembra essersi fermata a due stagioni fa, mentre Spinazzola non è più tornato il terzino devastante pre-infortunio. Attenzione dunque alla carta El Shaarawy, che con Mourinho ha spesso giocato nel ruolo di esterno sinistro a tutta fascia, anche con discreti risultati. Il Faraone, visto il tutto esaurito in attacco, potrebbe tornare a essere un’alternativa importante per dare più sprint alla corsia sinistra della Roma. 

Giallorossi.net – G. Pinoli

Articolo precedenteSettimana chiave: occhi puntati su Lukaku, Renato Sanches e Aouar
Articolo successivoBoniek: “Alla Roma potrei dare una mano, ma basta giocare col mio nome. Lukaku? Difficile innamorarsi di uno che starà pochi mesi”

11 Commenti

  1. Kristensen e Celik hanno giocato le loro rispettive ultime partie domenica e sabato…quindi se non si sono infortunati, dopo una settimana di “riposo”, sono abili ed arruol…abili
    Daje Roma sempre!!!

  2. Elsha come esterno di centrocampo è sprecato oltre che adattato, stesso discorso per Zale che purtroppo è l’ombra del giocatore visto due anni fa. Al momento il tuo migliore esterno è Karsdorp, il cui punto di forza è fare i passaggi all’indietro…

    • in un 3-5-2 standard uno dei due esterni DEVE essere offensivo altrimenti non è un 3-5-2 ma un
      5-3-2. Quindi El Shaarawy in quel ruolo ci sta bene.
      ovvio sarebbe meglio un giocatore di ruolo più offensivo (forse il più adatto tra quelli che abbiamo è Zalewsky ma pare si sia un pochino perso), ma visti i giocatori a disposizione penso proprio che il più adatto se vogliamo fare qualche gol in più sia proprio il faraone.
      L’anno prossimo ammesso che la formazione rimanga questa è non ci siano esodi, investire tutto (magari con la cessione di Abraham visto che è l’unico che ti può far monetizzare e dato che arriverà Marcos Leonardo) su i due esterni ed il portiere.
      con due esterni ed un portiere top questa squadra farebbe veramente paura.

  3. Passeremo tutta la stagione a sfogliare la margherita sulle corsie esterne.
    Problema credo ben noto a tutti in sede di mercato ma che è stato “risolto” con l’arrivo di un’altra modesta figura, il danese Kristensen, oltretutto uno che ha speso il 90% della sua carriera giocando in una difesa a quattro (come Celik d’altronde).
    Uno come Grimaldo, prendibile a zero e compatibile col budget della Roma, è stato ignorato e lasciato andare al Bayer Leverkusen.

  4. Comunque sulla fascia dx Kristensen è l’unico ad essersi salvato rispetto a Celik e Karsdorp e nel reparto difensivo è praticamente l’unico a non avere colpe sui 6 gol presi in 3 partite.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome