Mou l’imperatore prepara una Roma guardinga per il primo atto contro il Feyenoord

36
1370

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Josè Mourinho sempre più al centro del villaggio giallorosso. L’allenatore, che ieri è stato raffigurato nel quartiere Sao Cristovao a Lisbona dall’artista TvBoy come un imperatore romano che tiene in mano lo stemma del club capitolino, prepara la prima sfida contro il Feyenoord.

Quella più temuta, che si giocherà in terra olandese e senza il supporto dei tifosi romanisti. Non è escluso che Mou riproponga una Roma senza punte di ruolo, con Dybala ancora schierato da falso nove, e Pellegrini sulla trequarti a dare più copertura alla mediana.

Di sicuro l’allenatore non si giocherà il primo atto di Feyenoord-Roma andando all’attacco: la squadra avrà un atteggiamento guardingo, cercherà innanzitutto di non concedere spazi agli olandesi, e proverà a colpire al momento giusto sfruttando le armi migliori a disposizione.

L’obiettivo dunque è quello di lasciare la partita aperta in vista del ritorno all’Olimpico, quando lo stadio sarà tutto giallorosso, compreso il settore ospiti: in casa la Roma ha costruito le sue fortune in Europa con vittorie decisive contro Bodo, Vitesse e Leicester. O più recentemente contro il Salisburgo.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteParedes, che lite con Allegri nello spogliatoio. La Juve lo scarica, in estate arriva Frattesi
Articolo successivoCapello: “Roma squadra umile, può vincere la Coppa. Cassano? Prima di attaccare Mou ci penserei due volte…”

36 Commenti

    • Se hai una sola chance si vincere la coppa è proprio con l’atteggiamento che Mourinho fa assumere alla squadra, altrimenti becchi 4 pallini da chiunque. Alcune partite di quest’anno (Sassuolo, Udinese) hanno dimostrato che quando la Roma gioca troppo allegra è un colabrodo.

    • Rui
      Mancini smalling llorente
      Celik ( più difensore) matic cristante spinazzola
      Pellegrini wijnaldum
      Dybala
      In questa maniera non passa nessuno
      Secondo tempo cambi : Pellegrini/zalenski
      Wijnaldum/elsharawii

    • @Vale93, perché trovo che sia una parodia sterile e piena di luoghi comuni. Sembra uno di quei finti gladiatori o pretoriani che fanno le foto ai Fori o al Colosseo. Perlomeno quelli devono mangiare ma sono pacchiani, così come è questa raffigurazione. Il mio NON è un attacco a Mourinho né tantomeno a Roma, è solo la voglia di staccare da certi cliché.

    • Romano, quindi anche il murales disegnato da Harry Greb (che rappresenta Mourinho come un imperatore romano, dopo aver vinto la Conference League) per te sarebbe un insulto. Senza alcuna offesa ma forse fareste meglio a pensarci un pò prima di esprimere simili giudizi, altrimenti dareste ragione a chi “sfregia” e denigra simili opere. Solo un pensiero…

    • Fiano Romano, Olevano Romano, Mazzano Romano, Pozzano Romano, Carpineto Romano, Sant’Angelo Romano…

    • Piaccia o non piaccia Mourinho è in questo momento un imperatore romano. La raffigurazione rappresenta fedelmente la realtà delle cose.
      Questa squadra l’ha plasmata a sua immagine e somiglianza e per ora i risultati gli danno ragione. E’ terzo (diciamo più probabilmente quarto) e si gioca l’accesso alle semifinali di europa league.
      La maggior parte dei tifosi romanisti lo adora.
      A fine stagione vedremo cosa sarà riuscito a realizzare.
      Se ci riportasse in champion e vincesse l’europa league sarebbe per sempre consacrato nella storia del nostro club, accanto a Capello e Liedholm.

    • allora Romano prima di tutto tojete quel nome perché te chiami “romano” e guarda caso sei de Roma? riguarda caso tifi la Roma? ennamo dai parlando de cliché dovresti annatte a cambià pure Er nome all’anagrafe a sto punto scusa… ehhhhh…. apparte che non hanno appiccicato la faccia de mou a na statua de un legionario qualsiasi ma a uno degli imperatori de Roma, che la poi vede tranquillamente in via dei fori Imperiali sta statua (senza la faccia de mou sai com’é magari te sbaji e me dici pureke éna bucia) , ma poi quante volteé successo che un giocatore era stato elevato a re di Roma? l’ultimo ha spesso de giocà 7 anni fa me pare…. manco te vojo di ki era

    • @Basara, a prescindere che a me non piacciono i murales sempre, io parlo di una immagine folkloristica molto stantio e proprio perché sono romano e tifoso mi sento poco propenso ad accettare caricature sulla città. Parere personale da romano e romanista da 70 anni.

    • @Vale93, “allora Romano prima di tutto tojete quel nome perché te chiami “romano” e guarda caso sei de Roma? riguarda caso tifi la Roma?”
      Ti rispondo :
      Si sono nato e cresciuto a Testaccio Via Giovanni Battista Bodoni (ometto il numero civico per ovvie ragioni). Si sono Romanista da 70 anni.
      Se il 93 è la tua data di nascita onestamente ti invidio ma ti auguro di essere romanista per tutti gli anni che lo sono stato io.

    • Ognuno ha le sue idee e vanno senz’altro rispettate. Tuttavia, Senza offesa ma prima d’esprimere un giudizio che trovo alquanto ingiusto, forse dovresti informati meglio su Harry Greb e quali riconoscimenti abbia ricevuto. A meno che non si conosca la “Storia” di tali artisti, e quale sia la motivazione del loro operato, non si possono paragonare simili opere a dei semplici Murales. Forse sbaglio ma la mia impressione è che a te non piace proprio il periodo riguardante Roma e l’Impero Romano (o i romani) oppure nutri qualche risentimento nei confronti del Mister
      Sempre Forza Roma💛💖

    • romano allora sei in clché vivente, secondo il tuo ragionamento, perdoname,. allora tutti i romani dovrebbero sentirsi offesi dal tuo nome? seriamente? propio perché cliché? dai su ammettilo sei annato un po’ fori tema dai…

    • E’ de via Bodoni, allora è sicuramente quello che porta a khakà er cane e nun raccoje mai a’ m€rda…n’po’ come fa qui sur forum

    • Romano concordo con te che i legionari che transitano vicino al Colosseo scimmiottano la storia di Roma e siano abbastanza ridicoli, mentre sarebbe più utile, anche dal punto di vista turistico, realizzare delle rappresentazioni storiche in abiti d’epoca al circo massimo (come fanno all’estero, ed. regno unito e Belgio).
      Però la storia di Roma da Falcao a Totti ai grandi giocatori del passato (anastasi e co.) ha sempre giocato sull’ottavo re di Roma o l’ultimo imperatore.
      Poi nel.caso di Mou come scritto da altri, per impatto emotivo e presenza si può dire che società, squadra e tifosi sono ai suoi piedi..
      Forse solo.Dybala ha il medesimo impatto emotivo.

    • Io trovo ridicolo ed offensivo che da mesi e mesi che leggo su sto forum, uno che si dà l’appellativo romano (con la r minuscola) e si professa tifoso giallorosso, non abbia mai scritto due righe di apprezzamento verso la Roma, mai, in nessuna occasione. Occasione che però non perde mai per criticare tutto ciò che riguarda la Roma. Ora, pur volendo credere che sto personaggio sia veramente tifoso della Roma, per quello che scrive, sarà legittimo il dubbio che sia una persona veramente amareggiata dalla vita?!?

  1. Appunto… Avrà i suoi difetti, potrà risultare antipatico ciò non toglie che sia uno tra gli Allenatori piu’ vincenti della Storia del Calcio. Riconoscimenti e Competizioni Vinte parlano per lui. Questi i fatti, chi li nega o li modifica, chi lo denigra sminuendo i suoi traguardi per me è solo che in malafede. “Ave Cesar morituri te salutant”. Sempre Forza Roma💛💖

  2. “L’obiettivo dunque è quello di lasciare la partita aperta in vista del ritorno”
    Pare che stiamo andando a affrontare l’Olanda di Cruyff…

  3. bisogna uscire indenni da Rotterdam. Di solito non mi fa impazzire come gioca la Roma (specialmente contro le squadre “piccole”), ma in partite come quella di giovedì bisogna portare un risultato utile a casa a costo di non toccare palla, per poi giocarsi tutto all’Olimpico. Quindi daje con sto 5-5-0

  4. Giacché stava in Portogallo, poteva allungasse a Setubal e fallo li er murales. A Lisbona sta a rischio vandalizzazioni.

  5. Sul fatto che giocheremo “accorti” non credo possano esserci molti dubbi, è come scoprire l’acqua calda.
    Con l’abolizione della vecchia regola sui gol in trasferta non è neanche più così importante provare a cercare il gol lontano da casa. Per cui, avendo la seconda all’Olimpico, a maggior ragione a Rotterdam si farà partita con nove uomini sotto palla.
    Se poi finalmente dovesse accendersi qualcosa sul fronte offensivo da parte di chi fin qui è stato sotto tono, tanto di guadagnato.

  6. Beh…sai che novità!!!…quindi niente calcio-champagne?…solito pullman davanti alla porta? Grande Mou.. speriamo ci salvino gli arabi e se lo portino via…

  7. Fare in modo e maniera di chiudere tutti gli spazi e colpire impietosamente con colpi ben assestati appena il Feyenoord si scopre.
    Una vittoria 0-2 in trasferta ci vorrebbe proprio in vista del ritorno all’Olimpico, giocarla in un modo “chirurgico” per portare a casa un tale risultato.

    • Chiudere tutti gli spazi ma senza pullman davanti la porta da farci prendere a pallonate che arrivano dalle parti di Rui Patricio, baricentro ne alto e nemmeno troppo basso, tanto pressing asfissiante.
      Questo intendevo, le cose migliori sono sempre quelle equilibrate, le vie di mezzo, il modo per non prendere gol ed avere invece le possibilità di segnare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome