Mourinho: “La vittoria della Conference il ricordo più bello che mi porto dentro. Volevo Totti e De Rossi al Real Madrid”

53
1318

AS ROMA NOTIZIE – Nei mesi scorsi José Mourinho ha partecipato ad alcuni spot pubblicitari per “Topps” dedicati ad Euro 2024 e, oltre al portoghese, tra i protagonisti erano presenti anche alcuni influencer.

Uno di questi, Ohm, ha documentato tutta una giornata trascorsa con lo Special One in occasione di uno di questi spot. Nel momento della registrazione Mourinho era ancora l’allenatore della Roma, prima dell’esonero del 16 gennaio. Queste le dichiarazioni rilasciate dal tecnico:

C’è un ricordo bello che si porta dentro?
”Sono tanti, belli e brutti, ed è difficile. Se devo scogliere dico l’ultimo con la Roma. Non è il trofeo più importante che ho vinto, ma dico la Conference League perché è l’ultimo e per la dimensione di gioia che ha portato. Ma ho tante partite fantastiche nella carriera da ricordare, è difficile scegliere. Anche tra quelli brutti: ho perso due semifinali di Champions ai rigori, una finale di Europa League ai rigori perché l’arbitro ha deciso che non potevamo vincere”.

Ha allenato grandissime squadre, c’è un giocatore che le piacerebbe allenare?
”Non ho un giocatore in particolare. Ad esempio, Messi non ha mai avuto bisogno di un allenatore. Dire di allenare Messi, chi lo dice? Mi sembra assurdo: sa tutto ed è nato con tutto, sarebbe solo per dire di aver avuto l’onore di allenarlo. Per restare in ambito Roma, volevo De Rossi all’Inter e al Real Madrid ma non è stato possibile. Volevo Totti all’Inter anche in età avanzata, ma non è stato possibile. Sono giocatori che vuoi ma non riesci ad avere”.

Colleziona qualcosa in particolare?
”Non sono un collezionista, ma ho delle maglie. Non trovo o chiedo, ma ogni tanto sì. Avrò tipo 200 maglie, sembrano tante ma 200 maglie in 1200 partite non sono tante. Mio figlio è un caso speciale perché mi chiede solo il top dei top. Ha una collezione più piccola della mia, ma ha solo top: Benzema, Modric, Messi, Cristiano Ronaldo… mio figlio punta solo in alto”.

Articolo precedenteEL SHAARAWY: “Kakà il mio idolo, mi ispiro a lui. De Rossi non è cambiato, era ed è rimasto un guerriero”
Articolo successivoChris si rivede! Smalling ha quattro mesi per riprendersi la Roma

53 Commenti

  1. Nonostante non mi sia mai piaciuto il gioco che hai fatto praticare alla squadra e il malumore che spesso hai creato tra la gente che ti circondava, come tifoso ti ringrazierò sempre per averci regalato queste 2 finali europee e le belle emozioni che hanno accompagnato.
    Obrigado José

  2. Ti sarò eternamente grato Mister. Mi hai regalato gioie ed emozioni indescrivibili.
    Chissà se un giorno il destino non ci porterà di nuovo ad incrociare le nostre strade.
    Forza Roma🟡🔴
    Forza DDR

  3. Piaccia o no,
    questo allenatore è entrato di diritto nella Hall of Fame della ASRoma.

    Ballotta, invece, sta aspettando compagnia nella Hall of Shame…

    • Una semifinale di Champions e svariati secondi posti in campionato, a averne di queste hall of shame. Con quello della hall of shame sentivamo la musichetta della champions ogni anno e c’è la giocavamo coi Bayern, Barcellona, Real, non col Bodo Glimt. Ma si sa che la riconoscenza e l’onestà intellettuale sono merce rara.

    • Spero di essere stato bannato per un banale errore.Comunque ripeto:è entrato nella All of Fame di giustezza accanto al Mago Herrera: un titulino a testa

    • Coredequarchecolore,
      vorrei ricordarti che il “titulino”, come lo chiami te, non è solo nel palmares di JM, ma è anche (e soprattutto) nella Sala trofei della ASRoma.
      Sminuirne il valore non è da Romanisti. E mi fermo qui per quieto vivere…

    • I secondi posti sono TRE, Sop e non svariati. Tre volte per un totale di 100 milioni di debiti a volta.

    • “Sminuire il valore”, tipo riassumere 10 anni in cui ce la siamo giocata con tutti, abbiamo sofferto, gioito e ci siamo inca*zati per la nostra Roma, tutto questo riassunto in un “bonsai”, che poi è stata l’argomentazione dei laziali per anni che il mercoledì soffrivano e ci gufavano. Questo è da Romanisti, immagino.

    • kawa 62 ,allora onore ancor di più a Carniglia per la coppa delle fiere!Però mo basta per davvero!

    • Eh già, una conference league in una sala trofei in cui non entra uno spillo tanto ne abbiamo vinti…che schifezza!
      Ma guarda cosa ci tocca sentire…hahaha
      Grazie Mourinho, forza DDR e soprattutto daje Roma daje!!!

    • Kawa… questi sono tifosi che gli interessa più che marione rimanga a bocca asciutta che la ASRoma…
      io continuo a domandargli, parlando da tifoso e non avendo interessi economici con la ASRoma… ma se sono più importanti i risultati da loro evidenziati come mai solo per la vittoria della Conference eravamo oltre 100000 al Circo Massimo???

  4. Un grande. Forse il più grande.
    E lo ha dimostrato in tutta la carriera.

    Come tutti i grandi, divisivo.
    Chi lo ama e chi lo odia.

    Io sto fra i primi.

  5. Non riesco a capire tutti questi pollici versi a chi ringrazia il Mister! Io sono uno di quelli che lo ha criticato per il “non gioco” che ha fatto esprimere alla squadra e anche per mal gestione dei giocatori ma non si può discutere come Allenatore e quello che ha fatto in ambito europeo per la squadra! Per come ha attaccato i vertici Italiani ed europei difendendo sempre la Roma! Il fatto è che a combattere per tutto era solamente lui! Lasciato solo dalla Società e tradito dalla maggior parte della rosa! In particolare (penso), proprio dal giocatore che più aveva lodato… Vorrei 22 Pellegrini… Infatti… Ora, barbetta ha quasi tutti i giocatori a disposizione e sembra gli stia girando bene (meglio anche per noi ovviamente) tutto e soprattutto, gli hanno preso 3 giocatori nei ruoli che servivano… Cosa che Mourinho non aveva e doveva arrangiarsi con quello che aveva! Infine… La cosa che mi dà più fastidio è che quando arriva un allenatore con la “A” maiuscola, non viene mai accontentato! Forse la dirigenza pensa che certi allenatori siano dei maghi! Non parliamo poi dei giocatori… Quando c’è qualcuno che li fa lavorare, gli vengono le bolle! Riscrivo… Posso averlo anche criticato ma GRAZIE MISTER!!!

    • Inizia a portare rispetto per una vera leggenda giallorossa come Daniele De Rossi e magari capirai anche i pollici versi.

    • Ma perché barbera ti preoccupi dei pollici versi? Qui ci saranno infiltrati burini o prezzolati e soprattutto, quando si parla di personaggi top, invidiosi e presuntuosi che criticano un allenatore che ha una bacheca di trofei che non basta una parete… Ma qui succedeva lo stesso con Totti purtroppo i perdenti frustrati nella vita riversano spesso i loro dolori su chi è più bravo più bello e più ricco di loro. Logicamente ci sono anche tifosi che criticano onestamente non parlo per quelli ci mancherebbe ma qualche pusillanime ci sta aicuro

  6. Il migliore nel darti emozioni, come dicevano dei suoi giocatori della passato, sarebbero andati in guerra per lui.
    Il migliore per empatia.
    Il migliore nella dialettica.
    Il migliore nel motivare una squadra e portarla a dare il sangue in campo.
    Il migliore per far sognare un popolo.
    Fosse stato anche il migliore a dare un gioco alla squadra, a mettere da parte ogni tanto il suo IO, a non scaricare i giocatori a piacimento anche quando le colpe erano palesemente sue e della sua testardaggine nel voler dimostrare di aver ragione anche quando non l’aveva… allora sarebbe stato il migliore e basta!
    Addio Jose, ti dico sicuramente grazie, e ti ricorderò sempre con affetto, ma ti dico anche “a mai più”

    • Manuel credo che la tua disamina sia veramente la migliore foto che si potesse fare di Mourinho.
      Hai centrato, in maniera schematica ma esaustiva, pregi e difetti del personaggio, spero che leggendolo la gente si renda conto, anche per lui stesso, che espressioni di lode cosi roboanti sono decisamente irreali e forse ridicole.
      Purtroppo per noi italiani l’importante non è mai l’idea ma l’uomo e questo vale nella vita reale o “semi” reale come il calcio per non parlare della politica.

    • grazie @Romano, il mio ricordo di Mou alla Roma sarà sempre bellissimo, perché il un momento storico dove avevamo smarrito ogni riferimento affettivo, dalla proprietà straniera agli addii delle grandi bandiere che, purtroppo, non esisteranno mai più, Lui ci ha dato 2 anni e mezzo di ritorno al calcio romantico, allo stadio pieno e all’entusiasmo. purtroppo nessuno è perfetto, tantomeno può esserlo uno che alle critiche soprattutto di colleghi, non faceva altro che rispondere “ho vinto 26 trofei, non rispondo a chi non ne ha vinti, o ne ha vinti 2, o a chi non è mai stato il panchina”… questo da solo spiega il suo ego.

  7. Giusto comunque ringraziare Mourinho ma c’è un tempo per tutto, il suo ciclo calcistico sulla panchina di una squadra dura in media 1 anno e mezzo o 2 anni nella sua carriera, qui è andato oltre di qualche mese, è riuscito a vincere anche qui, una coppa europea l’abbiamo messa in bacheca.
    Ma ultimamente era giusto cambiare, anzi andava fatto il cambiamento dopo la finale di Budapest, dopo 2 anni pari pari appunto. Mourinho appartiene al passato ormai.

  8. Ha riportato la voglia di calcio a Roma, e ha dato fastidio a tutto il gota nordista, Federazione Lega e AIA contro…ha subito di tutto e di piu’ credo che ci sia stato un attimo che ha pensato di andare via dopo la finale di Budapest, ma il popolo come dice lui romanista lo ha convinto a rimanere, e’ vero che i Friedkin lo hanno cacciato ma la verita’ e che sono stati i giocatori….io pero’ spero che ci dica qualcosa di piu’ quando sara’ intervistato nella nuova squadra e’ stato l’unico che ci ha messo la faccia ci fosse uno e dico uno che parlasse….una societa’ omertosa !!!

  9. Grande allenatore: due finali europee in due anni, una vinta e una scippata ai rigori. Il tutto con una squadra tra le più rabberciate della storia della Roma.
    Grazie Mou.
    Forza DDR
    Forza Roma

  10. Grazie mister ,con 11 mancini stavi ancora qua e in una posizione di classifica diversa ,via la fascia da quel personaggetto ignobile

  11. Manuel credo che la tua disamina sia veramente la migliore foto che si potesse fare di Mourinho.
    Hai centrato, in maniera schematica ma esaustiva, pregi e difetti del personaggio, spero che leggendolo la gente si renda conto, anche per lui stesso, che espressioni di lode cosi roboanti sono decisamente irreali e forse ridicole.
    Purtroppo per noi italiani l’importante non è mai l’idea ma l’uomo e questo vale nella vita reale o “semi” reale come il calcio per non parlare della politica.

  12. Un tifoso romanista o vede bianco o vede nero .le sfumature di grigio non esistono…mai avuto un giusto equilibrio nei giudizi.Tifosi vi siete mai chiesti perché abbiamo vinto così poco.. Giocatori osannati.considerati come idoli .. strapagati ..invece allenatori trattati come deficienti e incompetenti… Luis Enrique ha sbagliato mestiere.Zeman integralista.Garcia scemo di villaggio..Spalletti testa dura ha trattato maleTotti ..Ranieri vecchio Di Fra zemaniano Fonseca non sa difendere mediocre..Mou e allenatore piu vincente che ha mai seduto sulla panchina ..ha vinto piu della nostra storia pero bollito ..due finali consecutive non bastano una vinta dicono coppetta ed altra rubata come fosse che Roma nella sua storia ha vinto chissà quanti scudetti e le coppe.pero gioca male ha perso derby..vogliamo Mago Italiano Palladino nuovo Guardiola De Zerbi nuovi santoni del calcio italiano che se vincono ogni anno un trofeo in 26 anni o 2, trofei in 13 anni possono raggiungere Mou.Ultime due squadre italiane che hanno vinto un trofeo europeo sono Inter e Roma con Mou in panchina –Come mai una squadra con Sczezny Alisson Florenzi Manolas Rudiger Em.Palmieri De Rossi Naiggolan Strotman Dzeko Salah Totti Perotti El Sha con Spalletti che stimo molto ..e per me era piu forte dopo quella di Capello..non ha vinto neanche una coppa.In Champions eliminati da Porto In Europa League da Lione .in semifinale coppa Italia da Lazie di Simonetta poi perdiamo anche dopo derby in campionato E vero i siamo arrivati secondi in campionato ma mai abbiamo lottato per lo scudetto..Io ho tifato Roma di Zeman Di Fra Fonseca chee non avrei preso mai come gli allenatori..Tifo Roma e basta.Non godo se Roma perde per dire ecco avete visto che avevo ragione…. Chiaro che Roma continua esistere anche dopo di Mou..si va avanti….Grazie mister Mourinho..Forza De Rossi e Soprattutto Forza Roma..p-s.Sui cadaveri dei leoni🦁 festeggiano i cani 🐕 Credendo di aver vinto ma pur morendo i leoni 🦁 rimango sempre i leoni ma i cani 🐕 rimangono sempre cani..

  13. Sempre e solo grazie per le due finali europee ( denigrate soli da lazziesi e napulegni) sempre e solo grazie per aver spiattellato in faccia , da solo, agli arbitri che sono dei grandissimi figli…..

  14. …si vede che l’intervista è stata fatta mentre era ancora alla guida della Roma e alla ricerca della riconferma contrattuale…il più grande comunicatore e capopopolo in circolazione, un Helenio Herrera dei tempi moderni che ha ripetuto più o meno lo stesso percorso con la Magica (ed io ero fra quelli che lo ha accolto entusiasta con la speranza di una sua voglia di riscatto dopo le ultime pessime esperienze in panchine importanti). Per la situazione che si era creata a livello tecnico personalmente avrei aspettato la fine del campionato per l’esonero, però ci può stare quello che è successo, perchè non si conoscono gli equilibri interni allo spogliatoio…un grazie per la Conference senz’altro e anche per la finale sfortunata di EL…il mio ricordo va anche a DI FRANCESCO per la splendida cavalcata in Champions, quella si davvero rubata con il Liverpool in semifinale (!) e a FONSECA per l’altra cavalcata in EL interrotta sempre in semifinale con il MU con una squadra decisamente più debole però questi due ultimi non li rivorrei più rivedere sulla nostra panchina, come pure Mou…c’è solo l’AS ROMA!

  15. Un grazie sempre per Mou. Anche se ora c’è DDR non dobbiamo dimenticare che Mou in questi ultimi anni ha riportato interesse per la Roma, risvegliato l’ambiente e ridato entusiasmo ai tifosi.

  16. Mourinho ha avuto solo un torto,quello di accettare giocatori semidisfatti e semidistrutti spacciati come rinforzi. Avesse avuto un gruppo come diceva Lui,ci sarebbero stati ben altri risultati in campionato,mentre in Europa ha ottenuto in 2 anni quello che i tanti declamati Capello e Spalletti non hanno mai ottenuto in 5 anni.
    La sua squadra ideale ,o meglio quella che ci è andata vicino,è stata quella dell’anno scorso ,che purtroppo gli è franata per cessioni inopinate e infortuni avvolti nel mistero.
    Inoltre (e non è poco) la proprietà non gli è mai stata vicino e lo ha esonerato per compiacere Ceferin e Gravina: operazione vassallaggio,con inchino da prassi.

  17. grazie di tutto mister, due finali in due anni, una vinta e una rubata, spero di rivederti con una proprietà che puo spendere…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome