ON AIR – CECCHINI: ”Ci sarà una cessione eccellente, sarà Pjanic”, CANDELA: ”Non rimpiango Lamela”, TRANI: ”Ljajic è più forte di lui e Iturbe”, ASSOGNA: ”La Roma punta su Paredes”, FOCOLARI: ”Ci sono i soldi per investire sul mercato”, VALDISERRI: ”Destro? Non ci sarà sconto”

0
86

onair2

SPECIALE GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!

Vincent Candela (Rete Sport): “Ho sempre detto che Dodò tecnicamente è bravo. I primi due anni in Serie A sono difficili per tutti, non solo per lui. Lamela? Non lo rimpiango per niente. Ha fatto tanti gol con Zeman e benino l’anno scorso, ma non mi ha mai convinto”.

Massimo Cecchini (Radio Radio):La Roma cercherà un esterno sinistro perchè Balzaretti è arrivato ai titoli di coda, mentre Dodò non dà tante certezze3 a Garcia. Ljajic? Non dico che è un separato in casa, ma è sicuramente uno che ha deluso. Non ha legato nè con Garcia nè con altri giocatori. Su Iturbe la Roma è in vantaggio sulle concorrenti, ma servirà un investimento importante. Se Toloi convince verrà riscattato, altrimenti si andrà su Astori. Una cessione eccellente ci sarà anche quest’anno: senza infortunio sarebbe stato Strootman, ora sarà Pjanic”

Paolo Assogna (Tele Radio Stereo): “Con Pjanic c’è la volontà di rinnovare, ma più passa il tempo e più la volontà del giocatore diventa forte. Nonostante questo,  c’è grande serenità da parte della società sull’argomento, e quindi sapranno di più di quanto non sappiamo noi. Pjanic sarebbe un giocatore molto difficile da sostituire, soprattutto per una squadra come la Roma che fa molto possesso di palla. Ma nessuno è insostituibile, e si potrà giocare a calcio anche senza Pjanic. Leggo di Paulinho come suo sostituto, ma è un calciatore che ha delle caratteristiche completamente diverse: è un rubapalloni, un giocatore bravissimo a giocare per gli altri. Paredes? So che la società ci punta molto. Su Maicon vi racconto un aneddoto: quando è arrivato a Roma, un dirigente lo ha portato in giro per la città a fargli vedere il Colosseo e le altre bellezze della Capitale. Lui dopo un po’ ha detto stizzito: ”Sono qui per fare il giocatore, non per fare il turista. Vengo da Belo Horizonte, una città dove non c’è nulla da vedere, eppure ci vivevo benissimo…’ “.

Ugo Trani (Rete Sport): “A Zeman gli puoi dare tutte le colpe del mondo, ma è come Re Mida: le cessioni di Lamela e Marquinhos a quelle cifre sono merito suo. Ljajic secondo me è più forte di Lamela, ma è perfino più forte di Iturbe. Per me il serbo è un grande giocatore. Purtroppo è caduto nella partita che poteva decidere il secondo posto, e ha fatto arrabbiare Garcia. Il terzino sinistro? Serve un titolare per il prossimo anno. Io spero che fra un anno Dodò sarà il titolare della Roma, ma oggi non lo posso dire. E’ un giocatore che può stare nella rosa. E’ bravo? Per me è bravo Benatia. Dodò non è bravo. Non è pronto.”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Il Bologna è meno forte dell’Udinese, ma se non riesce a strappare qualche punto alla Juve, va in B.”

Jonathan Calò (Centro Suono Sport)“La Roma a Firenze andrà per vincere, come sempre.”

David Rossi: (Tele Radio Stereo): “De Rossi è il giocatore più tattico che ha la Roma. E’ uno che ci puoi contare sia in fase di impostazione, che in fase di copertura. Un giocatore come lui è unico, nemmeno Strootman può fare quel tipo di lavoro. Un giorno dovremmo fare la classifica dei giocatori più ‘coatti’ che hanno vestito la maglia della Roma. Tra questi c’è di sicuro Maicon, che andrebbe di diritto sul podio. “

Furio Focolari (Radio Radio): “Jackson Martinez farà i mondiali con la Colombia, e potrà essere la grande sorpresa. L’anno scorso il Porto ha rifiutato 40 milioni dal Napoli, ditemi voi perchè adesso dovrebbe accettare i 25 milioni della Roma. E andate a trattare con il presidente del Porto…è terribile, è peggio di Lotito. Comunque la Roma è arrivata seconda, e ha i soldi della Champions per investire sul mercato. Sento tanta gente prendere in giro i giallorossi perchè anche quest’anno non hanno vinto nulla. Ma ragazzi, entrare in Champions senza fare i preliminari è un grandissimo traguardo”.

Roberto Renga (Radio Radio): “Jackson Martinez va preso prima del Mondiale, altrimenti il Porto chiederà le stelle. Andrebbe preso oggi. I soldi della cessione di Ljajic? Non vanno investiti per prendere un terzino sinistro. Sabato sera sarà una partita bellissima perchè a tutte e due le squadre ser5vono punti Champions. Peccato che la Fiorentina è costretta ancora a giocare senza attacco”

Luca Valdiserri (Rete Sport): “Ricorso di Destro? Penso che ci ciano poche chances. Non ci sarà sconto. Col campionato così cristallizzato, con la Juve che vince il campionato e la Roma seconda, penso che torna o non torna Destro tutta questa differenza non c’è. E’ importante per quanto riguarda la giustizia sportiva. Se la Roma tiene questa rosa e aggiunge tre giocatori buoni, diventa davvero una squadra da corsa. Se invece è costretta a vendere qualche suo big, è tutt’altra cosa. “

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Questo passerà alla storia come il campionato più laido per gli errori arbitrali visti durante tutto l’anno. Credo che la sentenza di Destro verrà confermata, al massimo ci daranno il contentino togliendo una giornata di squalifica. Quella con la Fiorentina mi sembra l’ultimo vero scoglio di questo finale di campionato. Se vincesse anche sabato, rischierebbe davvero di vincerle tutte da qui alla fine”.

(CONTINUA…)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome