“ON AIR” – FERRETTI: “Spaccatura tra squadra e allenatore? Non mi risulta”, FERRAZZA: “C’è un blocco psicologico”, NISII: “Vietato fallire anche in Europa League”, BALZANI: “A Trigoria nessuno si fida dei medici”, MANGIANTE: “In estate arriverà Luiz Adriano”

26
710

onair2

SPECIALE GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.

Buon divertimento!

Francesca Ferrazza (Tele Radio Stereo): “Quando hai dei blocchi psicologici giocare tanto aiuta, ma la partita contro il Feyenoord potrebbe creare l’effetto contrario. Giocare in questo momento una partita davanti a tutta Europa non aiuta, c’è il rischio che la tensione possa bloccare le gambe ai giocatori. Il blocco, il granellino di sabbia all’interno dei meccanismi della squadra ancora non si è capito qual è. Probabilmente i giocatori non riescono più ad ingranare come la scorsa stagione per i problemi fisici, perché non riescono correre come dovrebbero.”

Federico Nisii (Tele Radio Stereo): “Giovedi si apre nuovamente un capitolo. L’Europa League è un obiettivo fondamentale, ed è un occasione da non sprecare. Contro il Parma c’è stata una pessima gestione di Doumbia, e al momento lo metto fuori dagli undici contro il Fayenoord”.

Angelo Mangiante (Rete Sport): ” Io credo che nel mercato estivo Luiz Adriano possa arrivare alla Roma. Il giocatore e la società giallorossa erano d’accordo per il trasferimento, mancava solo l’ok dello Shakhtar che potrebbe arrivare prossimamente. Un altro giocatore che mi piace del club ucraino è Srna, bel terzino che sarebbe adattissimo per il gioco di Garcia. Il Feyenoord? Arriva nel momento peggiore della stagione. Molti giocatori della Roma non sono abituati al pallone che scotta: occorre personalità. Bisogna capire ora come Garcia risponderà di fronte alla pressione. Ho sentito tante volte dire a Garcia che lui si esalta nei momenti difficili: ecco, questo è il momento di reagire, è il momento peggiore della Roma sotto la sua gestione.”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “A me non risulta il fatto che ci sia una spaccatura tra squadra e allenatore. Talvolta anche i giocatori possono non essere d’accordo con quello che dice l’allenatore, ma da qui a cercare di mandarlo via è un passo enorme, e non mi sembra che sia in atto a Trigoria. Se mi si chiede ‘come gioca la Roma?’ io rispondo ‘la Roma gioca un po’ come viene’. La Roma non gioca di squadra, non c’è un pressing o una fase difensiva fatta bene, fai riferimento ai singoli e i singoli ci sono le volte che le partite te le fanno vincere ma ci sono anche le volte in cui non giocano bene e le partite te le fanno perdere. Io l’Europa Leaugue vorrei vincerla, spero non tanto che Garcia faccia le scelte giuste, ma che almeno non faccia quelle sbagliate, compresa quella del portiere”.

Maurizio Catalani (Rete Sport): “La Roma in Europa League è la squadra più forte sulla carta, il problema è che la Roma non gioca a pallone, è una squadra che non c’è. E’ una squadra svanita nel nulla, è inutile che stiamo qui a parlare di Europa League. Secondo me non è una questione di impegno, è che non stanno proprio in piedi. Alla Roma manca la velocità di esecuzione e non fa più contropiede”.

Andrea Pugliese (Tele Radio Stereo): “Il problema della Roma è un problema tattico, sul piano di gioco. La Roma non riesce più a trovare un’alternativa nel momento di difficoltà. Mi preoccupa perché mi dimostra dei limiti tattici di Garcia, ma spero di sbagliarmi”.

Francesco Balzani (Centro Suono Sport): “In questo momento dove sono i dirigenti? Garcia avrebbe bisogno di qualcuno che difende le sue scelte. Maicon? L’Erasmus medico continua, ormai nessuno si fida più dei medici a Trigoria”.

Ugo Trani (Rete Sport): “Adesso è facile andare tutti contro Garcia. Contro il Parma lui ha puntato più sull’entusiasmo che non sulla tattica, perchè preferisce l’euforia di Doumbia a giocatori che si sono addestrati tutta la settimana per  vincere la partita. Ha preferito puntare sull’entusiasmo rispetto alla tattica, al metodo. Garcia sta sbagliando le scelte: lo ha fatto sia con Doumbia che con Ibarbo qualche settimana fa”.

Luca Valdiserri (Rete Sport): “Nel calcio contano i risultati: quando vinci sei un genio, quando non vinci lo spogliatoio è spaccato. Molti di questi giocatori devono qualcosa a Garcia: chi ha avuto contratti prolungati, altri non potevano girare per Roma dopo la finale persa contro la Lazio. Se dovesse fare un appunto a Garcia, è di essersi fidato troppo dei giocatori di esperienza, e ora questo lo stai pagando perchè adesso non hai giocatori brillanti. Keita non può essere un giocatore sui cui costruire il futuro della Roma, e vi arrivo a dire che sarei contento se non restasse. Io spero che arrivi un giocatore più giovane. La Roma sperava di vincere quest’anno con questi giocatori, per poi ripartire da zero del prossimo anno. Garcia ha sbagliato completamente domenica, perchè Doumbia era da “senza voto”, non poteva essere giudicato. A Garcia è stata data una squadra non adatta al suo gioco, e il suo sbaglio è stato chiudere gli occhi e dire che anche con questa squadra avrebbe vinto lo scudetto. Ma ci sono tanti errori anche della società, a cominciare dalla gestione degli africani alle scelte sul mercato di gennaio: la Roma dopo il Parma è la squadra che più si è indebolita nel mercato di gennaio. E Garcia ultimamente più ne sbaglia di quelle che ne fa giuste”.

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Perchè sono uscite le dichiarazioni di giocatori arrabbiati col mister, che ha fatto giocare Gervinho e Doumbia? Se fossero vere, sarebbe folle.”

Jonathan Calò (Centro Suono Sport): “Ma se la squadra ha dato tutto, ma perchè deve essere strigliata? Il confronto di ieri non può essere stato duro. Andando per logica, se qualcuno si è lamentato per un’esclusione ci può stare, ma se un confronto duro c’è stato al massimo può essere avvenuto tra la squadra e i preparatori atletici. Il Liverpoool pronto a offrire 50 milioni per Pjanic? Magari fosse, ma non ci credo”.

Gianluca Lengua (Centro Suono Sport): “Credo non esista nessun club in Europa che voglia spendere 50 milioni per avere Pjanic. E’ ovvio però che Sabatini la prossima estate dovrà rifondare la squadra, perchè ci sono tante cose che non vanno: la squadra sembra aver mollato. Il mister? Credo che anche lui sia un tantino demotivato. La tournèe estiva ha ammazzato i giocatori”.

David Rossi (Roma Radio): “Il tempo delle chiacchiere è finito. Mancano 16 partite alla fine, adesso bisogna fare, determinare, agire. Bisogna dare delle risposte. Le domande e le ipotesi le abbiamo fatte tutte. Personalità? Preparazione? Assenti? Allenatore? Fare queste ipotesi non ha portato a nessun tipo di risultato. Io voglio che la Roma vinca, a cominciare da dopodomani, e non mi importa come, mi importa solo vincere. E per vincere devi fare almeno un gol di più, devi fare almenouna giocata decisiva un più del tuo avversario. Se fino ad adesso qualcuno poteva fare un centimetro in più e non l’ha fatto, lo faccia. La differenza tra il paradiso e l’inferno è un gol contro il Parma. Non puoi pareggiare in casa contro la squadra che ha fatto meno punti in Europa, è una cosa inaccettabile”.

Guido D’Ubaldo (Radio Radio): “Doumbia e Gervinho dal primo minuti contro il Parma? Garcia a posteriori non rifarebbe quella scelta, sia per il rendimento che hanno avuto, sia per i malumori che si sono creati nello spogliatoio. Quando i risultati non arrivano, vengono minate le certezze più assolute e anche il rapporto tra giocatori e allenatore puà cambiare. Questo impiego di Doumbia e Gervinho ha creato una prima crepa nel rapporto tra Garcia e lo spogliatoio, ora sta a lui provare a ricomporla”.

Furio Focolari (Radio Radio): “Contro il Feyenoord dipende tutto dalla Roma: se non se la gioca, verrà eliminata. Chi conosce il calcio a tutti i livelli, e Garcia dovrebbe saperlo, sa benissimo cosa succede in Africa se si vince una competizione come quella. A parte il fatto che non si può far giocare un giocatore appena arrivato in una squadra forte come la Roma, che di giocatori ne ha tanti, ma soprattutto devi sapere che i due giocatori in questione hanno fatto baldoria a non finire, ed è strano che Garcia non ne abbia tenuto conto. Florenzi? Ha sempre giocato bene quando è stato schierato, poi all’improvviso non è stato fatto più giocare. Ora fa il tappabuchi, lo dice anche lui scherzosamente, ma gli si sta rovinando la carriera, diciamolo seriamente. Lui gioca anche in Nazionale, e non è giusto fargli fare queste figure qui”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Doumbia? Le caratteristiche sono quelle di un Destro, è un rapinatore d’area, un finalizzatore, e questo dobbiamo aspettarci da lui. E’ una delle prime volte che un calciatore viene fischiato dai propri tifosi, e questo mi dispiace. La scelta di Garcia di far giocare lui e Gervihno l’avrei fatta anche io: erano due calciatori di entusiasmo che potevano cambiarti la partita. Sembrava la partita adatta per il gol di Doumbia, ma non è stato così. I giocatori sono pagati per andare in campo anche se sono appena arrivati.”.

Roberto Renga (Radio Radio): “Doumbia non è quello, per carità. Lui è un giocatore rapidissimo. Ma il rischio è che la gente ora pensi questo, che sia l’attaccante visto contro il Parma”.

Nando Orsi (Radio Radio): “La colpa dei fischi a Doumbia è di Garcia che lo ha buttato così allo sbaraglio. La squadra poi avrebbe dovuto supportarlo, e invece non è stato così. Se c’è Totti, gioca Totti. Se avessi comprato Jackson Martinez, in panchina ci finiva il colombiano. Il Feyenoord? A vedere la Roma, mi sembano in salita le quotazioni degli olandesi. Sarà molto dura: Roma favorita, ma il Feyenoord ha recuperato diversi punti”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “I fischi? E’ chiaro che Doumbia non c’entra niente con il momentaccio della Roma. Io però l’ho visto assolutamente impacciato, ma veramente impacciato. Dobbiamo aspettarci questo Doumbia dal punto di vista tecnico. Torna Totti e gioca lui contro il Feyenoord? Mo ricominciamo, è bruciato pure Doumbia! Ma davvero pensate che questo c’ha 27 anni? Dicono che sia il padre di Minala…”.

Dario Bersani (Tele Radio Stereo): “Giocatori scontenti? La squadra concluda il campionato nel migliore dei modi, poi a fine campionato salgano su da Sabatini e se non gli piace più l’allenatore o l’ambiente si facciano mandare via. Se c’era qualcuno che si sentiva “stretto”, poteva dirlo prima…adesso cos’è questa storia dei delusi, di chi non voleva fare il tappabuchi…se è così, cominciamo davvero nella maniera peggiore questo 2015″.

CONTINUA…

Articolo precedenteCole: “Col Feyenoord partita della svolta”
Articolo successivoLazio, Tare: “Obiettivo scudetto in 2-3 anni”

26 Commenti

  1. Se ci sono crepe nel rapporto mister-spogliatoio? Ebbene sì, ma questo io lo avevo già
    intuito dopo l’1-7 subìto in casa dal Bayern!!!! Adesso è tutto chiaro; c’è una guerra interna della squadra contro l’allenatore!!!! Un film già visto prima con Ranieri, con Spalletti, con Luis Enrique, con Zeman, con Carlos Bianchi e via di seguito!!!! In squadra
    comandano sempre e solo i cosiddetti “senatori” Totti e De Rossi in primis!!!! Ciao!!!!

  2. Un’altra cosa volevo aggiungere: aveva nettamente ragione Zeman due anni fa quando
    parlava di società assente!!! Ed in effetti abbiamo una società che non c’è!!! Manca inanzitutto la figura di un presidente-padrone, e manca inoltre un manager che sia capace di fare da raccordo fra società e squadra!!!!! Ciao!!!!

  3. Riportate a casa bertolacci forse il miglior centrocampista italiano…nn lo voglio vedere con la maglia a strisce. Qualcuno ricorda come è stato dato bertolacci? Scambio di comproprietà con tachtsidis più 1.5 x il Genoa…una comica

  4. E no, ve prego e basta co ste ca@@ate dello spogliatoio, ma mica stamo a parlà de na giovanile, e su! Li c’è gente che fa il calciatore di professione quindi scambiare i malumori, anche leciti, con un ammutinamento non esiste!
    le cause di questo momento sono invece altre e diverse ed è quello il vero problema, una somme di concause che sommate alla fine hanno portato a questa situazione. Problemi di staff tecnico e medico, problemi di infortuni, problemi tattici, problemi di guida societaria, problemi di scelte di mercato, insomma diversi problemi che si sono scatenati come un domino portando a questo.
    E’ inutile sta a cerca un singolo colpevole, nun c’è! Allo stato attuale hanno tutti in percentuale le loro colpe. Se ad oggi non c’erano gli infortuni gli acquisti sbagliati neanche si citavano, se oggi la Roma marciava a -2 dalla Juve Garcia era già pontificato. E invece ha girato tutto storto.
    Ora non dico che Garcia non ha sbagliato niente però dire adesso che è uno scemo che nun ce capisce niente de calcio me sembra na gran minchi@ta. Del resto se parti pe fa na cattedrale e te ritrovi a potè fa na chiesetta de paese qualche rogna te la da.
    Io posso capì pure alcuni giocatori confusi ma se al momento nun se riesce ad avè na squadra titolare pe du giornate de fila come se fa?!?
    Adesso più che mai è il caso de stringere i denti e scendere in campo come se ogni partita fosse l’ultima e spero che Garcia metta da parte per un pò le “grandi” idee e scenda più terra-terra per fare un gioco più mirato al solo risultato e nient’altro. Per vedere un bel gioco ci sarà tempo.

  5. a gla, è vero ciò che fai pesente ,tra l’altro non mi risulta che la squadra titolare completa ci sia stata forse una o 2 volte ma non di più ,le altre non hanno avuto una situazione del genere come la ns (aò siamo unici anche in questo) certo che cantano vittoria , ma se poco poco gli capita ……

    • Appunto, noi se flagellamo ogni volta eppure se ci guardiamo attorno vediamo che ci sono squadre che stando meglio di noi fanno peggio. la Juve come perde qualche elemento valido singhiozza. E mica semo i più scemi der campionato!

    • certo che è così, ma qui stiamo a roma dove abbiamo vinto tantissimo e ce lo possiamo permettere…c’abbiamo una storia noi di giocatori idolatrati e sputazzati in faccia al primo errore che nesuno al mondo può vantare. Ed è così anche quest’anno…

  6. Nn si spara nulla se uno dimostra sul campo,Nainggolan nn Gioca bene da un mese ma ci mette l’anima e tanto di cappello ma Pjanic nn se po’ vede proprio dai su. Bertolacci é forte é nostro è deve tornare anche perché x quanto ci puoi spendere mai andrài a prenderne uno migliore allo stesso prezzo e in più è italiano.
    X quanto riguarda gli altri,concordo che la juve senza tevez é poca cosa ma qui abbiamo a pareggiato col Parma e non ci sono scuse a differenza di chiunque che vince o perde ma ha una identità noi nn abbiamo più nulla é tutto raffazzonato e casuale…un allenatore che va tatticamente nn da nulla solo confusione..x lamentarsi pure florenzi vuol dire che proprio c’è un marasma totale.

    • Andrea penso che semo tutti inca@@ati per come stanno andando le cose però ti chiedo una cosa, che ti cambia Bertolacci se tutta una squadra non ritrova se stessa in primis? La AS ROMA è la 14a squadra come valore della rosa tra i primi 100 club europei e parlano i numeri, intesi come soldi! Meglio di noi in serie A solo la Juve! Quindi non stiamo parlando di una squadretta ma di una grande squadra, con grandi giocatori e con tutte le carte in regola per giocarsela.
      Purtoppo c’è un discrepenza tra il potenziale sulla carta e quello attuale della squadra che adesso si trova smarrita. Florenzi non riesce a giocare mai nel ruolo che più gli si addice ma continua ad occupare posizione all’occorrenza proprio perchè non c’è una rosa solida e perchè non c’è gente in forma. Io stesso dico che qualche ca@@ata Garcia l’ha fatta ma non che è così pirla di voler perdere tutte le competizioni, del resto lui ha costruito una squadra basata su un certo tipo di gioco e gli stanno mancando gli elementi per attuarlo. Ci sono situazioni figlie di una preparazione atletica non all’altezza della squadra perchè ad inizio campionato la squadra era veloce oggi è palesemente lenta.
      Ripeto, spetta a tutti fare il punto della situazione e ripartire da subito, la Roma può auspicare ad altri obiettivi ma tutti devono contribuire. Sfan@ulare Garcia non farebbe altro che far perdere tutto ciò che è stato costruito poichè il nuovo allenatore avrebbe la SUA linea di gioco e di visione e ripartiremmo nuovamente da punto e da capo. S epoi c’ahi così tanta gente infortunata non c’è allenatore che tenga.

  7. Totale no ma problemi si , su pjanic poniamoci una domanda. Non e` in condizioni per poter giocare x colpa sua, del preparatore dell`allenatore o tutti assieme? Dei medici che non sono in grado di rimetterli in sesto? Ci sta qualche. Altro motivo? Sicuramente non e` colpa nostra.! Anche zeman lo metteva in panchina x far giocare bradley, chi e` che sbaglia noi, zeman, pjanic, gli altri sopra? Io non ci capisco niente come dice il grande tony sperandeo sono come il nulla mischiato col niente

  8. Secondo me gladio é diverso perché anche gli altri giocano male ma fanno il loro gioco,qui un gioco non esiste è tutto casuale…se allenassimo io e te il risultato sarebbe medesimo. Il secondo posto é figlio di una squadra che fino a 2 mesi fa ha fatto il suo dovere e nulla di più visto che poi ha fallito ogni obbiettivo nonostante il presunto potenziale da scudetto.il campionato italiano é talmente scarso che se la Roma avesse avuto una sua identità di gioco chiunque fosse andato in campo avrebbe potuto portare la vittoria mentre è tutto figlio del caso e della prestazione del singolo che adesso da parecchio latita.
    Bertolacci è un principio…se il miglior centrocampista italiano è tuo mi rode vederlo finire alla juve…Non mi va un altro caso peruzzi e fidati nella Roma attuale solo Nainggolan sebbene di ruolo diverso é migliore globalmente di bertolacci quindi va riportato a Roma punto e basta . florenzi ti fa capire che pure loro nn ci stanno capendo nulla e vivono nel marasma…ma come lui si allena la settimana x fare l’esterno alto e poi mettono doumbia zero allenamenti con la squadra e lui terzino? Una follia.e quello con la sigaretta si presenta in conferenza dicendo che hanno centrato tutti gli obbiettivi e Maicon é rotto e siamo senza terzini. X favore lo so che siamo tutti incaxxati ma voi siete tolleranti mentre io non più . voglio risultati e non sproloqui verbali che portano solo figuracce. Roma parma è un insulto ad ogni tifoso della Roma x come è stata preparata e soprattutto x come si è arrivati a ciò . una vergogna

  9. Certo bertolacci e conteso da real bayern barcellona chelsea psg manchester city manchester united atletico madrid….. Ma finimola

  10. mi sembra un incubo.Qui alcuni stanno massacrando la Roma tutta dimenticando che nonostante recenti pessime prestaioni siamo saldamente secondi e ci rammarichiamo x nn essere…primi!!! Forse abbiamo un passato glorioso di successi? una bacheca piena di trafei? un curriculum degno del real madrid? NO purtroppo—e allora sara meglio riesaminare la situazione con calme e raziocinio.A differenza di tutte le precedenti gestioni che al max aspiravano a vincere il classico scudetto ventennale e poi ritoenare alla mediocrita questa proprieta x la prima volta nella nostra storia puo garantire un salto di qualita STABILE rimanendo ai vertici x lungo tempo.Non basta x essere ottimisti? se nn si vince quet’anno si vincera il prox o quelli successivi….ma chi prima d’ora offriva queste garanzie? NNESSUNO poi…un po di coerenza. ci lamentiamo che nn vinciamo e chi vogliamo x rinforzarci? Bertolacci!!! Non higuain…hazard…cavani…yaya toure ma…betolacci! il futuro pallone d’oro! coerenza….coerenzaaaaa

  11. Ignà hai ragione falli venire a ROMA I Bertolaccci ,viviani che li bruciamo come abbiamo fatto con gli allenatori ,vedi Zeman , accolto a furor d’ambiente ,cacciato via a furor di popolo , Oggi tocca a Garcia) ma al di là della simpatia o meno l’altro annoabbiamo preso il 2 posto dei giocatpori sono andati almondiale ,la maggior parte li ha forniti la ROMA ,son tornati in condizioni non eccellenti e i loro infortuni sono i postumi del mondiale ,non lo dico io ma i fatti che ogni giocatore che ritorna ha dei problemi seri con il suo club ,inoltre c’è il rischio del ritiro del parma proprio mentre deve giocare contro la juve 3 punti di garanzia per lla juve ne vogliamo parlare della regolarità di questo campionato ?

  12. Higuain ha ardeatina cavano?! Ma quando mai si sono visti a Roma campioni di quest calibro se non nell’era sensi che poi ha portato a miliardi di debiti? Ma x favore…si esaltano x Mavuba spolli cole e ucan poi hanno in casa un giocatore con i fiocchi e lo lasciano li…salvo poi se arriva allora cambia la rumba diventa dio come paredes.poi Cmq uno nn esclude gli altri sulla carta….se arrivano bertolacci e yaya toure mi arrestano x vagabondaggio dalla gioia…ma lo stipendio di yaya toure chi lo paga? Il primo mattone dello stadio e siamo seri no?manco un contratto a benatia hanno rinnovato figurati se comprano uno da 40 mln che ne guadagna 6 o 7. Disilludetevi che questa é mero autofinanziamento

    • Ti prego, se proprio devi scrivere in continuazione su questo portale almeno sforzati di scrivere bene, almeno per rispetto degli altri.
      “Chi parla male, pensa male e vive male”, diceva qualcuno.

    • Dal film di Nanni Moretti La palombella rossa da lui stesso interpretato.
      La frase è del protagonista Michele.
      Complimenti Red…tanto di cappello!
      E Forza Roma naturalmente.

  13. Hum il parma Con la juve perdeva in ogni caso così come avrebbe perso con tutti come da 3 mesi fino alla scellerata partita di domenica scorsa…solo noi abbiamo sciupato il jolly con una squadra finita. X questo nn ci sono scusanti o attenuanti e mi si parla di un secondo posto che è il minimo ma se il trend è questo chi ci pensa al futuro? L’anno prossimo altra rivoluzione (in questo caso giusta visto il fallimento di alcuni giocatori e del mercato) di una presunta proprietà stabile che traballante se gli stipendi di media superano i 2.5 mln…stabilirsi ma?! Come un coriandolo

  14. vogliamo vincre lo scudetto? vogliamo andare avanti in champions? allora servono i campioni.quindi come tifoso, credendoci, aspiro a yaya toure e similari e nn a bertolacci e magari pure viviani….verre….antei ecc.ecc.Gli americani (e nn pallotta) se vogliono hanno soldi x fare una guerra.Aspettano la certezza di costruire lo stadio x investire? ok….va bene ma ormai ci siamo e quindi sono aspetative lecite

  15. Stipendi come quelli di de rossi nn ne daranno più…infatti in Europa nn si compete vedi robetta tipo ucan paredes sanabria skorupsky spolli cole astori e Yanga Mbiwa…gente come toure o higuain arrivano ip giorno del poi è l’anno del mai. Al massimo puòi sperare che un ponce diventi higuain tanto pure fosse entro 2 anni lo vendono.

  16. Gia…tu dunque credi o vuoi far credere che un gruppo sia pronto ad investire 1 miliardo e mezzo di dollari x un nuovo stadio e complesso annesso x poi far farci giocare come partite di cartello roma-empoli o roma-siviglia? oppure espandere il brand roma nel mondo al grido di abbiamo spezzato le reni al chievo? o ancora annunciando il ritorno del grande top player bertolacci? e presentando a ethiad e altri sponsor di livello un bel programma di trading sportivo….tipo lo compro giovane e come diventa bravo lo vendo? mi sa che devi pensare che siano tutti imbecilli..oppure visto che sei cosi informato e sicuro sul futuro evidentemente pallotta ti informa settimanalmente

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome