ON AIR – PARDO: ”Non c’è complotto delle tv”, CORSI: ”Atalanta stra-finita”, TRANI: ”Atletico esempio per la Roma”, MELLI: “L’ultima speranza è l’Udinese”, RENGA: ”Totti giocherà”, FOCOLARI: ”Formazione improbabile”, BERSANI: ”Su Abner referenze pazzesche”

4
68

onair2

SPECIALE GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!

Pino Cerboni (Centro Suono Sport): “Caso Destro? Una buffonata evidente a tutti, tranne a chi ha gli occhi foderati di prosciutto. Destro andava espulso, ma se l’arbitro ha sanzionato l’episodio, non poteva essere applicata la prova tv. Io mi domando come mai ci sono giocatori che non prendono un cartellino rosso da sette anni… Adesso voglio vedere cosa succederà se il ricorso non verrà accettato, e quindi si ammetterà che vale la moviola in campo del giorno dopo. Io vi posso assicurare che Prandelli è infuriuato, perchè ora per la storia del codice etico è costretto a non chiamare Destro allo stage. Lui vuole portarlo in Nazionale”.

Pierluigi Pardo (Tele Radio Stereo): “Sky e Mediaset hanno tutto l’interesse ad avere un campionato in  bilico fino alla fine, quindi non capisco perchè ci dovrebbe essere la volontà di danneggiare la Roma a discapito della Juventus. Per me non c’è un complotto. C’è il potere delle televisioni, che hanno il potere di indirizzare l’interesse delle persone, ma resta solo televisivo. E’ il mio parere, anche se so che sarà impopolare. Io lavoro a Mediaset, e non mi è mai capitato di sentir dire di dare una mano a questo o a quello.”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “L’Atalanta è stra-finita: in B non ci vanno, ma non vanno manco in Uefa. Perciò fine delle loro ambizioni, e questo lo dice il loro allenatore.”

Ugo Trani (Rete Sport): “L’Atletico Madrid ieri sera ci ha insegnato che nel calcio i soldi sono tanto, ma non tutto. Se ti capita l’annata buona, anche squadre meno ricche ma molto organizzate e con grandi allenatori possono arrivare fino in fondo. Per esempio. se quest’anno la Roma avesse fatto la Champions, senza gli infortuni di Balzaretti e di Strootman, avrebbe potuto fare un percorso simile a quella della squadra di Simeone”.

Franco Melli (Radio Radio): “Dentro Garcia c’è un grandissimo rammarico, perchè le cose sono andate benissimo ma potevano andare meglio. Vedrete che quando farà il bilancio della stagione, torneranno fuori certe ingiustizie. Lui ritiene di non aver meritato questo svantaggio dalla Juventus. Se l’Udinese batte la Juve lunedì o magari pareggia, può esserci ancora qualche palpito”.

Roberto Renga (Radio Radio): “La prova tv non si deve toccare, per carità, ma la tv deve essere uguale per tutti. E non devono essere i club  a gestire le immagini. L’onestà dei registi è fuori discussione, ma può capitare che nella frenesia del lavoro gli sfugga un fallo invece di un altro. Non parlo di complotto o di cattiva volontà, ma di errore umano. Futuro di Garcia? Rimane a Roma, ma dove lo trova un posto migliore di questo? Totti sta bene, vedrete che sabato giocherà. La Roma all’Olimpico è spaventosa, e l’Atalanta dopo aver perso in casa col Sassuolo è anche demotivata. Non la vedo una partita complicata. Mentre quella della Juventus a Udine lo è”.

Furio Focolari (Radio Radio): “Vi chiedo di essere onesti intellettualmente: ma quella azione di Destro, fosse capitato ad un giocatore della Juventus, dell’Inter o del Milan, non sarebbe stata trasmessa sette o otto volte? Ma allora di che parliamo…Poi ci stupiamo che il calcio all’estero è meglio. E’ che siamo provinciali noi! Continuare ad insinuare un dubbio nella testa dei tifosi che non ci deve essere! Se quella cosa la faceva Llorente, Hernanes o Balotelli, era la stessa cosa: te la fanno vedere cento volte! Io credo che contro l’Udinese la Juventus possa perdere qualche punto, il problema è che la Roma sabato gioca con una formazione improbabile. E con una formazione improbabile… Sulla carta non c’è partita, ma la gara viene leggermente accesa da tutte queste assenze. Io per esempio non sono affatto sicuro che Totti giochi. “.

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Quand’è stata utilizzata la prova tv a Oliveira in Fiorentina-Roma, allora andava benissimo…Oliveira si è preso quattro giornate e andava tutto bene, ora succede a Destro e a quelli della Roma non gli va più bene”.

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Ho visto Garcia dalla Bignardi, ma lo si poteva sfruttare meglio. La Roma come profilo deve cercare un giocatore già pronto, alla Maicon per intenderci, ma anche giocatori che tra uno o due anni possono diventare i nuovi Diego Costa dell’Atletico Madrid. E non parlo di ragazzini come Sanabria o Berisha, ma di giocatori comunque pronti”

Dario Bersani (Tele Radio Stereo): “Su Abner ci sono delle referenze pazzesche dal Brasile. Questo terzino sarebbe dovuto andare al Tottenham, che lo avrebbe pagato fior di quattrini, ma l’affare saltò quando il ragazzo si fece male. Solo un pazzo come Sabatini poteva avere il fiuto di andarci sopra lo stesso, perchè lo ritiene un potenziale fenomeno.” 

(CONTINUA…)

4 Commenti

  1. E basta ste radio del caxxo che danno spazio a dementi come pruzzo , alcune radio romane andrebbero annientate e chiuse , ha ragione la società AS ROMA a dire che molte radio locali fanno solo danni alla squadra , e poi puntualmente continuano ad intervenire dando la parola a monnezze come pruzzo juventino dichiarato

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome