“ON AIR!” – CORSI: “Pinto vuole portare Conceicao, non so cosa gli dice il cervello”, PIACENTINI: “Troppo presto per giudicare il suo lavoro”, SAVELLI: “Alla Roma manca esperienza”, FOCOLARI: “La squadra va rifondata senza guardare in faccia a nessuno”

49
6217

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Iacopo Savelli (Roma Radio): “Contro l’Ajax sarà una sfida aperta, la Roma se la giocherà, non è stata un sorteggio ideale, ma non credo che abbiano festeggiato ad Amsterdam. Loro sono una squadra ideale per la Roma, ti affrontano a viso aperto, ed è una squadra molto giovane. Sono d’accordo con Carboni quando dice che la Roma è una squadra che gioca con grande esuberanza e che manca esperienza. Non è il problema della Roma, ma uno dei problemi. Non possiamo pensare che una difesa di 22enni giochi come Chiellini e Bonucci, bisogna dargli del tempo. Ma siamo tutti della Roma e tutti speriamo che queste ultime partite la Roma le vinca tutte…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Finalmente qualcuno se n’è accorto…“Pinto così non va”, le sue mosse allontanano Allegri e producono spiacevoli effetti sulla squadra. La cosa principale è che questo vuole Conceicao. Lo ha contattato, lo sappiamo tutti, è ufficiale. Non so cosa gli dice il cervello a questo signore. Il problema è sempre lo stesso: non conoscere la storia. Ma puoi portare un laziale qua, e soprattutto che laziale…E’ incredibile questo Tiago Pinto: non ha pensato agli allenatori italiani. Se a Pinto gli racconti la Roma come se fosse la Lazio, una mezza squadra che può arrivare sesta o settima, allora lui fa il suo. Oltre a Conceicao, l’altro che vorrebbe portare qui è un certo Amorim…ma non si può mandare via questo Pinto?…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Secondo me sui resti di una società i cui problemi erano anche essersi affidati a gente che di calcio masticava poco, posso capire che ora ci sia un po’ di preoccupazione dei tifosi e anche di chi commenta su questo. Per qualcuno anche i Friedkin, dai segnali che danno, non sembrano tenerci particolarmente ad affidare il club a persone che abbiano un curriculum forte e radicato nel mondo del calcio. Ma se Fienga ha un’altra provenienza, Tiago Pinto nel calcio c’ha lavorato. E vedo un po’ una forzatura parlare di lui come uno che non era dentro il mondo del calcio. L’incognita è questo Gould e il metodo di lavoro che lui rappresenterebbe. Sul calciatore ci si può affidare di più ai calcoli e ai dati, ma sull’allenatore non so, è una figura molto particolare…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Villar ieri ha segnato, in Spagna sono tutti pazzi per questo giocatore… Fonseca in bilico? Lui aveva un modo facile per chiudere questi discorsi, bastava vincere col Napoli, oppure fare il proprio dovere contro Benevento e Parma, e ora la Roma avrebbe avuto una classifica importante. E invece si parla parla di una sconfitta brutta e che ti pone lontano dalla Champions. Stamattina comincio a leggere prese di posizioni nette sul lavoro di Tiago Pinto, ma sinceramente mi sembra un po’ presto per farlo…”

Dario Bersani (Rete Sport): “L’articolo del Corriere dello Sport su Pinto sta facendo discutere. Le perplessità sono un po’ le nostre, ma è ancora presto. Giugno sarà il mese decisivo. Sono cose che ancora che non conosciamo, i Friedkin non hanno ancora scelto il primo allenatore della loro gestione. E non è detto che non sia Fonseca. Io me lo auguro, perchè significherebbe che la Roma avrà raggiunto i suoi obiettivi, e io non posso che augurarmelo. Dovrei sperare che la Roma non vinca in modo che poi arrivi Sarri? Io non lo faccio, fatelo voi…”

Marco Juric (Rete Sport): “Secondo il direttore del Corriere dello Sport, i Friedkin si stanno circondando di gente che conosce poco del calcio. Pinto quale colpa avrebbe, di avere 39 anni? Io non credo che siano state prese così tante decisioni da poter dire che è giusto o sbagliato. Le decisioni reali prese da questa nuova proprietà sono state per ora: prendere il GM, acquistare Reynolds ed El Shaarawy, e rinnovare i contratti a Karsdorp e Ibanez. Fine. Non c’è stato altro. Dire oggi che Tiago Pinto fa male alla Roma mi sembra esagerato. E’ arrivato da due mesi e mezzo, è un discorso prematuro e basato su ragionamenti di scelte che oggi non sono state fatte…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “La Roma ha due urgenze: portiere e centravanti. Per il resto non vedo grandi necessità. Io penso che su Ibanez e Kumbulla ci deve puntare, il brasiliano ha sbagliato tanto, ma è un ragazzo del 98. Kumbulla addirittura del 2000. Sono due giocatori su cui la Roma non può non puntare. Il Pedro visto quest’anno non è il giocatore che conoscevamo. Mkhitaryan è in scadenza e non rinnova. Solo con un grande portiere e un centravanti, la Roma ora starebbe davanti al Milan al secondo posto in classifica…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Non riesco a giudicare Tiago Pinto, non so se il Corriere dello Sport ha informazioni diverse. Se la Roma non arriverà in Champions, come molti pronosticano, significa stare per due anni fuori dall’Europa che conta e Fonseca meriterebbe di andare via. La Roma va ricostruita senza guardare in faccia a nessuno. Il portiere va rifatto, in difesa Smalling e Mancini vanno salvati, a centrocampo salvo Veretout e Villar, sul quale devi puntare. Davanti salvo Pellegrini e Mkhitaryan, e poi basta, non salvo più nessuno. Se vedi la stagione di Ibanez, non c’è una partita importante dove non ha regalato un gol agli avversari…Ibanez non è da Roma, mentre su Smalling non ho dubbi. Ha avuto una stagione travagliata, ma tornerà. La Roma deve avere delle certezze… E’ sbagliato pensare che sia solo colpa del portiere, e che il resto sia da grande squadra… Le uscite di Pallotta su Twitter? A lui deve essere il rammarico. Ma il fatto che non c’era mai, è logico che le cose gli sfuggissero. Ora si rende conto che gli hanno fatto fare degli errori, e dice cose che sono vere: è stato tradito dai collaboratori che lui stesso ha scelto…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Bisogna capire quale sia la volontà dell’allenatore. Quello che servirebbe è un gran portiere, un grande centravanti, e poi fare delle scelte su questi senatori e sui giovani. Sul ruolo di Pellegrini che deve avere nel club. C’è da capire se Smalling è ancora il calciatore che conosciamo, se Villar può prendere la squadra in mano. Se la squadra rischia di essere ridimensionata se non arriverà in Champions. Sono tante le cose da capire…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “La Roma resta sempre un’incompiuta. Ora ha una proprietà stabile, questi non sono sbandieratori, ma molto dipenderà dalla scelta dell’allenatore che può essere un gestore anche dell’area sportiva…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteSONDAGGIO: Quale allenatore vorresti sulla panchina della Roma per la prossima stagione? VOTA!
Articolo successivoAS ROMA FLASH NEWS – Tutte le notizie in giallorosso minuto per minuto

49 Commenti

  1. Non so se quello che dice Corsi e’ vero o no ( ho sempre seri dubbi sulla verità di quello che dice Corsi ) ma se fosse vero questa volta non potrei non essere d’accordo con quello che dice al 100%.

    • cambiando una versione al giorno e dicendo tutto e il contrario di tutto, prima o poi una cosa la si azzecca…questo però non vuol dire fare giornalismo, ma è più una sorta di bingo dove, se ti dice culo, prima o poi azzecchi un ambo. Il problema è che non è solo Corsi a giocare a bingo, ma tutta la stampa romana, a cui nessuno chiede conto delle veridicità di affermazioni date per certe e che nel 98% dei casi (a essere buoni) sono delle bufale clamorose

    • Criptico, mi chiedo sempre perché quelli come te non vanno a fare il giornalista. Se siete così fenomeni con la verità in tasca e sapete sempre quali sono le cose giuste che un giornalista o un comunicatore devono dire, mentre quelli sul campo sono il disastro che dipingete, scendete in campo voi così diventereste i Pelè del giornalismo romano.

    • Se po pure. Compra la Roma così decide allenatore ecc ecc ma siccome non cia una breccola decide chi è il proprietario chi comprare.

    • Gonzalo, perchè dato che non ci chiamiamo Corsi siamo a conoscienza dei nostri limiti e non ci improvvisiamo giornalisti.
      Non sono uno chef, però ti so dire che se un cuoco mette salsa tartara, zucchero e pesce spada dentro lo stracchino ha fatto una schifezza.
      Ecco Corsi che se ne esce con il “lo ha contattato, lo sappiamo tutti, è ufficiale” è la controparte giornalistica di quello che ti ho appena descritto.
      Lo sappiamo tutti chi? Qual’è la fonte? Chi l’ha detto? Qual’è l’attendibilità? Non si sà perchè non esiste.
      Queste frasi “lo sappiamo tutti” sono le stesse usate da terrapiattisti e complottisti. Il saputo che non ha prove.
      Non so perchè Corsi lo faccia, ma il problema non è solo che lui lo fà, ma che la gente ci crede.
      E ha ragione criPtico quando dice quello che dice, qui a Roma si va avanti a “lo sappiamo tutti”, non ci sono fonti, prove, niente. Si riportano notizie senza una qualsiasi base, un qualsiasi fondamento. Questo non è giornalismo ma una parodia del giornalismo.
      Il giornalismo vero lo puoi trovare facendoti anche solo un giro su testate vere. Quando scrivono riportano fonti, interviste e virgolettati. Non frasi dette e idee che non si sa da chi, da dave o come arrivino.
      E sopratutto non is contraddicono con notizie diverse ogni tre giorni.
      Un altra riprova pure oggi. La prima scelta della Roma per la prossima stagione è Gollini.
      Ma non c’era un accordato già fatto per Musso?
      L’attaccante della Roma del futuro per Pinto è Icardi, anzi Vlahovic, anzi Scamacca, anzi Belotti.
      In panchina? Le notizie risalgono a mesi fa, ad un incontro con Allegri ed uno con Sarri(smentito da ds e procuratore, ma che almeno la potrebbe esserci stato).
      E adesso è una settimana che spuntano fuori nomi diversi ogni giorno. Ripeto senza riportare prove a supporto delle notizie.
      Qual’è la differenza tra questi articoli e le chiacchere da Bar? L’unica è il brevetto di chi le scrive, perchè per il resto io non vedo. Anzi anche la grammatica(e neanche sempre), ma se è quello a fare un articolo di giornale allora abbiamo veramente raggiunto il fondo del giornalismo.

    • Luciano, ho l’impressione che voi pecchiate di presunzione. Criticando giornalisti e comunicatori che ne capiscono cento volte più di voi in ogni campo. Se guardiamo le scemenze che avete scritto voi qui sopra c’è da mettersi le mani nei capelli. Corsi la radio la fa da 30 ed è stato protagonista di pagine storiche della radiofonia romana. Credi sia facile? Provaci che sai tutto.

    • Gonzalo, Luciano te l’ha spiegato in modo chiaro. Credo che meglio di così sia impossibile.
      Poi se preferisci ascoltare le fregnacce di Corsi è un tuo problema. D’altronde basta fare un giro su internet per capire chi è sto soggetto.

    • Luciano, scrivi post meno lunghi che nessuno ha intenzione di sorbirsi la lenzuolata della prestigiosa firma Luciano. Quali concetti che valga la pena di impiegarci migliaia di caratteri hai da esprimere? Non sei Eugenio Scalfari anche se probabilmente pensi di essere meglio di lui.

    • criPtico noto sempre un presupposto falso, non solo tuo, con cui partono sempre le critiche, giuste o sbajate che siano… cioè, che mariolone non è un giornalista, è una persona “comune” che parla alla radio, come se ci andassimo io e te, o anche te come gl’Amedei e Adelmo ritieni che per parlare di calcio devi per forza essere un giornalista e quindi bandiresti tutte le chiacchiere al bar???
      poi continuo a trovare buffo quelli come Luciano che invocano fonti, attendibilità o altro, come se chi fà giornalismo seriamente rivelasse le sue fonti… ma allora, comè che quando fanno l’interviste a pentiti (generici non solo di mafia) rimangono anonimi, dando la possibilità con questo pensiero di dire “e chi me lo dice che li cè un’attore parlare???”…
      solito concetto che trovo ipocritica, si critica certi personaggi e poi usate gli stessi metodi di questi personaggi, criticare senza sapere nulla…

    • GS2012, Qui Corsi ha detto “lo sanno tutti, è ufficiale”, non è una supposizione o qualcosa che pensa lui, ma una dichiarazione ben precisa. Poi i loro(i giornalisti) comunque dicono da chi è arrivata la fonte, cioè un pentito.
      Qui non si capisce chi glielo dovrebbe aver detto. Un dirigente? Pinto stesso(improbabile)? Coinceicao(altrettanto improbabile)?
      Poi tu mi porti un caso limite come le interviste a pentiti, lì c’è da garantire l’anonimato, e in ogni caso vengono riportati virgolettati e parole.
      Ti dirò di più, che in ogni caso con le notizie riportate dai giornalisti non succede mai questa continua contraddizione che invece avviene a Roma sulla Roma. E non mi venite a dire che è una questione di “cambiare idea”. Dire che c’è un precontratto firmato da Allegri per esempio e poi far uscire notizie che la Roma e Allegri non hanno ancora deciso il proprio futuro(o addirittura che escano le dichiarazioni dello stesso Allegri che dice che il suo futuro ancora non è deciso) è una cosa impossibile per chi ha fonti ma non le dice.
      Senza contare quando è successo che DS e Allenatori abbiano in prima persona dovuto smentire fake news pubblicate sui giornali.
      Per concludere voglio solo ricordare che La Repubblica ha pubblicato un inchiesta su DDR senza pubblicare i nomi delle fonti, ma riportando virgolettati e prove.

    • @GS2012, alcuni dei personaggi che fanno gli opinionisti in radio hanno anche il patentino di giornalista, ma a parte questo, chiunque abbia la possibilità o la fortuna di parlare dietro un microfono, che sia iscritto a un ordine dei giornalisti o parli da semplice opinionista, ha una responsabilità importante, visto che le sue parole raggiungono migliaia, quando non milioni di persone. Se tu signor Pasquale Bianchi in una radio dici “la Vattelappesca compra Keane” è diverso dal dirlo in un bar con una grappa in mano. Ci si aspetta che ciò che dici abbia un minimo di fondamento, o in radio possono parlare pazzi e mitomani senza controllo? Mi dici delle centinaia di cose dette negli ultimi anni, non solo da Corsi, ma dai tanti opinionisti dell’etere romano, quante se ne sono avverate? Conte è arrivato? i mille giocatori a noi accostati? sei davvero sicuro che ti piacer ascoltare in radio le parole di questa gente, sapendo per esperienza che 99 volte su 100 sono opinioni infondate? io non chiedo le fonti, ma un minimo di onestà intellettuale, a loro che parlano, ma anche a voi che li difendete…

    • Mariolone ciao so Tiago senti un po’ sai che me dice er cervello? Che vojo porta’conceciao alla Roma te che ne pensi. No te lo chiedo perché te de cervello ce ne hai più del mio

    • L’ allenatore va cambiato:
      ALLEGRI
      CONCEICAO
      SARRI
      JURIC
      Per me in graduatoria, purtroppo il BACCALAO ha fallito… Ci è l’ Europa League, il quarro posto è finito… ❤️🧡💛

  2. Secondo me Tiago Pinto sta camminando sui Carboni ardenti, e dovrebbe seguire Fonseca fuori da Trigoria, prima che faccia o perlomeno ci provi a far diventare la Roma una colonia Portoghese! Ma che pensa che i Romani hanno la sveglia al collo? Via i Portoghesi da Trigoria!

    • King sono daccordo questo “Pinto” è un pupo che sta maneggiando una cosa più grande di lui….a casa da mamma che è meglio per tutti, lui per primo.

  3. Pinto vuole tenersi Fonseca. Spero che i Friedkin li accompagnino in Ucraina, dando la Roma a Luciano, manager alla Fergusson .
    Via Fienga, De Sanctis e la pletora di mangiasoldi che inquinano Trigoria

    • Solo Spalletti o Pioli. Parrucchini, acciughine e santoni in tuta fanno ridere

  4. Corsi cerca di riportare un pò di sensatezza. Basta con allenatori stranieri che vedono la Roma come un trampolino di lancio. Stavolta è pure laziale. Serve un allenatore che viene per vincere

    • Mo coincencao che ha appena buttato fuori la Juve di Cr7 dalla CL ha bisogno del trampolino de lancio della corazzata Roma ahahahahahahahahahahahhaha

      Poracci 🙈

  5. Coerenza!!!
    Con Dzeko, Pedro, Ibanez, Kumbulla, Pellegrini, Peres, Lopez e senza Veretout ed il miglior Michitaryan veramente pensano di vincere contro l’Ajax????
    E poi, pensate sul serio che i Friedkin aprono la loro cassaforte di famiglia per la Roma????
    Svejateveeeeee

  6. Ma che ne sa Corsi ( addirittura dice ufficiale ) se Pinto ha chiamato Coincecao , ascoltate radio Maria , almeno non dice stronz…

  7. Come tirare una briciola in piazza San Marco. La cosa triste e preoccupante è che molti a certe vaccate ci credono

  8. Tra l’altro questa cosa della nazionalità sta veramente sfuggendo di mano. Fin’ora l’ho buttata sull’oggettiva mediocrità del calcio italiano, ma sto leggendo discorsi degni dei manifesti di FN. Se veramente oramai basta essere stranieri per guadagnarsi un automatico “a cASa LoRO!!1!!1” vuol dire che questi “”giornali”” stanno facendo danni che vanno oltre il semplice fastidio, e vanno fermati

    • Zerocomico, Metterla sul razzismo vuol dire capirci poco. A parità di livello un allenatore che non conosce il paese dove arriva che sia Italia, Francia, Germania, che non sa le dinamiche molto specifiche di come funzionano le cose in quel paese impiegherà tempo per fare i risultati di uno del posto di pari qualità. Non stiamo parlando di top come Guardiola o Klopp ma di allenatori che devono fare esperienza e devono crescere. Questo implica mesi sprecati prima che capiscano dove sono, in una squadra che non vince uno scudetto da 20 anni e che ormai da 3 anni stagioni non arriva nemmeno in champions.

    • Ma che c’entra…..
      Qui si parla di professionisti.
      Posso pretendere che un avvocato anglosassone per praticare in Italia debba prima conoscere il nostro Ordinamento, i nostri codici etc.?
      O debbo avallare che venga a imparare il mestiere sulle spalle dei clienti?

    • @Espero anche Sarri però alla Juve ha avuto bisogno di un periodo di ambientamento, e lui aveva già allenato in Italia. Detto questo a me della nazionalità dell’allenatore non importa minimamente, basta sia bravo

    • 1-non ho parlato di razzismo ma di modi di esprimersi
      2-se le critiche fossero esposte nei modi che avete utilizzato qui ci sarebbero sicuramente discussioni più fruttuose. I dubbi sono legittimi, certe esternazioni già sono più criticabili

    • Ps: anche il rigorello su Ibra in milan man united… Ma a voi che ve lo dico a fa… Ormai siete irrecuperabili.

  9. “Se a Pinto gli racconti la Roma come se fosse la Lazio, una mezza squadra che può arrivare sesta o settima, allora lui fa il suo.”

    Ma non c’ é bisogno che gliela racconti qualcuno : la vede.

    E’ la squadra che ci ha lasciato pallotto.

    10 anni senza vittorie e ora la lazietta scacata di Lotirchio ha piu’ TROFEI di noi.

    Visto che i laziali hanno VINTO e pallotto NO… purtroppo ci puo’ stare che uno che viene da fuori e non sa niente voglia cercare di migliorare le cose qua portandoci uno dell’altra sponda, che nell’ultimo decennio ha lavorato meglio risultando nettamente piu’ vincente.

    Purtroppo questo e’ il livello a cui ci ha ridotto pallotto.

    • 10 anni senza vittorie *e nove allenatori.

      Giusto per mettere i puntini sulle I.

      Se fossi Friedkin, come un buon padre di famiglia, ignorerei il figlio capriccioso (tifosi) che vuole il mc Donald e gli darei merluzzo e pisellini così da salvaguardare la sua salute più che la mia tranquillità.
      Mentre pallotta… Era il padre troppo buono da diventare fesso.

  10. Corsi NON è un giornalista. E’ questa cosa delle radio romane per cui gente con un microfono in mano e senza nessuna conoscenza calcistica si chiama OPINIONISTA.
    Uno che parla a vanvera insomma.

    • Abbiamo avuto giornalisti che hanno esaltato Pallotta, Baldissoni e Parnasi, abbindolando e facendo il lavaggio del cervello ai tifosi per 10 anni. Un normodotato se la prenderebbe con quelli ma sappiamo che i tifosi della Roma sono i più incompetenti del mondo (ieri David one ha detto che Mayoral è il nuovo Higuain. Per mesi si è detto che Conte era scarso e per fortuna Totti non è riuscito nel suo intento di portarlo alla Roma così abbiamo Fonseca). Visto che la tifoseria della è quella che di calcio capisce meno nel mondo abbiamo tifosi della Roma che se la prendono con Corsi che è il meno peggio e qualcosa ne capisce.

    • @Fran

      Certo che Mayoral è il futuro Higuain!!
      Cacciamo Fonseca e vedi come diventa forte!!!
      Prendiamo halaand e Allegri poi vedi!

      Il problema, come dice Marione, potrebbe essere che venga coincencao e non va bene perché ex Laziale e interista … È nella Roma non ce li vogliamo!
      Pinto sta sbagliando e se dovesse continuare a sbagliare meglio mandarlo via per prendere un DS italiano e speriamo romano 😀

  11. I soliti liquami dispersi nell’etere da alcuni protagonisti dei media capitolini. Il tasto OFF dell’apparecchio radiofonico ci appare salvifico….

  12. corsi: io chi contatta Pinto non lo so e sono sicuro che non lo sai neanche tu solo che a te piace tanto fare la guerra hai dirigenti o giocatori della Roma e ancora dicono che sei della Roma ma come si fa a dire certe cose e cosa ancora più grave ce sta gente che te da ancora retta.
    focolari: pensa alla ricostruzione della squadra tua che troppi ne devono partire. Forza Roma

  13. ma vedi Luciano mi fà sorridere, ma senza cattiveria come fanno le vedovelle di Pallotta, vedere che ce chi crede che una trattativa coinvolga e rimanga solo tra i due diretti soggetti interessati, non serve ne Pinto ne Coincecao ma magari il tramite che ha messo in contatto o sondato il terreno, non penserai che Pinto usa una linea privata per parlare con Coincecao o stile il papa si chiudono privatamente in una stanza in due??? ma basterebbe anche un’intimo amico di Allegri che riferisca una confidenza e poi magari viene sputtanato dal mariolone di turno che lo nomina come fonte… o che ne sappiamo se è lo stesso Pinto che vuole sondare il popolo giallorosso??? nel mio piccolo ho visto trattative di azienda saltare il giorno della firma come precontratti informali scritti e poi stracciati, qualcuno passando per i tribunali… il che ovviamente non significa che è tutto vero, anch’io sono convinto di un’attacco mediatico nei nostri confronti ma vorrei contrastarlo con fatti e non con slogan fuorvianti…

  14. ma vedi criPtico… come ho premesso sono sbajati le vostre premesse 🙂 … ma allora mariolone raggiunge milioni di persone??? il concetto è sempre lo stesso, quindi se a me e te pagassero per andare in radio ad esprimere la nostra opinione se raggiungessimo ml di persone non dovremmo farlo per “onestà intellettuale”??? perchè qui parliamo sempre di opinioni personali non incitamento a non vaccinarsi o alla violenza o altro…
    su 100 cose 99 sono sbajate o false??? e qualè il problema, io mi potevo permettere 2 partite l’anno e fino a che lo Stadio era aperto anche con Pallotta c’andavo, come conosco chi ascoltava radio più accondiscendenti che non ci andavano lo stesso allo Stadio…
    da parte mia ascolto lui (quando capita) anche perchè sembra di star a parlare al bar e non in un’intellettuale salone di esperti del calcio… che poi come scrivo ogni tanto, sei sicuro che qualche riga possa esprimere 4 ore di trasmissione??? che una frase non può cambiare significato solo dal tono o contesto espresso vocalmente??? o anche te sei di quelli che lo criticano e poi l’ascolti??? 😉 anche qui, se estrapoli “mariolone raggiunge milioni” puoi affermare che scrivo che mariolone ha ml di ascoltatori mentre il post e concetto è tutt’altro…

  15. I protagonisti di questa rubrica per lavoro commentano rumors (a volte credo che se li inventino proprio) come fossero notizie di fatti avvenuti e vengono pagati per questo. Più che giornalisti somigliano ad astrologi al contrario: ti predicono solo sventure sulla base del loro esclusivo sapere. E come succede con l’oroscopo, i loro oroscoop andrebbero dimenticati appena letti.

  16. sergio conceicao gioca alla lazio….ma dai ma io scrivo per focolari che dice da rifondare che. E’ da sistemare la squadra trovare giocatori continui che non fanno storie contro allenatore …focolari pensasse alla lazio che tare e inzaghi vanno via lì c’e da rifondare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome