“ON AIR!” – PUGLIESE: “Roma indebolita, Solbakken per Mou ora è zero”, CIARDI: “Al norvegese basterebbe un gol per aver fatto quanto Zaniolo”, FERRETTI: “Il rebus Mourinho ce lo porteremo fino a fine stagione”

44
2048

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Shomurodov è stato un acquisto completamente sballato, ingiustificabile, soprattutto per una società che da lì a breve avrebbe fatto di nuovo i conti con il FPF. Tutti i ds sbagliano: osceno fu l’acquisto di Doumbia a gennaio, soprattutto perchè prendevi un ivoriano per sostituire un ivoriano che stava festeggiando la vittoria in Coppa d’Africa… Perchè ora la Roma è così corta in attacco? Hai sette giocatori: Solbakken, Volpato, Pellegrini, Dybala, El Shaarawy, Belotti e Abraham. Non mi sembra così corta. Zaniolo con Mou ha giocato sempre, ma aggiungo che lo ha fatto fino a quando non c’era Dybala. Se Solbakken entrasse e facesse un gol, avrebbe già fatto quanto Zaniolo…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “La foto di Zaniolo con i piedi incrociati non penso sia un attacco a Mourinho, anche perchè se lui poi ti risponde ti fa finire la carriera in due minuti. Immagino però che sia comunque un attacco a qualcuno… Stadio pronto in 4 anni? Speriamo dai. Se ne occupa la stessa azienda che ha costruito lo stadio del Tottenham, che è una roba clamorosa, speriamo che anche il nostro sia così…”

David Rossi (Rete Sport): “Una volta per tutte dobbiamo smetterla di legarci a un giocatore di calcio.Se un giocatore fa andare bene la Roma, è normale affezionarcisi, ma un conto è affezionarsi, e un conto è l’idolatria. Abbiamo avuto pro Zaniolo e anti Zaniolo, così come anti Totti e pro Totti, pro Sensi e anti Sensi, pro Viola e anti Viola…famo a capisse una volta per tutte: dovremmo essere tutti della Roma, supportare la squadra, fine…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Non so se Mourinho sia furioso. Di sicuro nelle prossime interviste gli chiederanno di Zaniolo e del sostituto che non è potuto arrivare, anche perchè non mi sembra ci sia tutta sta stima per gli attuali. Ora in giro, tra gli svincolati, c’è poca roba. Uno alla Isco ti cambia poco in questa fase della stagione, non mi sembra ci siano giocatori pronti in giro. Mou ti dirà che ha un giocatore in meno, ma è la realtà questa. Ma tra furioso e scontento ci sono varie tonalità…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “Il malessere di Mourinho nasce dalla mancata sostituzione di Zaniolo, anche se dal 31 gennaio già sapeva che avrebbe avuto un calciatore in meno, visto che Nicolò era ormai fuori rosa. Mou è un martello, cerca sempre di stimolarti, di dirti sempre che c’è qualcosa che non va bene, sarebbe stato strano il contrato, che ti dicesse: “E’ andato via, pazienza, faremo con quelli che ci sono”. E invece lui te lo farà pesare, ti dirà che ha un uomo in meno e che la Roma è più debole. E’ una strategia dialettica. Fermo restando che lui avrebbe ragione, la Roma senza Zaniolo è più debole perchè Solbakken lui allo stato attuale lo considera zero…”

Paolo Cento (Rete Sport): “La Roma ora è più debole, Zaniolo era sempre stato utilizzato da Mourinho. Ora l’allenatore è preoccupato, perchè non è stato possibile sostituirlo. Sempre che la società avesse davvero in mente di sostituirlo. Ma ormai è da più di un mese che Mourinho sapeva che il calciatore era fuori dal progetto tecnico… Solbakken? Penso che tornerà utile. non è un campione, ma nella media del campionato italiano può dare il suo contributo. Le parole di Mou servono da stimolo al ragazzo, e poi non dimentichiamoci che lui viene dal campionato norvegese, passa da Bodo a Roma… non è solo un fatto tecnico o atletico, ma anche di ambientamento…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Non è colpa della Roma se non è riuscita a incassare 30 milioni dalla cessione di Zaniolo. Se lui avesse accettato il Bournemouth, probabilmente Mourinho ora avrebbe avuto il suo sostituto. Ma quanto puoi chiedere per un calciatore che l’ultimo gol all’Olimpico lo ha fatto 4 anni fa? In questa vicenda sapete chi ne esce molto incazzato? Josè…Ora a lui gli manca un giocatore, forse addirittura due nel momento in cui ti dice che Solbakken non gli serve perchè non sa fare il gioco che chiede lui. Ormai c’è un grande punto interrogativo sul futuro di Mourinho, e ce lo porteremo avanti fino a fine stagione indipendentemente dai risultati che otterrà la Roma sul campo…”

Daniele Lo Monaco (Radio Romanista): “Le parole di Mourinho su Solbakken sono state decontestualizzate, lui non ha detto che il giocatore non è pronto per giocare. Lo aveva fatto scaldare per entrare al posto di Dybala nel primo tempo di Roma-Empoli, poi nel secondo tempo non era pronto secondo lui per il tipo di lavoro difensivo da fare nel finale di partita…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La vicenda Zaniolo andava gestita meglio. Ne escono tutti abbastanza contenti tranne Mourinho, che ha un titolare in meno. Ora si spera che Solbakken riesca a dimostrare di essere un giocatore vero. Lecce? Partita pericolcosa, ogni gara rappresenta un possibile ostacolo. Credo che la Roma abbia l’esperienza giusta per affrontare questa sfida con la giusta attenzione…”

Nando Orsi (Radio Radio): “Zaniolo non lascia alcun rimpianto, nella storia della Roma verrà ricordato solo per il gol in finale di Conference League. Spero che il suo futuro sarà meno traumatico. La Roma incassa un bel po’ con un giocatore pagato zero…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteZaniolo se ne va, Mou non gradisce. Cresce il malumore di Josè, a fine febbraio il faccia a faccia con Friedkin
Articolo successivoLECCE-ROMA: arbitra Aureliano, Guida al VAR

44 Commenti

  1. Il Rossi parla di essere tutti da una parte? Lui dimentica che si auspicava la Roma in C pur di non voler più avere i Sensi (Rossella) alla guida della Roma.

    • non ti meravigliare, radiolai e giornalai cambiano opinione a secondo di come tira il vento. Unico a dire cosa sensata è Lo Monaco, altri hanno dato già la bocciatura di Solbakken, da parte di Mou, facendo passare il giocatore come una scarto. Interpretano sempre a modo loro le situazioni, purtroppo lo fanno sempre a danno della ROMA. Magari a Lecce, il Solbakken entrerà e segnerà un bel gol che permetterà alla Roma di vincere e allora tutti a far gara per salire sul carro dei vincitori con “l’avevo detto io”

    • È l’ esasperazione di quei periodi, vedemmo la luce con Ranieri e il quasi scudetto, perso contro la Samp, per il resto…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • Volevo dire risultato massimo, poi nella sua gestione anche 2 Coppa Italia e una Supercoppa Italiana…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • Io oltre a vedere Meh scrivere Pallotto peggiore presidente della storia del calcio aspetto Zenone vedere scrivere Pinto Monchi 2.0

  2. Rossi e Piacentini mi rappresentano, conta solo la Roma… Stop! Gli altri vanno è vengono, la Roma rimane. La Roma senza Zaniolo è terza, quindi, cosa manca? Giustamente se, avesse accettato la Premier il sostituto era possibile, ora no. Meglio, che Zaniolo è andato via, poteva danneggiare lo spogliatoio, che gi lo aveva abbandonato, quindi, non più recuperabile…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

  3. Penso che la Roma abbia abbastanza giocatori offensivi, infortuni permettendo, da non doversi preoccupare di uno Zaniolo che ha fatto quasi zero quest’anno. Poi che Mou abbia ragione sul fatto che questa non sia una squadra da titolo e voglia di più okay ma questa è assolutamente una squadra da 3/4 posto visto il campionato e la penalizzazione della Juve, quindi sta facendo il suo, né più né meno.

    • Assolutamente.
      Abraham, Dybala, Belotti, El Shaarawy, Solbakken, Pellegrini + Volpato.
      Secondo me, non siamo messi male in avanti.
      Mi preoccupa di più la mancanza di alternativa in difesa. Speriamo che Llorente sia utile alla causa almeno fino a giugno.

  4. Tutti parlano di Zaniolo come titolare, ma tutti dicono che senza la ROMA è più solida e dà più garanzie. Ho visto i filmati di Solbakken e vi garantisco che non è un giocatore scarso, ha solo bisogno di giocare. FORZA MAGICA.

    • Purtroppo mi sa di dispetto a Pinto. Solbakken è discretamente forte ma lo ha preso lui. 🤷 Quindi può essere pure un mostro ma non gioca.

  5. Solbakken lo aveva preso il Napoli era un fenomeno lo ha preso la Roma ancora deve fare una partita ed è una pippa, tutti allenatori questi pseudo giornalisti e opinionisti che di calcio parlano ma nn capiscono niente, per mangiare devono parlare e questo lo capisco, ma spero che chi vi ascolta nn ne tenga conto. Forza Roma

  6. Alla faccia degli esperti!!
    questi sparano cavolate, tanto quanta l’aria che respirano.
    Quello che secondo me più capisce di calcio e il giornalista Daniele Lo Monaco
    (Radio Romanista).
    Se Zaniolo si comportava da professionista e da ragazzo con la testa sulle spalle,
    mai e poi mai si sarebbe sognato di creare un danno, in primis alla sua immagine
    e poi alla società che la ha cresciuto, coccolato ed amato non solo come calciatore
    professionista, ma anche dal punto di vista umano.
    La società, di cui il ragazzo aspirava far parte, lo ha scaricato senza pensarci un istante.
    Un consiglio sincero di qualcuno che un po’ di esperienza l’ha acquisita.
    Caro ragazzo scarica chi, avidamente cerca esclusivamente il suo profitto, a danno della
    tua giovane carriera.
    Medita e fai tesoro di questa tua pessima “Performance”.

  7. Che la Roma si sia indebolita è un dato di fatto, come possono andare le cose invece è da vedere. Tutti pensavano che il Napoli senza insigne ruiz koulibaly e mertens fosse più debole ed invece nonostante i loro sostituti sulla carta siano meno forti sta disputando il suo miglior campionato. Il calcio segue una logica ma non sempre è una scienza esatta. Il mercato a mio avviso è comunque da bocciare.

  8. Dunque, da quando è rientrato zaniolo è un calciatore tecnicamente anonimo e tatticamente imbarazzante. La sensazione che ho sempre avuto in questi ultimi 18 mesi con lui è che la Roma giocasse in 10. Oggi zaniolo non segna, non fa assist, non salta l’uomo, va a sbattere contro gli avversari, non gioca con e per la squadra, sta sempre per terra, cade nelle provocazioni dei difensori, non tiene la palla, consente le ripartenze agli avversari.
    Solbakken visto con noi e su youtube mi è parso elemento tecnico, veloce, capace di saltare l’uomo, imprevedibile e fisicamente dotato. Non è certo un fenomeno, ma sono sicuro che già ora è meglio dello zaniolo attuale.

    • Beh si una partita ed i filmati YouTube sono molto indicativi. E sono sicuro che su zaniolo la pensavi così anche questa estate 🤥

  9. pro Sensi e anti Sensi, pro Viola e anti Viola

    Quella era poca roba tutto è cambiato con Totti.
    Il fanatismo Totti, nella sua fase crepuscolare, ha portato i fanatici di Totti ad essere anti Pallotta e di conseguenza anti Roma, godevano alle sconfitte della squadra.

    Ma ora non è cambiato niente, perchè i fanatici di Totti, ora sono diventati tutti fanatici di Mourinho e in nome di Mourinho vanno contro la società e contro soprattutto la proprietà e di conseguenza contro la Roma, qualsiasi cosa fanno i Friedkin sbagliano la squadra è scarsa Mourinho ha sempre ragione se si vince con l’Empoli in casa Mourinho ha fatto un miracolo, ma se si perde in casa con la cremonese meno otto titolari la colpa è di Friedkin che gli hanno dato quello scarsone di Solbakken che nun se po’ vede

    Purtroppo quando in una squadra il fanatismo per un giocatore o un allenatore supera il voler bene alla squadra è la fine i soldi out si fanno in nome di Mourinho, perché per i fanatici di Totti Mourinho è più importante della Roma.
    Una volta andato via Mou allo stadio torneranno ad essere 35 /40 mila quelli di sempre, quelli che la Roma la amano a priscindere dai miti del momento, che poi parliamoci chiaramente sono i veri tifosi

  10. Mourinho con i suoi capricci ci ha fatto buttare 2 punti col Napoli e una qualificazione Easy in coppa Italia . ora basta svalutare i nostri giocatori .. c’e’ chi con Rui , Jesus ecc .. da’ spettacolo contro il Liverpool e chi contro solbakken che non conosce i moduli ha preso 6 pappine .

    • Io non ci sto
      8 Febbraio 2023 At

      Completamente d’accordo con te, ma poi veramente mi piacerebbe proprio sapere quali siano questi moduli e movimenti così difficili che Solbakken non riesce a capire.
      Perché quando si vede giocare là Roma, di questi moduli e movimenti complessi non c’è traccia.
      Io so solo che in quella famosa partita in Norvegia contro il Bodo ammirai questo cavallone biondo, che ci fece impazzire e la prima cosa che ho pensato, ad avercelo noi uno così.
      Ora che ce lo abbiamo, uno con quella velocità, in una Roma
      dove da inizio stagione, che in campo cammina, non può giocare neanche 15 minuti, ma boh…

    • Ciao Luca Roma, in attacco non si vedono che ci manca Gini ma in difesa abbiamo preso la bellezza di 10 goal in meno rispetto alle prime 20 partite dello scorso campionato.

      Siamo brutti ma siamo solidi e se non prendi goal vuol dire che pressi bene, raddoppi bene, scali bene, fai le diagonali bene etc etc

      Forza Roma, ciaoooo

    • Insomma, per scrivere ste cavolate, per gettare fango contro la Roma, i soldi che vi da’ er panzone de Formello proprio num bel fanno schifo. Vero??

  11. Vero che manca NUMERICAMENTE uno, ma oggi credo che ELSHA valga 10 volte Zaniolo. Piuttosto mi auguro un gran rientro di GINI e che Llorente sia buono buono. Dopodichè bye bye Somarone

  12. Una domanda ai vari opinionisti ma se la Roma arrivasse terza alla fine di questo campionato con relativo accesso alla CL (e magari facesse una buona EL), quale voto si dovrebbe dare a Mou e, se volessimo, a Pinto, alla società?

  13. Allora Se prendi Solbakken a gennaio devi aspettare per farlo giocare il calcio italiano non e’ quello norvegese lui doveva ricominciare la preparazione con tre mesi senza giocare manca poco…. gli fa’ fare qualche minuto, lo stesso per un po’ anche Gini e Belotti sta riacquistando i tempi che gli mancano ti manca il fondo e la veloc ita’ non ce la fai ad arrivare sul pallone che gli avversari arrivano prima di te sul pezzo poi e’ la colpa di Mou che mette male la squadra e ricominciamo a dire una squadra di pippe…e altro e siamo terzi in classifica cosi puoi parlare se si sta in centroclassifica falliti tutti gli obbiettivi. Sempre lamenti mai un complimento….

  14. Ma che palle!! Possibile che si debba sempre vivere in questa atmosfera di transizione? Mourinho sa quello che fa, e ci mancherebbe, la Roma è terza, quali problemi andiamo cercando? Mi sembra che li vogliamo trovare a tutti i costi questi problemi, ci si gira e rigira su questioni che non possiamo conoscere, si fanno congetture dicendo tutto ed il contrario di tutto, per che cosa? Speriamo di vincere a Lecce un campo ostico perfino per il Napoli! Andiamo avanti e riparliamone a giugno, adesso c’è da giocare e non da rompere le palle con simili congetture! Forza Roma!!!!

  15. Sinceramente se fosse vera questa notizia che Mourinho non ha preso bene la mancata sostituzione di Zaniolo, gli chiederei….ma Solbakken che cosa è stato acquistato a fare? Chi lo ha richiesto e voluto? Facciamo che si continuano a bocciare giocatori senza neanche avergli dato qualche mese di ambientamento e diverse chance x consentirne l’inserimento?
    L’allenatore è pagato x utilizzare e valorizzare tutta la rosa che la società gli mette a disposizione!!!!

  16. Datwe un gioco che sia un gioco alla Roma e i giocatori potranno dare il giusto approto
    se giochi semopre palla dietro e di cross non se ne fanno se non si innesacno gli attaccanti i gol non vengono e meno male che quest’anno ci sopno i goal su calcio piazzato
    altrimenti……………….

  17. saro’ incompetente ma Solbakken che non sa fare il gioco che chiede MOU mi sembra una scusa si tratta di giocare a calcio col pallone, mica e’ un test di fisica, correre, scambiare palla, difendere e attaccare, tutto qui, che ci vuole uno scienziato , ma come ? butti dentro tahirovic, bove, volpato etc e tutte queste pippe mentali non ci sono . poi che dovrebbe fare di speciale nel gioco di MOU ? quale sarebbe questo gioco che non sa fare ? resto estimatore del portoghese e penso che abbia anche dato assenso per l’acquisto, spero di vedere il norvegese presto in campo .

    • Hai detto bene butti dentro tahirovic che non giocava neanche con la primavera lento da mettere paura, non ha il ritmo, non può ancora giocare in serie A.
      Ci ha fatto perdere a Napoli, ci ha fatto perdere con la cremonese, non sarà stata tutta colpa sua ma ha contribuito in gran parte.
      Però poi ti accorgi che in questa rosa così scarsa perché noi siamo dei poverelli come dice Mourinho, gli era stato preso un tappa buchi perfetto Camara tutte le volte che ha giocato non ha mai sfigurato spartito Mourinho ci ha condannato a vedere in serie A uno che non giocava neanche in primavera lo sottolineo un’altra volta tahirovic mah resto di stucco

  18. Mi pare vergognoso che, per dare addosso a mourinho, ci si scagli contro un ragazzo di 19 anni, che, tutto sommato, nessuno ha visto con quel minimo di continuità che dovrebbe permettere (a una persona intelligente) di esprimere un giudizio

  19. p.s. : anche Botheim, ex Bodo, ci ha segnato 3 goal. Attualmente è riserva della Salernitana ma non mi sembra che i tifosi della salernitana rompano le p**le all’allenatore asserendo che tale Botheim sia Intermedio tra di stefano e battistutta. Giocherà quando sarà il suo momento, secondo il giudizio di un allenatore il quale, secondo me, forse conosce il calcio un po’ meglio di grandi lettori del pensiero, tipo Ciardi (che ha capito che l’allenatore, pazzo, mette in campo quelli meno forti per far dispetto a Pinto, il quale, peraltro, su queste misere illazioni, sorvola da gran signore, quale credo proprio sia. Insomma :Uomini contro ometti

  20. Ma quale indebolita, sono usciti 2 giocatori bocciati da Mourinho ed uno che era solo un ramo secco poco funzionale alla squadra, 2 anni rotto ed altri 2 con soli 13 gol in 94 presenze e pochi assist.
    Appunto c’è invece Solbakken che è meglio di Zaniolo, Llorente che è scuola Real Madrid, difensore esperto di 29 anni, ha giocato 10 partite in nazionale con la Spagna, non con una nazionale pizza e fichi, difensore capace anche di impostare perché tecnicamente valido a differenza dei difensori che abbiamo che a livello tecnico latitano, Smalling è forte in marcatura, di testa ma tecnicamente non lo è prendendo in considerazione il difensore più forte.
    Sta tornando un certo Wijnaldum, perciò la Roma invece può essere più forte di quella vista nei mesi passati.

  21. Roma indebolita ? a me non sembra .. con l’ ultimo Zaniolo eravamo in 10 .. adesso spero e credo che chi lo sostituira’ sara’ piu’ utile alla squadra .. e le alternative sono tante ..

  22. Bravo o non bravo, Solbakken non ha avuto modo di dimostrarlo, ok, però io una cosa contro Mou ce l’ho, non puoi umiliare così dei giocatori sia Solbakken che Belotti facendoli entrare gli ultimi trenta secondi. Solo i veri, grandi fuoriclasse si adattano presto o subito ad una nuova squadra, gli altri anche se bravi hanno bisogno di minutaggio. IL Mister non puo’ ignorare questo, non mi meraviglierei se Solbakken non renda in campo per poco coinvolgimento emotivo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome