“ON AIR!” – PIACENTINI: “Rinuncerei a Dybala per avere Benzema”, FERRETTI: “Pellegrini non è più intoccabile per Mourinho”, CORSI: “Incredibile che Cassano possa dire certe cose a Canale 5, la Roma faccia qualcosa”

26
1901

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Rete Sport): “Mourinho che si dà dell’umile da solo è una cosa meravigliosa, una persona umile non lo farebbe mai. Lui ogni qual volta viene tirato in ballo sulla sua permanenza non dice mai che rimane, continua a mandare segnali che non sono indirizzati alla sua permanenza. Al 13 aprile non penso ci sia ancora stato in confronto sulle strategie di mercato, perché sennò non parlerebbe in questi termini. Anzi, spero che non ci sia stato, perché se c’è stato e parla in questi termini, significa che quello che ha sentito non gli è piaciuto… La partita di stasera? Se immagino una Roma votata alla ripartenza, avere il punto di riferimento lì davanti mi sembra un ragionamento che ci sta più che mettere Dybala lì davanti a prendere i lanci lunghi, ma quando li prende…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Milan-Napoli? Bella partita, con decisioni arbitrali che fanno discutere come il secondo giallo ad Anguissa. E’ l’unico quarto di finale che è ancora aperto. Se rinuncerei a Dybala per avere Benzema? Al di là dei 5 anni di differenza, che non si vedono, sì…ci rinuncerei. Io ho molti più dubbi di formazione per stasera, io penso che Mourinho giocherà ancora una volta senza centravanti…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Oggi è un giorno molto importante per la Roma. Mourinho ha parlato di Pellegrini, di scelta tecnica nell’ultima partita: dice in buona sostanza quello che diciamo noi, che spera torni quello di prima. Poi dice di sé stesso che è umile, è un capolavoro assoluto. La partita di ieri? Il Milan ha giocato in 12, arbitro scandaloso, è pazzo completamente, ogni tanto si perde e comincia ad ammonire tutti… Voglio parlare ancora di Cassano, che finché fa il pagliaccio alla Bobo tv ci sta, ma andare a Canale 5 e dare del ca*asotto a Mourinho e dire che i trofei se li può mettere nel c**o, beh così non va. Mourinho è l’allenatore della Roma, e che un ex calciatore possa dire certe cose non mi sembra una cosa normale. Parliamo di Canale 5, ma possibile? E’ veramente clamoroso… Io se fossi nella Curva farei uno striscione enorme, per tutto lo stadio, contro questo personaggio. E spero che la Roma faccia qualcosa nei suoi confronti, perchè questo non può insultare l’allenatore della Roma ogni due secondi…”

Paolo Cento (Rete Sport): “Mourinho queste partite le sa preparare bene, poi gli episodi te la possono cambiare in positivo e in negativo. Gli olandesi devono fare la partita, giocano in casa e quindi sono obbligati, la Roma li deve aspettare e provare a colpire di rimessa. Capisco la mossa di Abraham, se giochi di rimessa devi avere un giocatore che parte in velocità o che sa spizzare il pallone per chi si inserisce da dietro. Partita vera, come lo era stata contro i baschi. La Roma deve andare sicura dei propri mezzi. Gli olandesi l’hanno caricata molto, e quando è così poi rischi di afflosciarti alla prima difficoltà in campo…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Molti hanno detto che il rinnovo di Smalling era un segnale per il futuro di Mourinho, ma io questo segnale non ce lo vedo. E non mi aspettavo un discorso diverso ieri dall’allenatore portoghese. Pellegrini? A Torino non ha giocato per scelta tecnica, e penso che stasera uno tra lui e Abraham non giocherà perchè magari c’è bisogno di più sostanza. Quando gli è stato chiesto se Pellegrini giocherà, in altri tempi Mou ti avrebbe detto sì, ieri invece preferisce non dirlo. E questo mi fa capire che forse Pellegrini non è più titolare intoccabile come lo era prima alla luce delle prestazioni di quest’anno…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma deve avere quella concentrazione che ti garantisce una tenuta contro un avversario che ti può creare un sacco di problemi. Se la partita riesci a metterla sui tuoi binari, abbassando i ritmi, avendo equilibrio e dando l’idea all’avversario di creargli dei problemi stuzzicando la difesa avversaria allora le cose possono mettersi bene. Io mi auguro che Mou metta un attaccante in campo, e il prescelto spero possa giocare una bella partita…”

Sandro Sabatini (Radio Radio): “Il Feyenoord è migliore di quello dell’anno scorso, lo dice la classifica in campionato, ma la Roma anche sta facendo meglio. L’umiltà sarà fondamentale, certo che se associ quella parola a Mourinho prima o poi si divorzia, perchè lui e umiltà non possono essere messi nella stessa frase. Ma è una partita che va giocata con accortezza in vista del ritorno…”

Nando Orsi (Radio Radio): “Il Feyenoord? Ho fatto le due telecronache della Lazio quando ha giocato contro gli olandesi e non mi è sembrata una grande squadra. Mi sembra abbordabile, ma è un quarto di finale e può essere complicato. Il pubblico ostile non deve spaventare, anzi, al contrario, come dice Mourinho il pubblico ostile ti deve caricare. Io dico che la Roma ha il 55% delle possibilità, il Feyenoord ha delle buone individualità, ma è battibile…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteAouar verso Trigoria: visite al Campus Biomedico in compagnia di un medico della Roma
Articolo successivoDybala, infortunio muscolare durante Feyenoord-Roma: l’argentino si dispera e lascia il campo

26 Commenti

  1. Nando orsi solito burino finto tonto complessato della Roma che non si capisce perché parla…dici non ti sembra una grande squadra ma la tua lazietta li ha perso…praticamente stai dicendo che non valete un ca__o ma questo si sapeva

  2. Viene Aouar è va via Bove, viene Benzema e va via Tammy, viene Grimaldo e va via Spinazzola, va via Ibanez e riscatta Llorente, ma io vorrei sapere … Perché andate sempre contro sta società? Le scelte sono fatte in base Champion, MOU prova a vincere tutto in Europa, perché i Friedkin hanno capito che non ci fanno vincere in Italia…QUINDI CARI GIORNALAI, RASSEGNATEVI…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • Io non denigro nessuno i miei sono solo semplici ragionamenti.
      Ed uso sempre lo stesso nick.
      A differenza di chi, se Mourinho vince tre partite di seguito usa il nick pro Mourinho, se ne perde invece tre una dopo l’altra allora a pronto il Nick anti Mou.

      Italia sì
      Italia no
      Italia sì, Italia no, Italia bum,

    • Luca Roma, spiace per te ma ho solo questo nick. “Io non denigro nessuno”. Disse quello che difese cassano. Vuoi che ti rinfreschi la memoria recuperando qualche tuo commento? Cosi’ falso non ti facevo…

  3. Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Molti hanno detto che il rinnovo di Smalling era un segnale per il futuro di Mourinho, ma io questo segnale non ce lo vedo. E non mi aspettavo un discorso diverso ieri dall’allenatore portoghese.

    Ma per quale motivo adesso i Friedkin dovrebbero andare a rinnovare un contratto di un allenatore che gli scade il prossimo anno.
    Il futuro che significa?
    Intanto c’è un presente dove è fondamentale capire come finisce.
    Se finisce con la vittoria della Europa league e la Champions, i Friedkin saranno i primi a chiamare Mourinho per farlo rinnovare, se invece finisce, con un pugno di mosche in mano, per quale motivo dovrebbero rinnovargli il contratto?
    Io capisco, che noi siamo abituati alla mentalità italiana, dove ci si inginocchia e ci si prosta, davanti ai grandi personaggi.
    Abituamoci alla mentalità americana, perché la proprietà della Roma è americana, loro non si inginocchiano davanti a nessuno, se porti i risultati resti altrimenti te ne vai
    Tanto semplice

    • Sotto quei post riguardanti cassano non lasci alcun commento (logico, a te non interessano) Però quando c’è da denigrare o sminuire Mourinho sei sempre in prima linea. Solo coincidenze, oppure sei un altro che soffre di “rancorite acuta?”🤣

  4. D’accordissimo con Marione. Ma già l’avevo preceduto scrivendo che contro Cassano adirei le vie legali per diffamazione aggravata 👍👈

    • Ma non è Cassano, il problema, Zenone.
      Cioè, voglio dire… parliamo di Cassano, sangue da una rapa non lo cavi.
      Il problema è Canale 5.

      Ti faccio una domanda. Tu riesci ad immaginare Canale 5 che intervista Del Piero che, sbattuto fuori dalla Juve, inizia a dire che Allegri è un coyotes e che i suoi Scudetti se li può mettere là dove non batte il Sole? Sarebbe possibile, concepibile, che accadesse una cosa del genere senza che il giornalista in questione non venisse radiato il giorno dopo?

      Siamo seri. Siccome è la Roma, allora sotto tutti, premio produzione a fine anno a chi ha sparato più mer…
      I giornali in Italia funzionano come il calciomercato in Italia, si deve passare per il placet del Padrone.

    • Rinfresca pure non c’è problema.
      Per quanto riguarda Cassano ho scritto che esagera e sbaglia quando va sulle offese, ma la critica che fa al gioco di Mourinho corrisponde esattamente al mio pensiero
      Cari voi mettetevi in testa una cosa, dire che il gioco di Mourinho è brutto inguardabile è quasi la rappresentazione dell’anti calcio non è una offesa, semmai una constatazione, può essere una critica di un modo di giocare che a molta gente non piace.
      Per quanto riguarda i cambi di nick, non mi riferisco a te in particolare, faccio un discorso in generale, si perde trecento nick che sferzano Mourinho mai letti,nomi stranissimi con sigle e quanto altro, si vince succede la stessa cosa al contrario, esaltazione per Mourinho e spuntano anche lì nick mai visti prima.
      Ora tu sei così attento a quello che scrivo io mi fa piacere , ma francamente io H799 mi sarai sfuggito ma non ti ho mai letto.

      Sarà pure perché ormai da qualche mese a questa parte non leggo più tutti quanti i post, ma leggo solo solo gli utenti storici quelli che da anni e anni scrivono sempre con lo stesso nick, mi interessano solo quelli, tutto il resto per me è Spam

    • Zenone ha il dono della lungimiranza
      vedremo se il prossimo campionato il da lui denigrato Pinto riuscirà a portare grandi giocatori cosa lungimirira’ ,di sicuro dirà attraverso la sua palla cristallina che è merito di Mourinho.Aouar intanto è in cassaforte di chi sarà il merito?

    • Tu prevedi sempre tutto, anticipi sempre tutti. Visto che ci stai, mi dai i numeri del SuperEnalotto? Me li gioco e poi ‘steccamo’.

  5. Povero Marione, non lo riconosco più. E’ il classico esempio del tifoso della Roma: punta un giocatore, e non lo molla. Mai. Forse non gli ha dato biglietti, o magliette. O non gli dà notizie.
    E si attacca a qualsiasi cosa pur di andare contro al capitano della Roma. Ricordo le parole trascritte dal sito giallorossi.net
    “No, era capitano e lo è ancora. Era un giocatore importante e lo è ancora. Ha fatto panchina in funzione del lavoro che non ha fatto, e per noi era più importante giocare con El Shaarawy e Solbakken. Per me non è cambiato niente. L’anno scorso è stato più decisivo, ma magari il meglio sta arrivando. Se gioca domani? Non te lo dico”.
    Qualcuno sà dirmi dove si parla di scelta tecnica? Ve lo spiego io: “ha fatto panchina in funzione del lavoro che non ha fatto”. Vuol dire solo una cosa: che non si è allenato. Perché? Aveva la febbre. Qui siamo arrivati ad alterare le dichiarazioni di un allenatore pur di andare contro ad un calciatore della Roma,

    • Ste cose sono una vergogna incredibile, poi uno dice che l’ambiente non è il vero problema della Roma…

  6. Ebbè, caro Ferretti, sarebbe il caso di dire alleluja! Mourinho non è un cieco che ignora l’evidenza all’infinito. Diciamo anche che in precedenza le alternative a Pellegrini erano tali da farlo preferire in campo anche con un rendimento insufficiente.
    Adesso per fortuna non sei costretto a scegliere tra Tahirovic, Bove e Camara per sostituirlo, quindi se Wijnaldum dà più garanzie del capitano gioca lui, ovvio.
    In una recente intervista Mourinho ha dichiarato che lo sport competitivo e professionistico è “spietato”, e mi sembra un concetto corretto.
    Nessuno può avere il posto garantito per diritto divino o per nascita…

    • Mourinho però la pensa diversamente rispetto a te. Dice di volere 3 Pellegrini in campo dal suo arrivo a Roma, dapprima ancora che arrivasse Dybala che è il fuoriclasse che ora abbiamo in questa squadra.

      Mourinho non è uno sprovveduto per dire quelle parole.

      Voi riommers proprio non vedete l’ora di fare le scarpe al capitano solo perché quest’anno rende meno rispetto all’anno scorso dove segnava e faceva segnare grazie a un certo Mkhitaryan che esaltava le sue qualità al meglio che ora è andato via.

  7. Orsi nn ha tutti i torti quando dice che il Feyenoord è un buona squadra e nn di più….però dimentica di dire che vincendo ha eliminato la Lazio che qua al momento è seconda….anche se è anche vero che in Europa Lotito nn può portarsi ..arbitro e Var a sua preferenza

    • si ma orsi come tutti i complessati anonimi prima di giocarci con una squadra ti dice che so forti e quando ci deve giocare la Roma è una buona squadra niente di più…sono ridicoli sanno più cose della Roma che della loro viscida squadra

  8. Tutti ridono quando Mourinho parla di umiltà riferendosi a se stesso.
    E dimostrano in questo modo quanto poco capiscono di uomini e di calcio.

    Forse l’uomo Mourinho non è umile. Ma l’allenatore lo è.
    Lo dimostra proprio il suo gioco che è improntato sul gioco dell’avversario.

    E questo non significa avere un approccio umile alla partita?

    Non si va in campo a imporre la propria forza, ma a piegare quella dell’avversario contro di lui. Mourinho gioca di rimessa, si difende innanzitutto, cura di spezzare le trame avversarie prima di pensare a costruire le proprie.

    Non è questo l’approccio di chi rispetta l’avversario?

    In tutti gli sport, o giochi, c’è chi attacca e chi impronta il suo gioco difendendosi.
    Lo so bene io che negli sport individuale che ho praticato, tennis e pugilato, tendevo a attaccare e odiavo quelli che senza colpi spettacolari, più attenti a non sbagliare e a chiudersi, mi castigavano di rimessa.
    Anche negli scacchi mi capita(va) questo.

    Ho imparato col tempo a forzare la mia natura e a aspettare. Ma prima di tutto ho imparato a rispettare quel modo “umile”, poco appariscente, di giocare. Perché quello che conta è il risultato. Come nella vita.

  9. io al nostro Dybala non rinuncerei mai, forse solo per Ronaldo io fenomeno quello vero…fosse ancora in attività. Dybala e pura poesia. e spero e credo che stasera farà la differenza, forza Roma !!;

  10. pellegrini non è più intoccabile perchè come sappiamo tutti da un bel pò è un giocatore normalissimo, che si è trovato ad essere capitano non per qualità ma perchè romano cresciuto a Roma, se fosse nato a parma sarebbe già stato venduto o cmq non titolarissimo.

    quando è assente non è un dramma, si rimpiazza, quando manca un Campione te ne accorgi eccome.

    ormai ha un contratto faraonico e rimarrà a vita.

    ha 27, il giocatore è quello, senza rancore perchè penso sia un bravissimo ragazzo, ma mai un Campione.

    ❤️🧡💛

    • Mourinho la pensa diversamente da te: ne vorrebbe tre, e ha parlato di lui, prima che arrivasse dybala, dell’unico top player.

      Mourinho parla chiaro.

      Noto con sommo piacere quanti pseudo tifosi della Roma non vedano l’ora di fare le scarpe al suo capitano…magari erano proprio quelli che volevano dare fascia e numero 10 a Zaniolo…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome