“ON AIR!” – AGRESTI: “L’Europa League rischia di rovinare la stagione della Roma”, MAGNI: “I giallorossi hanno il dovere di superare il turno”, D’UBALDO: “Se Ibanez non ce la fa, occhio a Santon in difesa”, SAVELLI: “Blindare Veretout? Una boutade…”

39
3884

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Iacopo Savelli (Roma Radio): “Non abbiamo capito che tipo di realtà ha messo in piedi Fonseca per questa squadra, che rispetto all’anno scorso ha compiuto passi in avanti enormi, a cominciare dalla valorizzazione dei giocatori, che sono stati accompagnati a Roma dal solito scetticismo. Leggo che bisogna blindare Veretout, ma io vi ricordo che il francese ha un contratto con i giallorossi fino al 2024. Ma blindare che? Sta qua… Lo voleva il Napoli? Lo sappiamo. Non c’erano le condizioni economiche? Ma non è detto che se ci fossero stati i soldi sarebbe stato venduto. Ecco perchè per me questa non è una notizia ma una boutade…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “La New Balance è il nuovo sponsor tecnico della Roma. Certo, Nike e Adidas sono i Messi e Ronaldo dei marchi, ma la New Balance ha un grande appeal ed è stato fino all’anno scorso sulle maglie di club come il Liverpool…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Villar? Dicono che il Barcellona lo segue e che sta per essere convocato dalla nazionale spagnola. Fare uno scambio con i blaugrana? Io,  capendoci poco o niente di calcio, Villar me lo tengo. Anche perchè Barcellona e Real a noi fino a oggi c’hanno dato solo sole… Fienga che resta altri due anni? Sarà un colpo per la bile di qualcuno…”

Paolo Cosenza (Centro Suono Sport): “Il Barcellona vuole Villar? Benissimo, allora tu mi dai Griezmann. Nel senso: se Villar sarà il prossimo titolare della nazionale spagnola, allora mi devi far ridere pure te… Il prossimo responsabile marketing scelto con un algoritmo? Fino a quando lo fanno con i dirigenti, a me va bene. E’ sui calciatori che la cosa mi lascia un po’ perplesso…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “L’avversario della Roma in coppa è alla portata, questo lo possiamo dire. E’ un turno che la squadra ha il dovere di superare… Io sono contento della formazione che dovrebbe andare in campo. Pedro se sta bene è uno che dovrebbe giocare le partite più importanti, ma mi sembra sia scalato nella considerazione tecnica dell’allenatore…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La partita di giovedì? Se c’è una squadra favorita sull’altra quella è la Roma, e se dovessi essere eliminato sarebbe un altro meno sulla stagione dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia. Sono cambiati i rapporti di forza dentro la squadra, oggi se stanno tutti bene non sono titolare né Dzeko né Pedro. Ma la buona notizia è che se togli uno e metti l’altro, il livello è più o meno sempre lo stesso. Tranne Mkhitaryan, che mi sembra un gradino sopra tutti. Se giovedì la Roma scendesse in campo con Dzeko, Pedro e Mkhitaryan, avresti comunque una signora formazione…”

Guido D’Ubaldo (Radio Radio): “Dzeko giocherà sicuramente dall’inizio, è quasi una certezza. Per il resto non mi aspetto una squadra completamente diversa come succedeva nel girone di Europa Lague, ma tre o quattro cambi. Mi aspetto Diawara, Pedro, e forse anche Mirante in porta. Ibanez potrebbe riposare visto come sta, ma se dovesse mancare anche lui sarebbe una difesa inedita. Se vuoi restare a tre dietro, con Cristante centrale e Mancini potrebbe giocare Santon, visto che quel ruolo lo ha fatto già nell’Inter…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Mi sembra che in avanti ce ne sono di giocatori. Fonseca vede alcuni giocatori e altri meno, a centrocampo vede quei due e degli altri non gliene può fregare di meno. Ha questa idea ormai. Secondo me Diawara non lo vede proprio, secondo me fosse per lui non lo farebbe mai giocare… Davanti ha tante scelte e in coppa puoi ruotare. Sono curioso di capire quali saranno le scelte. Pellegrini deve giocare, se lo merita, Pedro lo hai visto, Mkhitaryan guai a chi lo tocca, e poi c’è El Shaarawy… ”

Furio Focolari (Radio Radio): “La Roma ha tante alternative. Il problema può essere in difesa, e anche Fonseca è diventato uno che non cambia modulo manco per ordine del pretore. Ma se hai questi problemi in difesa, puoi anche cambiare modulo… I quattro cambi secondo me non intaccherebbero la squadra, considerare Pedro una riserva è una blasfemia…Dzeko idem. Io penso che a Veretout non ci rinuncerà, penso che magari farà riposare Villar per far giocare Diawara…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Per me l’Europa League rischia di rovinare la stagione della Roma, del Napoli e del Milan. L’Europa League è molto peggio della Champions, che si gioca martedì o mercoledì e motiva i giocatori, perchè li carica, l’Europa League invece li distrugge… Io la vedo così…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteUFFICIALE: New Balance è il nuovo sponsor tecnico della AS Roma (COMUNICATO)
Articolo successivoULTIME DA TRIGORIA – Kumbulla ancora out, Calafiori verso il recupero

39 Commenti

  1. La notizia del rinnovo di Fienga farà rodere molti. Ho letto gente che odia Fienga. Chiedo il motivo e non sanno dare una risposta. Molti si sono gonfiati d’odio nei confronti di Fienga per la campagna di una radio dalla quale si fanno manipolare.

    • Semplicemente non è un uomo di calcio che prima della roma si occupava di telemunicazioni.. E secondo me sono indispensabili figure iconiche come maldini al milan.. Devo ammettere che però in estate senza direttore sportivo ha portato a termine ottime operazioni come Miki a zero, kumbulla dalla valutazione di 30 l’ha preso con 13 e cetin in prestito con obbligo, pristito biennale con riscatto di mayoral, e si è assicurato smalling anche se all’ultimo se ricordate ha rischiato di saltare. I friedkin però si fidano di lui e non sono di certo gli ultimi arrivati

    • @Lollo, purtroppo ci son soggetti che odiano ed etichettano a prescindere. Di conseguenza Fienga, Fonseca etc. Non vengono giudicati per operato e prestazioni ma semplicemente per biechi e futili motivi. Obiettività ed equità son termini che non rientrano nel vocabolario di chi giudica con scopi ben precisi Del resto la stessa sorte mi sembra sia capitata a De Sanctis e a quanti appartenevano alla vecchia gestione.

    • Maldini è ds. L’equivalente di Tiago Pinto che deve essere quello che si occupa di questioni tecniche. Il ruolo di Fienga al Milan lo fa Gazidis che di calcio ne capisce meno di Fienga. Quello che scrivi è la maniera sottile con cui il critico radiofonico di Fienga cerca di caricare la gente contro il ceo della Roma. Ripeti come un papagallo. Lui è contro Fienga perchè ha vinto la guerra contro il suo riferimento Baldissoni. Tu non hai nessun interesse a remare contro la figura scelta da Friedkin. Evita di farti manipolare. Aver guidato un’azienda molto più grande della Roma è dimostrazione che non è l’ultimo arrivato. Un punto a favore

    • Quindi Pinto equipolle a Maldini ?
      Per me è un Monchi che ci crede un pò di più!

    • Trofie.. E un Monchi che ci crede di più.. Dimmi.. Perché?

      Monchi ha scritto un libro sul suo metedo.. Non mi sembra che Pinto abbia fatto lo stesso..

      Monchi vuole agire in totale autonomia.. Pinto lavora con una squadra, le scelte non sono mai solo sue, ma è pronto ad adattarsi..

      Monchi e venuto qui promettendo, parlando di circo massimo.. Pinto ha chiesto tempo..

      E tu parli di crederci di più?

      Ce chi parla senza valutare assolutamente nulla…

      Onestamente è il tuo esempio questo.

      Forza Roma.

  2. Agree….. Come vedi male…….😳😳🤣😂🤓

    Come diceva il grande Alberto sordi???…
    Ecco bravo hai capito……..

    Tanto venerdì dirai il contrario del contrario…. Messo davanti al contrario…….usando la parola… Ambizione……

    • piccolo agresti….mo’ maaa segno! Se vinciamo E L te sei guadagnato uno striscione personale! Sarai marchiato a vita!

    • Agresti agresti nomen Omen. Provare a vincere un trofeo potrebbe essere la rovina….dei non tifosi

  3. Già hanno preparato il terreno. La squadra e’forte. Deve passare il turno.
    Così , nella malaugurata sorte che le cose vadano male (🤘) , possono riversare il veleno che stanno accumulando nel vedere la Roma al terzo posto. Che non porta trofei , ma porta dritto in Champions. E porta soldi freschi e abbondanti.
    Io , invece penso il contrario , lo BRAGA non è’yna squadra di scemi. Sicuramente e’piu’forte del CSKA Sofia.
    Quindi piedi per terra e pedalare…

    • Lo avevo immaginato che ci fosse il solito complotto contro la Roma, se passa il turno è una congiura, se non lo passa pure. Certo che per te il calcio deve essere un trauma vero e proprio…

    • @Dario scusami ma se fosse possibile vorrei esser tolto una curiosità. Ultimamente evito di commentare taluna rubrica in quanto la sensazione avuta è che molti di costoro cambiano opinione a seconda di tira il vento ma a parte questo, qui nessuno ritengo gridi al complotto oppure si nasconda dietro a futili “eufemismi” Tuttavia dopo tutte quelle decisioni arbitrali e sentenze che vi sono state a sfavore della A.s Roma Calcio dall’inizio del Campionato delle quali nessuno di costoro ne parla, vogliamo quantomeno sostenere che vi sia una certa avversità o indifferenza nei confronti dei nostri colori, oppure si preferisce far finta di nulla tirando l’acqua al proprio mulino al momento opportuno?! Trovo fin troppo facile scagliarsi contro Società, Fonseca e squadra tralasciando ciò che avviene attorno…
      Sempre Forza Roma!

  4. Oggi mi trovo completamente d’accordo con il corsi:
    Nn capisce nulla di calcio.
    E il suo fegato con fienga soffrira’ ancora più del solito
    🍅🍅🍅🍅🍅🍅🍅🍅🍅🍅🍅

  5. Comunque il Barcellona Griezmann se lo può pure tenere, costa un botto d’ingaggio (21 milioni netti quest’anno e 23 nelle prossime due) ed è in preda ad una clamorosa involuzione. Mi tengo Villar, grazie e arrivederci.

  6. @Agresti
    Te hai capito gia da un paio di settimane che aria tira.
    Hai fatto una transizione abbastanza pulita da avere un’opinione anti-Roma ad una più che piuttosto favorevole ma ti ho osservato, sei stato sfortunato…. e ti dico carissimo il mio opportunista non ti preoccupare ne curare di noi.
    Mettete seduto.

    #FronteUnicoRoma
    #HastaLaVictoria

  7. È imbarazzante leggere che l’unico commento favorevole viene da Focolazie….Il momento è buono, la squadra c’è ed è concentrata, le scelte sono tante e di livello, cosa volere di più? ❤️🧡💛 DAJEEEEE! ❤️🧡💛

  8. Sentire chi snobba l’Europa League per noi che non abbiamo neanche un trofeo internazionale ufficiale in bacheca è veramente triste

    • La Coppa delle Fiere ,antenata della coppa UEFA e dell’attuale Europa League,è stata una competizione UFFICIALE vinta dalla Roma nel lontano 1961 e fu talmente UFFICIALE che la Coppa fu consegnata da sir Stanley Rous ,presidente della FIFA (!) a Capitan Losi ,alla fine della partita contro il Birmingham all’Olimpico,vinta dalla Roma per 2 a 0. Testimone? IO ovviamente…
      Ammazza che tifosi che girano..bohhhh

    • @ Zenone purtroppo non compare ne nell’albo d’oro della Uefa ne in quello FIFA se vuoi sta tutta la vita co sta coppa delle fiere contento per te

    • La Coppa delle Fiere, come indica chiaramente la nomenclatura, era una competizione riservata alle città organizzatrici di fiere industriali, ad invito, volta a rilanciare l’economia del post guerra mondiale.
      Non fu mai organizzata dall’UEFA, ma da un comitato ad hoc. Il regolamento prevedeva che potessero parteciparvi anche squadre non professionistiche e selezioni miste delle città interessate.
      Pur godendo all’epoca di un suo prestigio, è corretto quanto detto da Martino: non è una manifestazione organizzata e riconosciuta dall’UEFA.

  9. Dzeko, Pedro, Miki, Mayoral, El Shaarawy, Pellegrini. Ci sono molte alternative per reggere i due fronti, anzi i problemi ci sarebbero senza la EL. Poi fra un mesetto inizierà a scaldarsi Zaniolo. Forza Roma!

  10. Questo calcio costa. I Friedklin devono vincere. La EL sarebbe un grandissimo traguardo e risolverebbe la CL. Se non vinci non duri, o hai una struttura come la Lazio dove comandano in 3 , Tare è bravo perché i giocatori non passano per stecche ma vengono pagati il prezzo esatto o non sopravvivi. L inter tornerà a Moratti e Tronchetti per 1/3 anche se sono convinto che fosse già scritto nel contratto.

  11. Griezmann?..ahahah ..e cime no?, Un fresco campioncino di 20 anno a xuidare le chiavi del centrocampo, per uno sfiorito bollito ex giocatore che il meglio lo ha abbondantemente dato, ahahaj, ma io mi domando, ma questi ci sono o ci fanno? Villar e’ fortissimo, lasciamolo crescere in n pace, gli stessi giornalati dicevano che era un brocco ceppone, sino a tre mesi fa’, ora di sì riempiono la bocca….E caro Corsi..Fienga ha dichiarato di non capire molto di calcio, ma e’ uno con due palle nel suo lavoro che te neanche la borsa gli puoi portare, non ti si caga nessuno, hai finito di sparare immonde cavolate un giorno sì e l’altro pure?..Fienga ha retto bene la baracca in un momento difficile, aspettiamo l’esito del ricorso col Verona, su cui si e’ molto battuto, e speriamo che per me na volta la giustizia sia tale …forza Roma..!!!!!

    • Da Umbro innamorato della Roma, plaudo a Zenone, le sai tutte!..se e nell’albo o no sto cazzi, l’abbiano vinta e a quei tempi era comunque grande calcio !!.Forma Roma.

  12. Agresti, grande ex calciatore che sa benissimo cosa pensano i giocatori delle coppe europee… veramente una mentalità da provincialotto… meno male che i Friedkin sono ambiziosi all’ennesima potenza… sono fiducioso per il futuro… lo vedo molto giallorosso!!!
    DajeRomaDaje

  13. L’Europa League é importante nella stagione della ROMA, Agresti. Lo era anche la Coppa Italia. Condivido zero il modo di trattare l’argomento di quelli come te. Magari vincerla…

    • Perché è sotto contratto fino al 2024… direi che è abbastanza blindato!!!
      Se poi volesse andare via basterebbe portare a Trigoria quei 60/70 milioni e il cartellino sarebbe suo… ovviamente mi auguro che sia così felice di giocare nella Roma da non pensarci minimamente

  14. TESTIMONE????..ahò a Zenò ne spari talmente tante che me ricordi qualcuno..che era ovunque..te l’unica fiera che hai visto è quella daà porchetta..eh eh rehhh

  15. Il Braga ha fatto 1 finale, Il Sevilla di Monchi campa di EL, L’ Atletico madrid ha cominciato ad accumulare vittorie e finali in Europa cominciando 10 anni fa, dopo 3 finali s’è fatta lo stadio, la Roma? Vendeva giocatori reduci da una semifinale per saldare il conto delle malefatte pallirchiesi !
    Mi ricrederò su sto allenatore solo se centreremo la finale EL st’anno e batteremo sia Milan che Inter ( per via della classifica avulsa ) , poi sarò felice di smentirmi su Fonzy!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome