“ON AIR!” – AUSTINI: “Quasi commosso da questa Roma”, GALOPEIRA: “Ora ci sarà la corsa a risalire sul carro”, CORSI: “Mancini clamoroso, Veretout un treno”, PAGLIA: “Ma questa striscia ora non va macchiata”

59
11196

RADIO ROMANE, IL VIAGGIO NELL’ETERE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Giornata fantastica. Fonseca l’ho sentito molto lucido, anche stavolta ha usato le parole giuste. Siamo poco abituati alla positività che si rischia di festeggiare troppo delle vittorie normali, ed è giusto che l’allenatore ci chieda calma. Ora bisogna continuare, cavalcare l’onda. Dopo Roma-Napoli non dico che mio sentivo commosso, ma ero arrivato a provare pena per questa squadra, bersagliata continuamente, ma vederla rialzarsi con questa forza mi ha quasi commosso… Era talmente facile in quel momento scagliarsi contro la Roma. Complimenti a chi ha sempre creduto che questa squadra potesse fare qualcosa di buono. Ma attenzione, ancora dobbiamo guadagnarci la qualificazione in Champions: questo è un campionato che, se sbagli una partita, ti ritrovi dal terzo posto al settimo posto…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “E’ una bella giornata per i tifosi della Roma. Giornata di campionato importante. Me ne frega poco dell’Atalanta che ha perso e del terzo posto. Vorrei poter giocare di nuovo ora contro Cagliari e l’Atalanta, ma purtroppo non si può. L’aver vinto tre partite consecutive ridà fiducia, ma non posso dire che questo fa tornare l’amore ai tifosi, perchè spero che non l’abbiate mai perso. Ora la gente tenterà di risalire dal carro, che non è quello della vittoria, ma è quel carro da dove non si doveva mai scendere. Fonseca, Zaniolo, Kluivert, Mancini, non sono i salvatori della Roma. Ma ora lo dareste Mancini per avere Manolas? Lo fareste? Quante ce avete dette…e non parlo degli ascoltatori della radio…”

Paolo Franci (Rete Sport): “Ho visto una partita bellissima, e una Roma. La cosa che mi ha colpito tantissimo è come questo allenatore sia riuscito in tempi rapidi a convincere i giocatori che si può giocare a calcio al di là delle convinzioni del proprio ruolo. Fonseca ha convinto i vari Dzeko, Zaniolo, Pastore, a giocare a quel calcio all’olandese, dove non si devono rispettare i ruoli… Non c’è limite, l’importanza è l’applicazione, è giocare di squadra. Quando lo vedi fare a un giocatore è una cosa, ma se lo vedi fare da 4 o 5 giocatori, questo ti colpisce tanto. E se questo succede, vuol dire che c’è un livello di fiducia altissimo che ti fa anche azzerare le differenze tecniche col Napoli, che è più forte…”

Ugo Trani (Rete Sport): “In questo momento la cosa migliore è la classifica. Ora la teoria del “meno cambi è meglio è” resta validissima. La qualità c’è e non si discute, e in più hai giocatori di fisico e di corsa. Non mi pongo la domanda di quando torneranno gli infortunati. Nel calcio moderno è importante avere un impianto base, da lì fai turn-over di due o tre alla volta. Se tiene, Pastore è Pastore, e non ci sono dubbi per nessuno. Ora devi insistere molto su questo gioco… Mancini è il Bonucci dei bei tempi, ha il lancio e la personalità…Il rigore sbagliato? Nella mia follia credo che sia stato meglio così, perchè la partita in bilico non ti fa rilassare e in più ti forma il carattere…”

Alessandro Cristofori (Rete Sport): “Questa Roma adesso ha Mancini, che è a tutti gli effetti un regista difensivo, Pastore, che è un regista offensivo, e Dzeko che davanti detta i tempi…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Finalmente una giornata buona, anche se ieri non è andata benissimo. Qua ora bisogna rivedere la situazione della Roma. Piano piano Fonseca, non sentendo niente e nessuno, ha cambiato e ha messo i giocatori al posto giusto. Mancini è tanta roba, è clamoroso, io spero che lui duri ma penso che da lì non bisogna più toglierlo, se lo fa così è straordinario. Secondo me è migliore in campo in assoluto. Noi pensavamo che siccome veniva dall’Atalanta non sarebbe andato, e invece va come un treno e poi ha anche dei piedi buoni. La seconda grande sorpresa per me è Veretout: oltre a giocare e fare il rubapalloni, l’ho visto giocare a calcio…non sarà Pirlo, ma non è scarso…batte punizioni e calci d’angolo, e corre come un treno. Zaniolo? Da quando abbiamo detto che doveva cominciare a segnare ne fa uno a partita. I tifosi del Manchester erano felici di liberarsi di Smalling, e invece qua è il salvatore della patria, è forte e ha le palle… Fonseca ha quadrato questa squadra, tutti lo seguono, è riuscito a creare un gruppo…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Su Pastore forse nemmeno Fonseca ci credeva così tanto. Io penso che se fossero stati disponibili Pellegrini e Mkhitaryan, le cose non sarebbero andare così. Le svolte spesso arrivano nella più pura emergenza. Pastore sta rispondendo con delle prove importanti, soprattutto dal punto di vista atletico, non sembra risentire della fatica, e anche dalle dichiarazioni si sente che è in fiducia… Ok l’allenatore, ma tu fammi giocare queste partite con Fazio e Jesus in difesa e Nzonzi a centrocampo…è vero che si creano il gruppo è più solido e l’allenatore sembra tatticamente smaliziato, ma poi sono i giocatori che vanno in campo. Quest’anno stai giocando con calciatori che ti sanno dando di più, anche dal punto di vista atletico: guardate la velocità di Smalling, o quant’è importante avere dei ricambi a centrocampo…Vedo in difficoltà Kolarov in questo momento, penso che vada fatto riposare…”

David Rossi (Roma Radio): “E’ stato un fine settimana molto positivo: la Roma ha battuto il Napoli, ha vinto la Primavera contro l’Inter una partita importantissima giocando benissimo, e poi ieri a pranzo mi sono gustato la vittoria della Roma femminile sul Sassuolo. Sabato la Roma ha battuto uno delle squadre che era candidata alla vittoria dello scudetto, avevamo davanti una squadra molto forte. Qualcuno ha criticato Cetin in occasione del gol del Napoli, ma lui probabilmente temeva di fare autogol e per quello tira istintivamente indietro la gamba. Poi però salva il risultato, perchè senza quel fallo su Llorente lo spagnolo avrebbe forse fatto il due a due, quindi ammonizione ben spesa. Ora la Roma si ritrova al terzo posto sopra il Napoli pronosticato per lo scudetto, e largamente sopra il Milan che da tutti era pronosticato sopra la Roma. Quella che vediamo oggi è una classifica importante che premia il lavoro di mister e calciatori. Non abbiamo fatto niente, dobbiamo normalizzare questa situazione, ora ci aspettano due partite molto difficili…”

Alessandro Paglia (Roma Radio): “Dopo Sampdoria-Roma la squadra ha vissuto una settimana importante battendo Milan, Udinese e Napoli. Ora questa striscia non va macchiata. Se prima pensavamo che quattro punti tra Napoli e Parma potevano andare bene, ora non più. La Roma deve andare a Parma per vincere, perchè questo campionato sarà molto lungo anche per la sola lotta al quarto posto. Ora non ci sono più tre squadre per un posto, ma quattro per due posti: il Napoli ad oggi lo ritengo alla stregua di Roma, Lazio e Atalanta. E’ stata una bella Roma, e forse per la prima volta anche fortunata…Dopo il rigore sbagliato c’è stato un “down” che non mi è piaciuto per niente, anche se davanti avevamo una squadra molto forte….”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “Nel momento in cui doveva piegarsi, la Roma ha fatto una sfilza di vittorie molto pesanti. La Roma per novanta minuti ha stradominato, e conterà più di venti minuti o no? Mi sembra che le riserve della Roma siano più forti dei titolari, hanno massacrato il Napoli. Nessuno credeva a questa Roma, e vanno fatti grandi elogi. Io adesso prima di spostare Mancini da quella posizione ci penso 700 volte, perchè con Veretout fanno una bellissima coppia… Il cambiamento è anche quello che non vediamo: venivo preso in giro, ma adesso nessuno fa tardi agli allenamenti, si allenano alla grande. Rispettano un grande allenatore che è Fonseca. Florenzi è il primo che arriva e l’ultimo che va via, si sta comportando da vero capitano e non è semplice, visto che è riserva nella Roma. Giovedì panchina per Kolarov…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Il rigore sbagliato? Quella è una grande parata del portiere del Napoli. Va bene Veretout o Mancini, ma il principe del foro è Zaniolo…quando gira lui, cambia tutto… Ma la vera sorpresa è Pastore…che partita ha fatto. Chi se l’aspettava. Noi abbiamo detto le peggio cose di lui, e ora che dobbiamo fare? Ci dobbiamo dimettere di nuovo da “teste di calcio”? Ma che è colpa nostra se per tre anni non l’ha presa mai, e poi all’improvviso ridiventa Pastore? E poi c’è Smalling che è forte, forte, forte…fa un salvataggio meraviglioso. Veretout non mi sembra il più importante, è bravo, sì, ma Zaniolo è un fuoriclasse! Veretout è uno che porta la carretta, ma Zaniolo è il fuoriclasse e la Roma deve coccolarlo… Io credo che la Roma stia facendo grandi cose, ma non bisogna esagerare con l’entusiasmo…”

Franco Melli (Radio Radio): “Roma-Napoli? Alla fine del primo tempo avevamo la sensazione che la Roma se riusciva a pareggiare era già tanto, per come era andata l’ultima parte del primo tempo. La meraviglia è per come il Napoli poi ha ripreso la partita… Zaniolo ha fatto una prima parte sontuosa… Questo è un campionato dove la Roma può fare molto…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Per venti minuti grandinavano occasioni del Napoli, e poteva anche andare in vantaggio. E mi dici niente? La Roma secondo me ha meritato la vittoria, ma per venti minuti non pioveva, ma grandinava, perchè il Napoli poteva anche chiudere il primo tempo in vantaggio… Poi nel secondo tempo non è calato il Napoli, ma è cresciuta la Roma. Fonseca ha fatto pressing alto sui difensori scarsi che sono in questo momento del Napoli, e il secondo tempo è stato tutto della Roma…dire il contrario è una sciocchezza…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Non ho visto un Napoli così in crisi, non mi sembra così alla deriva… Fonseca? Tante cose secondo me vengono per casualità oppure studiate a tavolino, come quella di Mancini…ma la cosa cosa fondamentale è il recupero di Veretout, è un giocatore fondamentale per la Roma, si è visto nell’ultima partita. La Roma può fare molto in questo campionato? Anche la Lazio e l’Atalanta possono fare molto…”

Redazione GR.net

Articolo precedenteBorussia Monchengladbach-Roma, l’arbitro è Gil Manzano
Articolo successivoStadio della Roma, comitati inviano una lettera di diffida ai consiglieri comunali (FOTO)

59 Commenti

    • Angelí no problem, atalanta e cagliari le riaffronteremo al ritorno e la cosa potrà essere molto interessante.
      À corsi, su mancini e la regola degli ex atalantini parla per te.

    • “Roma assolutamente allo sbando. Ma voi avete capito come funziona la Roma? La Roma è un giocatore solo, che si chiama Dzeko. Se Dzeko si fa male qua è una tragedia…lui fa tutto, la punta, il centrocampista…è un fenomeno… Ecco perchè lo voleva Conte… Il resto della squadra è inguardabile, anche tatticamente…Fonseca prima si mette a quattro, poi a tre, poi a cinque e dimostra di essere molto fragile psicologicamente, lui secondo me dà retta a tutti. Lui arriva con un tipo di gioco in mente, e deve avere coraggio e andare avanti con quella idea…” Firmato Mario Corsi, 26 settembre 2019.
      Quindi, tanto per dirne una, Fonseca a settembre dà retta a tutti, a novembre non sente niente e nessuno. Fenomenale.

  1. tutto bello quello che scrivono,davanti ad una evidenza del genere proprio non se ne puo fare a meno.L’unica inesattezza è quel “dimettersi da teste di calcio”, è evidente un lapsus di chi ha trascritto perchè “confermarsi teste di cazzo” sarebbe molto più logico per quello che si è detto in passato, sia per Pastore,per Mancini e per tutta la Roma intera!

  2. Non è questione di carro. La gente critica quando la squadra delude ed è contenta quando le cose vanno bene. Come in tutte le squadre del mondo. Se vuoi avere sempre il consenso al di là di come vanno le cose devi instaurare una dittatura e fare come Kim Jong-un.

    • Si critica quando le cose vanno male e si applaude quando le cose vanno bene?

      Vorrei farti notare che solo 10 giorni fa Ferrazza parlava di “rischio retrocessione”
      Marione diceva “bisogna caccia’ via Fonzega e pjia’ un serggente de fero”
      Carlo Zampa definiva Pastore “finito”

      Questa non è critica
      È “pesciarolismo”

    • Con questo post prevedo che sarai sommerso di pollici verso è commenti sprezzanti.

      Auguri è complimenti per il coraggio.

    • Carissimo Step by Step etc etc, tu sei ossessionato dai comunicatori, credo che invece Lollo si riferisse al tifoso in generale a cui il cesarone medio non concede nè la possibilità di criticare (si viene tacciati di essere laziali) nè quella di gioire (si sale sul carro)…

    • Step by step, se quando le cose andavano male tutti avessero detto “grande Roma. Questi sono dei fenomeni perché lo sono al di là dei risultati che portano”. Magari la squadra avrebbe detto “La gente è contenta allora continuiamo così”. Essere esigenti non è un difetto. Se tuo figlio prende tutti 4 in pagella tu gli dici “stai andando alla grande, prosegui così”?

    • Lollo bello, prima di sparare scemenze sulle “dittature”, vatti a vedere come e che cosa è lo sport nella Corea del Nord, sia pure in un paese costantemente sotto assedio.

    • solite inesattezze. Mario Corsi aveva detto che Fonseca era da cacciare se si poteva prendere un allenatore top. E francamente, se mi dicessero Wenger o Fonseca io sceglierei sempre il primo.
      Si critica perché sono state fatte delle cose, alcune buone, spesso brutte.
      Osannate tutti Mancini, ora. Hai preso un difensore, che si sta distinguendo per prestazioni A CENTROCAMPO.
      Di chi è il merito? Di Fonseca, non di chi ha preso Mancini, perché ha reinvetato un calciatore in un ruolo non suo. Bravo il ragazzo ad adeguarsi, ma soprattutto il tecnico a riutilizzarlo li.
      Quanto a Pastore…ha sbagliato due goal davanti al portiere. Però prende 7-7.5. Avete massacrato Florenzi perché ha sbagliato un goal in posizione molto più defilata.
      Pau Lopez ha fatto una sola grande parata, su Sansone. Poi pure col Napoli ci ha messo del suo, abbozzando un’uscita e spiazzando anche Cetin (molto più facile accollare a lui il goal).
      Poi magari fra 5 giornate diventerà il portiere più bravo del mondo. Ma ad oggi, il rendimento è sotto gli occhi di tutti.

    • Blouson e tgr, gelosi dell’incetta di pollici versi per Lollo, subito si sono buttati nella mischia per nutrirsi a loro volta….

      ingordi 😀

    • era giusto criticare prima ed è giusto riconoscere i meriti oggi.
      Quando la squadra gioca male (e precedentemente è successo) va detto come va detto quando gioca bene.
      Si chiama obiettività, dire che è forte quando perde e gioca male equivale a dire una scemenza.
      Non vedo dove sta il problema, adesso le cose vanno bene e siamo tutti felici.

    • Caro lollo tu critichi se le cose vanno male, benissimo, il problema non è non essere contenti (ci mancherebbe) il problema è credere che siccome ha sbagliato Monchi certi acquisti, il tifoso xxx dice che son pippe DOPO e si crede bravo e quindi critica anche altri acquisti perché si crede un DS, esempi ce ne sono tanti, uno qui che ha POSTULATO che Mancini è una pi**a ora manco di fronte all’evidenza cede e dice che è un errore fortunato perché Fonseca lo ha inventato centrocampista, non volendo ammettere di aver detto una CAZZ**A IMMONDA. Qui si critica il non dare certi ingaggi a certi giocatori non capendo che NON SI POSSONO DARE, si criticano certe cessioni A PRESCINDERE. Ionel mio piccolo l’allenatore l’ho fatto e “qualcosina capisco”, ma sentire parlare di “errori”, “pippe”, da gente che al massimo è stata in curva (e in curva non vedi un benemerito ca**o della partita, dei giocatori e della tattica) o ha visto un po’ di TV senza MAI aver studiato nulla. Tuttu CREDONO di sapere di calcio ma è impossibile che tutti ne capiscano!!!
      p.s. io ne capisco poco in confronto a Monchi, Sabatini e Petrachi, ma certamente MOLTO di più del 99% di quelli che scrivono qui!

    • Permettetemi di dire la mia su un argomento molto “caldo” (presunti laziali contro vermi pagati da Pallotta)… Premetto che secondo me uno e` “tifoso della Roma” se gode alle vittorie e soffre alle sconfitte (e non il contrario), ma a parte questo ognuno e` ovviamente libero di tifare come vuole. Dipende dalla visione che uno ha della vita e di come vive i rapporti personali. Se tu hai una persona cara, un amico, o una sposa, e questa persona e` in difficolta`, che ne so, per esempio un figlio che non ingrana all’universita`, ebbene ci saranno alcuni padri che cominceranno a denigrare e insultare l’individuo in questione per esprimere il proprio dissenso e ribrezzo. Non credo che questo aiuti il ragazzio, anzi e` un approccio che io personalmente non condivido. Allo stesso modo mi comporto con la Roma (che fa parte alla fine, dei miei affetti). Quando le cose vanno male certo non mi metto a insultarla e a vomitare il mio disprezzo su di essa, al contrario e` li` che devo essere vicino, con coraggio ai nostri colori. Troppo facile l’applauso quando le cose vanno bene, non e` li` che si esprime il proprio amore, almeno secondo me. Poi, ripeto, ognuno fa le proprio scelte e ne rende conto alla propria coscienza. Almeno, questa e` la mia opinione.
      Forza Roma!

    • ciao Step… non entro nel dibattito, tanto si sà il mio pensiero, ma ti volevo domandare dove l’ascolti Zampa??? da quando ha smesso la telecronaca non l’ho più sentito e non l’ho mai letto neanche in questa rubrica…

    • erik a te invece mi viene da farti una domanda un pò ironica… a prescindere che anche nel capire di calcio non credo ci sia un unico manuale, mi sembra ci siano molti esempi di chi capisce di calcio ma lo interpreta in altri modi (parlo in generale non del tuo esempio), ma la domanda è …
      ma per esser tifoso bisogna capire per forza capire di calcio (Adelmo mi diede una risposta interessante), cioè il tifoso può esprimere il suo personale (e sbajato) punto di vista sulla squadra che tifa o deve solo “tifare” nel senso letterario della parola, quindi non avrebbe neanche senso questo forum???
      secondo me proprio questo esprimere opinioni sbajate magari può creare un confronto con gente come te che dà sempre lucide spiegazioni, quando i parli di calcio, d’altronde credo che in tanti magari non intervengono ma cmq leggono… ricordandoci che cmq questi nostri confronti influiscono 0 sulla prestazione, mi pare che la ASRoma abbia vinto e convinto 2 partite con squadre di livello nonostante noi e mariolone…

  3. Semplice Zenone, un posto in dirigenza. Questo è un monito a chiunque crede nelle “bandiere”; molti sono solo mercenari e lo si capisce quando sono giunti agli ultimi rintocchi della loro carriera e oltre. Stima per Pruzzo e ad ogni interprete del nostro passato però è la Roma e solo la Roma e da idolatrare a prescindere (anche quando le cose vanno male. Questo non vuol dire mancare di obiettività). Comunque disgustose parola al miele degli altri speaker, parole che sono il contrario di quanto hanno espresso in precedenza. Mancini, Veretout, Fonseca e Zaniolo solo adesso sono bravi? Eppure mi risulta che il primo era considerato uno scarto di Bergamo, il secondo una scommessa, il terzo un vincitore solo in Ucraina e il quarto una meteora con una madre in po troppo appariscente. Che cazzaroni…

  4. Adesso Marione ed i suoi seguaci cominceranno a voler salire aul treno, ricordo benissimo cosa dicevano ad esempio di Mancini, Veretout, Petrachi e Fonseca al loro arrivo….!!!!
    Che gente a Roma….

  5. Renga: per venti minuti grandinava e… tanto grandinò che… non piovve! quanto te rosica che il Napoli non andò in vantaggio. Lo ha capito anche Ilario Ilario con cui ha litigato in diretta, cosa non riportata in On air.
    Zitti quaglie zitti gufi: son tornati i tempi cupi (per voi).

  6. Il carro non esiste.
    Questa società a fine anno deve dimostrare di pensare in maniera ambiziosa rinforzando la squadra piuttosto che plusvalenzarla.
    Dopodichè, essendo trascorsi troppi anni, per ora gli si potrebbe riconoscere il minimo sindacale della buona volontà. Ma dovrebbe ripensare se stessa anche su altri fronti.

    • Quindi continui a pensare che la squadra sia meno forte di quella dell’anno scorso, giusto?

      certo, la plusvalenza è un male.

      Lo sa benissimo Ausilio che è il maestro delle minusvalenze, Nainggolan a 38 e Zaniolo a 4.

      Quello si che è un vincente alla ilario 😀

    • A denver è finito momentaneamente il “millennium bug”.
      Hanno scoperto che il procuratore di Salah non è lo stesso di cuadrado, che il FPF finanziario non è una balla giornalistica per infinocchiare la Roma, che il danno erariale non c’è stato e persino che i prestiti secchi di questa stagione sono 3 e non uno.
      Tempo altri 3 anni e capiscono pure che il bonsai non è un trofeo.

    • Santi numi! Ilario il Magnanimo ha amnistiato lo straccione fruttarolo (parole sue), già reiteratamente condannato all’esilio (“Pallotta, anzi, Ballotta vattene”).
      Adesso dall’alto della sua benevolenza è disposto a considerare il riconoscimento del “minimo sindacale della buona volontà”.
      Sicché, se alla fine centreremo l’obiettivo della CL, se non addirittura vinceremo un trofeo, potrà sempre sostenere d’esser stato coerente con i propri commenti.
      Chapeau.

  7. “ON AIR che chiacchiera e tenta di salire sul carro”, per non parlare degli pseudo tifosi spia su questo sito…, penosi, ndo state? con che nickname adesso ve nascondete???
    FORZA ROMA!!!!!

  8. “….Ma che è colpa nostra se per tre anni non l’ha presa mai, e poi all’improvviso ridiventa Pastore? ….” in realtà Pastore prima di venire da noi aveva fatto quasi 30 partite con il PSG + la finale di Ligue 1 con i gol e 2 assist. Brutta cosa l’ignoranza. Comunque avessimo avuto Pastore nella finalità del 2013 contro Konko e Biava forse le cose sarebbero andate meglio ma tant’è

  9. Calma rega’ ancora non abbiamo conquistato niente.

    La certezza di compattezza viene da Fonseca è Petrachi che sono sulla stessa lunghezza d’onda.

    Dopo l’interminabile sequenza di infortuni e prove deludenti, Fonseca è Petrachi hanno stretto i ranghi e affrontato i giocatori face to face, il fatto di non inserire nuove pedine dell’organico ha rafforzato l’idea di squadra, una cosa è certa la coperta è ancora corta ed a qualche giocatore gli si sta chiedendo di stringere i denti.

    Ora se i recuperi di alcuni giocatori saranno necessari a continuare la stagione senza nuovi inserimenti, questo potrà rafforzare maggiormente l’idea di squadra.

    Purtroppo però sia Cristante, Zappacosta e Kalinic dovranno tare fuori quasi per l’intera stagione., quindi a gennaio bisognerà inserire 1 – 2 nuovi elementi, augurandoci che siano all’altezza di aiutare la squadra.

    P.S. in merito a Pastore ed alla sua “rinascita” (incrciando le dita e toccando ferro) sarei curioso di sapere quanto è dimagrito?

    Ho la sensazione che a Parigi lo abbiano pompato a scopo di preservarlo dagli infortuni facendo un grosso errore, in quanto potenziandolo nei muscoli lo hanno infragilito e cosa peggiore gli hanno tolto l’agilità di movimento di conseguenza lo hanno destinato ad una sequela di infortuni impressionanti.
    Ne sarei proprio curioso di saperlo anzi sono certo che Pastore si dimagrito di 3-4 Kg. dall’anno scorso

    Saluto tutti SEMPRE FORZA ROMA.

  10. Sto terzo posto non significa nulla di nulla….ste merdx aspettano solo che andiamo male x sfondarla di nuovo…d’accordo con chi dice che il peggiore è sempre RENGA “SIG.DOSSIER….” Non esiste nessun carro, aspettano solo il malato….SEMPRE CON LA STESSA VOGLIA E FORZA…FORZA ROMA

  11. ha ha ha ha ha….neanche su zelig….siete una branco di disadattati…… tempo di carciofi..datevi all agricoltura, sempre che vi assumano.

  12. La solita solfa Sotto al sole
    @Lollo rispetto il tuo parere è secondo me hai detto una cosa giusta che trà l’altro ho sempre sostenuto
    Però è altrettanto vero che la dove la “critica” è sacrosanta, l’ “obbiettività” regna sovrana
    Nel senso che, non dico sia giusto esaltarsi ma neppure si può dare addosso alla squadra anche quando le cose vanno bene Lo trovo leggermente “pregiudizioso”
    Blouson Noir Fucking Idiot – NO INFAMI NO CESARON – #fattenavita Ogni tanto gioire per un buon risultato o tessere delle lodi, fà piu’ che bene Specialmente la dove sono ampiamente meritate
    A meno che non si sia allo stesso piano di un Melli o di un Renga…
    Capisco che la Scazzie ha vinto al pari di noi ed alcuni abbiano ripreso fiato
    Però vi è una differenza che reputo sostanziale:
    Mai come quest’anno, se noi ottiniamo una vittoria, la raggiungiamo sul campo con le nostre sole forse
    in quanto non ci regala niente nessuno
    La Scazzie – La Rubens e L’Inda (almeno sino a qui) hanno avuto “regalini” ad iosa
    E sfido chiunque a sostenere il contrario!
    Forza Roma!!!

    • Lascia perdere, non li distogliere dalla loro negatività, ci si trovano così bene… Non riescono a gioire nemmeno con un terzo posto… Visto questo loro aspetto masochistico gli suggerirei di seguire il Milan, gli darebbe un sacco di soddisfazioni.

  13. Su questa rubrica scrivono un sacco di antiromanisti…….
    e non sono solo quelli delle radio

  14. Ciao Spaccia interessante la tua osservazione su Pastore che in effetti sembra più in forma rispetto all’anno scorso.
    Resta il fatto che per l’ingaggio che prende (come si diceva per DDR) deve giocare sempre così al massimo.
    Sul carro del vincitore grande merito spetta a Fonseca che è riuscito a rendere al massimo i superstiti (mancini a centrocampo e’stato geniale) ed alcuni acquisti che stanno finalmente rendendo (Spinazzola e Veretout).
    Merito di Petrachi per loro anche se paga la scelta poco coraggiosa Smalling (non ottenenuto il prestito con diritto di riscatto) che rischia di comportare maggiori oneri per la società a giugno.
    Per ora ci godiamo alla grande il momento e la squadra, consapevoli che a giugno dovremmo cmq attenderci una nuova rivoluzione per far quadrare i conti.
    Speriamo però che questo sia l’anno buono per vincere qualcosa (europa league o coppa italia) per una cavalcata pazza da Champions..
    Dajee Roma

    • Ciao Asterix,
      Aggiungo che il merito è dei collaboratori di Fonseca è del preparatore atletico il motivo per il quale Pastore sta uscendo dal suo incubo.

      Se potessi fare una domanda a lui e a chi lo sta seguendo da luglio gli chiederei se il programma di lavoro per lui personalizzato si è concentrato sull’aspetto principalmente muscolare.

      Oggi Javier Pastore sembra essere ritornato il giocatore che conoscevamo, auguro a lui è a noi di vederlo con continuità giocare su questi livelli, per noi si potrebbe trattare in modo inverosimile di ritornare ad avere un fuoriclasse.
      Incrociamo le dita e tocchiamo ferro!

      CHE DIO CE LO BENEDICA.

      SEMPRE E SOLO FORZA ROMA

      Un abbraccio Asterix.

      Domenica prossima dopo 2 anni di astinenza ritornerò al Tardini di Parma ad assistere ad una partita della nostra Roma.

    • caro Spaccia62, sicuramente i collaboratori di Fonseca (e lui stesso) hanno grossi meriti. Pero` secondo me e` anche un fatto mentale, ora Pastore e` sicuramente piu` convinto dei suoi mezzi, si sente sospinto dal pubblico e comincia a esprimere il suo grosso potenziale.

  15. A step il premio per il miglior commento dell’anno. Io rimango della mia idea, il fruttarolo di Boston deve vendere perché per giornate ottime come quest’ultima ne dobbiamo subire 100 di [email protected]

  16. Se la Roma continua cosi entro poco
    Radio doppia pecora si trasferisce da Passo Corese sul ponte di Ariccia.Facendo finta di essere contenti.

  17. C’e’vita sul pianeta MARIONES antisocietario. Ora dobbiamo preoccuparci di fine anno….
    Renga: grandinava.
    Si ma MAALOX a catenelle nelle vostra
    Ilario: Nel momentoin cui LA ROMA doveva piegarsi…
    Già se quello che speravate in molti, intanto piegatevi voi
    Per il resto mi fanno più schifo, quando parlano bene della Roma, che quando ne parlano male.
    Sono più falsi dell’ acqua calda…
    I miei voti
    FOKOLAZZIO : 4$, attaccatia al Kaiser
    Melli: 3 al litro, dopo aver sperato in una vittoria del Napoli, si e’consolato con un Brunello di Montalcino
    Ilaria : 000/8
    Renga: S. V.
    Il resto Ariccia

  18. Criticare la squadra quando va male è giusto ma qui ho assistito a palate di fango gettate su giocatori, allenatore e DS ancora prima dell’inizio del campionato. Mi ricordo che qualcuno qui presente pure oggi che eravamo tornati ad essere la “Rometta” e che il presidente doveva vendere magari “ar viperetta” che era un romano doc. Complimenti o si è in malafede oppure di calcio è meglio che non esprima giudizi

  19. Di questa rubrica, ormai, leggo quasi esclusivamente i commenti degli utenti.
    E’ davvero divertente, soprattutto se si ripensa alla scena in cui The Blues Brothers si esibiscono nel locale country con la rete di protezione tra loro e il pubblico. Non che Marione o Trani siano paragonabili ai mitici Belushi e Aykroyd, ma la reazione del pubblico (fatta salva qualche composta eccezione) è molto simile…

  20. Su Pastore si continua a guardare il dito e non la luna. La scorsa stagione, a parte forse Zaniolo, è stata disastrosa per tutti con gli spaccaspogliatoi in pompa magna e bene ha fatto la società a capire e regolarsi di conseguenza. Se penso alla passata stagione di Dzecko vengono i brividi altro che Pastore. Ora chi non vuol capire può continuare a non capire o far finta l’importante però che la Società, dopo anni di tribolazioni abbia finalmente allontanato certi personaggi e gli effetti saranno immediati.
    I miracoli nel calcio come nella vita non esistono

  21. Ma cosa era giusto criticare, ma date il tempo alla squadra e alla fine criticate, la Roma sn anni che è ai vertici e che volete criticare, portate solo iella ed è giusto che vi diano dei laziali cm il vs amico Marione, aspetto la prima sconfitta per sentirvi di nuovo gettare merda, pagliacci. Forza Roma sempre.

    • ma allora sabato siamo stati noi a non portare iella o Pallotta ha rimediato un portafortuna maggiore???
      mi viene una domanda per un dibattito generale sempre aperto, la trasversa e palo del Napoli sono stati tiri fortunati (per noi) o sbagliati???

  22. Pruzzo il bomber di Crocefieschi per me è intoccabile…..come giocatore perchè mi ha fatto esplodere per tanti anni in Curva Sud.Come opinionista……..farebbe meglio a cercarsi un lavoro con tutto il rispetto GRANDE BOMBER

  23. DU BABA’ ✌ e na’ tazzulella e’ cafè e mai niente cè fanno sapè nui cè puzzammo e famme, o sanno tutte quante e invece e c’aiutà c’abboffano e’ cafè..na’ tazzulella e’ cafè ca sigaretta a coppa pe nun verè…

    🌋
    🎇

  24. Pallotta vai a casa 30 denari sei un poraccio morto de fame vacce /u a casa e morto de fame come sei comprala tu la roma

  25. Caro Marione, veramente a Manchester quasi nessuno era contento della partenza di Smalling. Parlo dei tifosi, non della carta stampata, basta dare un’occhiata ai social. Solo chi non segue il calcio inglese potrebbe affermare (sbagliando) il contrario, infatti là é finito ai margini più che altro per manifesta incompetenza di Solskjaer (buon per noi). Che poi il suo approccio al calcio italiano fosse così positivo, beh, questo é fantastico, però i presupposti c’erano.

  26. in questo momento positivo io ripeto quello che ho sempre detto.Il parco giocatori al completo della Roma è di ottima qualità ne ho sentite di minchiate rosa scarsa eccc.Certo Se esce Dzeko non abbiamo Dybala ma quello solo la Juve so po permette.Ma l’allenatore ha capito subito non puoi subire 5/6 palle goal a partita e sperare di fare punti ed ha cambiato.C’è piu equilibrio la difesa adesso e ben altra cosa e la squadra cmq crea.Speriamo bene con ste 2 partite ravvicinate perche nne mai facile.

  27. Un saluto a tutti i veri tifosi e opinionisti che anno giocato a calcio(chi non ha mai Giocato a calcio per me non puo esserlo opinionista)i quali oggi per me hanno espresso un positivo commento nei confronti della Roma,anche se un mese fa ne parlavano male l’importante che sia espresso con il cuore e no con il rosicamento detto questo fa molto piacere anche a me sentire
    parlare bene della nostra Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome