“ON AIR!” – CARINA: “Se la Roma non batte nemmeno l’Empoli si va a Trigoria a suonare i campanelli”, FOCOLARI: “Tante squadre di B batterebbero i toscani”, CORSI: “Occhio a Baldanzi, nella Roma sarebbe già titolare”

29
1682

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Lorenzo Pes (Tele Radio Stereo): “Lukaku ieri ha dimostrato che c’è, e questa coppia d’attacco che abbiamo aspettato, da domenica sera comincerà a fare sul serio. Dybala sta bene, può giocare, e spero possa trovare continuità. I numeri sono dalla parte sua, l’anno scorso ha fatto 18 gol giocando a spezzoni. Fino ad ora ha svolto allenamento personalizzato, ma da oggi tornerà in gruppo…”

Alessio Nardo (Tele Radio Stereo): “Dybala? C’è anche chi sta perdendo la pazienza e non ha più fiducia sulle sue condizioni fisiche, che ora tornerà pure a disposizione ma si rifarà male presto. Il pericolo c’è, il giocatore ha fatto così, è un percorso tormentato. E’ il tipo di percorso che lo ha portato a Roma, altrimenti stava al Barcellona. Però non è che ci si può far male ogni due partite… Lukaku? E’ sempre stato uno sfonda-porte, ma lui è anche un leader e lui nella Roma dovrà essere dominante anche dal punto di vista caratteriale…”

David Rossi (Rete Sport): “Quando dicevamo con tutti il rispetto che Frattesi era più forte di Bove la gente si offendeva…forse non è che avevamo detto una stupidaggine. Frattesi è l’evoluzione della specie di Perrotta, è Perrotta con i piedi… Spalletti ha bacchettato Frattesi con quelle parole a fine partita sui fischi a Donnarumma: “Bisogna stare zitti…”…beh ha ragione… Spinazzola due volte in tribuna? Sta cosa non la capisco, ma non era meglio lasciarlo a Trigoria ad allenarsi…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “La partita di ieri? Spalletti ha messo le mani sull’Italia con dei cambi, e ha già inciso con le sue idee. Quella del centravanti sembra essere già una scelta definitiva. Alla prima partita è sembrato voler rispettare le gerarchie, ma alla seconda ha messo subito dentro quello che conosce meglio, e cioè Raspadori. A me non è dispiaciuto nemmeno Zaniolo, con tutti i suoi soliti vizi. I più cattivi potrebbero dire che Spalletti ha fatto fuori i romanisti, Cristante, Mancini, Spinazzola e Pellegrini, e ha ricominciato a vincere… A me di Spinazzola non stupisce tanto il fatto che lo abbia mandato in tribuna, ma che lo abbia convocato. Le sue ultime prestazioni non mi sembravano tali da giustificare la sua chiamata… La Roma? Tutto blindato, non ci hanno detto niente ieri, manco le foto dell’allenamento hanno pubblicato…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Il punto debole della nazionale è che non c’è il Totti o il Baggio, ieri sera però lo vedevo in Zaniolo… Quando la palla arrivava a lui, anche il pubblico di San Siro lo apprezzava, metteva paura puntando l’uomo. Quando arrivava palla a lui, faceva la differenza. Zaniolo gestito da Spalletti può crescere e diventare una cosa seria…se tu fai lo stronzetto, Spalletti te lo fa capire con quegli occhi di fuori…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Le poche cose che non critico di Mourinho è la gestione di Zaniolo, gli ha fatto fare di tutto: la prima punta, la seconda punta, l’esterno, il trequartista, e la sua resa è sempre stata quella di uno che gioca un altro sport…Io sinceramente non lo vedo uno in grado di spostarti le partite e vincerle da solo…”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “Io ho subito detto che con Spalletti in panchina, per Zaniolo sarebbe cominciato il calcio vero. Lui gli avrà detto: “Io ti voglio ritirare su, far tornare a essere calciatore. Ma devi giocare massimo due tocchi. Poi quando vai uno contro uno sull’esterno mi devi saltare l’uomo, ma non venire in mezzo al campo a portare palla perchè ti caccio via“. Io questa cosa nella Roma con lui non l’ho mai vista…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Frattesi con Spalletti ha fatto una gran partita, sicuramente è bravo, ma questi giocatori che danno sempre fastidio ai tifosi li detesto. Spalletti nella partita decisiva ha levato subito Immobile e Cristante, lo aveva detto che sarebbe stato più cattivo rispetto a quando allenava squadre di club. Raspadori ieri ha fatto un gran lavoro. Fra l’altro bella partita di Zaniolo, non sarà mai quello che distrugge le partite, ma ha giocato bene e infatti prende tutti 6,5. Ma non è lo Zaniolo che pensavamo, e sta bene dove sta… Roma-Empoli? Occhio a Baldanzi, l’ho visto ieri nell’under azzurra e secondo me non c’entra già niente con quella squadra. E’ uno che nella Roma farebbe già il titolare, grande corsa, tiro, dribbling…”

Paolo Cosenza (Centro Suono Sport): “Lukaku? Se questo non è in forma sono contentissimo, perchè chissà che combina quando entrerà in forma…Baldanzi è un gran bel giocatore, dovresti andare a prenderlo adesso…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Dopo le prime partite mi aspetto che la Roma vinca, che metta dentro giocatori che non abbiamo visto ancora, e che ci sia un gioco di squadra più soddisfacente. Ci portiamo dietro le solite incognite: non sappiamo chi sta bene e chi no. Lukaku però mi sembra che stia molto bene, e mi aspetto una Roma che vinca. L’Empoli deve cercare di dare una svolta, arriva un avversario che ha bisogno di punti come la Roma…”

Stefano Carina (Radio Radio): “Mi sorprende che nella Roma il giocatore più in forma è Lukaku, che non si è allenato per tutta l’estate. Mi aspetto che la Roma domenica vinca, e che i calciatori comincino a stare bene. Non mi aspetto una squadra diversa nel gioco: Mourinho, lo sappiamo, si affida ai singoli. Ma se parti con Ndkica, Sanches, Dybala e Lukaku, è una squadra molto diversa, è completamente un’altra squadra, parliamo del 50% della rosa. La coppia d’attacco poi è la più forte del campionato con Kvara e Osmihen. Sarebbe preoccupante se la Roma non riuscisse a battere l’Empoli con questi giocatori…più che un campanello d’allarme, sarebbe proprio un campanaccio…se fosse così ci metteremmo a suonare tutti i campanelli di Trigoria…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “L’Empoli l’ho visto molto male, ma anche la Roma…i valori però sono molto differenti. La Roma non può non vincere questa partita, ne ha già sbagliate tre, e c’è bisogno di un cambiamento immediato. Mi stupirei molto se la Roma non vincesse nemmeno questa…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Secondo me tante squadre di Serie B batterebbero questo Empoli, ma tante tante… La Roma per quanto possa giocare male, come può perdere con l’Empoli che non tira mai in porta giocando con Renato Sanches, Dybala, Lukaku… L’Empoli è una squadra imbarazzante…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteVIDEO – Spalletti dalla parte del pubblico che fischia: “Siamo professionisti, non bambini viziati. Si sta zitti…”
Articolo successivoROMA-EMPOLI: arbitra Sacchi, al VAR scelto Mazzoleni

29 Commenti

  1. Lo vedete che significa avere 1 misero punto in classifica? Che anche uno come Focolari si può mettere a fare il gradasso senza potergli ribattere alcunchè.
    Purtroppo per chi vaneggia e fa sogni di gloria ( e ce ne sono tanti su questo Sito) ,alla fine contano soltanto risultati e classsifica.
    Tutto qua.

  2. Ma che Roma gioca ad Empoli?

    Perchè se dobbiamo rivedere una Roma con Cristante mezzala, Zalevski a Destra, Belotti e Elshaa in attacco, Spina che cammina a sinistra, Pellergini su una gamba, diventa complicato anche con il Perugia.

    Se invece magari vediamo un centrocampo con Renato Sanches Paredes con Zalevski a sinistra e un biondo a destra, a supporto di Dybala Azmoun e Lukaku magari ci divertiamo un po’ di più.
    E lo dico da criticone assiduo di Paredes, ma almeno tutti giocassero nel loro ruolo.

    • magari!! Spalletti ha dimostrato di essere con Conte e Ancellotti il miglior allenatore italiano.
      A Roma avrebbe fatto meraviglie con questa proprietà.

    • effettivamente dopo aver visto la prima mezz’ora dell’Italia ieri, il gioco che ha dato ad una nazionale in una settimana, non un club, una nazionale… un pò c’ho pensato anche io, sembrava una squadra che giocava insieme da anni …

      ❤️🧡💛

    • Hai ragione h.p.l. ma all’epoca comandava Totti.
      Tutta Roma era con Totti e contro Spalletti.
      Chiediamoci il perché.

  3. Con questo Empoli, in un mondo normale dovrebbero bastare 11 presi a caso nella nostra rosa. Ma questa Roma ci ha abituato che non se la porta da casa nemmeno con i dilettanti

  4. Frattesi era (è) fortissimo ad onta di tanti denigratori di turno ma non ce lo siamo potuto permettere. Avendo i mezzi avremmo fatto un altro mercato, Lukaku a parte.

    • Frattesi è un buon giocatore che costava 35ML (anche a noi, i 25 che avremmo pagato e i 10 che non avremmo incassato).
      Ma a 35ML trovi anche altri centrocampisti di quel valore.
      Quando potremo spenderli, non sarà un problema non aver preso Frattesi, prenderemo un altro.

    • Pensa che qua sopra c era gente che diceva “… ma cche’ o pjamo a ffa’ frattesi? Nooo vedete che è n bleffe?” 😏🙈 ma n fatti…🤬

    • Paolo B,
      ha fatto 2 gol da rigori in movimenti contro l’Ucraina.
      Al momento fa panchina a Milano.
      Ripeto, per 10ML sarebbe un discorso,
      per 35ML ne trovi parecchi come lui, ma non ce li avevamo.

      Cosa vi sfugge?

  5. Abbiamo una bella squadra quest’anno!!!
    Eccezione fatta per il portiere.
    Daje Faraone, daje Cristante, Daje Smalling!!!!
    Mo se mettemo vince e tutti muti!

    Daje…Forza Roma!!!!!!
    B

  6. Io aspetterei a Giudicare Frattesi e non solo,quando la nazionale giocherà contro squadre più “toste”. Intanto mi risukt che a Milano non è che giochi tanto…

    • a Milano ha davanti gente come Chalanoglu, Miki e Barella (il miglior centrocampo d’Italia probabilmente), qua sarebbe titolare a mani basse

  7. Frattesi è un signor giocatore. Se non battiamo l’Empoli bisogna esonerare subito l’allenatore non mi è mai piaciuto e mai mi piacerà. Forza Roma e basta

  8. Si parla di due rigori in movimento per Frattesi ma intanto bisogna essere lì e non sbagliarli. Poi in una partita da dentro o fuori Spalletti ha preferito lui a Cristante che ha giocato solo uno scampolo di partita.

  9. Carina son finiti i tempi delle contestazioni toste,dopo anni di motti tipo “La Roma non si discute…””Mai schiavi del risultato””Chi tifa Roma non perde mai”,il tifo della Roma si è ridotto a Selfie e soldout.

  10. chi discute frattesi nn ha un idea precisa di cosa sia il calcio . ora non p:abbiano preso ed il tifoso medio dirà che è una pippa..diverrà titolare o quasi anche all’Inter dove però ha campioni davanti e deve attendere il suo turno..sveglia!!!!

  11. E che ne pensate degli zozzoni del tempo che lanciano notizie da guastatori. Il tempo è sempre stato un giornale di merd@ e non si smentisce. Ma mi chiedo perché un giornale romano attacca la Roma?… Cui prodest?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome