“ON AIR!” – GALOPEIRA: “Pallotta facesse pace con i tifosi vendendo la Roma all’uomo più ricco del mondo”, CATALANI: “Contro questa Atalanta non ci sono chance per il quarto posto”, SAVELLI: “I bergamaschi non mi hanno impressionato, possiamo farcela”

22
4120

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “Il primo tempo della Sampdoria di ieri è da squadra che viene ad allenarti. Non riuscivano a fare due passaggi, avrà fatto due minuti di possesso palla in tutti i 45 minuti. Difesa a tre? Non ho dubbi che Fonseca l’abbia provata in questi mesi, ma penso che la farebbe solo se costretto. Oppure Ibanez lo ha convinto così tanto che vuole fare un tentativo, altrimenti penso che lui in campionato giocherà a quattro… Bruno Peres titolare? Se Fonseca non vedeva bene Florenzi come difensore, non credo che il brasiliano possa garantire una difesa diversa rispetto a lui. Calcisticamente tra i due non c’è paragone… Pallotta? Se vuole rifare pace con la tifoseria della Roma, vendesse il club all’uomo più ricco del mondo. Dove lo trova? Ma che ne so, è il lavoro suo…Facci sognare. Non sei stato capace tu, e non solo per colpa tua? E allora vendi all’uomo più ricco del mondo. Come per dire: per dieci anni non ti ho fatto vincere, ma guarda che bel regalo finale vi ho fatto…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Purtroppo per noi l’Atalanta sembra essere quella di prima. Anche l’Inter è quella di prima, fa un bel primo tempo e poi sparisce. Le partite più importanti saranno Atalanta-Lazio e Roma-Samp… Peccato l’abbiano messe in contemporanea. Faremo un sano tifo per Bergamo, speriamo gli facciano subito tre gol così poi cambiamo canale. Da quelle due partite si capirà molto. Le parole di Juan Jesus? Beh ha fatto bene, ha detto la verità… Ma poi sempre con Juan Jesus se la prendono. E’ una pippa, ma è un bravo ragazzo. E poi è vero, non è che nel calcio 2,2 milioni non sono tanti. Non è che se levi i soldi del suo stipendio cambia qualcosa, la Roma affonda lo stesso…”

David Rossi (Roma Radio): “Speriamo che la Roma faccia la Roma. Mi aspetto la squadra migliore del pre-Covid, che faccia cose importanti e con un gioco che permetta di battere la Samp. L’Atalanta? Sarà una volata infinita, perchè si giocherà in apnea, ogni tre giorni e con 5 sostituzioni a partita. Proprio l’Atalanta può beneficiare di questo aspetto, perchè non ha grandissimi interpreti, ma straordinari gregari: se metti Gosens o Freuler il risultato non è tanto diverso. Anche senza Zapata loro hanno segnato tantissimo lo stesso…”

Iacopo Savelli (Roma Radio): “Io non sono rimasto impressionato dall’Atalanta. Il risultato è quello perchè loro facevano gol ogni volta che arrivavano davanti alla porta, mentre quelli del Sassuolo non riuscivano a segnare. Il Sassuolo è andata a fare una gita, ogni tanto è positiva e ogni tanto è negativa. Ieri il Sassuolo era in versione gita negativa. Dalla partita di ieri non esco sconfortato per il quarto posto. L’Atalanta ha confermato pregi e difetti: è una macchina da gol, ma concedono tanto dietro. E non è che Gollini farà sempre tutti questi miracoli. Ora il calendario per loro è più difficile del nostro. Per me la Roma ha le possibilità di rimontare, anche se l’Atalanta ha confermato di essere ormai tra le grandi del campionato… La Samp? Me li aspetto molto chiusi mercoledì, dovremo essere bravi noi…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Che la Roma ne riprenda sei punti a questa Atalanta mi sembra dura… Ma vedere l’Atalanta così mi rinfranca in vista della partita contro la Lazio. Per quanto sarà in forma la Lazio, per loro sarà dura mercoledì… La Roma? Sto per dire una cosa che non vorrei dire…l’aspetto come una tassa da pagare. So che non mi darà questa gioia vederla, come quando incontri una persona a cui vuoi bene in difficoltà. Da questa Roma purtroppo non mi aspetto niente, questa è la verità. La partita lascia il tempo che trova sotto il punto di vista della classifica. Con questa Atalanta così e il Napoli in crescita, è inutile sperare nel quarto posto. Servirebbe un miracolo. La Roma è una squadra media con una confusione societaria terribile e una proprietà che non c’è mai stata, e adesso ancora meno…”

Dario Bersani (Rete Sport): “Impossibile recuperare sei punti all’Atalanta? Vediamo…aspettiamo…non sappiamo ancora in che condizioni sarà la Roma, per cui aspettiamo a parlare. Qua si passa dal pessimismo cosmico a chi invece ha un po’ di sano ottimismo. Cosa c’è di buono della Roma? Per me resta ancora la classifica, ci sono ancora 36 punti a disposizione e se dimostri di tenerci e di volerla riprendere, calendario alla mano, puoi fare questo tentativo. Se poi cominci a non fare punti com’è stato a gennaio, allora è inutile… Però secondo me la classifica mi autorizza a sperare. Ancora si può tentare, i distacchi non sono abissali…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “L’Atalanta bene, ma concede troppo. Ha comunque giocatori in condizione ottimale. La Sampdoria, contro l’Inter, ha forse riservato qualche giocatore per dopodomani contro la Roma. Per la Roma è meglio giocare a porte chiuse, visto il momento di contestazione. Non bisogna commettere nemmeno un errore, contro la Samp ci vuole una Roma all’altezza, concentrata e attenta. Questa partita sarà molto indicativa per quello che sarà nelle prossime…”

Alvaro Moretti (Radio Radio): “Non è facilissimo per Fonseca riuscire a far chiudere la squadra al riparo dalle critiche feroci della tifoseria contro Pallotta. Ha anche un d.s. in meno, anche se l’addio di Petrcahi rende più forte e centrale la figura del tecnico. La vittoria dell’Atalanta ieri sera è un segnale fortissimo e pesante per la Roma. Ora recuperare sette punti ad una Atalanta così mi sembra molto difficile. E la qualificazione in Champions League è fondamentale per le casse del club…”

Redazione Giallorossi.net

22 Commenti

  1. Radio Roma B che cambiamento.
    Peccato che quando uno è così banderuola non è credibile.
    Di mis sio ni. Fino a un mese fa dicevi tutt’altro.
    Davidinorosso oramai allo sbaraglio.
    Bravo davidino, guarda che bel risultato hai ottenuto.
    Però oh sempre fedele allo stipendio è una cosa giusta. Peccato che dopo devi fare i conti con la gente che ti ha sentito per dieci anni dire: tuttapost, Soldi guerra, stadio sciempions campioni.
    Credibile.

  2. Vi siete mai chiesti come mai fuori da Bergamo, il 90 % dei giocatori non rende come all’Atalanta? Non sarà mica che lì i giocatori vengono messi nelle migliori condizioni possibili per lavorare, senza distrazioni o rotture di c***o di vario genere? Quindi io parlo dell’ambiente, non mi riferisco a noi che ci scanniamo su questo forum, ma proprio a ciò che gravita intorno a Trigoria, e si riflette anche sull’andamento della squadra… vi faccio un esempio stupido: quando Capello venne a Roma, dovette rimuovere alcuni accessi di automobili, perché i giocatori facevano tardi agli allenamenti e venivano disturbati.

    Insomma, ci sono tante ragioni per cui a Bergamo è molto più semplice fare calcio rispetto a determinate piazze, ed elencarle sarebbe troppo dispendioso.

    • È opinione diffusa che i giocatori dell’Atalanta non rendono fuori da Bergamo…. ma se andiamo semplicemente ad osservare vediamo che questa cosa è vera per Gagliardini, Cristante o Conti (che ha avuto 2 gravi infortuni) ma non per tanti altri :
      – Kessie è un punto fermo del Milan (poi lo so che il Milan fa cagare….)
      – Pessina sta facendo un bel campionato a Verona
      – Petagna ha segnato 27 gol in meno di 2 stagioni con la Spal ed è stato già acquistato dal Napoli
      – Bastoni è ormai un titolare nell’Inter
      – Kulusevski sta facendo molto bene a Parma ed è stato già acquistato dalla Juventus
      – Barrow a Bologna si è presentato molto bene

    • L ambiente l ambiente l ambiente, sempre co sta nenia… ho capito, ma st ambiente poi, chi lo crea? I tifosi o i tam tam sulle radio coi giornalisti-tifosi? Basta leggere qua sopra, è logico che se hai la possibilità di parlare a un microfono o scrivere per una testata giornalistica influenzi come te pare l opinione pubblica… parti dal presupposto che “ne sai di piu’ ” perché sei addetto ai lavori (dice) e il gioco è fatto… allora perché non chiudere tutto sto circo? Male non sarebbe…

  3. Basterebbe vendere ad un ricco appassionato di calcio, ma siccome io alla storia di Babbo Natale,non ci credo più da un pezzo, ritorna sempre a bomba la questione stadio.
    Un ricco si appassionera’ alla Roma solo a progetto stadio varato, altrimenti o con Pallotta o con la cordata alla bucatino, fatta da viperetta Totti marione e che più ne ha,più ne metta, ci sarà veramente da stringere le chiappe, perché la Roma in questo momento è messa male, ma veramente male e non è di certo la cordata alla bucatino, che la può risollevare, anzi gli darebbe il colpo di grazia definitivo.
    Tifosi intelligenti ora come ora, tiferebbero per lo stadio si,invece qui noi stiamo alla mercé di quelli che…..uno due e tre…..noi lo stadio non lo vogliamo tra ta ta ta ta ta

    • scendi in piazza e fa qualcosa invece di rompere gli zebedei ogni santo giorno.
      “Armiamoci e partite”
      Troppo comodo, muovete le chiappe

    • Meglio di Pallotta e ….soci è chiunque. Lo volete capire che la Roma è in autofinanziamento da 10 anni ????? Perciò basta che ci vada qualcuno che la ama veramente e che il suo scopo è quello di vincere o almeno provare a vincere e non solo la città con lo stadio dentro e vedrai che è sicuramente meglio , per assurdo anche tu puoi fare meglio di Pallotta che dopo 10 anni ha portato il debito a 280 milioni. E la prova è che quando c’era Sabatini tutto questo debito non c’era. Poi parlate di tutti ma non nominate Totti …..io la penso come la curva sud TOTTI E’ LA ROMA

    • Scendete in piazza voi, siete voi che sognate, gli sceicchi, i bisteccari, Marione con Totti presidente, a me non frega niente,tanto non dipende di certo dalla gente e dal suo malcontento il futuro della Roma.

  4. La nostra pochezza degli ultimi tempi più che della classifica si denota dal fatto che tutti pensano alla lazio che non deve vincere e poi chiediamo ai giocatori di avere una mentalità vincente ?! mah

  5. corsi: per me te la puoi vedere pure tutta atalanta lazio cosi avremo un gufo in meno che vede la Roma.
    galopeira: secondo te l’uomo più ricco del mondo viene in Italia a Roma per far si che i tifosi facciano pace con pallotta certo ne sparate de [email protected]@ate. Forza Roma

  6. Forza Roma si può dire ogni tanto?
    No perché a sentire questi “signori” delle radio sembra sia passato di moda. Troppo impegnati a fare finta che vada tutto bene o al contrario a dire che è tutto uno schifo.
    Forse sarò esagerato ma credo che un parassita, tipo una zecca, si stacchi dalla sua preda quando quest’ultima è esaurita e non nutre più il parassita che ospita. Ecco forse la Roma dovrebbe fallire così certi personaggi non avranno più di che cibarsi, i veri tifosi sosterranno sempre e comunque la maglia e anche quei pseudo-tifosi che tifano solo quando si vince spariranno.
    Spero che tutto questo accada senza per forza toccare il baratro, magari con qualche trofeo ma ho paura che per certi parassiti non basti nemmeno questo.
    Forza Roma e forza a quei romanisti che in silenzio soffrono ma alla fine non mollano mai.

  7. Vi siete svegliati amici dell’etere romano?Non avete capito che Pallotta lascerà solo aver raggiunto il suo ultimo obiettivo, cioè vedere la Lazio vincere lo scudetto col bilancio in pareggio,con la laurea Di perfetto fallito

  8. Jaguar co’ tutto l’antipatia per fruttarolo ma che festeggiano le quaje famo le corna e grattamisemise li zibbedei ahahhah dio ce ne scampi,,, e gamberi ahhahahha Forza ROMA

  9. Ma quale mentalità perdente! Tanto l Atalanta non la prendi più! Abbiamo pure gli scontri diretti a sfavore! X noi meglio la strada dell El. A sto punto speramo che il buon Gasperino affossi i caciottari e la Juve del buon Scaccoletor vinca a Bologna…

  10. Ora è inutile fare gli scongiuri,avete difeso a oltranza questo incapace,gli avete giustificato tutte le nefandezze,questa specie di presidente vincitrice di Bonsai e certo anche una semifinale Champions,dove ci ha castigato l’egiziano che lui furbescamente aveva venduto,seguito di li a poco da Alison e voi a rinnovare abbonamenti,vi meritate il terzo scudo della Lazie

    • … Ma noi che li abbiamo contestato dal primo giorno utile no, eh.
      Cioè non scherziamo jaguar, mica ci sono più i Sensi.
      Poi col fusajaro ce tocca sentisse pure i lazialotti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome