“ON AIR!” – LO MONACO: “Totti intenzionato a lasciare la Roma, e non è per Baldini”, FERRAZZA: “Non vuole mettere la faccia sulle scelte del club”, PRUZZO: “Senza Dzeko difficile migliorare”, PETRUCCI: “Petrachi sappia che i giocatori che andavano bene per il Torino non lo sono per la Roma”

44
789

RADIO ROMANE, ECCO COSA SI DICE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “Petrachi? Capisco perchè faceva il ds del Torino….leggo nomi come Verissimo, non è la D’Urso, non è la Rai… Verissimo sta bene dove sta… I giocatori che andavano bene per il Torino non vanno bene per la Roma… Vorrei vedere più gente che pensa alla Roma…è sempre una questione di soldi, per tutti…anche quelli che hanno guadagnato fortune…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Fonseca dice che saranno grandi…speriamo che non sia l’ennesimo cazzaro… e speriamo che abbia avuto dalle assicurazioni di Pallotta, ma sulle sue assicurazioni non assicurerei una bottiglia di plastica…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Perchè Totti dice no davanti alla promozione a direttore tecnico? L’ambiguità dell’autorità, che deve essere gerarchica, non ha mai portato nulla di buono…e il fatto che lui sarebbe affiancato come poteri al ds Petrachi sarebbe un’ambiguità su cui riflettere… E poi Baldini che sarebbe disponibile all’ennesimo passo indietro…Ma questo passo indietro da cosa sarebbe? Da dove? Se si trattasse solo di partecipare a una riunione, suonerebbe come una presa in giro…”

Francesca Ferrazza (Rete Sport): “De Zerbi è un altro allenatore che aveva grosse perplessità davanti alla proposta della Roma…poi non è uscita la cosa… Totti? Non vuole mettere la faccia su alcune cose che non condivide della società, e se tu accetti quel ruolo poi non puoi dire che non sei d’accordo su questo, questo e questo…se accetti un ruolo dirigenziale, lo sposi…. Petrachi continua a lavorare per la Roma ma non si può presentare ufficialmente da nessuna parte, e questo è un paradosso…. ”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “La Roma ha formalizzato l’offerta a Totti di diventare direttore tecnico della società e lui è intenzionato a rifiutare… La risposta è stata anticipata a Fienga, non è stata ancora formalizzata… Fienga lo ha invitato a penarci bene e a prendersi qualche giorno di riflessione, ben sapendo che un no all’offerta di diventare dt significherebbe un no alla Roma…Difficilmente si può immaginare che Totti resti in questo limbo… che possa rimanere a fare il dirigente a mezzo servizio… La Roma gli ha chiesto un impegno a tempo pieno, affiancando Petrachi nella direzione tecnica di questa squadra, indirizzare la gestione sportiva e stare al fianco dell’allenatore… Baldini? Mi risulta che era pronto a fare un passo indietro se fosse stato lui il problema, ma il problema non è lui… E’ proprio la volontà di Francesco che è così, e non è legata alla presenza di questo o quel dirigente, ma dalla sua impossibilità di incidere…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “L’intervista di Fonseca? Ha usato praticamente le stesse parole di Di Francesco… A me danno Manolas certo fuori dalla Roma… Con chi li farà 45 milioni di plusvalenza la Roma? Con Dzeko? La Roma per lui vuole 20 milioni…Questa è una ripartenza, un anno zero all’interno del meccanismo della Roma americana… Senza Champions, si inizia subito e con tanti big in partenza…”

Roberto Renga (Radio Radio): “Mi auguro che la Roma di Fonseca nasca bene… Le parole del tecnico portoghese? Chiunque avrebbe parlato così…speriamo che possa ripetere quanto di buono ha fatto allo Shaktar…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Fonseca? Non conoscere la realtà potrebbe essere un vantaggio all’inizio… Lo svantaggio potrebbe essere non conoscere bene le qualità dei giocatori… Sono curioso di vedere il mercato, da lì bisognerà ripartire… E’ un allenatore solido, lo ha dimostrato… Bisognerà aspettare e vedere come la Roma si muoverà sul mercato…Senza Dzeko diventa difficile imboccare una strada superiore… ”

Nando Orsi (Radio Radio): “Fonseca? Meno male che non conosce nessuno, ma dopo inizierà a conoscere l’ambiente… Non doveva dircelo lui che la Roma ha qualità… Mi dispiacerebbe se la Roma desse via El Shaarawy, è uno dei giocatori più importanti di questa squadra… La Roma ce li ha i giocatori per il modulo di Fonseca. Sembra che il tecnico abbia le idee molto chiare, i portoghesi sono molto pragmatici… E’ l’allenatore giusto, basta che non si faccia travolgere dall’ambiente, verso cui sicuramente si deve pagare un debito. Totti? Già Sabatini e Baldini volevano farlo fuori, ma lui è un fuoriclasse…”

Redazione GR.net

Articolo precedenteCalciomercato Roma, dalla Turchia: interesse del Besiktas per Gerson
Articolo successivoCalciomercato Roma, dalla Turchia: c’è anche Karius in lizza per la porta giallorossa

44 Commenti

  1. L’Inter sta vendendo 2 ragazzini allo Standard Liegi per 25 milioni (!?!?)
    lo stesso Liegi che non è riuscito a trovare 2 milioni per riscattare Halilovic (!?!?)
    Ecco come si trovano i soldi per pagarsi Barella.

    Continua questa VERGOGNA assoluta delle Plusvalenze taroccate da parte delle Strisciate in barba al FFP,con ASROMA che essendo fuori dal circuito della corruzione,non troverà mai nessuno che gli ipervaluta un Antonucci o un Fuzato.
    E quindi si deve scapicollare

    Però per queste cornacchie l’argomento del giorno è Totti.
    Sempre e solo Totti.
    Tutti i Santi Giorni che manda Nostro Signore.

    • Parole sante…Step….parole sante…solo che i Rinnegati si nutrono di menzogne…

    • Per che volesse sincerarsi, i due baldi giovani si chiamano EMMERS e VANHEUSDEN.

      È tutto su Google.

      Poi venitemi a dire che “so tutti alibbi l’amerigano nun vo’ caccia’ i sordi”

      ASROMA Società onesta.
      E presa per il kiulo per questo

    • L’onestà paga sempre.
      Serve solo pazienza.

      La AS Roma è onesta.

      I suoi tifosi ne dovrebbero essere fieri.

      Chi non lo è, beh, o è disonesto o è un boccalone.

    • l’onestà non va di moda, la si sfoggia come un feticcio e poi si fa l’esatto opposto.

      Oggi si ammira il protagonista di Gomorra, si ammirano le squadre furbette che aggirano (per ora, poi chissà) il FFP, invece chi è onesto è un cretino.

      Se non sei un pregiudicato non sei nessuno, infatti uno come te prende un sacco di pollici giù perché il loro idolo è un farabutto di caratura nazionale. Loro vogliono un intrallazzino alla lotito o alla ferrero, pe magnacce innanzitutto, e poi per sfoggiare la loro disonestà.

      oggi se sei ignorante e disonesto sei il top a livello sociale, quindi queste “qualità” vanno sfoggiate.

      E qui i marione-boys sfoggiano a uffa.

    • però scusami Step…se fosse vero quello che scrivi questo sarebbe comunque un limite della nostra dirigenza non essere riuscita a creare una sinergia con delle società amiche per far girare giocatori anche vendendoli a cifre più alte…queste sono dinamiche che sono sempre esistete nel calcio ….quindi fosse vero non capirei come mai la nostra società è al di fuori di dinamiche ormai consolidate che ti permettono , tramite operazioni che diciamolo chiaramente sono borderline ma comunque lecite, di aggiustare il bilancio in caso di necessità….poi non so tu come la pensi

    • La ASRoma, pure questo se trova su internet, è la seconda squadra per soldi versati ai procuratori. E la seconda per stipendi ai dirigenti. Che famo? La storia dei benefattori millantata da certa gente fa ride i polli.

      Se vogliamo discutere delle non regole del fair play finanziario ce sto, è vero che è una pura buffonata. Che questo serva a dire che sta gestione sia composta da benefattori… Lassamo perde no?

    • Guarda che al fruttarolo non glielo impedisce nessuno di fare come l’Inda, solo che lui vende i giocatori perché in tal modo ci si mantiene il possesso della Roma, coi soldi veri che gli danno. Basta con le barzellette!

    • Ma scusa quando succedeva con Viola e Sensi ci incazzavamo, solo pochi davano la colpa ai presidenti, ora invece è SEMPRE colpa di Pallotta! Se Quelli hanno amici MAFIOSI allora la colpa è tua che non li hai!!! Perchè il Liegi prima non aveva soldi, ora li ha per l’inter… così come Piatek per la Roma erano 70M per il Milan 35M più bonus legati al piazzamento del Milan!!! E sappiamo perchè Preziosi si sia comportato così… in Italia gli affari li fanno le 3 strisciate e lotito per l’influenza politica, gli altri debbono pagare il doppio e no hanno i giovani stra valutati.

    • Con Viola e Sensi si vinceva ed hanno portato la Roma a livelli altissimi, una volta per tutte cancellate dalla vostra mente queste due persone “valorose”, non siete degni di citarli in alcun modo, RISPETTO per chi ha fatto grande la nostra Roma!!!

    • i cinesi sono degli abilissimi corruttori.

      si sono comprati l’africa, e con l’inter usano gli stessi stratagemmi. Al liegi magari gli danno stecche di svariati milioni, forse addirittura gli stessi soldi che si prendono per questi “colpi di mercato”, il tutto facendo girare i soldi tra i conti bancari offshore.

      A Conte piace il “progetto” inter ma non quello della Roma che ha un vero progetto.

      Il Progetto Inter sono i soldi in un conto offshore, ecco il progetto che gli piace tanto.

    • Premesso che siamo qui per parlare di calcio ma se vogliamo criticare guarderei anzitutto dove Pallotta ho stabilito la sede della As Roma. I cinesi hanno investito in Africa, cosa che altri non hanno fatto. Il passaggio più importante è stato però un altro, andare via fisicamente dalla Cina per stabilirsi in Africa a creare lavoro . La Cina si può non condividere intellettualmente ma bisogna capire che sono una potenza economica con cui fare i conti ( intendo America e forse Russia non certo noi Italiani)), troppo piccoli per contare in Europa figuriamoci..). Vorrei ricordarti che il più grande paradiso fiscale è in Delaware che non mi sembra Cinese.

    • Tutte chiacchiere. Pallotta non è affatto più onesto, ha solamente mezzi inferiori. Se avesse un’azienda alle spalle pronta a fare sponsorizzazioni farlocche, non si farebbe il minimo scrupolo. Così pure se potesse compravendere plusvalenze. Non stiamo parlando di un filantropo…

    • La Roma l’ha fatto in piccolo con Marchizza e Frattesi valutati quasi 10 mln e pagati subito,ricambiando il favore ipervalutando Defrel pagato,però,un anno dopo.Il più pulito ha la rogna,mi sa.Iturbe e la percentuale all’ex agente che,in realtà,possedeva una percentuale del cartellino,con soldi da versare su un conto in un paradiso fiscale?(evidentemente alla Roma hanno familiarità con i conti off shore)E Ponce? La Roma possedeva solo il 60% del cartellino. Anche Gerson aveva un cartellino parcellizzato con una parte di proprietà dell’ex proprietario del Lille che,infatti,lo chiese in prestito interessato a valorizzarlo

    • La Roma non è affatto fuori dal circuito della corruzione, basta guardare la valutazione che diede a Santon (9 mln.!!!) per capire che, se potesse, ci si infilerebbe con tutte le scarpe. Non può semplicemente perchè non ha la possibilità di ricambiare i favori. Lo Standard Liegi un giorno chiederà all’Inter di stravalutare qualche suo elemento e l’Inter lo farà. Parlare di “circuito della corruzione” come un club riservato, perdonami, è una cazzata colossale. C’è semplicemente una prassi elusiva della norma, aperta a tutti, ma dove tutti devono essere pronti a dare e ricevere. Se non sei in grado di dare, non vuol dire che sei più onesto, ma semplicemente più povero

    • Chicco sull argomento vorrei ricordarti l investimento su Pastore verso il PSG sotto la lente del FPF. Hai detto bene, Pallotta non potendolo fare ricava aiutando chi può farlo. Lui fa parte di quei servi “sciocchi” si fa per dire perché sicuramente verrà remunerato visto che alla fine Pastore e Santon sono due zavorre in corpo alla Roma.

    • Ergo… Se non rubi, è perché non sai farlo, mica perché sei onesto. G E N I A L E.
      Io non mi faccio regalare né gadget cinesi né viaggi o altro dai rappresentanti farmaceutici. Quindi sono un incompetente delle micro tangenti che, di norma, di fanno dare altri medici. Quando mi telefonano, per chiedere perché non ho prescritto questo o quel loro farmaco, da domani risponderò che “… In base alla Chico-logia, sono un idiota, andate a chiamare medici più intelligenti di me.”
      Ma allora, perché non andate a prendervi la tessera da zebrati, sbiaditi e/o tizi con la maglia da carcerato colorata? Così godrete. Dell’illegalità.

    • Asvel, l’onestà esiste. Ma non riguarda il Presidente di una holding con sede in Delaware, che fa affari con Parnasi e che punta ad una speculazione edilizia senza precedenti….e mi fermo.
      Però siete liberi di pensare che Pallotta non prenda un euro dalla Roma, che anzi abbia investito milioni a fondo perduto…venendo da Boston per salvare filantropicamente una società avente per oggetto uno sport da lui odiato (per sua stessa ammissione). Tutto questo per vederci felici…e noi cattivi a fargli striscioni offensivi

    • Nessuno ha MAI detto che Pallotta è una Crocerossina.

      Ma ASROMA spa si muove nel perimetro delle REGOLE.
      E quindi è una Società Tecnicamente onesta

      Se vi sta bene bene
      Se non vi sta bene bene siete liberissimi di tifare Lotito

    • Step, visto che sei così bravo come investigatore perché non fai domanda all Uefa come Ispettore cosi da sanare questa ignobile piaga ? Io spero ti renda conto.. spero

    • basta con questa cazzata del FFP, la Roma è da un anno che uscita dal settlement agreement, quindi entro il 30/6 non avrebbe necessità di vendere nessuno però è una società che non caccia una lira e spera che vivendo di plusvalenze si possa allestire una squadra in grado di arrivare in champions, e intanto il divario con le altre si allrga sempre di più.

    • Eccerto e come no. Noi siamo gli onesti, i buoni. Tutti gli altri sono i cattivoni.
      Dico ma non vi viene il dubbio che forse – e dico forse – il FPF è stata usato come foglia di fico per far digerire cessioni eccellenti? Che ad altri hanno fatto vincere scudetti e CL?
      Non vi viene in mente che se a un dirigente viene permesso di smantellare una squadra buttando nel WC decine di milioni, forse – e dico forse – la catena di comando della Roma è inadeguata. E, forse – dico forse – andrebbe azzerata anche e soprattutto nei ruoli apicali?

    • Hai solo detto la Verità sacrosanta. Pallotta senza le regole UEFA non avrebbe potuto iscrivere la Roma al campionato. Gli Aumenti di capitale li ha fatti con i prestiti di GS in capo alla Roma , trasferendo poi il debito sulle Banche. Di cosa stiamo parlando. Sta gestendo la Roma con i soldi della Roma, vuole costruirsi uno stadio Gratis per poi rivenderlo e può farlo solo grazie ad una legge che da questi vantaggi al brand Roma. Lo Stadio lo paga con i soldi che la Roma paga di affitto. Vero, la Roma avrà una percentuale ( minore) su incassi da eventi ( quali ?) ma lui avrà il grosso.Ricapitolando, non caccia una lira, la Roma paga l affitto dello stadio di Pallotta come paga l olimpico e Pallotta con i soldi dell affitto paga il mutuo. Un fenomeno..

  2. Noi semo i mejo de tutti nun ce batte nessuno a juve ce spiccia casa er napoli ce annaffia le piante l’inda ce parcheggia la machina a società è seria er progetto va a gonfie vele i giocatori forti so voluti annà via loro o ssadio der truffaldino ce serve come er pane…POVERA ROMA MIA quanti professori lustrascarpe der bostoniano…incompetenza allo stato puro, al momento nessun traguardo centrato ma solo umiliazioni!!!!

    Noi famo e chiacchiere e l’artri fanno i fatti….vincono e se rinforzano!!!

  3. Il FFP è chiaramente lo scudo che usa il suino per non cacciare i soldi!!!!….come lo stadio lo è per speculare con i centri commerciali!!!

    Svegliateve Pallotta boys

    STADIO-VUOTO

    • si, è talmente andato a segno il tuo proclama che gli abbonamenti vanno allo stesso livello dello scorso anno, il primo giorno 5000, pensa te quanto ve stanno a dà retta i romanisti veri.

      l’unico spazio vuoto è quello in testa del suino vero (e di chi lo adora), quello che ve da 2 soldi per romperci l’anima.

  4. “La Roma sarà costretta a vendere i Big”!!!

    Ma quali Big??
    Ne abbiamo uno, Manolas, e neanche sempre.
    Ha una clausola, costretta o non costretta può partire quando vuole,
    anche se fossimo andati in CL.

    Per il resto,
    abbiamo qualche buon giocatore,
    alcuni ragazzi di prospettiva con tutto da dimostrare,
    e diversi EX Big piegati dal tempo (Kolarov, Dzeko, DDR che è andato via, Fazio…).

    Ce ne sono decine in giro di giocatori di questo livello (eccetto, di nuovo, per Manolas, che però non è un Aldair o un Samuel certamente)

    Io sono serenissimo..

  5. Il bomber prezzo perde colpi come nela,,,ma come senza dzeko difficile miglioramenti? Ma lo hai visto in campo ,,pare un pino di ostia ,,,lascia sta rompe solo balle e litiga destabilizzando lo spogliatoio basta co sti pseudo campioni,,,,correre correre e correre ecco che serve

  6. Chiaramente ognuno ha la sua opinione, giornalisti e tifosi dicono ognuno la propria. Certo sentire certi nomi per la Roma ti fa capire il ridimensionamento totale a cui saremo costretti. Poi i tifosi restano e ameranno sempre questa squadra, ma pensare ad una Roma che se tutto va bene, ma proprio bene al massimo arriva quarta e se dovesse andare male giocarci la salvezza fino alla fine … È triste. È la prima volta che non mi aspetto nulla neppure dal mercato, dai giocatori e dall’allenatore.

    • Sinceramente di Totti non me ne può fregare di meno. Fare certi paragoni è fuori luogo ma veramente c è gente che si muore di fame o che non arriva alla fine del mese e stare appresso a questo miracolato al quale hanno addirittura garantito uno stipendio di 600 mila l anno per guardare le partite mi sembra eccessivo. Per me può sparire domani è non ne sentirò certo la mancanza.

    • Hai perfettamente ragione. Se Totti vuole restare nei cuori dei tifosi deve fare chiarezza anche perché è pagato sostanzialmente per non far nulla

  7. Rivolta a tutti i commentatori delle radio romane: qualcuno sa a che punto siamo con la querela di ddr? O dobbiamo pensare che tutti i contenuti INFAMANTI dell’articolo di repubblica siano veri?

  8. La notizia che Totti se ne va, sembra vera. Se lo ufficializza, mi fermo anche a commentare. Finisce un’epoca o comunque una stagione, per me Totti è la Roma e non aggiungo altro.

    • A Radio Formello, Lotito e i suoi prodi già esultano!!! Poi quello sta per prendersi l’Alitalia, quindi la Lazzie è destinata a volare e noi invece a precipitare all’inferno!!!!!

  9. Questi che insistono tanto sulla storia della querela non sanno o, più probabilmente, fingono di non sapere che non vi è motivo di querela. Il furbo giornalista si copre con l ‘ esistenza della mail, che non prova nulla ma comunque consente di poter esprimere opinioni che rientrano nel suo diritto. Non è tenuto a rivelare le sud fonti e ,comunque, queste possono sostenere che era una mail privataprivata

  10. Quindi , quando saranno assolti con queste motivazioni, i nostri astuti commentatori, fingendo di non aver capito, diranno :” hai visto che hanno detto la verità”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome