“ON AIR!” – CATALANI: “Terrorizzato dalle prossime tre partite”, FOCOLARI: “Per ora non c’è molta differenza tra Mou e Fonseca”, CORSI: “Contro la Juve non è più una partita segnata”

24
1130

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le  frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Calafiori o Vina su Chiesa? E’ tutto là… Abbiamo visto che entrambi hanno patito molto Anderson nel derby. E con Chiesa, Dybala e Kean sarà il trittico davanti da contrastare. La Roma purtroppo è messa molto male lì, mentre la Juve sembra essere male a centrocampo: mancherà Rabiot per il Covid, giocheranno con Arthur. Noi abbiamo attaccanti forti come loro, perchè abbiamo Zaniolo, Pellegrini, Abraham… La Roma sta meglio della Juve, i punti lo dicono: questa volta non è per niente una partita già segnata come lo era con Fonseca, quando diceva ai giocatori che anche se perdevano andava bene lo stesso…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “La Gazzetta dello Sport di oggi apre con Osimhen che scappa con lo scudetto in mano, inseguito da Dzeko, Giroud e Dybala. In questo momento però non ci dovrebbe essere lo juventino, ma Abraham visto che la Roma è al quarto posto…Nella Juve sembrano fuori Dybala, che al massimo dovrebbe andare in panchina, e Morata. Anche Rabiot è di sicuro out per Covid. In attacco dunque dovrebbero giocare con Chiesa come battitore libero, Bernareschi e Kean… Per la Juventus, che dopo la Roma va a Milano con l’Inter, questa è una partita che se non vince rischia grosso di salutare il vertice. La Juve dovrà giocare molto più che col coltello tra i denti, perchè mica è così scontato che faccia filotto…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Mourinho appena arrivato ha dato subito una bella frustata e il filo con i tifosi si è di nuovo teso. Ci sono tutte le condizioni per fare bene: lo stadio che si riapre, un grande allenatore in panchina, un club che vuole fare le cose in grande, l’attesa di ogni partita e vedere quanto la squadra migliora gara dopo gara. L’obiettivo non è facile da raggiungere, ma nemmeno impossibile, e questo può aiutare in questa prima stagione…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Le nazionali ci stanno consegnando giocatori di umore migliorato, come Abraham, che ha giocato e segnato, e Veretout, che con la Francia ha vinto la Nations League. L’altro argomento è che oggi parte ufficialmente la campagna abbonamenti della Roma. Dobbiamo fare i complimenti al club per i prezzi, che sono piuttosto accessibili. Sono contento che la Roma sia la prima a farlo: questo filo che si era molto allentato in questi anni tra tifoseria e società era brutto da sentire…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Mi sarei fatto dieci anni di carcere per avere un giocatore come Busquets nella Roma… Il fondo saudita? Non capisco come funziona: loro hanno mezza Londra in mano, però ci si scandalizza perchè hanno comprato il Newcastle. Ma di che parliamo… Per ora l’andamento della Roma di Mourinho e Fonseca è lo stesso: hai perso contro l’unica competitor, che è la Lazio. Le partite con Juve, Napoli e Milan ci diranno se con Mou l’effetto è migliorativo, perchè se esci bastonato, ditemi voi dov’è il miglioramento… Hai ancora dei problemi strutturarli, hai una difesa con tanti problemi, un centrocampo debole, solo l’attacco secondo me è più forte. Rispetto all’anno scorso stai messo nella stessa situazione, anzi sei più penalizzato perchè non hai Spinazzola… Io ho il terrore di queste tre partite, perchè se esci con tre schiaffi ditemi cos’è cambiato: saresti la solita squadra mediocre da sesto o settimo posto…”

Jacopo Aliprandi (Rete Sport): “Alla ripresa del campionato avremo Juventus, Napoli e Milan. Queste per la Roma sono le settimane decisive per capire che squadra è…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Per ora non c’è molta differenza tra la Roma di Mourinho e quella di Fonseca, perchè queste partite vinte l’anno scorso le aveva vinte anche il portoghese. Se vai a vedere la classifica dello scorso campionato, forse Fonseca stava meglio di Mou. Su Vina, anche dopo averlo visto contro la Lazio, secondo me Calafiori è più bravo dell’uruguaiano… La Roma contro la Juventus parte fortemente sfavorita, soprattutto perchè gioca fuoricasa e ora che gli stadi sono tornati a riempirsi il fattore campo pesa…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Mancini e Ibanez hanno dimostrato di non essere una coppia, e con Kumbulla fuori dai radar e Smalling sempre infortunato, saranno comunque loro a giocare quasi sempre. Io penso che qualcosa dietro a gennaio verrà fatto… Allegri contro Mourinho? Sono due personaggi che ci stanno bene. Mou è amico di tutti, salvo poi quando si scende sul campo. Bisogna vedere se è tornato quello del triplete, ma sono comunque personaggi che fanno bene al calcio italiano…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Zakaria? La Roma ci sta addosso. Dopo l’illusione di questa estate con Xhaka, occorre cautela. Ma la Roma c’è e vedremo se a gennaio riuscirà a chiudere. E’ la prima scelta, ed è quello più raggiungibile, ora vedremo se riuscirà a prenderlo…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteRoma, è Mazraoui il primo obiettivo di Pinto per gennaio
Articolo successivoJuventus-Roma, la protesta dei Fedayn: “57 euro più commissione, non meritate la nostra passione” (FOTO)

24 Commenti

    • Qui la politica… Su sto sito no, per favore, qui solo calcio… In bocca, per tutti quelli che sono terrorizzati! 😂🤣😂 Dimostrare in queste tre partite, confermare che? GLI ARBITRAGGI DI 💩? Mou e la squadra, mi hanno dimostrato di saperci fare e giocarsela con tutti, poi, entra in scena l’ arbitraggio e tutto cambia, è un film già visto da Viola ad oggi… Ma voi ve siete scordati il juve – Roma targato Rocchi, il primo anno di Garcia? Per dirne uno, figuriamoci gli altri, parlano i processi…

    • Scusa SdL,
      tu dici ” Qui la politica… Su sto sito no, per favore, …” poi pero’ parli di “ARBITRAGGI DI 💩…”
      Ma le partite non vengono pilotate per motivi economici e quindi politici? Lo sport NON E’ MAI STATO indipendente dalla politica, dai tempi delle Olimpiadi antiche e anche prima.

  1. Addirittura terrorizzato per ste tre partite? E che sarà mai..io invece non vedo l’ora di giocarle per vedere di che pasta siamo fatti! Daje Roma

    • Bravo Cacioepepe! Questo è lo spirito giusto! Sono tre belle gare dove si può vedere a che livello siamo e poi… È sport! Speriamo che “i colletti bianchi” non diventino i protagonisti di queste partite! Buona settimana!

  2. Che coraggio che infonde Catalani, vedere sempre tutto negativo, significa attirare la sfortuna addosso.
    Meglio chi pensa positivo

  3. Focolazzo e catalani siete infamoni e vi serve un trattamento sanitario obbligatorio

    José è la storia del calcio mondiale è la leggenda

    Forza grande Roma

  4. Focolari e Catalani, non si discostano di molto dalla verità che dice che l’andamento della squadra e’ simile a quello dello scorso anno,e’ vero che c’era uno Spinazzola in piu ma Fonseca non aveva Zaniolo e Abraham che ha Mourinho e che sicuramente fanno la differenza in campo….e consideriamo che a Gennaio Mourinho avrà ulteriori rinforzi.Lo scorso anno alla 7 giornata avevamo perso con Verona e Lazio,quest’anno lo stesso ,anzi con il Verona pure peggio.La verità e’ che i miracoli non li fa nessuno,neanche lo special One,si parla sempre di grandi allenatori ma non si parla mai delle società che tirano fuori i soldi per fare si che codesti allenatori risultino vincenti, se la squadra vince e’ merito di Mourinho,se pareggia e’ colpa della società che non compra i giocatori,se perde sono i giocatori che sono scarsi.Mourinho ha vinto dove aveva i giocatori adatti a vincere e di grande spessore, con le squadre che ha allenato lui zeppe di calciatori al top,molti allenatori in Italia avrebbero vinto lo stesso,forse pure Fonseca….

    • Lasciamo perdere fonseca, vorrei ricordare però :

      “Luis Enrique è scarso deve essere esonerato!”

      Cit “Tifoso della Roma 2011”

    • Sottoscrivo…..e mi prendo i pollici versi….
      Tanto qui c’è chi crede che gli allenatori possano fare una grande differenza, ma in realtà (e lo ha detto lo stesso Mou in una delle prime interviste) quello che conta sono i giocatori che vanno in campo.
      Una cosa però è vera. L’allenatore intelligente fa il modulo in base a ciò che ha. E Mourinho sta facendo questo. Conscio del fatto che la Roma ha un centrocampo di burro cerca di non sbilanciare troppo la squadra, cosa che invece Fonseca non faceva. Poi fatalmente, quando la squadra si fa prendere la mano ripetendo gli spartiti dello scorso anno e si allunga, arrivano i gol in contropiede, né più né meno dello scorso anno.
      Vedremo se riusciremo ad essere compatti contro le grandi. La stagione si decide là.

    • Mi ricordi i super campioni che Mourinho aveva al Porto quando ha vinto la Champions League? Se non ricordo male uno dei giocatori più rappresentativi era Dimitrij Alenicev che a Roma faceva la panchina

  5. Vorrei spezzare una lancia in favore di Maurizio Catalani. Uno che vede il calcio per quel che è non per quello che ci piacerebbe fosse.La Roma a centrocampo e in difesa sta messa peggio delle altre “competitor”. Punto.

  6. focolari: invece la partita tua contro l’inter è una passeggiata ve, sempre a noi pensate l’incubi ve faremo prende.
    catalani: se già c’hai il terrore e ancora stiamo a Lunedi pensa sabato come stai, visto che parli della Roma e non del Benevento con tutto il rispetto vorrei un’po’ più di coraggio e di fomentazione visto che dici anche che sei tifoso altrimenti parla di altro. Forza Roma

  7. Ammazza Furietto non te se Po fa di la tua che come sempre spari caxxate mannaggia a Furietto etto etto etto che caxxo de tipetto sto Furietto

  8. Secondo me la differenza con Fonseca c’è nell’atteggiamento della squadra….L’anno scorso perdevamo le partita da ” femminelle”….Quest’anno se perdiamo,perdiamo lottando su ogni pallone ed alla fine con la maglia sudata….I romanisti ci possono arrivare a capirlo , ma per Focolazio è troppo complicato

    • Focolazio: “Per ora non c’è molta differenza tra la Roma di Mourinho e quella di Fonseca, perchè queste partite vinte l’anno scorso le aveva vinte anche il portoghese. Se vai a vedere la classifica dello scorso campionato, forse Fonseca stava meglio di Mou”. Vabbè Focolazio, sei peggio del Foco di S.Antonio. Vai a guarire a Formello

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome