“ON AIR!” – FALLICA: “Abraham? Stufo di contare i feriti per una guerra non nostra”, CATALANI: “Ora si fa veramente dura”, PIACENTINI: “Firmerei per un pari”, PRUZZO: “La Roma ha valide alternative”

12
776

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le  frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Luca Fallica (Roma Radio): “Capisco che se hai giocatori forti, poi questi vanno a giocare in Nazionale. Però mi sono stufato ogni volta di stare lì a controllare che succede a questo o quel calciatore quando gioca con la sua nazionale…è uno stress. Qualcosa va fatto, perchè si gioca troppo spesso. A fine tornata stiamo ogni volta a contare i nostri feriti, e mi sono stufato di mandarli in guerra, che non è nemmeno la nostra…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Ibanez dice: “Juve non mi fai paura“, tutto bello, ma quella frase era meglio dirla dopo la partita… Abraham infortunato, Pellegrini c’ha la febbre. Loro però hanno le bombe adatte, quelle che la sera stessa ti permettono di andare a giocare a pallone… Però non diciamo che queste cose succedono sempre a noi, perchè l’Atalanta è rimasta con mezza squadra, la Juve rischia di non avere Dybala e Morata, l’Inter ha i suoi problemi…non diciamo che siamo solo noi gli sfigati. Il problema è che non hai la panchina, ma quello è un problema tuo però…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Se quella di Abraham è solo una botta può farcela, ma se c’è un trauma distorsivo rischia seriamente di non giocare nemmeno contro il Napoli. Però Shomurodov può sostituirlo degnamento… Se firmerei per un pari? Effettivamente la Juve che affronterai è la squadra più battibile degli ultimi anni, e quindi è un’occasione per provarci. Quindi sinceramente mi faccio ingolosire nonostante gli assenti. Io vorrei vedere una Roma che fa risultato, in qualsiasi modo. Mi preoccupa il fatto che quando sale il livello, la Roma ha un atteggiamento di emergenza, che ti regge contro squadre medie ma che ti può mettere in difficoltà contro squadre forti…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Se firmerei per un pareggio? Lo avrei fatto ieri con Abraham, figuratevi oggi… La Juve è sempre la Juve, ma non è quella di due anni fa. Ma per non saper né leggere né scrivere, mi accontenterei di un pari…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Un pareggio a Torino me lo prenderei tutta la vita. E non è una questione di codardia, ma di logica e di statistica, visto che a Torino ci perdi quasi sempre. Abraham lo do per scontato che non ci sia, ma temo che non ci sarà nemmeno per il Napoli. E anche Pellegrini rischia di non farcela per la Juve: con una influenza di tre o quattro giorni rischia di arrivare debilitato, è vero che sono calciatori, ma sono essere umani. Comunque siamo proprio sfigati, un giocatore che entra al 73′ e si fa male all’80’…ma va a quel paese! Con Pellegrini in piena forza, magari potevi affidarti a Shomurodov, ma pure con Pellegrini in queste condizioni e senza Smalling, è veramente dura…”

Jacopo Aliprandi (Rete Sport): “L’infortunio di Abraham mi fa rivedere anche il giudizio su Juventus-Roma. Con Abraham avrei detto: “Proviamoci a vincerla“. Ma con questo probabile stop, cambia proprio la percezione della partita…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Il tifoso della Roma che va a Torino, deve pagare 57 euro per una curva, ma vi rendete conto? Poi il tifoso ci va perchè alla fine per la passione fa anche questo, ma è assurdo. Abraham? Se esce dal campo in una partita a cui teneva molto, vuol dire che s’è fatto male. Lui è uno che fa reparto da solo, sarebbe un’assenza molto grave…Ibanez con l’Italia? Sapete come la penso di lui, se ci fosse Smalling non sarebbe un titolare nella Roma. E penso che Romagnoli sia più forte di Ibanez, eppure non gioca nel Milan e in Nazionale…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io la curva la metterei a zero euro, c’è già il viaggio da sobbarcarsi per il tifoso. Ci sono settori dello stadio che non dovrebbero proprio pagarsi…Per la Roma a Torino c’è l’occasione di dimostrare che le cose sono cambiate e che con Mourinho la squadra è capace di giocarsela con tutti alla stessa maniera. Se la Juve perde questa, la classifica diventa un problema e per la Roma è il momento giusto per provare ad allungare. La Roma deve stare attenta, Chiesa ti può fare male in qualsiasi momento. Se gioca come con la Lazio rischia di perdere, deve essere più guardingo anche a rischio di giocare una partita brutta. Ibanez secondo me potrebbe tornare utile a Mancini. Potenzialità e grandi ingenuità, è istintivo, però portiamocelo dentro e poi si vede. L’eventuale assenza di Abraham non mi preoccupa, ci sono valide alternative…”

Tony Damascelli (Radio Radio): “Juventus-Roma? L’assenza di McKennie non influisce molto, ma anche l’ultimo Rabiot non mi ha convinto, è acqua tiepida. Non vedo soluzioni diverse a quella di Bentancur-Locatelli a centrocampo…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “57 euro per andare a vedere Juventus-Roma in curva è una cosa vergognosa. Abraham? E’ uscito in quel modo, non è un problemino ma avvertiva dolore, e quindi è preoccupante… Ibanez? E’ molto giovane, per cui io lo bloccherei, lo convocherei…A me sembra un difensore dalle grandi potenzialità che però non so se le esprimerà mai perchè ha dei passaggi a vuoto importanti. Però io intanto me lo porterei a casa, e poi vediamo…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteAbraham, infortunio in Nazionale: la dinamica. Roma in allarme, oggi gli esami
Articolo successivoJUVENTUS-ROMA: l’arbitro è Orsato. Nasca al VAR

12 Commenti

  1. Che massa di gatti neri nella radio. Se credono davvero in quello che dicono vuol dire solo una cosa: Sono dei privilegiati che non hanno avuto mai un problema nella loro vita. Hanno quasi tutti almeno 50 anni e non sono mai diventati uomini. Parlano di paura nel calcio. Ma ci rendiamo conto? A petto in fuori ca***. Brutti rammolliti.

  2. Ho sempre pensato che le nazionali per le società siano una roulotte russa ma se non stai ai giochi del potere e sputare sangue per i loro sporchi tornaconto ( TV federazioni ecc. ) Ti cancellano dalla faccia della terra .per quanto riguarda Marione dico solo che sei un caca sotto .

  3. Il problema è che non hai la panchina, ma quello è un problema tuo però…”

    Non gioca Abra, abbiamo
    Shomurodov,Mayoral.
    Non mi sembra questo non aver la panchina.

    Il problema è che quando vai a Torino, non devi innanzitutto sbagliare la tattica.

    Se si va li con la presunzione, che noi siamo più forti di loro e andiamo a giocarci la partita, verrai massacrato dai loro velocisti.

    Io andrei a fare il Nereo Rocco della situazione 4 4 2 statico tutti dietro solo Shomurodov e Zaniolo pronti a ripartire.

    Sicuramente li metteresti in difficoltà, sicuramente non prenderesti tre quattro gol, potresti anche pareggiare e chissà magari loro non segnano, si potrebbero innervosire e magari alla fine di contropiede vinciamo noi.

    Cioè se tu vai lì a giocare alla Fonseca con due centrocampisti e 5 attaccanti e allora non c’è speranza e il giorno dopo staremo a dire Mancini non se po’ vede, Ibanez da serie B, il portiere era meglio Mirante, Vina è inguardabile, facile dare la colpa alla difesa se giochi con due a centrocampo.

    Quello è un modulo che va bene con i Genoa, con le squadre forti e veloci è un suicidio

    • caro Luca, non metto in dubbio le tue capacità, però mi fido più del Nostro Condottiero Mourinho che ha più volte rimarcato come il principale fattore di distacco che abbiamo con le più forti è la panchina, dove manca soprattutto esperienza…

    • Ho fatto lo screenshot del commento di mister LucaRoma e l’ho inviato a Mou tramite wapp.
      Mi ha risposto 👍👍👍
      Daje, è fatta 👏👏👏

    • Luca, concordo in pieno. Se si vuole evitare l’annuale figura di m***a allo Stadium ci vuole l’autobus e un centrocampo molto più denso del solito, aspettare e ripartire. Sono stufo di vedere la mia amata Roma umiliata e perculata in ogni post Juve-Roma.
      Mou si è fatto una carriera con gli autobus in difesa, e mai come in questa partita tocca giocare così.
      Va bene qualsiasi cosa pur di non perdere in quello stadio maledetto. Spero assolutamente che venga rivisto il centrocampo a 2, se c’è una cosa da cambiare è proprio quella, soprattutto in questa partita.

  4. la curva gratis perchè il tifoso paga il viaggio…Pruzzo c’ha un posto assicurato alle prossime elezioni…certe caxxate populiste non si possono proprio sentire. Ma secondo questi geni del microfono, quando la Roma avrà uno stadio da 45.000 posti, quanto costerà una partita di cartello in curva? se vuoi i prezzi popolari vai a vedere la Lega Pro, se guardi dei professionisti milionari giocare, paghi come se vai a vedere un concerto di Vasco…o solo perchè vado a Milano a un concerto, entro gratis allo stadio?

  5. mi sono rotto di questi piagnistei, non cerchiamo alibi, i giocatori si fanno male in tutte le squadre. alla juve manca tutto il centrocampo, poi è assente morata e dybala viene da 15 giorni di stop

  6. Ibanez con l’Italia sarebbe una buona cosa per noi. Si eviterebbe le trasferte oltreoceano col Brasile senza cosi avere i problemi di vina

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome