“ON AIR!” – PIACENTINI: “Dalla Lega una mancanza assoluta di rispetto alla Roma”, DI GIOVAMBATTISTA: “Incomprensibile dire no all’anticipo”, CIARDI: “Il 5,5 alla stagione della Roma? Totti ha detto una stupidaggine”, CORSI: “Una follia tenerlo ancora fuori da Trigoria”

46
970

ÀULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Roma Radio): “Siamo a tre giorni da Roma-Venezia, partita che è diventata campale per la stagione della Roma. I veneti fra l’altro vincendo col Bologna hanno ancora una minima speranza di salvarsi, quindi è una partita molto importante. La Sampdoria deve ancora conquistarsi la salvezza e se dovesse perdere con la Fiorentina dovrebbe giocarsi tutto nell’ultima partita contro l’Inter, fra l’altro… L’Atalanta invece deve andare a Milano col Milan, che potrebbe addirittura vincere lo scudetto… Questo significa che vincendo col Venezia, la Roma potrebbe andare a tre punti su Atalanta e Fiorentina, e a quel punto saremmo virtualmente già al sesto posto. Se la Roma arrivasse all’ultima giornata già praticamente certa del sesto posto, non penso che a Mourinho interesserebbe giocarsi i resti per il quinto posto contro il Torino, visto che non cambia niente in termini di Europa…”

Alessandro Spartà (Roma Radio): “Al netto degli errori arbitrali, dobbiamo capire qual è la Roma, e secondo me Mourinho, indipendentemente da quello che succederà a Tirana, sa già benissimo quello che deve fare. Noi non dobbiamo essere condizionati da quello che accadrà in finale, poi ci sarà speriamo l’allegria, ma dopo ti devi rendere conto cosa fare per il futuro. E Mou l’idee chiare già ce l’ha, e la società dovrà essere brava. Delle situazioni negative in campionato ci sono state, e per migliorare dobbiamo eventualmente festeggiare la finale, ma capire che in campionato si poteva fare qualcosa di meglio…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Totti ha detto che il campionato della Roma è da 5,5 e io sono d’accordo. Se dovesse arrivare quinta sarebbe da sei. Lui dice le stesse cose che dico io da anni, che per fare le grandi squadre servono i giocatori…certo, se le dice lui certe cose è un po’ diverso come valore. Non so se queste dichiarazioni faranno bene a un suo possibile rientro in società, magari i Friedkin apprezzeranno e vedranno in lui un altro Mourinho…Si è lamentato Pinto degli arbitri, e nessuno lo ha scritto. Lo ha fatto Totti, e oggi sta ovunque. Questo dovrebbe far capire a un presidente lungimirante che tenere uno come Totti fuori dalla Roma è una follia…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “L’anticipo di Torino-Roma? In un paese normale bastava aggiungere una postilla a inizio stagione dell’anticipo di alcune partite nell’ultima giornata di campionato in casa di una finalista in una competizione europea… Se non fosse stato Totti a dare 5,5 alla stagione della Roma, ma un altro ex giocatore, la gente sarebbe impazzita. Poi lui ha detto cose molto belle su Mourinho e la società, però se fosse stato Capello a dire certe cose sarebbe stato criticato. Per me Totti ha detto una stupidaggine, ma si entra nel merito delle opinioni: per me la Roma in finale di coppa e in piena corsa per l’Europa League non può essere mai da 5,5…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Torino-Roma? Speriamo che si riesca ad anticipare, ma io ho i miei dubbi. Se addirittura si giocasse la domenica sarebbe uno scandalo, da non presentarsi… Se dovesse essere il sabato, una volta che la decisione sarà presa, spero che la squadra e Mourinho pensino a giocare bene la finale, senza stare a pensare che si gioca di sabato invece che venerdì. Sennò cominciamo già da prima a dire che, nel caso non dovesse andare bene, è stata colpa del giorno in meno di riposo…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “E’ più facile che la Uefa posticipi la finale di due giorni, piuttosto che la Lega anticipi Torino-Roma di due giorni… Quello che sta succedendo è veramente una cosa brutta. In teoria qualsiasi risultato ci sarà nel prossimo turno di campionato, sarà impossibile avere la matematica certezza delle qualificate in Europa, e quindi è solo rimandare una decisione che non si vuole prendere. E’ un assoluta mancanza di rispetto per la Roma, ma non mi meraviglia, è una classe dirigente inetta. L’Italia non vince una coppa europea da 11 anni, e se non concediamo alla Roma di anticipare una partita che non ha nessun valore per le altre squadre, si fa un torto enorme ai giallorossi. E la Roma si farà sentire abbondantemente sui suoi canali…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Io penso che sto benedetto anticipo glielo daranno, perchè sarebbe gravissimo. L’unica che ci rimetterebbe ad anticipare è la Roma, perchè le altre giocherebbero sapendo il risultato dei giallorossi. Ecco perchè penso che alla fine lo accorderanno, perchè sarebbe davvero assurdo…La Roma, altrimenti, sarebbe costretta a mettere la Primavera, e quindi a perderla. Sarebbe uno schiaffo che poi prevedrebbe una guerra, se fossi nella Roma non li farei più campare…aspettiamo…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio): “La Roma ha chiesto di anticipare la partita al venerdì, e penso che glielo concederanno. Ma leggo che Lega non la vuole dare…Boh, non capisco perchè, mi sembra una questione di buon senso…hai una squadra italiana, l’unica, in finale di una coppa europea e tu la favorisci, per forza…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Anticipare la Roma al venerdì mi sembra giusto. Anche perchè il Torino non deve chiedere nulla al campionato…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La Roma? A livello mentale le batterie si ricaricheranno molto più facilmente di quello che si possa pensare. A livello fisico invece diventa difficile trovare energie se non ne hai. La partita di Firenze è stata importante sotto questo aspetto. Per ultime due di campionato non so in quali condizioni giocherà la Roma, perché se cala l’attenzione la squadra non dà molte garanzie. Deve arrivare gradualmente agli ultimi due match…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteRoma, ora è guerra con la Lega. “Ni” all’anticipo a venerdì della gara col Toro, giallorossi furiosi
Articolo successivoMOURINHO: “Il prossimo anno obiettivo Champions. Non sono fortunato come altri allenatori che possono comprare chi vogliono. Matic? Giocatore fantastico…”

46 Commenti

  1. L’amicizia con alcuni soggetti è un vero limite di totti dirigente. La certezza che questi soggetti rientrerebbero a Trigoria insieme a totti è spaventosa.

    • Chi per esempio?
      (Chiedo un po’ provocatoriamente, ma anche seriamente, perche’ ammetto di non essere sul pezzo su cose di gossip.)

  2. È giusto cominciare a lamentarsi con la lega per anticipare la partita con il Torino, aspettiamo la loro decisione avvelenarsi prima non serve a nulla. Forza Roma.

  3. Sono d’accordo stavolta con quello che ha detto Mario Corsi e cioè che Totti va inserito nella Roma come Direttore Sportivo ,in un ruolo cioè analogo a quello di Maldini nel milan, con competenze tecniche ,che nessuno può negare,ma anche mediatiche,nel senso che può comparire in sala stampa come portavoce ufficiale della società.
    Come ben detto,una cosa è se parla Totti ,un’altra se parla Pinto.
    Unico dubbio : due personalità come Totti e Mourinho sarebbero compatibili nella Roma?
    Se entra Totti,secondo me,Mourinho scala di un gradino.

    • D’accordo con te compà, quando non fai il troll dici cose ineccepibili.
      Maldini in 2 anni ha costruito una squadra che sta per vincere il titolo nonostante la partenza di donnarumma a zero, Totti potrebbe fare lo stesso azzerando la credenza che ci vogliano 12 anni, che poi non sono bastati, per avviare un abbozzo di progetto.

    • A mattia il bilan sta vincendo perché gli hanno regalato 10 punti Totti fa la stessa cosa?

    • Non vi siete rotti le pelotas con questa storia del TROLL ,che dura da 5 anni?
      IO di certo ,no 😱

  4. La lega italiana calcio nn è altro che un’associazione a delinquere da commissariare da parte della magistratura…. sanzionando la continuazione di calciopoli

    Forza grande Roma ale’

  5. Ma secondo qualcuno se uno si lamenta degli arbitri poi cambia qualcosa?
    Se fosse così dopo tutto quello che ha detto Mourinho quanto meno avremmo dovuto avere arbitraggi imparziali, invece ci hanno mazzolato a più non posso.
    Un po’ come successe negli anni 90 con Zeman dove disse delle cose giuste vere evidenti a tutti, ma poi in campionato ci levarono 20 punti guarda un po’ per poi chiederci scusa a campionato finito.
    Esiste un sistema nel calcio italiano o stai dentro o sei contro e noi stiamo sempre fuori da questo sistema.
    A questo punto una domanda sorge spontanea è meglio con questi signori andare allo scontro diretto come fece Zeman e sta facendo Mourinho ora e ogni settimana ti imbrogliano una partita o magari alla fine sarebbe più utile la politica del non comment episodi arbitrali di Pallotta memoria, forse un tantinello saresti più rispettato.
    Tanto il sistema non si cambia è quello e bisogna tenersi quello, però andare allo scontro frontale con questi signori ci rimettiamo noi non loro, tanto è vero che a due giornate dalla fine del campionato, rischiamo l’ottavo posto fuori dalle coppe.
    Con arbitraggi normali invece il quinto posto almeno sarebbe stato certificato da un bel pezzo

    • Luca, lo scrivevo tempo fa: se questo sistema favorisce 4-5 squadre, cosa fanno le altre 15? non deve alzare la voce Mou o Gasp, devono essere le 15 squadre danneggiate ad alzare la voce tutte insieme e fare fronte comune, altrimenti, se si limitano a qualche commento in conferenza stampa, vuol dire che sotto sotto sta cosa va bene a tutti…solo se fanno saltare il banco salta qualcosa, e se non lo fanno, per me sono conniventi di questo schifo, consapevoli che stanno danneggiando noi tifosi, ma evidentemente appagati da quello che gli torna in cambio. Lasciamo stare la Roma, ma perchè una Atalanta non può ambire a vincere uno scudetto o stare stabilmente in Champions? perchè lo scudetto deve essere per forza a strisce? la storia insegna che per cacciare un dittatore è necessaria una rivoluzione, quindi o si hanno le palle per farlo, oppure si pensa che tutto sommato la pagnotta arriva lo stesso e va bene così…che è esattamente quello che queste 15-18 squadre accettano da decenni, noi compresi (come società, non come tifosi)

    • Criptico
      Sono tutti conniventi e contenti

      Tranne la as Roma… come da nostra storia

      Forza grande Roma ale’

    • @Josè, sulla buona fede della nostra società ci credo e ci ho sempre creduto… a partire da Viola in poi, chi più chi meno, tutti i presidenti si sono scagliati contro questo sistema, però mi chiedo anche come sia possibile che negli ultimi 40 anni, una società che rappresenta la Capitale, non abbia mai avuto la forza politica di aggregare attorno a sè altre 7-8 squadre per fare guerra alle solite note. C’è riuscito lotirchio a infilarsi negli ingranaggi del sistema e manovrarlo, e noi non riusciamo a contare un caxxo in Lega e in nessuna istituzione? e non dico di andare là a rubare come fanno gli altri, dico andare là e battersi per avere un sistema un po’ più pulito. Dopo calciopoli, ha cominciato l’Inter a rubare (e noi ne sappiamo qualcosa), sostituendosi di fatto agli altri ladri. La vera svolta, una volta fermato quel cancro bianconero, sarebbe stata quella di fare pulizia vera e ripartire con regole chiare e certe per tutti. Possibile che Roma e Napoli, visto il peso delle tifoserie, non riescano ad aggregare squadre per fare da contraltare al potere del nord? mi chiedo cosa abbia fatto oggettivamente la Roma in tutti questi anni a livello politico, dietro le quinte, muovendosi realmente per cambiare le cose…e si che di politica a Roma dovremmo saperne qualcosa…

    • Criptico

      Concordo con tutto quanto detto da te

      Mi faccio da molto la tua domanda…. probabilmente è perché noi abbiamo sempre avuto persone perbene…. mentre il sistema accoglie soltanto personaggi delinquenziali come il pregiudicato ladrone

      Forza grande Roma ale’

    • @Criptico: la lega è una combriccola di maneggioni e Lotito e De Laurentiis sono i numeri uno del maneggio all’italiana… Una proprietà statunitense in questi ingranaggi non riuscirà mai ad entrare. Non ci hanno proprio la testa. La nostra unica speranza è che i numeri (ad esempio degli incassi TV) scendano drammaticamente (ma è come tagliarselo per fare dispetto alla moglie) e facciano crollare tutta la baracca, che avrebbe bisogno di un commissario. In alternativa, l’entrata sempre più alta di capitali stranieri, che prima o poi le cose si mettono d’accordo per cambiarle, ma lì l’ostacolo più grande è sempre la triade Agnelli-Lotito-Del, che finora se la comandano (grazie anche alle proprietà deboli di Milan e Inter, che sono sotto scacco per via dei debiti e hanno bisogno di qualche introito “garantito”).
      Il dramma della Roma è stato paradossalmente quello di avere una proprietà “solida” e non ricattabile

    • Una osservazione all’ultima risposta di Criptico: Lotito è entrato negli ingranaggi non perchè “ci sia riuscito”, ma per un preciso disegno politico che viene da poteri ben più potenti di lui. E’ il pittoresco “amministratore di palazzo” per conto di poteri nordici in chiave antiromanista, e non a caso una volta disse: “finchè ci sono io la Roma non vincerà mai nulla”. Ovviamente per mantenere questo “ruolo” deve porsi dei limiti: non andare oltre le coppette politiche acchittate tra calendari, arbitraggi e scambi palesi (come Lazio – Atalanta tre anni fa: alla prima la Coppa Italia, alla seconda il piazzamento Champions), ma mai salire al livello delle grandi (lo metterebbero immediatamente al loro posto: fateci caso, nella primavera del 2020 si stava allargando troppo, e fu rimesso a posto). Ecco, questo è Lotito, e questo è, secondo me (spero di sbagliarmi), il fatto che lui sia inserito in certi meccanismi non mi autorizza a sperare che anche la Roma possa contare di più

  6. Beh, mi sembra che anche sulla stampa siano usciti articoli che evidenziano tanto il problema della classe arbitrale, al di là della questione Roma, e di questa assurdità circa un eventuale mancato anticipo. Per una volta, spero che la stampa, tutta, usi il suo potere per fare pressioni sul palazzo, iniziando a denunciare queste anomalie, e non facendole passare per il piagnisteo di una o due società, ma come un argomento serio che coinvolge tutto il mondo del calcio, ormai privo di credibilità sotto troppi punti di vista. Certo, si continua a pensare che sia normale che il City prenda Haaland e gli dia 29 milioni di stipendio, il che la dice lunga sulla voglia di cambiare il giocattolo in mano ai ricchi, ma quantomeno ci si adoperi per dare una parvenza di regolarità a delle vicende ormai grottesche. Un conto è favorire alcune società come si faceva bellamente una volta, altro è avere prove audio e video di evidenti errori (al limite dell’illecito) e continuare a fare finta di niente. Altro ancora è non riconoscere il valore di una squadra italiana che rappresenta l’Italia in una finale europea. Ci rimette tutto il sistema, non solo noi…noi ci possiamo avvelenare come tifosi, ma persa la credibilità e l’appeal, questo sport interesserà sempre meno ai ragazzi, a quelli che saranno i tifosi del futuro e che saranno i nuovi “clienti”, quindi è davvero miope continuare così…

  7. Inter e Juventus per la finale di Coppa Italia che si gioca oggi le hanno fatto giocare di venerdì e il Milan di domenica sera , ma la contemporaneità vale solo per noi ?
    Cose allucinanti , bah …

    • Da regolamento 2021-2024 l’obbligo di contemporaneità (tra l’altro non assoluta, ma solo tra squadre in lotta per lo stesso obiettivo) vale solo all’ultima giornata.

  8. Beh che dire, mario corsi dice sempre la verita’, parla di fare grande la ROMA con l’ acquisto di campioni, cosa che dice totti , ma sopratutto il vero tifoso della ROMA, che vuole almeno competere.
    Infatti totti e’ un noto laziale, come corsi giusto?
    Se parlo io di campioni so’ un laziale, eh gia’ non appena tocchi , giustamente le presidenze , vieni tacciato di essere un laziale, ovvio che ce rido, non mi scalfiscono neanche un po’. tifa la maglia, forza ROMA

    • Sarebbe ora che cominci a tifa la maglia…da lazio te e lui

    • Scrivi sempre che tifi la maglia, ma ti dimentichi sempre di aggiungere “biancazzurra”….

    • Ma quando ti si chiede i nomi dei “campioni” non rispondi mai. Tanto per capire sai. Perchè ricordo bene quelli che chiedevano “i campioni” e parlvano di “Pastore che sta andando all’inter e quello sì che è un campione…”. Poi in estate arriva Pastore qui ed è una disgrazia, e il nick che chiedeva i “campioni” è scomparso. Abbi il coraggio di dire “chi” sono i campioni prendibili che vuoi (e non mi dire Rudiger che ha firmato col Real ad appena tra i 9 e i 10 M NETTI o Haaland chene prende 30M, ma dimmi nomi di campioni che prendono massimo 5M netti).

    • So che non hai chiesto a me ERIK971, perdonami…. BERARDI mi andrebbe bene. Per me con 25/30 milioni trattabili fai un grande colpo.

  9. Calma e gesso. Premesso che un eventuale non anticipo della partita della Roma sarebbe vergognoso, finora la Lega non ha detto “No”, per quanto l’articolo di Fiorini faccia sembrare così. De Siervo ha detto che per ora non si è ancora deciso nulla al riguardo. Vediamo le norme: in base al contratto per i diritti tv 2021-2024 le partite di squadre in lotta per gli stessi obiettivi sportivi devono essere giocate in contemporanea, e questa regola vale solo per la 38esima giornata. Quindi, in ogni caso per avere un calendario per la 38esima giornata dovremo aspettare i risultati della 37esima, che finirà lunedì sera con Juventus-Lazio. Detto questo, in teoria non dovrebbe essere un problema anticipare al venerdì Fiorentina-Juventus, Lazio-Verona e Atalanta-Empoli, perché tra Juventus, Verona ed Empoli (e Torino, ovviamente) nessuna ha nulla da chiedere al campionato.
    Detto questo, due sono le opzioni:
    1) De Siervo e la Lega intendono veramente non accontentarci, e farci giocare di sabato (o, Dio non voglia, di domenica). In questo caso ci sarebbe da scendere in piazza, perché sarebbe veramente una follia, anche per la Lega stessa, in quanto a loro in primis conviene che la Roma vinca la Conference League.
    2) De Siervo intendeva dire che al momento non c’è nessuna certezza su quali partite DOVRANNO essere giocate in contemporanea, perché la 37esima giornata non si è ancora conclusa, ma comunque ha preso atto delle necessità della Roma e cercherà in tutti i modi di accontentarla.
    La verità la sapremo solo martedì. Fino ad allora, suggerisco di non spaccarci la testa inutilmente, finora non c’è nessuna certezza.

    • Ago i tuoi ragionamenti sono perfetti….ma hanno un difetto ovvero quando a luglio fai i calendari sai già chi giocherà le coppe europee e dei dirigenti che sanno il loro lavoro prima dell’inizio del campionato stabiliscono che se una o più squadra andranno in finale in una o più competizione Uefa allora si stabilisce già ad agosto che l’intere giornate si dovranno anticipare, se poi invece non ci va nessuna allora fai sempre in tempo a evitare gli anticipi…insomma lo stabilisci prima….questo farebbero dei dirigenti seri, se invece abbiamo sti burattini che dirigono senza averne le capacità allora questi sono i risultati

    • Ago…sinceramente quando rispondi “poca programmazione” mi auguro che l’affermazione sia in senso ironico…

    • Intendevo che, come dici tu, siamo in mano a gente che sembra non sapere cosa fare del proprio lavoro. Non solo in ambito calcistico, purtroppo. Le competenze contano sempre meno, e conta sempre di più la capacità di comunicare, senza badare ai contenuti.

    • @Ago il tuo ultimo commento è la cosa che leggo con cui sono più daccordo da quando frequento questo sito!

  10. La mentalità che la partita col Torino debba essere giocata tanto per è proprio tipica provinciale, abbiamo 2 obiettivi coppa che è da vincere e non è vinta e quinto massimo sesto posto che è il paracadute stagionale.
    Roba come quella vista contro la Fiorentina è un orrore che nessuno di noi tifosi merita a prescindere.

  11. ꧁ ℤ𝕖𝕣𝕠 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕖𝕚 𝕖 𝕌𝕟 𝕊𝕒𝕔𝕔𝕠 𝕕𝕚 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕚𝕖 ꧂

    L arbitro Banti fermato.
    Ne avaranno fermati 8/9 sto campionato, compreso quello di Spezia Lazio…so troppi, so inetti, non prendo il compenso giornaliero, ma allora il compenso da dove gli arriva? 🧐

  12. Totti ha ragione a dare al momento 5,5 alla stagione attuale della Roma, in campionato siamo sesti a pari punti con Atalanta e Fiorentina e sotto la Lazie (squadra più scarsa della Roma), in coppa Italia siamo usciti ai quarti ed in Conference League apparte il leicester abbiamo incontrato squadre che al massimo possono salvarsi a fatica in Serie A. Certo se vinciamo a Tirana x me si passa a 10 e lode visto che sono 60 anni che non vinciamo nulla fuori dai confini italici

    • @Mark Black “massimo possono salvarsi a fatica in Serie A”. Secondo me non è proprio vera questa cosa, è lo dimostrano le sveglie prese dalle nostre squadre in Europa. Ricordo che tutti i gioivano perchè la juve aveva preso il “facile” Villareal… E infatti se ne sono accorti! Noi viviamo ancora con gente, sopratutto dell’informazione, che è rimasta agli anni ’80, gente che se ne esce con frasi tipo “i cecoslovacchi” e ancora fa la “snob” scrivendo del calcio estero, e in troppi si fanno influenzare da ciò. Il bello è poi che invece quando si parla di acquisti tutti diventano improvvisamente “esterofili” e tutti quelli provenienti dall’estero diventano “forti” esempio il discreto Koopmeiners, che molti volevano lo scorso anno mentre invece schifano ad esempio Freuler e De Roon perchè “qeulli dell’atalanta non rendono” come se il discorso non valess eper qualsiasi giocatore quando si sposta!
      In Italia si fa un calcio difficile perchè si arbitra e si vive un clima particolare diverso dal resto d’Europa, ma con arbitri “normali” per me un sacco di squadre del campionato italiano prenderebbero paga da Vitesse e Bodo, così come eccellenti giocatori avrebbero problemi a giocare in Italia per come si interpreta il gioco e per le pressioni da sostenere assai diverse rispetto ad altri campionati.
      “Gli Italiani perdono le partite di calcio come perdesero guerre e perdono guerre come perdessero partite di calcio” Winston Churchill

    • Non prendiamoci in giro: Zorya e CSKA Sofia sono squadre di B, e Vitesse e Bodo sono come la Salernitana o lo Spezia. Riguardo il Villarreal quasi ogni anno in Champions ci sta una sorpresa, vedi Roma, Ajax, Lipsia, Lione, anche se a differenza delle altre gli spagnoli avevano Emery che in questo tipo di competizioni è secondo a nessuno; infine sui giocatori teoricamente hai ragione, si cerca tanto il fenomeno da chissà dove quando pure qui si può trovare gente utile alla causa però su ciò incidono pure le valutazioni fatte dai club visto che anche x gente modesta ti chiedono una fortuna, tipo Defrel che la Roma ha pagato 20 mln quando il Genoa x 4,5 si è portato a casa Piatek

    • @MARK BLACK, FRANCESCO va interpretato a mio avviso: da un lato parla come parlerebbe un tifoso che, subito dopo MOURINHO si aspettava di bruciare i tempi e prendere tipo RAMOS, GIGIO e CR7, tutti esempi di gente che ha cambiato maglia l’anno scorso.
      Si aspetta umanamente (lui che ha giocato spesso in una ROMA molto più competitiva anche se alla fine raramente vincente) di bruciare le tappe e trovarsi subito accanto alle milanesi.
      Poi io non sottovaluto che FRANCESCO vuole una ROMA forte (più di quanto la vogliano gli stessi PINTO e MOU, probabilmente…) e certe dichiarazioni sono anche una forma sottile (lui può, come il ns. Mister, farsi sentire ancora tanto) di fare pressioni a poche settimane dal mercato estivo.
      Perché il 5,5 ci sta’ solo a guardar la classifica, ma la classifica tanto non dice quindi, a dirla tutta, é una ca22a*a…
      Un poco come dare un voto basso a chi ha perso le partite truccate contro la JUVE di quello che rinchiudeva gli arbitri negli spogliatoi… prima di beccarlo. O pensare che chi ha passato concorsi truccati meriti 6, chi é respinto 5 e poi arriva la giustizia e si scopre il contrario…

    • …per quanto riguarda le squadre affrontate e il VILLAREAL unica sorpresa non é esattamente così… non ti faccio l’elenco ma se vai ad informarti sugli ultimi dieci anni, in generale, vedrai che accanto al BARCELLONA, al MADRID o al MANCHESTER, c’è un buon numero di squadre che occupano posizioni ranking Uefa ben più basse del BODO o del TRABZONSPOR, e che hanno spesso mandato a casa in Europa tutte le squadre italiane, che oggi in A ci stanno davanti…
      Del resto tutte le 4 semifinaliste di COL sono (sulla carta) sicuramente superiori alle corrispondenti di EL, e ciascuna di esse, a mio avviso per te no?, potrebbe l’anno buono essere al posto del VILLAREAL nel quartetto semifinalista di UCL.
      La squadra che ha eliminato la LAZIO non troppo tempo fa ad esempio é più scarsa del BODO nel ranking ultimo quinquennio UEFA.
      Mi dispiace, il calcio é opinabile, ma il rendimento delle italiane (tolta la semifinale EL dell’Inter di Conte peraltro persa…) in EUROPA é inversamente proporzionale alla A. Tanto leoni in ITALIA, quanto c… in EUROPA. E spesso contro squadrette (per certi opinionisti superficiali), non contro Liverpool o Real Madrid sono fuori.

  13. ma allora fatemi capire, se come dice il grande tifosissimo di chi non so visto che non lo dice mai Corsi la Roma dovrebbe mettere Totti al posto di Pinto lo sentono di più, ma secondo voi se in questo campionato dove di danni te ne anno fatti parecchi avevi Totti non te li facevano??? ma non avete capito con chi avete a che fare mi sa, lasciate in pace Pinto che il suo lavoro lo sa fare bene. Forza Roma

  14. mario corsi: tenere uno come Totti fuori dalla Roma è una follia…”

    A che fa? Non parla l’inglese mica va a trattare con le borgate con tutto il rispetto per le borgate, non facciamo i tornei di calcio a 8 e se danno gli schiaffi.
    Te piacerebbe almeno rientri pure te a Trigoria.
    Come si fa a paragonarlo a Maldini?
    3 2 1 via con gli insulti.

  15. se oggi Francesco Totti fosse stato un dirigente della AS Roma avrebbe dichiarato ugualmente che la stagione della Roma è da 5,5, mettendo, al contempo, in difficoltà Mourinho e bocciando la squadra subito prima di una finale Europea, che non arriva da più di 30 anni, e con la squadra che si sta comunque giocando un posto in Europa League?
    Sarebbe stato questo un comportamento da dirigente responsabile?
    A parte che, io pur contando come il due di coppe, non sono per nulla d’accordo con la sua valutazione. C’erano delle squadre che obiettivamente non erano alla portata in campionato. Penso che, come primo anno di Mou, la stagione sia da 6,5 anche in relazione a parecchie incomprensibili direzioni e decisioni arbitrali.
    Un Totti, che se ne esce in questo modo, oggi nella Roma significherebbe che tutti, compresi Mourinho e pure Friedkin, sarebbero “sotto botta”! Inizierebbe a sfaldarsi qualsiasi “Linea di comando” societaria ingenerando confusione.
    Non serve oggi, a meno di particolari incarichi di rappresentanza.

    • A parte il 1-6 contro il bodo, guardiamo la Coppa Italia ed i tanti punti vergognosamente persi con empoli, juventus, venezia, bologna, genoa, sampdoria. Guardiamo anche le prestazioni dimancini, ibanez, kumbulla, vina, perez e l’ uzbeko.

  16. Totti sta bene cosi…fa’ il procuratore, fa spot televisivi insomma si diverte, se viene alla Roma deve decidere lui, quello che e’ successo con Baldini e il Bostoniano non e’ praticabile nella Roma comandano in 4 piu’ i collaboratori non avrebbe spazio al momento possibile solo un ritorno quando andra’ via Mou e una nuova strategia della presidenza.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome