“ON AIR!” – PRUZZO: “La Roma sia lucida, non deve farsi ingolosire dal contesto”, MAGNI: “La più grande paura è che la squadra si faccia gol da sola”, SABATINI: “Dopo le parole di Mou mi aspetto un Olimpico incredibile”, CORSI: “Il vero casino solo dopo la finale”

26
966

ÀULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Jacopo Palizzi (Tele Radio Stereo): “Il Leicester, decima forza della Premier League, ha speso 70 milioni nello scorso mercato. Perchè loro incassano 100 milioni per i diritti televisivi. La decima squadra del campionato inglese, di fatto, ha la possibilità di spendere sul mercato quanto una delle prime quattro squadre in Italia. Questo vi fa capire della differenza enorme che c’è tra la Premier e la Serie A…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Mourinho ha fomentato tutti, stasera c’è questa bellissima partita. Fai conto che la Roma vince, io sarei felice ma farei il giusto. Essendo tifoso da tanto tempo, farei il vero casino solo dopo la vittoria della finale. Perchè ne abbiamo viste troppe da queste parti… Vorrei fare una parentesi su Ancelotti: ormai lui è diventato il Re, penso che a questo punto sia l’allenatore più grande della storia anche se nn dovesse vincere la Champions…ha vinto da tutte le parti…è il più vincente della storia, è il miglior allenatore del mondo, punto…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Mourinho parla di un pubblico che giochi la partita, ma stiamo attenti a non declinare questo invito in un certo modo. La formazione sembra essere fatta, ma io se Veretout stesse bene me la giocherei con lui in campo al posto di Zaniolo. E se poi l’ultima mezz’ora, se ti serve, hai un giocatore che può entrare in campo e spaccarti la partita. Sta montando in me questa sensazione di necessità di sostanza a centrocampo. Attenzione, la partita può essere lunga. Io ho paura di due cose: l’inizio della partita, perchè ho visto troppe volte la Roma pendere gol nei primi minuti e poi fare molta fatica, e soprattutto la Roma che si fa gol da sola…Temo l’intervento sciagurato di Ibanez, o il passaggio sbagliato di Cristante. Vi prego, fate le cose fatte bene…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Il calcio è imprevedibile. Ieri sera abbiamo visto come puoi indirizzare una partita per 88 minuti, e poi perderla in due minuti. Tu puoi cercare di calcolare tutto al centesimo, ma poi basta una stupidaggine per essere punito. Questo può succedere alla Roma, ma anche al Leicester. La Roma sotto questo aspetto mi sembra migliorata, ma mettetevi l’anima in pace: l’intervento folle di Ibanez, o il retropassaggio sbagliato, una di queste cose stasera succederà. Poi non è detto che tu prenda gol. Ma una di queste cose succederà…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “L’appello di Mou? E’ il suo modo di essere. E’ un allenatore che è stato in grado di riportare 70 mila tifosi all’Olimpico. Lui lo ritiene il suo pubblico, e alla Roma stasera servirà il pubblico per farcela. Il pubblico è sicuramente un fattore importante. Poi certo, abbiamo perso partite in centomila all’Olimpico, ma lo stadio pieno è comunque un fattore in più. Guardate cosa è successo ieri al Bernabeu. Il punto di forza del Leicester è che le squadre inglesi non mollano mai, e Vardy è un giocatore molto pericoloso, anche se non è al meglio. Hanno giocatori veloci che possono darti fastidio. La Roma invece dovrà avere un grande Pellegrini, e Cristante non dovrà sbagliare partita. I giocatori della Roma sentono molto il pubblico, e noi ci siamo, quello non sarà un problema…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Cosa conta stasera? I giocatori, che vanno in campo. Io partite come questa le ho giocate, devi isolarti da tutto, rischi di farti ingolosire dal contesto. Devi essere razionale, lucido, e sfruttare quello che l’avversario ti concede. Non devi farti prendere dall’entusiasmo, ma sfruttare le tue armi migliori. La Roma può andare avanti, ma quando l’arbitro fischia lo sviluppo è sempre molto complicato. La Roma ha spesso dei cali, questa è la mia paura, e la gestione dei novanta minuti deve essere perfetta. Ma forse ci facciamo più problemi di quelli che sono in realtà… Pronostico? Passa la Roma, senza se e senza ma. E i novanta minuti bastano e avanzano…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Però ragazzi, la Roma non gioca contro una grande squadra. Il Leicester ha dimostrato di essere una squadra non dico modesta ma così così, e basta una partita sufficiente per vincerla. Se poi gioca una grande partita, la stravince… Mourinho conta per questo, è il numero assoluto in questi casi qui, quello che sta facendo a Roma è pazzesco ma non dal punto di vista tecnico, perchè lui ha gli stessi punti di una Lazio che noi critichiamo. Ma questa ultima cosa del “giocatela voi” è geniale. Se la Roma vincerà come io credo, il merito sarà tutto del pubblico. Ma la partita la devono vincere i giocatori. Io credo che con quel pubblico, la Roma partirà forte. Abraham si deve svegliare, è importante per la Roma stasera… Pronostico? La Roma passa, senza supplementari…”

Stefano Carina (Radio Radio): “Io lo dico prima: a me sinceramente la scelta di Oliveira con Cristante non mi convince, sono due centrocampista compassati. Il Leicester è una squadra molto scarsa, ma sul piano della corsa può crearti dei problemi. Sono curioso che partita farà la Roma, se giocherà all’attacco o se aspetterà il Leicester. Se Mou dovesse centrare la finale, sarebbe la sua ottava finale europea, ragazzi, parliamo di un mostro sacro… Mi auguro che la Roma passi nei novanta minuti, ma a livello lavorativo temo per i supplementari…”

Sandro Sabatini (Radio Radio): “Mourinho è il punto di riferimento, è il link che unisce giocatori, panchina e settantamila tifosi. Poi se vale più questo rispetto a qualche sottigliezza tecnico-tattica, non lo so. Io dopo una frase del genere mi aspetto qualcosa di assolutamente incredibile… Conta più Mourinho o più Guardiola per il rapporto che crea? Forse prima ero più indeciso, ma ora la risposta è Mourinho per quello che sta facendo alla Roma…Poi ci vogliono i risultati, quello sì. Pronostico? Vince la Roma, entro i novanta minuti…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteAS ROMA FLASH NEWS – Tutte le notizie in giallorosso minuto per minuto
Articolo successivoFIORENTINA-ROMA: arbitra Guida, Banti al VAR

26 Commenti

  1. Qua ci sono un sacco di figuri che stanno supplicando perché la Roma non passi.
    Comunque. La Roma spesso quando si è trattato di stringere ha fallito. Mou è stato preso per questo, perché si stringa. E allora daje, annamo a Tirana.

    • Questo è, preso per vincere, la squadra DEVE! DEVE VINCERE! TIRANA PE TUTTI! 💛🧡❤️

    • Ecco il prosciuttaro che non aspettava altro per fare scalare Mourinho di un gradino.e questo sarebbe un romanista?questo individuo è solo un pagliaccio che aspetta con fervore le disgrazie della Roma,ha la bava alla bocca non gli forniscono più gli insaccati.

    • Esonerato dal Milan, dal Chelsea, dal Bayer Monaco, dalla rubens e non ultimo dal Napoli… Se non ricordo male (nonostante la Cl vinta) venne cacciato a pedate dal Real Madrid dall’allora Presidente Perez, per non aver vinto nulla. Eppure per Corsi rimane il “Re”. Sarà come dice lui ma dopo averci snobbato e sminuito pesantemente, mai lo vorrei vedere sulla nostra Panca. Volendo esser obiettivi, per me rimane un buon allenatore ma non rappresenta di certo l’ “Assolutismo Imperiale!”. A tutto vi è un limite 😑

  2. Català,ma che dici ? :
    “Guardate cosa è successo ieri al Bernabeu. Il punto di forza del Leicester è che le squadre inglesi non mollano mai.”
    Secondo me Catalani si è addormentato all’88°,per lui il City ha vinto 1 a 0.
    Nun ce se crede.
    😱

    • Ora, non voglio certo difendere Catalani che manco conosco e, soprattutto, non ascolto… però l’italiano è una lingua tanto bella quanto comprensibile se la di conosce… “lo stadio pieno è comunque un fattore in più. Guardate cosa è successo ieri al Bernabeu”… queste le sue parole… da dove si evince che per lui la partita è finita 1-0 per il City? Anzi, mi sembra proprio che volesse dire tutto il contrario di quello che hai capito…

    • Ancelotti ha vinto lo scudetto in 5 paesi diversi e 3 coppe dei campioni se vince la quarta con 2 squadre diverse è il più forte della storia . Ha ragione.
      Le ferrari le guida e le guida bene. Questo è un fatto.
      Poi che non mi piaccia perchè non hai mai pensato di venire alla roma è un altro discorso.

  3. Al commento der magnatranquillo… Ho smesso di leggere…..
    Magna tranquillo…. Stai al calcio… Come io sto alla fisica quantistica…..

    Poraccitudine allo stato puro 🤮🤮🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️

  4. focolazzzio…aricordate le sigarette per te e sarri e lolito sul divano, portale te perchè sicoramente lotirchio dice che se l’è scordate…PS attento alle caccole

    • Io, tra il vedere e non vedere, le metterei (le manine) dietro… non si sa mai.

  5. Per carità nessun odio o acredine ma vista l’ “l’osannazione” mi piacerebbe tanto sapere che rapporti vi siano tra Corsi e Ancelotti. Forse dimentica tutto il veleno che ha tirato fuori contro di noi, in un momento di difficoltà. Per quanto concerne Mourinho (ad alcuni) potrà risultare antipatico, presuntuoso, arrogante ciò, non toglie che la lista di “trofei e competizioni” da lui vinte, supera di gran lunga quella di qualsiasi altro allenatore “italiano!”
    Di conseguenza, se Ancelotti è il “Re” … Meglio lasciar perdere. A questo punto ritengo che ogni ulteriore “aggiunta” risulterebbe inutile. – Focolazzie non vale neanche la pena commentarlo. Sminuire il Leicester (che tanto esaltava sino a pochi giorni fa) sa di tipica masticata “scazziese” 💛💖Sempre – Forza – Roma💛💖

  6. Ma perché date spazio a laziali conclamati come Focolari e Melli e ad antiromanisti altrettanto conclamati come Sabatini, Damascelli, Ilario di Giambattista, Vocalelli e tutta la truppa di Radio Radio? Ma non lo capite che veicolare i loro messaggi anti-Roma contribuisci solo a danneggiare il nostro ambiente? date spazio solo a chi ama davvero la Roma!

    • Secondo me non danneggiano proprio nulla, la ROMA quando ha comprato i campioni ha sempre vinto, piu’ forte del palazzo, degli arbitri,dei giornalisti, comprassero i campioni con mou e vinceremo sicuramente,solo la maglia, forza ROMA

    • Con i campioni la Roma ha vinto un quinto di quello che avrebbe potuto. E l’ultimo scudo è di 20 anni fa quando le radio praticamente non esistevano, i siti internet non esistevano, i social manco erano pensati. Marione lavorava co Galopeira e David Rossi ospitava Mughini. L’ambiente era il co.sport e messaggero. Ci hanno sempre fatto a pezzi, quando abbiamo avuto una squadra competitiva, sempre secondi, siamo arrivati secondi più di chiunque altro negli ultimi venti anni. Il palazzo conta, hai voglia se conta. Te sei amico de quelli che dicono che gli errori si equiparano che poi sono gli stessi che dicevano che vincevamo per Andreotti

  7. Caro Marione,
    stavolta sono in disaccordo con te. Mourinho è il più grande allenatore della storia. Perché?
    Perché vincere con il Real, è un conto, ma farlo con il Porto…e attenzione, potrebbe farlo con la Roma.
    E qualora si vincesse, che diresti?
    A volte bisogna essere obiettivi.

  8. Io sono fiducioso, se giochiamo come vuole mou passiamo, pero’ occhio a cristante, ibanez, e mancini, pericoli numero 1.
    Solo la maglia forza ROMA

  9. Corsi: “essendo tifoso da tanto tempo” de chi? te sei scordato la cosa principale.
    Focolari: ancora dovemo gioca e già stai a mette le mani avanti, fate veramente pena, me raccomando stasera sul trespolo come sempre fate, visto che la tua squadra il giovedì se guarda don Matteo da un pezzo. Forza Roma

  10. io invece non capisco bene perchè il punto di vista di Piacentini sia al negativo. (cioè un’idea me la sono fatta perchè parlamo de Roma) io ieri sera ho visto invece una squadra che non ha mollato e in pochi minuti ribalta, pareggia la situazione, e poi va a vincere!! ho pensato che se fosse stata la Roma sarebbe finita 1 – 1, fra de noi se dicevamo “però bravi, peccato”. mi ricordo un derby, sotto de due, un fuoriclasse fa doppietta e pareggia, loro stavano completamente alle corde, mancavano dieci+recupero. li dovevamo sventrare. il fuoriclasse si fa un selfie in campo per festeggiare, mediaticamente una genialata. partita finita

  11. All’andata dipinsero il Leicester come un top team, qualcuno disse che avrebbero potuto vincere lo scudetto se avessero giocato in italia, che Maddison era il pericolo numero uno nonchè stella di prima grandezza. Ora dicono che è una squadra modesta.
    Bene, l’ho detto prima dell’andata e lo ripeto ora il Leicester è una squadra normalissima e ampiamente alla nostra portata, se la squadra gira (come contro la lazio , ad esempio) si passa in scioltezza.
    Per chiudere, Maddison è un giocatore fuffa, appartenente alla stessa categoria di Grealish.

  12. Potrei capire il tentativo dei noti laziali di sminuire in anticipo l’eventuale vittoria della Roma amplificandone parallelamente la risonanza della caduta.
    Ma Carina dovrebbe essere della Roma, allora non capisco più: ma dove ha visto che il Leicester è una squadra molto scarsa?

  13. Il Leicester, decima forza della Premier League, ha speso 70 milioni nello scorso mercato.

    E la Roma è arrivata settima non ha cento milioni di diritti televisivi, ma la proprietà ha messo comunque 100 milioni sul mercato,questo lodare sempre gli altri non ha più senso,visto che abbiamo una proprietà a cui non manca niente per entrare nella élite del calcio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome