“ON AIR!” – LO MONACO: “Pronto a un anno di transizione se me lo chiedesse De Rossi”, CORSI: “Allegri? Averceli allenatori col sangue nelle vene”, FERRAZZA: “Conte e Lukaku al Napoli? Mi dispiacerebbe molto”

50
1129

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Rete Sport): “Ghisolfi è un bell’uomo, e per questo ho letto delle motivazioni di preoccupazioni… Lui come Italo Zanzi? Lui doveva fare il sindaco di Roma, una delle persone più sottovalutate della storia mondiale… Zanzi è stata con due Miss Universo, non una…è un mito assoluto, e una persona perbene…”

Roberto Bernabai (Rete Sport): “Ghisolfi? Non so chi sia, ma al Nizza ne parlano bene. Ha raggiunto gli obiettivi, ma parliamo sempre del Nizza… Sono un po’ perplesso, arriva da un calcio completamente diverso dal nostro. Avevamo la possibilità di assumere qualcuno più avvezzo al nostro sistema, che è molto particolare. Chi viene da fuori farà fatica, ma non è una critica, è un dato oggettivo… A De Rossi era stata affidata una mission impossibile, e l’ha quasi sfiorata, di più cosa doveva fare… La fatica di dover ribaltare il risultato dell’andata contro il Leverkusen l’hai sentita contro l’Atalanta… Lukaku? Ieri abbiamo visto un attaccante che diventa decisivo nei momenti decisivi come Vlahovic. Vale la pena spendere 42 milioni per lui?…”

Checco Oddo Casano (Rete Sport): “Ghisolfi aveva iniziato la carriera di allenatore, poi ha smesso per dedicarsi al ruolo di direttore sportivo, che fa da soli tre anni, prima al Lens e poi al Nizza. Avevamo detto che a differenza della scelta fatta con Pinto stavolta Friedkin sceglieva un ds, ma lui nel Nizza è stato qualcosa in più, anche lui era una sorta di general manager, aveva un ruolo di più ampio spettro. Attenzione quindi, perchè Ghisolfi alla Roma potrebbe essere un nuovo Pinto, e cioè il general manager dell’area sportiva…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “Dopo aver visto la finale di ieri ho capito che all’Atalanta gli abbiamo regalato la partita. La Juve è stata cattiva, ha messo il fritto in campo, noi invece non abbiamo fatto niente. Ed è per questo che vanno cambiati dieci giocatori… Se ieri sera fosse stato Mourinho che aveva strillato a Rocchi, che aveva attaccato al muro un direttore di giornale, che aveva insultato i suoi dirigenti, che succedeva? Avrebbero aperto il carcere degli allenatori per lui… Io non sono d’accordo sul fatto che Allegri sia stato una vergogna ieri, Allegri ha il sangue dentro le vene, magari averceli tutti così gli allenatori…”

Francesca Ferrazza (Tele Radio Stereo): “Si parla molto di Lukaku al Napoli, con i soldi di Osimhen stanno pensando di prendere il belga. E mi dispiacerebbe molto anche se Conte andasse al Napoli, perchè vorrebbe dire che hanno in mente un certo tipo di progetto…per me Conte dopo Allegri è uno degli allenatori che mi piace di più…”

Piero Torri (Radio Manà Manà Sport): “Ghisolfi? Secondo me si sta aspettando solo la fine del campionato francese per annunciarlo. Il Nizza non è riuscito ad arrivare in Champions di un soffio, ci andrà il Lille di Fonseca fra l’altro… La plusvalenza da fare entro il 30 giugno sarà di circa 10 milioni, e la puoi fare anche vendendo Belotti e Solbakken, ma penso anche a Darboe che sta facendo una buona stagione con la Samp…Fare 10-12 milioni di plusvalenze è una passeggiata di salute…”

Daniele Lo Monaco (Radio Romanista): “De Rossi ha parlato di visione condivisa con i Friedkin, e dunque sarebbe difficile pensare a un contratto di un anno. Due anni sarebbe il minimo, ma ridurresti la portata e poi daresti un segnale che a Mourinho gliene hai dati tre a lui due, quindi ti fidi un po’ meno. Mi sembra giusto dargli fiducia e la possibilità di sbagliare. Se De Rossi mi chiedesse: “Sono stati fatti degli errori in passato, bisogna interrompere questo circolo vizioso e ripartire, col rischio per un anno di non essere in corsa per un traguardo importante. Accetteresti questo discorso se te lo chiedessi io?”. Io a questa domanda risponderei di sì… E’ un discorso al ribasso? No, perchè il discorso al rialzo fatto senza basi concrete ci ha portato a vivere questa situazione di ibrido. E a me piacerebbe rivedere ingaggi da 2 milioni per tutti. Perdo Dybala e Lukaku? Prendo però giocatori forti e di prospettiva che mi portano a costruire nel tempo…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Su quale attaccante punterei tra Abraham, Lukaku, Azmoun, Belotti, Shomurodov e Solbakken? Dipende dai programmi. Abraham è un giocatore pagato una cifra importante e devi ritrovarlo fisicamente al meglio. Io tra tutti i sei attaccanti, ripartirei proprio da Abraham…”

Gianni Visnadi (Radio Radio): “Abraham dopo l’infortunio sta facendo benino, ma senza Lukaku devi riportarlo al suo valore. E poi penso che Azmoun, arrivato sotto tono e infortunato, non lo abbiamo ancora visto al suo meglio. Io la carta Azmoun me la giocherei…quindi punterei su loro due. Belotti, Shomurodov e Solbakken? Se hai un camion dove metterli, fai un gruppo unico: se riesci a venderli, portali via tutti insieme…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Chi resterà alla Roma lì davanti? Io penso che debba restare Dybala, è il più forte dal punto di vista tecnico ed è quello che ti decide le partite. A me piace tantissimo Abraham, però gli manca sempre qualcosa. Terrei Azmoun, secondo me è una scommessa ancora da fare…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Se la Roma riesce, deve rimandare via Belotti, Shomurodov e Solbakken,.. ma che ci fai con questi.. Forse Azmoun è meglio di questi qua. Abraham devi rivalutarlo, viene da un infortunio clamoroso, ma è un giocatore. Andando via Lukaku, la Roma ha bisogno del grande centravanti…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteFuria Allegri sul direttore di Tuttosport dopo il trionfo in Coppa Italia. Vaciago: “Aggredito e minacciato”. Il tecnico rischia l’esonero
Articolo successivoPastore: “Dispiaciuto per come sono andate le cose alla Roma. Sono stati i Friedkin a mandarmi via, Mourinho non mi ha protetto”

50 Commenti

  1. conte e lukaku al napoli sarebbe un grosso smacco ai tifosi romanisti che invece si dovranno accontentare di una grande ex bandiera ma pur sempre un’ apprendista, ghisolfi e qualche intruppone in attacco

    • ma possibile che ogni volta che su questo sito qualcuno esprime un parere contrario alla media vi sentite in merito di scrivere sotto e stare sempre a puntualizzare…
      max vuole dire che il napoli con conte e lukaku farebbe uno step in su, e lo fa, ergo tu per stargli avanti quale contromosse hai?
      e per finire lukaku non segna, dzeko non segnava, non lo fa abhram, non la fatto belotti, un motivo ci sarà o no…
      se la palla avanti ci arriva con il contagoccie lo capite che li davanti ci puoi mettere anche gesù ma non segna.
      ex attaccante numero 9.

    • per quanto mi riguarda Lukaku può andare tranquillamente, conte a napoli con delaurentis durerebbe due partite .
      quindi gli do la mia benedizione e possono andare tutti e due a braccetto !!!
      C’È SOLO L A.S.ROMA!!!!
      FORZA ROMA!!

  2. Ecco che lo Monaco già parte parlando di anno di transizione, sarebbe il sesto consecutivo. A lo Monaco, non te ce mando nel modo più ignorante possibile solo perché se no vengo bannato.

    • Il sesto!? Direi almeno il tredicesimo.
      Perché il pesce puzza dalla testa.
      Partire con l’ennesimo progGgetto gggiovani e l’anno di transizione è un insulto bello e buono ai Romanisti.
      Una spirale senza fine, un indegno Truman Show.

    • Notte fonda infatti mourinho è stato un errore grossolano perché è stato un colpo mediatico, l’ uomo sbagliato nel posto sbagliato infatti il sodalizio è stato pietoso.
      Ilario sono d’accordo con te, ok pesce puzza dalla testa ed ora non ti puoi presentare col progetto giovani, a meno che per giovani non si intenda giocatori belli che fatti come Zirkzee ed Albert ad esempio… altrimenti sarebbe L’ ennesima presa in giro. Tra l’ altro sembra che dati i parametri rispettati dalla Roma lo scorso anno quest’ anno le plusvalenze da fare ammontano a 10 mln… quindi voglio vedere che scusa si inventerà stavolta per non spendere un euro e mercanteggiare solo prestiti.

    • Mancini si gode!!!
      mourinho è stato un errore grossolano perché è stato un colpo mediatico, l’ uomo sbagliato nel posto sbagliato infatti il sodalizio è stato pietoso.
      pure…ammazza è proprio vero che la gratitudine non è di questo mondo.
      cioè hai vinto la conference (50 anni senza vincere un trofeo europeo), hai quasi vinto l’EL l’anno successivo (tutti sappiamo come è andata) e questo per te è stato un sodalizio pietoso.
      due sono le cose, o sei della lazie ed ok ci sta, ma se sei della roma te meriti i friedkin e gli ottavi posti, cioè il nulla cosmico.

  3. per fortuna che Mourinho era agitato. dopo aver visto Allegri e Gasp direi che Mourinho è un angeletto. Ovviamente per loro nessun provvedimento

    • Se al gasperino non lo hanno squalificato dopo aver preso a calci nel ciulo l’addetto antidoping

      Quando lo squalificano… Mai

  4. Sarò impazzito io, ma in passato mi ricordo che i sold out si facevano se la società ti realizzava una squadra.
    Non mi ricordo tutti sti sold out con passato Presidenze. Ora il sold è un simbolo di fede giallorossa dei tifosi?
    Ma non dovrebbe piuttosto essere la Presidenza a darci sta prova di impegno nella squadra?? Quali sono le scelte che lo dimostrano? Ghiselfi? L’ex allenatore dello Spal, i terzini del Lecce? vogliono disinvestire ancora di più di quello fatto da Pallotta e dobbiamo credere in loro accettando un anno di transizione?
    Il mondo all’incontrario..

    • L’ex allenatore della Spal, a 300k/anno contro i 7mln, a due giornate dalla fine ha fatto 2 punti in più del prossimo allenatore del Fenerbache.

    • Dorgu può diventare un terzino forte.. Lo cercano tante squadre, bisogna vedere se riusciamo a prenderlo più che altro..
      Poi possono essere solo voci..
      Appunto perché potrebbe avere un buon futuro lo stanno accostando a tutte le squadre di serie A.
      Qualche sold out é arrivato anche perché sono tre anni che arriviamo alla fine del percorso in Europa?
      Perché fino a poche settimane fa saremmo potuti arrivare in Champions?
      Che le partite decisive di fine stagione siano successe contro Bologna, Atalanta e Leverkusen é secondo me una cosa paradossalmente buona, ha messo in mostra come alcuni giocatori della Roma ci mettano troppa poca quantità.. Lecce non era stato un passo falso, siamo inesistenti contro squadre che hanno caratteristiche precise.

    • @max17
      Dorgu potrebbe essere un buon investimento ma purtroppo è indice del ridimensionamento della squadra perché la società non cerca di strappare da quelli davanti a noi o alla pari (es. Atalanta, Fiorentina o Bologna) ma preferisce puntare a quelle di bassa classifica..
      @siakolosi @Ciski
      Quando vi leggo mi tornano in mente i miei studi filosofici giovanili ed in particolare la domanda, ancora senza risposta “si consumerà prima la lingua del servo o il c..o del padrone?”

    • Asterix, quindi, per averti fatto notare che il tuo idolo da 7mln/anno ha fatto meno punti del tecnico attuale da 300k/anno, io sarei uno schiavo che lecca il c__o al padrone (quale? Dan Friedkin? Ryan Friedkin? DDR? Chi?)??

      Se questi sono i risultati di studi filosofici….

      Chapeau a Zenone, guarda, che ha detto che seguirà il campionato turco, fategli compagnia…

    • purtroppo si caro asterix, i tempi sono cambiati non è più come una volta…sti ragazzi non li capisco proprio, la gente non la capisco più.
      comunque se vogliono regalare i loro soldi ai friedkin chi siamo noi per dirgli di non andare allo stadio, vuol dire che a questi tifosi (per me non lo sono ma è una mia opinione) piacciono gli insuccessi a profusione, gli ottavi posti, un allenatore senza un minimo di esperienza ne che ha vinto nulla come tale, un presidente che svende e spende il 10% del ricavato, i biglietti sempre più costosi, i terzini del lecce, il ds che fa il ds da un anno.
      ao contenti loro, io come te non lo sono.

    • @Asterix Dorgu ti ripeto forse sarebbe da prendere.. E nessun altro del Lecce..
      Il ridimensionamento deve riguardare il mercato in cui invece di prendere i Lukaku e Dybala (che ormai magari a tenerli tutti e due, spero almeno Dybala), vai a prendere gente tipo K.Thuram, J. David, Samardzic etc..
      Li devono pagare mo questi.. Quindi ora capiremo realmente di che presidente parliamo.
      Sono del 2000 e qualcosa, ma costano 40 ml in scadenza..
      Chukwueze il Milan lo aveva pagato 20 mln più o meno…
      C’é da rifare metà rosa, non semo contenti di certe cose.

    • Siakolisi, l’ex Spal ha anche 2 finali in meno e una Coppa in meno….. La dietrologia fatela tutta o non fatela per niente.

  5. Abbiamo due partite (Genoa e Empoli) che non sono propriamente una passeggiata. De Rossi dopo il Milan mi aveva quasi convinto ma poi è franato parecchio e se finisse sotto la lazie ci penserei molto a fargli firmare un triennale.

  6. al quinto anno parlare di altro di transizione io invece non lo accetto, quanto deve durare ancora sta transizione? mo basta

    • Beh dai, Nizza posto 100 nel ranking UEFA, Roma 6; ci sono 94 posti di differenza secondo un criterio matematico oggettivo….

    • TT .. continuiamo con questa mentalità , Continuiamo a guardare il ranking , dove nemmeno il mondiale per Club andiamo a fare , Continuiamo a sentirci questo Cayzer per non si sa quale motivo, continuiamo a dire quello non è da Roma , continuiamo così …
      continuiamo a giudicare prima di vedere persone mettersi a lavoro ..

    • Tizi non voglio dire affatto che Ghisolfi sia scarso (non lo conosco) ma di fatto non conosce il nostro campionato e soprattutto il Nizza non è la Roma (come squadra e come città); se dovesse venire spero vivamente che faccia parlare i risultati.

  7. Anno? Qui è tutta una transizione e una perculatio ai danni dei tifosi da sempre… Se davvero Conte andrà a Napoli oltre l organizzazione e le possibilità che hanno le squadre che ci precedono scordiamoci per un bel tempo di arrivare in Champions e soprattutto vincere qualcosa

  8. un anno di transizione a me sembra che già ne abbiamo fatti 6 di anni transizione .e ancora non anno capito che non puoi puntare su giocatori lenti e noi ancora gli prolunghiamo il contratto

  9. Condivido lo stesso pensiero di Lo Monaco ma sbaglia a limitare il discorso soltanto a De Rossi ed i tifosi della Roma. Quello che dice lui deve essere condiviso da tutti. Ci deve essere una sorta di patto tra la proprietà, i dirigenti, i giocatori, l’allenatore ed i tifosi. Tutti devono remare nella stessa direzione e ognuno deve fare la sua parte. Solo così si può parlare di progetto sano e lungimirante. Altrimenti ogni anno ricominciamo con la stessa solfa: squadra da rifare, nuovo allenatore, nuove speranze. No all’instant team.
    #noinstantteam

  10. so 14 anni che si parla di transizione prima co pallotta e mo con questi, quanto ancora il tifoso romanista deve essere preso in giro

    • mi sa per moltissimo tempo ancora, fino a quando il tifoso capira’!ma il punto e’ proprio questo! lo capira’ mai?

  11. I romanisti non accettano più anni di transizione? Io ne conto circa 87 su 97, mo’ c’avete fretta? Non è per voi la Roma.

  12. Il progetto???? È sempre la solita scusa per non spendere soldi, e dal prossimo anno si parlerà di nuovo progetto( dopo che avranno cacciato Daniele) per cui non esiste un progetto definitivo ma progetti acaxxo.

    • esatto perché se le cose dovessero andare male la colpa sarà sempre di altri, dell’allenatore, della piazza che non ha pazienza, del direttore sportivo che sbaglia gli acquisti e degli arbitri, cacceranno Daniele e si ricomincia con la rivoluzione er progetto e bla bla bla

  13. Questo deve fare il DS, non anche altri ruoli. Ed infatti potrebbe non essere l’unica figura ad aggiungersi all’organigramma.
    Deve comprare e trattare giocatori e sopratutto fare scouting, é la rosa a non essere all’altezza.
    Probabilmente, se arriva inoltre un direttore tecnico o un direttore generale, Ghisolfi preso quasi ESCLUSIVAMENTE per fare scouting.
    Preferisco una proprietà muta e che lasci all’area tecnica la possibilità di fare il proprio lavoro che una società intrusiva e di impicciaroli ammanicati. Come quasi tutte le altre. Non vorrei un presidente allenatore, ma una presidenza che si occupi di stadio, sponsor, situazione debitoria etc..
    I Friedkin si sono affidati a Pinto e Mourinho e purtroppo alcuni acquisti si sono rivelati sbagliati. Nonostante i mercati della Roma siano sempre stati elogiati da tutti a settembre. Tutti.
    Sicuramente quest’anno avremo risposte.. Perché se la situazione del FPF, come sembrerebbe, ci consente più libertà rispetto alle scorse estati, dovranno investire molto sulle fasce e sull’attacco.
    Vedremo

    Forza Roma

  14. se devo accettare altri anni di transizione allora non servono gli americani, basta un imprenditore italiano che almeno mette gente italiana nei ruoli più importanti come quello di direttore sportivo e no gente che viene dall’estero che deve imparare la lingua e capire dove è capitato

  15. Come se qualcuno venisse a chiedere un parere o a sondare il gradimento. Questi, se non vendono, sono tarati su alcuni anni di transizione. Diciamo almeno fino al 2027. Magari per il centenario punteranno a portare a casa la decima Coppa Italia. Nessuno andrà a chiedere a Lo Monaco se a lui va bene o no.

  16. Pronti a versare il doppio delle tasse se ce lo chiede De Rossi? Pronti ad arruolarci nella legione straniera se ce lo chiede De Rossi? Pronti a rinunciare ai dolci se ce lo chiede De Rossi? Strano ragionamento, detta così sembra che sia stato messo lì per quello. In effetti si potrebbe fare una gigantesca indagine demoscopica. Cosa si è disposti a fare se ce lo chiede De Rossi?

  17. Ma quanto dura ‘sta transizione? 10 anni bastano? Cacciate li sordi e prendete giocatori senza paroline vicine: ex giocatori, giocatori convalescenti, giocatori acerbi, giocatori di buon prospetto, giocatori infortunati, giocatori rotti, giocatori vecchi… Servono giocatori, giocatori e basta
    Forza Roma

  18. Sinceramente non riesco a capire perché con Mourinho le pippe erano i giocatori e con De Rossi è lui che è scarso. Gli alibi o valgono per tutti o non valgono per nessuno. Forza Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome