“ON AIR!” – ROSSI: “In campionato non è aria, meglio pensare alle coppe”, CARINA: “Smalling è un problemone per la Roma”, CASANO: “Perchè non provare Azmoun e Dybala dietro Lukaku?”

26
817

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

David Rossi (Rete Sport): “La proposta di matrimonio di Dybala? A me del gossip non me ne può fregare di meno, e potrei sottolineare che sta cosa è stata fatta poche ore dopo Inter-Roma…forse lui che non era in campo l’ha vissuta con maggior distacco, che è una cosa che mi colpisce comunque. Perchè noi che siamo antichi pensiamo che i giocatori della Roma, dopo aver perso una partita in quel modo, il giorno dopo stanno dentro casa a pensare alla sconfitta… Roma-Lecce? Mi interessa perchè può essere sfruttata per mettere minuti nelle gambe di Dybala e Sanches in vista dello Slavia e del derby. Perchè in campionato, visto l’inizio di questo e i due precedenti, non c’è l’aria per andare in paradiso. E visto che nelle coppe europee la Roma si è comportata in maniera straordinaria, e la coppa Italia può regalarci un derby nei quarti, io mi concentro su queste due competizioni qua…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Sanches risorto? Vediamo quanto regge…Se mi facessero firmare un foglio per averlo 15-20 partite al 100% che mi scelgo io, allora firmerei subito per il suo rinnovo… Il campionato? Mi sono sentito tradito dalla Roma in questi anni, ma sinceramente non ce la faccio a darlo per concluso al 2 novembre, non riesco ad arrendermi. Non me la sento di rinunciare al quarto posto…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Col Lecce, visto che hai solo tre centrocampisti a disposizione dato che Paredes è squalificato e Aouar nelle condizioni che abbiamo visto, perchè non fare un 3-4-2-1 con Azmoun e Dybala dietro Lukaku? Servirebbe a dare una sterzata, un’aria nuova, una cosa diversa…”

Claudio Moroni (Rete Sport): “Io vorrei che Mourinho portasse la Roma al quarto posto e vincesse l’Europa League, in modo che tutti si buttassero dal ponte di Ariccia. Però qualcosa si deve inventare. Perchè a bocce ferme mi sono rivisto la partita con l’Inter: in 100 minuti un colpo di testa…nun se po’ fa… Ma si può uscire dalla difesa palla a terra con degli schemi? Anche il Monza o il Genoa partono dal basso…ma perchè la Roma non può farlo e si affida solo al lancione? Io insisterei con Bove e Azmoun, perchè sulle seconde palle mi sembrano quelli più scattanti, più vivaci… Io ieri tifavo per i supplementari in Lecce-Parma, speravo che i salentini si stancassero un altro po’, perchè c’ho paura pure del Lecce…”

Daniele Lo Monaco (Radio Romanista): “Io a Praga porterei in panchina quasi tutti i titolari, a partire da Dybala e Lukaku, e farei giocare uno tra Cristante e Paredes a centrocampo, con Bove e Aouar, per poi giocarmi il derby con 5-6 cambi, visto che in difesa non si possono fare troppi calcoli. Ed è questo è il guaio peggiore. Io spero che contro lo Slavia possano bastare El Shaarawy e Belotti per poter strappare almeno un pareggio e chiudere il discorso qualificazione, per poi giocare con tutti i titolari nel derby. Col Lecce invece devi mettere in campo tutti i titolari. Il piano più o meno razionale dovrebbe essere questo…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Totti e Spalletti? La storia è come la raccontavo io: all’inizio era quasi fastidioso l’amore che il tecnico aveva per il capitano, poi però purtroppo Spalletti ha detto delle cose così stupide quando è tornato…La cosa più stupida che ha detto quando ha incontrato Pallotta a Miami, quando disse “questa sì che è una società”. Solo perchè aveva visto Pallotta vestito con la camicetta hawaiana… Il problema è che quando se n’è andato ha detto: “Se lo avessi saputo, non sarei mai tornato alla Roma“. A lui lo hanno fregato così, dicendo che doveva ammazzare Totti. E lui lo ha fatto, facendo la cosa più stupida che potesse fare, anche calcisticamente, perchè Totti ogni volta che entrava poi segnava…”

Stefano Carina (Radio Radio): “La Roma affronterà il Lecce che arriva da 3 sconfitte e un pareggio. A Praga sarà diversa dalla gara dell’Olimpico, perchè non segnerai dopo 43 secondi, ma hai il vantaggio della vittoria dell’andata. La partita vera sarà il derby, che giocherai con più giocatori in infermeria rispetto alla Lazio. Ma la strada di avvicinamento al derby è più agevole per la Roma che non per la Lazio… Per arrivare in Champions servono circa 70 punti, attualmente la proiezione della Roma è 53. Per arrivare a 70, ne devi fare 56 e questo significa che dovrai viaggiare a due punti a partita. E non è una cosa per niente facile. Non puoi permetterti più passi falsi, e cominciare a vincere gli scontri diretti… Smalling? Ha rinnovato il contratto per due anni, ha fatto tre partite e non si è più visto. Il problema tendineo è molto complicato, perchè va a toccare la cartilagine. Questo tipo di problema non lo puoi risolvere, ci devi convivere. E lui ha una soglia del dolore non altissima. Questo è un problemone per la Roma…”

Furio Focolari (Radio Radio): “I recuperi di Dybala e Sanches sono molto importanti per la Roma, Dybala è fondamentale, ma anche Sanches, se stesse bene…ma non sta bene. Rientra sì, ma in che condizioni? Non sono pronti  entrambi per giocare 90 minuti, ma Dybala se ti dà 45 minuti di alto livello, puoi mettere subito la partita nel cassetto. Sanches non penso che verrà buttato nella mischia, nemmeno nel derby…Infortuni? C’entra anche la preparazione atletica, perchè ci sono squadre che ne hanno spesso, e altre come l’Inter che non ne ha mai…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Il Lecce era partito meglio del suo potenziale, ora sta pagando un po’. Ma è una buona squadra. Affrontata però nel suo peggior momento non deve rappresentare un ostacolo per la Roma. Non è scontata, ma la Roma è destinata a vincerla nonostante le assenze e la condizioni di alcuni titolari…è il momento migliore per affrontare il Lecce. Sono tre punti importanti, e la Roma non può fallire, altrimenti resta staccata perfino dall’Europa che conta meno…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Io andrei partita per partita, mettendo la squadra migliore senza guardare troppo avanti. Lukaku mi sembra insostituibile, sarebbe importante che Dybala ti faccia almeno un tempo buono, a tutta, per poi dare spazio a Belotti. Mi sembra tornato a fare fatica quando entra, e dargli fiducia in coppa mi sembra importante. Devi provare ad arrivare al derby carico a pallettoni…Non so dove siano finiti Smalling, Spinazzola, Pellegrini…Gli infortunati delle altre squadre tornano, nella Roma invece non si sa mai. E non si sa nemmeno a chi dare la colpa. E’ fondamentale recuperare i calciatori a tempo pieno…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteSmalling e la Roma verso l’addio a gennaio 2024
Articolo successivoROMA-LECCE: arbitra Colombo. Al VAR c’è Maggioni

26 Commenti

  1. non vorrei contraddire il sig. Rossi, ma o davvero quest’anno si verifica un allineamento di pianeti e arriviamo in finale di EL affrontando solo squadrette, mentre gli squadroni già presenti e quelli che scenderanno dalla Champions si fanno fuori tra loro (un po’ la cosa successa l’anno scorso, ma più in grande), o la vedo dura giochicchiare in campionato per poi andare “a mille” in coppa. Per non parlare della coppa italia, dove ci aspetterebbe prima il derby, poi una tra juve o napoli, e, eventualmente, in finale una delle milanesi o l’atalanta…ad oggi, e sottolineo ad oggi, non mi sembra così scontato il cammino “straordinario” nelle coppe

    • 4 derby meglio di no fidati, mourinho sarebbe capace di fare un disastro; quelli che a Roma hanno il derby facile li vedi subito, capello, Ranieri, garcia. Quelli che toppano facile anche … zeman, luis enrique, mourinho. Quindi non abuserei di tale partita, in un modo o in un altro spero che non si arrivi a tale epilogo.

    • si devono allineare i pianeti🤣🤣
      i fluidi i fluidi.
      quindi secondo la tua tesi ci stai dicendo che col cool della Roma abbiamo centrato 2 finali consecutive perche li pianeti se so allineati?
      strano a me pare che il temibbbbile Bayer Leverkusen sia primo in Bundes e che in semifinale i giochisti ci abbiano fatto zero ZERO gol.
      evidentemente una botta del suddetto cool.
      che me tocca legge😪

    • Pablo, ennesimo commento da laziale, che tristezza di tifoso che sei, disconosci anche l’impresa dell’anno scorso denigrando squadre come Bayer e Feyenoord che quest’anno sono prime nei loro campionati. Da uno che spera nella sconfitta, come hai scritto ieri, per far fuori Mourinho , ogni commento è superfluo. A laziale te tocca strigne le chiappa fino al 22 maggio, poi in caso di sconfitta potrai sfogarti.

    • Ales non ti inventare le cose, perchè non ho mai scritto di sperare in una sconfitta…se devi fare un lavoro, fallo bene…

    • questo il tuo post nella rubrica on air del 31/10 , ore 14:07 :
      “Ales, dopo 45 anni di stadio, non credo che sia tu che possa venire a farmi lezioni di tifo, e, quanto alla schiera, se permetti, io mi schiero dove mi pare, visto che io penso con la mia testa. Prima voglio vedere la Roma che se la gioca alla pari con le prime, poi riprendiamo a parlare di furti, come ce ne sono stati tanti in passato. Solo che allora andavi a Milano a vincerle le partite, o almeno a giocartele, non a fare lo sparring partner. Una Roma così rinunciataria faccio fatica a ricordarla, salvo quando volevano fare fuori un allenatore, ma non mi pare questo il caso (purtroppo)”

      In questa ultima frase è racchiuso tutto il tuo pensiero, più chiaro di così.

    • Intendevo che questi non perdono per far cacciare il mister, ma perché so scarsi… Quindi non è che possono migliorare… Purtroppo… Mo è chiaro?

  2. Buttare il campionato per pensare alle coppe a novembre è un idea da folli, va interdetto chi lo dice. In realtà però c è da dire che la Roma di mou non ha mai fatto un filotto di 5 vittorie consecutive in serie A che farebbe tutta la differenza del mondo, per questo appare difficile pensare ad un quarto posto.Sono d’accordo con focolari, a parte sanches e dybala (smalling che non vuole giocare lui) il resto che si infortuna a raffica sono giocatori sofferenti per via della preparazione e di ciò che fanno in settimana, quando vedi alcune squadre che hanno sempre gli stessi in campo ed altre sempre rattoppate qualcosa non quadra. Inutile invocare la sfortuna, qua ci sono , da anni , e nemmeno gli stessi comunque asini ben pagati che gestiscono male il gruppo. Dall’ altra parte hanno un terzo dei nostri infortunati… pure qua è per via del panzone e del palazzo? Eddaje su.

  3. Questa Roma e questo Mourinho puntano solo alle coppe. ormai è chiaro. il livello della coppa è più basso del campionato, almeno fino alle semifinali. poi qui può andare bene. si gioca in 180 minuti. Ricordiamo che il Sevilla ha vinto la EL con una squadra quasi da serie B spagnola. Hai il 50% di possibilità ma solo se il Liverpool o il MU o il Tottenham (per la conference) si fanno fuori da soli. il campionato è un’altra storia. ammettiamo di essere tornati alla Roma degli anni ’70 e ’90 oppure se non è così, come credo, per lo meno possiamo dire che non ‘gestita’ bene per un campionato. per il campionato c’è bisogno di un’altra progettualità, un’altra mentalità. io la vedo molto male quest’anno. l’ho già scritto tempo fa una sola volta: non lo ripeto spesso perché non voglio portare sfiga alla mia squadra…lo dico sottovoce e tra noi del sito…spero certamente di essere smentito

  4. Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Totti e Spalletti? La storia è come la raccontavo io.

    il problema è questo se rientra nella Roma se porta appresso il suo amichetto

    • L’ amichetto allena l’ Italia, Mou ha richiesto il dirigente. Spalletti ha richiesto al Frosinone di convincere Soulè di vestire la maglia azzurra.
      Queste son notizie, il resto sono oroscopi a seconda di come si muovono gli astri…

    • quando si deve parlare del disastro calcistico che stiamo attraversando, si discute di totti e spalletti…
      a milano figura di melma, manco fossimo la Cremonese, con tt il rispetto.
      poi si vince col Lecce al 93′ e tutto si aggiusta, mahhhhhhhhh
      siamo ridotti male,male,male.

  5. scusami la real sociedad è una squadretta. Ha preso a pallonate l’inter.
    il feyenoord è una squadretta
    il salisburgo è una squadretta.
    il leverkusen è una squadretta (ha preso a pallonate il monaco)
    il problema semmai è che non abbiamo più la difesa dello scorso anno (anche sui corner a nostro favore) e non abbiamo più matic che è stato fortissimo nelle partite secche.

    • nn abbiamo uno straccio di gioco, nn si può sentire era preparata così, nel finale li dovevamo distruggere, ma x favore dai.

    • er gioco ? pure l’anno scorso non ce l’avevi , te ricordi mica dove stavamo er 31 maggio ? a si tu stavi a gufa’ perché se no te toccava dire che c’avevi torto., e tu saresti Romanista ? Er Frosinone e il Sassuolo giocano benissimo, guardate quelli!!!

  6. David Rossi ha una visione esageratamente ottimistica di questa stagione….
    Io la vedo durissima in coppa italia, figuratevi in Europa League…..
    In campionato viste le defezioni cicliche (dybala e smalling) sarà un miracolo arrivare sesti…..
    Lukaku da solo può davvero poco, s’è visto a milano che ci hanno graziato con solo un gol…….

    • Smalling, Dybala, Spinazzola, Pellegrini, Renato Sanches, ti dicono qualcosa onpebdi che la Roma sia il Real Madrid? Che tocca senti ogni giorno dai diversamente Romanisti

  7. insisto
    joao Costa laterale destro Celik a Sx
    se non proviamo un giovane contro il Lecce quando mai ?
    Non ha qualita’ difensive ?
    Perche’ Karsdorp o Kristensen sanno difendere ?
    Joao Costa corre ,ha un ottimo controllo di palla , sa crossare

  8. se la Roma ha una deroga UEFA e FIGC e puo giocare in 13, l’idea de Casano mi sembra ottima… altrimenti dei 3 là davanti, in fase di non possesso, chi è che ha “gamba” per “marcatura-rientro-pressione-pressing”?
    Escluderei Lukaku che deve stare lassù e fa reparto da solo, gli altri due vi sembra che abbiano una situazione fisica da poter supportare uno schieramento di questo tipo?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome