“ON AIR!” – CIARDI: “Mou verso l’addio, ho il rimpianto di non averlo visto con pieni poteri”, PRUZZO: “Tanti allenatori in scadenza, eppure si parla solo di lui”, ROSSI: “Ossatura della squadra in bilico, non sono tranquillissimo”

22
1411

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Mourinho? Non dico che se la Roma avesse fatto con lui quello che avrei voluto io, oggi la squadra sarebbe prima in classifica e senza debiti. Ma nel momento in cui andrà via, e questo ora sembra essere la cosa più probabile, a me resterà il rimpianto di non aver visto una società che gli ha affidato le chiavi del club. Mi sarebbe piaciuto vedere un Mourinho plenipotenziario, perchè lui non lo è stato…”

Lorenzo Pes (Tele Radio Stereo): “Io non sono così negativo sugli infortunati. Oggi rientreranno quasi tutti i nazionali, Mourinho dovrà decidere se lavorare tutti insieme o rimandare a domani. Per questo tra oggi e domani vedremo se Smalling e Llorente saranno in campo. Sicuramente lo spagnolo è più avanti, però secondo me anche l’inglese ha diverse chance perchè rispetto a prima sta meglio e può essere convocato per il Monza. Su Sanches forse c’è da aspettare un po’ di più…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “O il nostro presidente Friedkin ha già parlato con Conte e gli ha detto: “Sta tranquillo, l’anno prossimo progetti vincenti e tanti campioni”, oppure Conte non viene… Però c’è chi scrive che i Friedkin siano innamorato di Thiago Motta del Bologna, e questa è una cosa che bisogna capire se è vera o no. Se gli dovessero chiedere di allenare la Roma, penso che lascerebbe il Bologna pure ora…”

David Rossi (Rete Sport): “Faccio fatica a pensare a Smalling titolare sia domenica col Monza che poi contro l’Inter. Ma a Milano sareste più sicuri a giocare con Cristante in mezzo alla difesa o con lo Llorente visto prima dell’infortunio?… L’anno prossimo Rui Patricio non credo ci sarà, Smalling avrà 35 anni, Llorente è in prestito, Lukaku in teoria dovrebbe tornare indietro…la così detta spina dorsale potrebbe mancarti, e la cosa non mi fa stare tranquillissimo…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Io sono dell’idea che sia sempre meglio far giocare i calciatori nei propri ruoli, per cui metterei sempre Llorente in difesa e Cristante a centrocampo. Su Smalling dovrai decidere cosa fare nel medio-lungo periodo. Cristante dietro non è un problema per il suo scarso rendimento da centrale difensivo, ma perchè lo togli da un ruolo da mediano dove stava rendendo al meglio

Claudio Moroni (Rete Sport): “Se Mourinho raggiunge risultati ottimi subito, e non all’ultima giornata, ci sono buone possibilità che rimanga. Se invece avviene a campionato inoltrato, e sei ancora quinti o sesto, allora c’è il rischio che venga sostituto. A me dispiacerebbe, ma la vita va avanti perchè io tifo per la Roma… Conte o Tiago Motta? Io direi a Conte: “Senti, tu dici che vuoi sempre i giocatori, ma noi ti diamo Karsdorp, Spinazzola, Mancini, Smalling Cristante, Bove, Dybala, Aouar, Pellegrini, Lukaku, Belotti… Poi ti compriamo un portiere e un quinto di difesa”. Così diventa una rosa molto, molto buona…se ci metti pure un Maicon, diventa uno squadrone. E poi Conte facci vedere che sai fare…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Mourinho non è l’unico allenatore in scadenza, eppure si parla solo di lui. Non ci farei troppo caso. Bisogna pensare a rimettere in piedi la stagione, ed è difficile perchè sei molto indietro e ora hai l’obbligo di vincere la prossima, e poi vai a San Siro… Da qui alla fine dell’anno spero che la squadra si riprenda, se poi Mou saluterà fa parte del gioco…I Friedkin tireranno le somme e decideranno…”

Redazione Giallorossi.net

Articolo precedenteInter, Marotta: “Lukaku come Skriniar, una delusione. Nessuno qui pensa più a lui”
Articolo successivoCalciomercato Roma, Marcos Leonardo: “Mi sento pronto a giocare in un grande club europeo”

22 Commenti

  1. Credo che sia abbastanza evidente che Conte, salvo colpi di scena a Napoli (dove comunque De Laurentis non paga stipendi di quel livello), verrà alla Roma. Io francamente non vedo l’ora.

  2. Se proprio dobbiamo rinunciare al mai banale Josè Mourinho. Io vorrei vedere alla guida della Roma, un volto pulito e signorile tanto professionale come Tiago Motta. Con il Bologna sta facendo molto bene, e mi piacciono le sue idee calcistiche. Potrebbe essere che io sia una voce fuori dal coro. Perché per me, Conte è sinonimo di nulla, e sia il suo passato molto controverso, macchiato da storie di doping, combine e patteggiamenti non me lo rendono simpatico. Quando ci ha rifiutato, io ero felice, e non me lo sono legata al dito come tanti. Spero tanto che i Friedkin’s vadano su Motta o De Zerbi. Forza Magica Roma Sempre!!

  3. …dopo cotal intervista l’addio mi sembra scontato…
    spero lo seguano a breve anche i friedkin per i petroldollari arabi, l’unica risorsa per vincere qualcosa di importante…. non le coppette inutili….

    • Forse non avete capito che questi sono innamorati dei Friedkin come fecero con Pallotta.Poi le banderuole gireranno ancora.

  4. Pruzzo si parla di Mou xche ha vinto tutto che nemmeno se li metti tutti insieme gli altri allenatori si sognano ..c’è chi parla con 16 gol in serie a come record personale quindi..

  5. boh…. io è da agosto che dico che era palese che la società non lo avrebbe rinnovato, un mercato solo di parametri 0 “giovani” e di prestiti fatto apposta per evitare che il prossimo allenatore si ritrovi pesi morti e stipendi a vuoto che incidono sul mercato e la rosa futura, altro esempio il mancato rinnovo per 2 anni a Matic (uomo di Mou e che era venuto per Mou), perfino Lukaku è un qualcosa che verrà rimandato al prossimo allenatore che dovrà decidere tra lui e Abraham (giocatore voluto da Mou e che quindi molto probabilmente andrà al Chelsea)…. era tutto scritto e palese, ma quando lo scrivevo mi ritrovavo 200 spolliciate….

    • Sarà palese quando succederà… Al momento di cose “palesi” non ne ho viste succedere tante

    • Sono fatti evidenti e c’è poco da spolliciare.Ma questo conferma la provincialità delle aspirazioni degl’americani e quella dell’accettazione di questo dato di fatto da parte di parecchi ‘tifosi’.Gli stessi che fanno i sold-out che fanno intascare soldini ai Friedkin? O qualcuno si sta accorgendo che questi ripetuti sold-out sono dovuti alla presenza di Mourinho? La verità dovrà essere accertata proprio dagl’astronauti proprietari.Il pentimento non riparerà il danno.

  6. Gli americani rispettano i contratti ma vogliono vedere prima i cammelli…. dipende da come va la stagione e se le cose si aggiustano cosa complicata ma non impossibile allora si comincerà a parlare di contratto si o no.
    certamente Mourinho sarà libero di decidere se continuare o no.
    Io credo che bisogna aspettare ma a Roma come nel resto della penisola non è costume.
    Forza Roma… bisogna pensare al Monza che fuori casa è una bella realtà.

  7. Conte MAI
    Nessuna stima per l’allenatore, meno che mai per il personaggio.
    Conte sulla nostra panchina è paradossale.
    Personalmente terrei Mourinho ma se dovesse andar via (al posto suo lo farei) che si punti su gente capace e con un passato diametralmente opposto a quello di Conte

  8. La panca a roma è rovente. Ci vogliono allenatori che al momento buono possono mettere in campo delle credenziali di un certo tipo: e comunque non è mai bastato. Uno bravo ma tenero dura una guazza… non scherziamo! FRS.

  9. Jo se Mourinho
    Lalalalalala
    Jose Mourinho
    Lalalalalala
    Jose Mourinho
    Lalalalalalalalala

    Nessuno come lui, poi a parte il N.1,benvenuto a chi verrà….basta non sia il dopato,strisciato
    #iononvoglioconte

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome