“ON AIR!” – TRANI: “Esiste un caso Florenzi, è successo qualcosa che non sappiamo”, PAGLIA: “Sconfitta meritata, ma c’è poco da rimproverare alla squadra”, CORSI: “Squadra stanca? Solite scuse”

54
7088

RADIO ROMANE, IL VIAGGIO NELL’ETERE – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo): “Fonseca, Petrachi, Pallotta, Dzeko, tutti sono criticabili. Non esistono persone perfette nel calcio, come nella vita. Io qualche critica onesta a Fonseca la faccia per questa partita, ma questo non significa che sia un allenatore scarso. Per me il voto di Fonseca da quando è arrivato a Roma è otto, ma ieri gli ho dato 5,5: secondo me se tornasse indietro cambierebbe qualcosa, e quindi qualcosa ha sbagliato. Io ad esempio avrei messo Florenzi e non Santon, perchè la Roma doveva attaccare e secondo me in quel caso Santon è meno utile di Florenzi…ma questo non significa che Fonseca è un allenatore scarso…”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “La Roma è una squadra stanca. Mancini si vede, ma anche Dzeko stesso, le gambe cominciano a reggere un po’ meno… Su Florenzi sarò credibile io? E sarò anche credibile su Fonseca, che avevo detto che non era il salvatore della patria. Mi sono preso gli insulti per lui. Non sta giocando, è vero. E’ normale che non sia contento di stare in panchina, e io il suo stato d’animo lo capisco. Ma la Roma giocava senza di lui nemmeno contro Milan, Napoli e Udinese, eppure ha vinto. Ora invece la Roma ha perso a Parma perchè Fonseca non ha fatto entrare Florenzi invece di Santon. Vi prego…ma perchè dobbiamo creare un caso Florenzi…per me non esiste nessun caso Florenzi nella Roma, se non che il ragazzo possa essere un po’ triste per questa situazione… La Roma ieri ha provato a vincere, ma non ce l’ha fatta…”

Ugo Trani (Rete Sport): “Spinazzola? Ma se tu hai un dolore al piede destro, è normale che carichi sull’altra gamba…e con Cristante è successo lo stesso, e Zappacosta si fa male nel riscaldamento. Perchè non gioca Florenzi? Evidentemente qualcosa è successo…e oggi qualche sorcetto scrive che è un caso…ma avete sempre scritto che non era un caso! Ma è un caso o no? Ma se il capitano della Roma, titolare della Roma e della Nazionale non gioca più, qualcosa sarà successo…che è successo? Qualcosa che sappiamo è successo, questo è sicuro, sicuro, sicuro…e non riguarda solo i compagni e l’allenatore, c’è pure qualcosa che ti costringe a mettere un giocatore meno forte in campo…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Siamo alle solite. Ci sono le solite scuse: quello era stanco, quell’altro era stanco…le solite cose che solo nella Roma possono albergare… Si, anche la Lazio era stanca, e ha vinto. L’Inter e la Juve erano stanche, e hanno vinto. Noi se siamo stanchi, perdiamo. Non si può vincere uno a zero con un guizzo, anche giocando male…non c’è proprio niente da fare… Di Zaniolo non vorrei più parlare, perchè era il più giovane di tutti ma anche il più stanco di tutti, inciampava da solo sul pallone…ho visto delle cose imbarazzanti… Ma a 25-30 anni ma come fanno a essere stanchi…ma stanchi de che… Spinazzola io lo vendere subito, a gennaio… per me lui non è forte, e poi quando entri con lui in campo ogni due minuti si sdraia e sai che dovrai fare un cambio…Spinazzola fuori dalla Roma immediatamente…e poi siete sicuri che Santon sia meglio di Florenzi? Santon non si può guardare…”

Daniele Lo Monaco (Tele Radio Stereo): “Il Parma ha meritato la vittoria. Fonseca si lamenta della stanchezza, ma ha scelto lui di non fare cambi nelle ultime due partite. La Roma ha perso sia per motivi fisici che tattici. Kolarov ha bisogno di riposo.  Ora mi aspetto che Fonseca ridefinisca le gerarchie della squadra, e la sosta in questo senso può dare una grossa mano all’allenatore portoghese. La sostituzione di Pastore non mi ha convinto, ma è troppo facile dirlo a posteriori. Florenzi? Non so se è successo qualcosa. Di certo lui si sta dimostrando un grande professionista….”

Alessandro Paglia (Roma Radio): “Ieri la Roma meritava di perdere, anche rivedendo le azioni. La Roma aveva dato la sensazione di essere viva, ma non ha creato grossi pericoli dalla parte di Sepe. Il primo temo era stato equilibrato, lo zero a zero era il risultato giusto, nella ripresa la Roma ha cominciato a spingere ma poi è arrivato il gol di Sprocati che ha tagliato le gambe alla squadra…La Roma ha cercato di trovare il gol del pari, ma mentre noi provavamo a fare un forcing e tiravamo solo da fuori, loro collezionavano occasioni da gol… E’ un peccato, eravamo molto contenti di questo ciclo, purtroppo però dopo aver fatto tanto e lottato con gli stessi giocatori, abbiamo reso non bello un ciclo… Si poteva fare molto di più considerando la Roma, ma credo che in questa settimana si può dire davvero poco alla squadra…”

Roberto Renga (Radio Radio): “La Roma era stanca. Ha avuto due trasferte, quindi c’è anche il peso del viaggio. Fonseca doveva puntare su giocatori più freschi, ne aveva diversi a disposizione. Il tecnico portoghese ha sbagliato, c’erano Under Florenzi e Antonucci al posto di Dzeko da inserire. Per la partita di ieri ho fatto fatica a dare sufficienze, tolti Smalling e Veretout…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Quella di ieri è stata una partita strana. Nel secondo tempo mi è sembrato che la Roma potesse prendere il sopravvento, poi nel momento migliore ha preso gol. Dalla panchina Fonseca non può attingere granchè, però non è stata una partita giocata male dai giallorossi. E’ una sconfitta che ci poteva stare…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Ho visto una Roma stanca. Ripeto, è possibile che Santon sia meglio di Florenzi? Per me è una congiura. Dzeko ieri non stava in piedi, Fonseca ha sbagliato a non fare cambi…”

Franco Melli (Radio Radio): “E’ una brutta sconfitta per la Roma. Non ti puoi permettere di perdere in una momento così delicato con la classifica. Parliamo tanto di Piatek, ma Dzeko sono quattro giornate che non segna, è un problema…”

Redazione GR.net

54 Commenti

  1. Direi che sulla legnata presa ieri sono tutti d’accordo oggi, è stata meritata; lo dicono persino a Roma Radio tra una scusa e L’ altra.
    La sconfitta meritata quindi non fa capolino al modo di parlare che si ha sul web… i malati di social ogni tanto prendessero una boccata d’aria.

  2. Il grande romanista Marione dice la Lazio ha vinto, si ma come ha vinto,un romanista come lui tra virgolette romanista ancora non si è accorto che la Lazio è diventata squadra non di sistema ma di super sistema 13 partite 15 rigori sono peggio della Juve

    • 13 partite e 15 rigori?
      Ma che vi fumate, le scorie nucleari di Fukushima?
      Le partite sono 12 e la lazio ha ricevuto 7 rigori, di cui due pure falliti.
      Lotito fare pure i suoi intrallazzi in lega, ma non lanciate complotti su numeri inventati, per favore.

    • Daje su, banda di somari spolliciatori ipocognitivi, cos’è che non vi aggrada?
      Ho sbagliato il conto dei rigori?
      Allora fornitemi i dati e l’elenco completo di tutti e 15 i rigori rimediati dalla lazio in campionato.
      Anzi, dalla lazzie, sennò mi date del laziale poi.
      Svelti però, che a ‘na certa vado a cena.

    • Ah ju….lassali perdere.
      Considera che qua c’è gente che scrive per lavoro, lasciali spolliciare che fanno esercizio.
      Vuoi sapere perché ti spolliciano? Prova a scrivere narione i mariolones vedi come aggradi. Oppure fai colme quelli che tutti i commenti mettono douooe forza Roma o fai du cuoricini.. Dammi retta qua va la fuffa.

    • Julian sei troppo intelligente e onesto per questi 4 somari,non te la prendere.
      Un caro saluto.

    • Grazie a Fabiano e Fede. Quello che mi fa rabbia è che basta sparare qualunque minchiata che ipotizzi complotti e additi la lazio e lotito come artefici e tutti vanno appresso sbavanti senza nemmeno preoccuparsi di sapere se ci sia o meno un fondo di credibilità.
      I numeri, come in questo caso costituiscono un dato inconfutabile.
      Pensavo che gli amici romanisti fossero un po’ piu svegli o quantomeno piu votati a discussione costruttive e di media intelligenza.
      Mi sbagliavo; siamo davvero rimasti in pochi.

    • In realtà JulianB, cui evidentemente i pollici vs fanno lo stesso effetto dell’aglio al Conte Vlad, ha fatto un post di difesa delle prerogative della Lazio, che neanche Furio Focolari. A bianco blu.net avrebbe fatto proseliti. In questa sede, nonostante dica cose in fondo esatte (non ho controllato perché a differenza sua della Lazio me ne frega unca), mi sembra normale riceva molte disapprovazioni. Nessun genio e nessun somaro, ma solo romanisti cui la parola “Lazio” fa venire l’orticaria. (Giustamente).

    • E cmq 7 rigori su 12 partite mi sembrano un numero, tale da far riflettere. Qui si fa passare la cosa così in cavalleria, manco si trattasse del Barcellona di Guardiola con Messi ventitreenne, che stazionava e palleggiava 85 minuti a partita nell’area avversaria, che la Lazio di Lotito e Immobile.

    • Caro Amedeo, io invece di metterci il pollicino verso ti rispondo immantinente.
      Anzi no, vatti a rileggere la mia prima replica allo stimato utente Luca.
      L’hai letta? Bravo. L’hai capita?
      Fammi sapere.
      Ah, dimenticavo: sospetti di lazialità e di Furiofocolarismo, falli con gli amici tuoi, non con me grazie.
      Ti bacio in bocca con tanto affetto.

    • Ho già due divorzi in bacheca, caro JulianB, meglio non comprometterti con un tipo come me. Dovrai cercarti un buon partito altrove, io ormai sono bruciato.
      (La replica al post dello “stimato utente” Luca non l’ho ancora letta).

  3. Che schifo.
    La Roma perde? La solita merd* buttata sulla squadra,vero MARIONE?
    FLORENZI e’un caso? E ti capisco tu sei un caso umano. ..
    Melli parliamo di PIATEK parliamone, mezzo giocatore da voi spacciato per il nuovo Van Basten…DZEKO sta giocando senza sosta. Piattello fa la panchina a quella pippa di Leao…parliamo

    • Ovviamente no. Comunque si scrive “outing”.

      p.s. Ringrazio sinceramente la Redazione che mi costringe ad edulcorare alcuni miei post.

    • “il palo è un tiro sbajato”…
      nessuna citazione, basta esser stati allenati una volta nella vita per esserlo sentito dire…
      ma anche “la fortuna va a chi ci mette il piede”…

  4. “chi considera la stanchezza una scusa, è colui che non alza mai il sedere dal divano”
    (cit.)

    • ma che dici, stanchi a 25 per giocare a pallone con tutte le comodità che la vita ti offre, senza pensieri serviti e riveriti.
      Io mi faccio il mazzo da 35 anni tutti i giorni piove o c’è il sole sabato compreso.
      Mi fanno ridere i calciatori stanchi, porta rispetto a chi lavora veramente.
      forse sei tu che alzi il sedere dal divano.

    • Allora, vediamo di specificare, datosi che su internet pare sia necessario spiegare pure quanto fa 2 +2…..

      Per “squadra stanca”, si intende quella squadra di calcio, o Baseball, o Football, o Volley, o Cricket o Tiro alla Fune che viene affrontata e battuta da una squadra atleticamente più fresca.
      Come è successo iersera in Parma-Roma.

      Nessuno ha mai detto che un calciatore lavora più di un minatore, o di un contadino, o di un Fabbro, o di un maniscalco.

      Spero di essere stato sufficientemente chiaro e di non essere liberamente “interpretato” da qualche altro simpaticone che la mette sul piano personale.

      Grazie

    • 1^ se la squadra è stanca fai i cambi (florenzi, che è famoso per essere capace di ricoprire più ruoli, perchè non lo fai entrare?)
      La verità è che devi osannare quell’ologramma di presidente che abbiamo è allora scrivi delle stupidaggini.
      Poi te la faccio io una citazione.
      Testa che non capisce si chiama cocuzza.

    • Ammesso e non concesso che la stanchezza sia quella che racconti tu, perché allora i mungivacche che hanno gli stessi impegni e lo stesso numero di partite (al netto dei rigori concessi con gli altri realizzati su azione la classifica per loro è più o meno la stessa…) sono sopra di noi, mostrano più freschezza e vincono col Milan 2 a 1 A MILANO (ad esempio)?

      Eppure dei mungivacche, che fino a ad una partita fa, erano sotto di noi ad un solo punto, nessuno dei pallottiani come te li ha mai considerati come squadra da Champions League. Sempre a snobbarli e a parlare di avversari come Inter, Napoli, Atalanta… Cagliari…

      Sono il primo ad aver detto che la lazie è la più aiutata quest’anno (persino più della Juve!!!!) ma non sarà PURE che Lotito tra l’anno scorso e quest’anno è riuscito ad attrezzare una squadra ben più forte della nostra… E NESSUNO TRA VOI PALLOTTIANI SU QUESTO SITO HA IL CORAGGIO DI AMMETTERLO?!?!?

      (PS: Andrea ha perfettamente ragione;
      sentir parlare di “stanchezza” a difesa di certi insulsi elementi privilegiati è un vergognoso affronto nei riguardi della gente che si spacca il culo VERAMENTE dalla mattina alla sera per molto e molto meno!)

  5. Abbiamo perso con una squadra che annovera nelle sue fila gente come popodimenoche Gagliolo, Demaku, Jacopo I, Barilla’, Sprocati e Scozzrella.. Al solo leggerli se la saranno fatta addosso.

  6. A Corsi hai tutta la mia approvazione…..stanchi de che….annassero a fà i muratori cosi capiranno che significa stanchezza…sempre le solite scuse da bar……ridicoli.

  7. Il gol di sprocati è stato causale, calcia male e il pallone prende uno strano effetto…. Questo episodio ha poi condizionato il resto della partita con il Parma che ha continuato a fare un bel catenaccio, pressing su tutti e ripartenza in contropiede…..

    • Fortunatamente c’è qualcuno che la pensa come me. Se invece del palo di kolarov e la paratona di Sepe su Pastore avessimo segnato oggi saremmo terzi e tutti a incensare la tenuta atletica della Roma. Il Parma è una buona squadra, corre e gioca ma ha fatto catenaccio e contropiede. Il problema è che siamo troppo tecnici…a volte bisogna provare a tirare appena c’è la possibilità, non cincischiare dentro l’area. Altro che sconfitta meritata.

    • @azgiallorossa sprocati stoppa un pallone indisturbato nell’area nostra e tu parli di gol casuale. @lupasas tu parli di sconfitta immeritata e condizionata dal palo, queste sono le giustificazioni da Rometta anni 60, tipo aò ce dice sempre male è tutta colpa della sfiga, permettimi da mentalità mediocre e non vincente, un pò come quando cristante dopo l’1-1 col wolfsberger disse è un buon punto. La Roma è la Roma e ieri c’erano le possibilità di far meglio facendo un minimo turnover, qualcosa in panchina c’era, contro un Parma che è squadra ostica, ma da metà classifica e con svariate defezioni a cui si è aggiunto l’infortunio del giocatore più forte che hanno, gervinho. Dici che Il Parma ha giocato in contropiede…e che vuoi che ti affronti a viso aperto, hanno basato la loro squadra su gervinho, che poi ha giocato 30′ e noi comunque siamo la Roma, normale che t’aspettano, siamo noi che abbiamo una caratura tecnica nettamente superiore. Sinceramente stò contropiede che dici te al primo tempo non l’ho visto, ho visto una Roma che ha spinto i primi 10′ appoggiando l’azione sulle discese di spina, poi con la sua uscita, solo lanci lunghi per la sponda di dzeko, l’azione non partiva mai perchè kolarov non impostava e pastore non si abbassava, i 2 mediani non riuscivano a far cominciare il gioco perche hanno altre caratteristiche, si è visto qualcosa quando kluivert è arretrato a prendere palla con un paio di spunti e 1 spunto di pastore a cui è arrivato il pallone 1 volta sola. Nel primo tempo sepe non fa parate e lopez un grande intervento. Nel 2 tempo c’è l’azione del palo, poi 2 miracoli di lopez che ci tiene in partita fino al 90′. Tu hai ridotto tutto all’azione del palo…boh veramente ci meritiamo come massima ambizione l’entrata in champions…a quello si può aspirare con certi commenti.

  8. Il problema è che questa squadra non vince nulla da 10 anni e nessuno immagina possa vincere uno scudetto. Se questi sono cattivi la proprietà li zittisca. Deve allestire una squadra da scudetto, così loro muti e noi festeggiamo.

  9. Ma possibile che tutti questi radialori romani, che campano parlando di Roma dalla mattina alla sera ancora non sono capaci di prendere una posizione dello schifo che sta facendo la Lazio che si ruba tutte le partite.
    Quando c’erano le tre reginette Sensi e Rosella era vice presidente di lega i 17 rigori per la Roma, come ce gli hanno fatti pagare, scatenarono l’inferno, rigore paaa rioma ancora rimbomba nelle orecchie lo sentivi dappertutto, noi invece non abbiamo a queste radioline nessun vero romanista che difende la Roma e attacca la Lazio.
    Dobbiamo sentire marione che c’ha la fissa contro Pallotta, Pruzzo che dice che Correa è un fuoriclasse, a quell’altra radio due femmine che parlano solo di scarpe e di unghie smaltate, quell’altri due che giocano e scherzano tra di loro tutto il tempo, ma si sentono lontano un miglio che non sono neanche minimamente tifosi della nostra squadra, però tutti attaccati al microfono con la scusa della Roma.
    Radioline cambiateli tutti mettete i tifosi veri visto che sono trasmissioni che si rivolgono a gente che tifa Roma
    Loro i laziali nelle loro radio c’hanno i tifosi veri, noi o cazzarri o chi attacca la Roma peggio di un laziale

    • Luca scusami d’accordo su quasi tutto ma guarda che Correa non sarà un campione certamente ma è un gran bel giocatore e soprattutto segna e fa segnare pur essendo ancora giovane e in serie A solo dallo scorso anno. Sinceramente e da appassionato di calcio e non me ne vergogno certamente di dirlo io Correa al posto di Kluivert o anche di Under lo farei.

  10. Come al solito appena la Roma inciampa ecco che sbucano gufi e zombi frustrati esistenziali.
    Pensate a tifare e sostenere anche con critica ma che sia costruttiva, anche perché in tutta la nostra storia io non ricordo bacheche di trofei ogni anno. Chi ama e tifa Roma dovrebbe conoscere la nostra storia, ci siamo avvicinati alla Roma per altro. Tolta la Juve tette le grandi o pseudo grandi del campionato hanno alti e bassi mi sembra.
    Forza Roma!!!!
    P.S.
    Lasciate perdere le radio romane di chi critica per torna conti personali, con esperti o pseudo esperti di calcio e vita spesso discutibili, molto discutibili.

    • Tolta la juve ho provato a vedere le tette grandi del campionato che dici tu ma, seppure molto interessato, non le ho trovate.

  11. Come al solito appena la Roma inciampa ecco che sbucano gufi e zombi frustrati esistenziali.
    Pensate a tifare e sostenere anche con critica ma che sia costruttiva e mai offensiva, anche perché in tutta la nostra storia io non ricordo bacheche di trofei ogni anno. Chi ama e tifa Roma dovrebbe conoscere la nostra storia, ci siamo avvicinati alla Roma per altro. Tolta la Juve tutte le grandi o pseudo grandi del campionato hanno alti e bassi mi sembra.
    Forza Roma!!!!
    P.S.
    Lasciate perdere le radio romane di chi critica per torna conti personali, con esperti o pseudo esperti di calcio e vita spesso discutibili, molto discutibili.

  12. Intanto, non capisco il perche abbiamo fatto 2 trasferte consecutive, gli altri ne hanno fatte una in trasferta, e non è cose di poco conto, sempre a noi le peggiori casualità di calendario. Poi il buon Trinchetto, non aspettava altro per creare sospetti sulla società riguardo al povero Florenzi. Inoltre vorrei far presentr che quando i campioni sono stanchi, vengono sostituiti con le riserve, vedi la Juve con Dybala. Anche Pallotta deve comprare una riserva come Dybala. Tirchio di un Americano.

  13. “Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla.“
    (Pierre de Coubertin)

    Questo lo sa chi non è un dito lesto da smartphone.

    • Perché te non scrivi da uno smartphone?
      il post lo hai spedito alla redazione scritto col sangue su papiro di canapa?

    • Si ma non parlo di stanchezza solo per la Roma o che piove solo nella nostra metà campo o che solo noi prendiamo i pali…
      il dito lesto è di chi si affetta rapidamente a cercare giustificazioni inutili,anche difronte ad una sconfitta netta e cocente contro un avversario inferiore come il Parma; al cospetto di una classifica che lo stesso Smalling,non un abitante del web, ha definito frustrante.

  14. Complimenti al Parma che ha giocato la sua onestà partita ma, ad onor del vero, se tutte le squadre giocassero come il Parma, con 11 giocatori nella propria metà campo e dietro la linea della palla, nessuno seguirebbe più il calcio: vedremmo solo scialbi 0-0 nella noia generale. In Inghilterra e Spagna perfino il WBA o l’Alaves preferiscono giocarsela e perdere 4-0 piuttosto che proporre uno spettacolo pavido, catenacciaro e penoso come quello fornito dalla compagine di D’Aversa. Detto questo, l’unica cosa che non ho afferrato é stato il cambio di Pastore… Personalmente ad un certo punto avrei arretrato Kolarov e giocato a 3 dietro, con Pastore a suggerire per Under e Perotti larghi e Zaniolo avanti con Dzeko. Pazienza. Testa bassa e al lavoro. Daje Mister e daje Roma.

  15. Io voglio ringraziare i ragazzi hanno fatto il massimo ieri abbiamo meritato la sconfitta ma gli espisodi hanno girato contro a parte la doppia occasione del palo ma dico ma avete visto come ha segnato Sprocati? ma come la presa quella palla cazzo ha sbagliato il tiro ed è uscita na parabola alla “holly e benji”.Hanno dato tutto il rammarico è per la coppa anche un pari sarebbe stato stretto.
    Levate 9 giocatori ad una squadra che non sia la Juve e voglio vedere dove va.
    Daje Roma!

  16. Contro il Parma far giocare Pastore a distanza di poche ore l’ennesima partita è stato un azzardo, soprattutto sapendo che sta uscendo dalla crisi fisica da poco.
    Diawarà aveva dimostrato in coppa di poter giocare dall’inizio in mezzo al campo, e credo che un centrocampo iniziale muscolare con Veretout, Mancini e Diawarà avrebbe fatto stancare meno l’intera squadra.
    Inoltre, credo che come già capitato in passato, la Roma è caduta nel tranello della tattica italiana, tutti sanno come ormai gioca la Roma, Fonseca avrebbe dovuto cambiare modulo, anche in virtù del fatto che Kolarov e in riserva, non avendo saltato neanche una partita tra Roma e Nazionale, un bel 3-5-2, con una seconda punta a dare una mano a Dzeko DENTRO l’area parmense sarebbe stata più efficacia. Scusate la mia ignoranza calcistica.
    forza roma.

  17. Ho capito Romano sarà un bel giocatore, ma Pruzzo stamattina anche se qui non lo riportano ha detto che è un fuoriclasse l’ho sentito io.
    Pruzzo francamente ha stufato è stato un mito per me quando correva sotto la sud con la maglietta in mano agitandola a mo di sciarpa,ma adesso si sta rimangiando tutto facendo pappa e ciccia con Orsi a parlar bene della Lazio e sfottere la Roma,per uno che è stato bandiera della Roma triplo cannoniere italiano con la maglietta della Roma, finire in una radio Laziale è un po’ vergognoso

    • @luca io pruzzo giocatore lo ricordo poco, perchè quando l’hanno ceduto alla fiorentina avevo 14 anni e sò ricordi da bambino, però non mi dimentico l’anno successivo quando a perugia ha segnato il gol decisivo nello spareggio uefa e adavede come correva verso la panchina viola. Ha fatto il professionista per carità…però qualche annetto alla Roma come dici te c’era stato…vabbè lasciamo stare dai.

  18. Ma li posso anche capire lo avevano ceduto forse lui si aspettava di chiudere con la Roma, comunque per la Roma è stato uno dei calciatori più importanti di tutta la sua storia, per me un mito perché segnava era implacabile di testa il bomber che uno vorrebbe sempre avere, ora uno così che ha fatto il gol e che gol nella finale di coppa dei campioni, si va a sputtanare la mattina per reggere il gioco a Orsi che a differenza sua anche se ha iniziato con la Roma poi ha giocato anni con la Lazio ed è laziale dalla testa ai piedi e la Lazio la difende a spada tratta, a me cascano le braccia.
    Lo dovrà fare perché parla nella radio semi ufficiale della Lazio, può essere, però almeno per me è una grande delusione, preferisco ricordarmelo da calciatore quando correva baffi al vento sotto la sud

    • Mbe ma da lì si capiva l’andazzo Luca. La Roma deve a Pruzzo ok, ma fidate che Pruzzo da Roma città ha avuto molto, erano altri tempi, parliamo di 35 anni fà, in una città dove c’era il benessere vero, non come oggi che stiamo ai limiti della fame in alcuni casi. A quel tempo i calciatori della Roma erano più importanti dei sindaci e dei politici a momenti e tutti i romani avrebbero pagato solo per avere una foto con loro. I calciatori della Roma in quel periodo avranno avuto meno soldi di quelli di oggi, ma erano ugualmente benestanti ed avevano in alcuni casi le chiavi della città e non dico str@nz@te. Chi è piu grande di me può solo confermare. Pruzzo avrebbe potuto comportarsi in maniera diversa, rispetto a quello che ha fatto da quando ha lasciato la Roma, ma ha scelto la strada che tutti conosciamo. Ciao e forza Roma.

  19. Sicuramente l’avrete fatto notare a decine nei capitoli precedenti, fra un “A’ lazziale” e l’altro… 😜 A me sinceramente non è piaciuto che prima della partita “non occorrono molti cambi perché si vede che la squadra sta bene”, mentre subito dopo “la squadra era stanca, è stato un mese difficile”.
    Su quest’ultimo fatto c’è ben poco da obiettare, però nelle parole di Fonseca scorgo una stridente contraddizione di fondo che non gli fa onore.
    Non smetto comunque di credere che la squadra abbia ancora buoni margini di miglioramento…

  20. Invece io penso che la squadra abbia ampi margini di peggioramento, per il suo allenatore che non riesce a gestire i cambi della sua ormai striminzita rosa, falcidiata certo anche da sfortunati incidenti atletici ma anche da una scelta di mercato di giocatori già intaccati da problemi fisici (Zappacosta, Spinazzola) di giocatori che non avevano più giocato come Miktharian e Diawara. Il maggior difetto di questa squadra è che non riesce a scandire i tempi di gioco, cercando sempre un passaggio anche se improbabile come fare un torello (cosa che riesce solo a piedi eccellenti) e questo dipende da Fonseca. Altre iniziative velleitarie sono frutto dell’inesperienza individuale vedi Kluiwert. Roma da XV posto.

  21. Che la sconfitta è stata meritata non ci piove, il Parma ha giocato meglio ed ha creato di più, punto, ma come si fa a dire che la squadra non era stanca?.. Come si fa a dire che è una scusa?… Non sono solo un parole, si è visto, giocatori molto più lenti, Dzeko che prova la giocata ma non mette forza.. Quando questa squadra ci ha dimostrato di essere veloce e uno come Edin ha dimostrato di mangiarsi gli avversari con la potenza… Che la Roma fosse stanca era evidente, e nonostante io sono il primo ad elogiare Fonseca, a mio avviso ieri ha sbagliato specialmente lui, mandando in campo sempre gli stessi 11..un minimo di turnover poteva e doveva farlo.. Under, Florenzi, Perotti, Diawara.. Almeno in 4 potevano riposare, magari entrare nel secondo tempo.. (tipo Diawara che non aveva i 90).. Ma un minimo poteva cambiare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome