“ON AIR!” – FOCOLARI: “Questo Zaniolo nel Milan peggiorerebbe la situazione”, AGRESTI: “Il ko di ieri può favorire una trattativa complicata”, RIGHETTI: “Il Napoli domenica può anche permettersi di perdere”

12
1001

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Zaniolo? Ho sentito che anche la squadra è contro di lui, ma non è vero, ieri i compagni ridevano e scherzavano con lui. Noi pensiamo ai calciatori come se fossero “Band of Brothers”, ma non è così. Zaniolo è in vendita, su questo non ci piove, e le parole di Massara sono fatte per non alzare il prezzo. Quello che mi manca però è il giocatore che la Roma prenderà al suo posto… Contro il Napoli sarà una partita difficile, ma con Mourinho si può sperare in qualcosa di importante. La Roma ha un grande nome, ma non ha una grande squadra, e mi dà fastidio quando ti devi difendere. Per fare contropiede devi avere gente veloce, e tu non ce l’hai. Ditemi voi come fai a giocare in contropiede con questi giocatori. Questo Napoli qua dieci-quindici anni fa sarebbe arrivato quarto…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Al Napoli mancano 45 punti per vincere lo scudetto, e potrebbero anche accontentarsi di un punto domenica.. Alla Roma in questa fase un punto in più o in meno cambierebbe poco, ma per il morale tornare a casa imbattuti da una trasferta dove non ha vinto nessuno sarebbe un altro piccolo passo versa una certa consapevolezza…”

David Rossi (Rete Sport): “Le critiche sulla qualità del gioco della Roma vengono meno a fronte di una classifica che comincia a farsi prestigiosa. Se pensiamo che la Roma ora ha una proiezione di 74 punti a fine campionato, io sarei soddisfatto: non dico che a 74 punti hai la certezza della Champions, me è molto probabile. Anche perchè ora hai davanti solo il Milan, e gli scontri diretti contro le milanesi in casa…”

Andrea Pugliese (Rete Sport): “Una delle condizioni di questa trattativa tra Roma e Milan per Zaniolo è l’ingresso dei rossoneri in Champions, e avere un Milan allo sbando totale può cambiare le prospettive. Non riuscire a vendere Zaniolo per la Roma sarebbe una problematica in più da dover affrontare. Ziyech? Se dovesse entrare lui, la Roma ci guadagnerebbe. Parliamo di un giocatore vero, che ti dà qualità e fantasia. Però guadagna tantissimo, e tu dovresti comprarlo per usufruire del decreto crescita, col Chelsea che meno di 15 non penso possa chiederti. Da quello che ha detto Mou, penso che la Roma prenderà un attaccante al posto di Zaniolo. Per quanto mi riguarda invece punterei su un grande centrocampista, considerando che nei prossimi sei mesi secondo me non potrai contare sul vero Wijnaldum…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Zaniolo? Aveva ragione Boskov quando diceva che la testa di certi calciatori era buona solo per reggere il cappello…Le cose, magari non del tutto, ma si potrebbero rimettere a posto, magari con qualche bela prestazione, con un discorso di Mourinho, facendo buon viso a cattivo gioco. Se però nel frattempo condisci il tutto con queste scortesie nei confronti del tifoso della Roma, che sono gratuite, poi io dopo me lo ricordo… La Roma vendendo Zaniolo a 25, e prendendo Ziyech a 15, si rinforzerebbe e metterebbe anche 10 milioni in cassa…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “A me non interessa il bel gioco, a me interessa arrivare al risultato. Anche saper neutralizzare il gioco avversario significa saper giocare bene. La Roma è una squadra che sa difendersi: leggevo una statistica interessante, che la Roma è la squadra che concede meno expected goal di tutti i primi campionato europei, questo per me significa giocare bene, se poi non è bello chissene importa…”

Ubaldi Righetti (Radio Romanista): “La Roma cambia sempre, modifica attraverso le strategie di Mourinho, che possono piacere o non piacere. Il Napoli si può anche permettersi una sconfitta domenica, ma perdere in casa davanti ai propri tifosi non fa mai piacere…”

Daniele Lo Monaco (Radio Romanista): “La Juventus a Napoli si è consegnata agli azzurri giocando con Chiesa e Kostic a tutta fascia, e due punte. Ed è stato un massacro. Domenica mi immagino una Roma in blocco basso, il Napoli a spingere, e magari negli spazi da qualche parte puoi colpirla con Dybala e Abraham lì davanti…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Se Zaniolo dovesse arrivare al Milan può provare a dare una mano, anche perchè peggio di così è difficile. Il Milan ha sbagliato completamente campagna acquisti. La sconfitta di ieri può anche favorire una trattativa complicatissima, il nodo è l’obbligo di riscatto e qualcuno deve fare un passo indietro. Ieri Maldini e Massara non si sono tirati fuori, ci proveranno in questi giorni…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Zaniolo ha delle potenzialità, nel Milan potrebbe giocare al posto di Messias, ma se fossi nella Roma lo manderei all’estero, non rinforzerei una diretta concorrente…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Noi spesso ragioniamo a compartimenti stagni, ma questo Zaniolo qui non risolve niente a nessuno. Sappiamo che può risorgere, ma in un Milan così messo male non risolve niente. Lui nel Milan di qualche mese fa poteva far bene, era una squadra con dei meccanismi oliati, ma in questo Milan non cambierebbe nulla, anzi, peggiorerebbe la situazione…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteZaniolo, la Roma non molla
Articolo successivoNAPOLI-ROMA: arbitra Orsato, Di Paolo al VAR

12 Commenti

  1. Per fare contropiede devi avere gente veloce, e tu non ce l’hai. Ditemi voi come fai a giocare in contropiede con questi giocatori. Questo Napoli qua dieci-quindici anni fa

    Elsha Solbakken Belotti lo stesso Shomurodov Abraham Zaniolo non sono veloci?

    All’anima se sono veloci, se ci fossero i movimenti giusti si potrebbero organizzare contropiedi micidiali
    Ma noi ci piace da sempre dividere la Roma in guelfi e ghibbellini.

    Allora la ragione è tutta dalla parte di Mourinho e la squadra è indecente.

    Secondo il fanatismo di alcuni guelfi Ave Josè

    • Non abbiamo chi faccia ripartire l’azione velocemente, quando ci riusciamo siamo sempre pericolosi

    • Si perché uno come Dybala che ti sventaglia la palla da una parte alla altra del campo con precisione millimetrica non ti fa ripartire l’azione velocemente?

      Il discorso è che per molti di voi Ave Josè, si innalza lui e si inabissa tutto il resto.

      Invece non è così, perché la Roma è una squadra che hai dei valori medio alti

  2. Concordo con Ferretti, è un’analisi che ho letto fin troppo poco.
    Bisogna anche saper esprimere un gioco difensivo che non vuol dire solo saper fare bene le ripartenze ma avere gli automatismi giusti per sapere dove andare e cosa fare per chiudere bene gli spazi.
    Il dato sugli expected goals è più che eloquente; siamo stati pure sfortunati nei goal subiti, visto quanto siamo stati attenti nel ridurre le occasioni avversarie.
    In sostanza, daje Mou e daje Roma che aggiustando due cosucce qua e la ci possiamo regalare tante soddisfazioni insieme.

  3. Questi sparano solo gufate e stanno sempre pronti ad alimentare polemiche non hanno capito ancora niente che noi tifosi della Roma siamo tutti con il nostro mister e sosteniamo la nostra squadra e non ci interessa nulla delle loro cazz che dicono sti falliti e anche mi riferisco alle ex bandiere in primis il nostro ex capitano che da quando non gioca più lui sembra che la Roma sia finita mai un commento positivo. Fatela finita tutti e solo forza Magica Roma noi veri tifosi ti sosterremo sempre ovunque tu andrai

    • Pure qua ci sta qualcuno che gufa e che vuole alimentare polemiche, non ci sono solo i giornalai a farlo

  4. Se la Roma dovesse vincere, cosa poco probabile ma non impossibile, voglio che sia perché ha lottato, non perché il napoli “si può permettere di perdere”
    E poi che il napoli si scansi proprio contro la Roma non ci credo neanche se lo vedo.
    Io se usciamo con un punto dal Maradona sono già soddisfatto
    Su Zaniolo invece ha ragione Pruzzo, sarebbe meglio se andasse all’estero

    • Uno che ormai non segna nemmeno col pallone in discesa e come se a Roma mancassero gli attaccanti… Sveglia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome