“ON AIR!” – TRANI: “Pinto si sarebbe dovuto dimettere ieri sera”, BALZANI: “Alcuni giocatori del Bodo superiori ai nostri”, ROSSI: “L’unica partita che conta è la prossima”, CARINA: “Se la Roma pensa di fare la corrida rischia un’altra delusione”

45
2186

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

Ugo Trani (Centro Suono Sport): “Ieri sera per me si doveva dimettere in diretta Tiago Pinto perché non si possono far giocare Vina e Shomurodov. Quello che fa Vina non esiste a nessun livello su un campo di calcio, neanche un papà che gioca con il figlio sulla spiaggia può fare quel tipo di intervento. Certi giocatori nella Roma non ci devono giocare. Ma avete visto come ha giocato ieri Cristante? Il problema non è che Mourinho voglia vendere Cristante, anzi ha dichiarato il contrario. E’ Cristante a volere uno stipendio più alto. La Roma gli stipendi alti non deve darli a nessuno. Vuoi lo stipendio alto? Devi andare via e la Roma ne deve comprare altri. Il portiere? Non gli diamo 6 ma non è un portiere da scudetto. Se alzi la palla non esce mai. Io non lo avrei mai preso, non può essere il titolare nella Roma. Il problema della Roma è che vengono messi in campo calciatori che non possono giocare a pallone…”

Francesco Balzani (Centro Suono Sport): “Mourinho ti può dare carattere e compattezza ma non ti può dare la tecnica, quella o ce l’hai oppure non ci si può fare nulla. Il Bodo non è forte ma non è una squadra di scappati di casa, alcuni giocatori sono meglio dei nostri, voglio capire cosa si può imputare a Mourinho per quei due cambi, vorrei capire voi chi avreste fatto entrare. Il problema non è’ il cambio di Mkhitaryan ma piuttosto chi entra al posto di Mkhitaryan, in panchina non c’era nessuno all’altezza, ma cosa deve fare un allenatore. Io voglio ripetere che la Roma ha una rosa di 10-12 giocatori, qualora ne avesse avuta una più larga la partita l’avresti potuta pareggiare tranquillamente…”

David Rossi (Roma Radio): “Non ho molto da dire sulla partita di ieri, è finito il primo tempo di una partita 180 minuti. C’è del rammarico, il Bodo ha segnato due gol fortunosi. E’ una maledizione di una squadra che ci ha segnato 10 gol in tre partite, una squadra che in Serie A finirebbe nella seconda colonnina. Qualcuno continua a dipingerla come una squadra di livello, ma per me resta scarsa. Io sono certissimo, strasicuro che la partita del ritorno sarà la partita. Ne abbiamo giocato 4 di partite col Bodo, ma l’unica partita che conta davvero è la prossima. Loro sono comunque una squadra che ci mette in difficoltà, il loro allenatore, al netto che fa il coatto dentro agli spogliatoi, è un bravo allenatore. Detto ciò sto già facendo il conto alla rovescia perchè penso e spero che sia una partita nella quale sistemiamo i conti, nel senso calcistico. Sono assolutamente contrario nel voler trasformare questa partita in una sfida all’OK Corral, perchè se facciamo la corrida non abbiamo niente da guadagnare. Siamo più forti tecnicamente e se ci mettiamo a fare a botte facciamo il gioco loro. Quello che è successo negli spogliatoi è l’inizio di una provocazione che vedremo sistematica al ritorno, e non ci dobbiamo cadere. Calma, serenità, concentrazione e niente isterismi, che ci porterebbero solo nocumento…”

Luca Fallica (Radio Radio): “Al ritorno portiamoci l’arbitro da casa come hanno fatto loro ieri, un arbitro che fischia il fuorigioco su rimessa laterale, una vergogna… L’arbitro è stato inguardabile per tutta la partita. Sono nervoso oggi, non riesco a trovare una frase serena per definire questa sconfitta. Siamo stati sempre superiori anche se loro hanno avuto più il pallone, noi abbiamo avuto le occasioni migliori, e gli abbiamo regalato due gol. Facciamo che la quarta partita sia quella che racchiude tutto, come quando eravamo bambini e facevamo “chi fa questo, vince“…”

Jacopo Palizzi (Tele Radio Stereo): “La sconfitta di ieri mi sono imposto di viverla come un incidente di percorso. La Roma non è ancora riuscita a darci la sensazione di una squadra totalmente in fiducia, ma mi impongo di archiviare ieri come incidente di percorso e pensare solo a Roma-Salernitana, altra partita fondamentale. Spero che l’allenatore, la squadra e lo staff non siano concentrati sulla partita di giovedì. La Roma l’anno scorso abbandonò il campionato per la coppa e c’è il rischio che succeda anche adesso, ma io spero di no… Mancini? Di solito non esce nemmeno col sangue, e se lo ha fatto temo che sia qualcosa di molto fastidioso per lui…”

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Ieri la Roma non ha preso le pizze dal Bodo, ma è incappata in due incidenti di percorso che hanno complicato le cose. Se tu abbassi il ritmo, in Europa vai in sofferenza contro qualsiasi avversario. Perchè in Europa hanno una marcia in più. Il Leicester per passare il turno dovrà andare a vincere sul campo del PSV Eindovhen, e non sarà per niente scontato. Quindi paradossalmente, e speriamo che non accada mai, la semifinale annunciata Roma-Leicester potrebbe diventare Bodo-PSV. Questo ti dimostra che le coppe non sono mai facili per nessuno…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Se l’allenatore del Bodo dà una pizza a Nuno Santos, qualcun altro poteva dargli una pizza pure lui…Sapete quante volte succedono le risse dentro gli spogliatoi….Se devo parlare del fatto che ci hanno preso a botte mi sento male. Pellegrini pure, ma non le dire quelle cose, ma vedetevela in campo. Gli avrà dato una cinquina, mica ha preso un martello…Quando ho letto queste cose mi sono un attimo vergognato. Sulla partita: i gol ce li siamo fatti da soli. Per il resto la Roma ha fatto poco o niente. Mourinho deve dire per forza quello che dice, che c’è massima fiducia, ma parliamo di Roma-Bodo/Glimt. Con tutto che non è la Roma che pensavamo, ma è impressionante prendere 10 gol dal Bodo/Glimt. Mi dispiace, ma in questo modo i denigratori della Roma e di Mourinho godono…”

Massimiliano Magni (Rete Sport): “Non me l’aspettavo la sconfitta di ieri, ma sono poco sorpreso perchè la Roma fa spesso certi scivoloni. Speriamo bene nel ritorno, ma facciamo poco gli spavaldi. Io comunque confido che la Roma passi. Il campo e l’arbitro? E’ chiaro che se giochi queste competizioni da scappati di casa poi ti trovi queste situazioni qua. La Roma secondo me si era approcciata bene, il problema è come l’ha sviluppata: nel secondo tempo si è persa…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Vina? E’ difficile sostenerlo oggi, ma continuo a pensare che il giocatore non sia questo. Il suo acquisto mi sembra che avesse delle garanzie che sono date dalla sua carriera. Per quanto mi riguarda è peggiore l’acquisto di Shomurodov. Io a Vina un minimo di attenuante gliela darei, negli ultimi due anni non si è fermato mai, ha giocato sempre. Il problema è che lui ieri non doveva stare proprio in campo. Mourinho non voleva che la squadra arretrasse il baricentro, ma se fai un cambio conservativo sei tu che dai questo messaggio alla squadra…”

Maurizio Catalani (Rete Sport): “Andrò controcorrente, ma quello con cui ce l’ho meno è proprio Rui Patricio. Di papere ne ho viste fare a chiunque, anche a Oliver Kahn o a Buffon. L’attaccante può sbagliare dieci gol, poi ne fa uno e diventa Lewandowski. Il problema è la Roma, il discorso terreno lascia il tempo che trova. Solbakken è un contropiedista nato, e al ritorno ci darà dei problemi. Mourinho ha sbagliato i cambi, speravo mettesse El Shaarawy e non Vina. Il Bodo è cento volte più scarso della Roma, ma ha una qualità che non abbiamo: loro corrono. Noi no. Tu tenti di fare sempre la partita con la Sampdoria, che segni l’uno a zero e poi mantieni il risultato. Ma la Samp non corre. Ieri ero tranquillo, mi aspettavo tutto tranne che quello. Pensavo che Mou avesse trovato la quadratura del cerchio, e poi vedo questa partita…”

Furio Focolari (Radio Radio): “‘L’alibi del campo sintetico non basta per giustificare una sconfitta come quella di ieri. Non va bene, la Roma non mi è piaciuta. Credo anche io che non avrà problemi a superare il turno, però la Roma ieri ha giocato male. La Roma ha preso dieci gol in tre partite dal Bodo/Glimt, ma lo vogliamo dire o no? La Roma è più forte del Bodo/Glimt, solo un cieco non può vederlo, e i giallorossi sono ancora favoriti per il passaggio del turno. Ma su tre partite contro il Bodo, la Roma ha fatto due sconfitte e un pareggio…”

Xavier Jacobelli (Radio Radio): “Quando c’è una prestazione così negativa c’è un concorso di responsabilità, sia del tecnico ma anche dei giocatori. Non è colpa di Mourinho se Rui Patricio fa quell’errore, o se altri giocatori non sono stati all’altezza della situazione, però alcuni cambi dell’allenatore mi hanno stupito. Anche io sono convinto che esistano grandi margini di qualificazione….”

Stefano Carina (Radio Radio): “La Roma non deve preparare la partita dell’Olimpico come una corrida, perchè non ha i calciatori per farlo. E l’andazzo mi sembra sia quello. Non è la Roma di Radice, non è una squadra forte caratterialmente. La Roma tecnicamente è più forte e così la deve vincere, a livello tecnico. Perchè se la mette a livello fisico, rischia una nuova delusione…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “La partita col Bodo mi fa venire in mentre la nostra semifinale col Dundee, era una situazione molto simile. Noi eravamo molto più forti di loro, ma all’andata ce l’avevano incartata. La Roma deve essere lucida al ritorno. La squadra però non ha cambi a centrocampo, Cristante ieri era fermo, piantato. Sergio Oliveira ha fatto quello che ha potuto. Io penso che ci sia lo spazio per giocare meglio al ritorno e sistemare una squadra che ti mette in grande difficoltà…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “La qualità del Bodo è molto modesta, e noi lo stiamo trasformando nel Real Madrid. La Roma è la quinta squadra del campionato italiano, come fa Mourinho a non essere fiducioso per il passaggio del turno. Se non riuscisse a qualificarsi sarebbe imbarazzante. Il Bodo è una buona squadra, di corsa, ma non può essere trasformata in una squadra di campioni. Se ci avessero detto che la Roma avrebbe incontrato tre volte il Bodo, avremmo pensato che Abraham sarebbe stato il capocannoniere a spasso della Conference. E invece per sperare di passare bisogna chiamare a raccolta il proprio pubblico, e questo mi sembra imbarazzante…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteMOURINHO: “So dove sono e per cosa sono venuto. Sul mercato dovremo essere intelligenti. Rispetto la Lazio, ma i romani sono romanisti”
Articolo successivoScontro Nuno Santos-Knutsen, la nota del Bodo: “I giallorossi bombardano i media di falsità, c’è un video che lo dimostra”

45 Commenti

  1. Allora, io dico solo che alle eliminatorie di Conference faticammo tantissimo col Trabzonspor. Mou venne per*ulato in lungo e in largo quando disse, guardate, mi dispiace che il Trabzonspor debba andare fuori, questa è una squadra che non sfigurerebbe in Champions. Oggi il Trabzonspor è primo della Superlig con quattro secoli di vantaggio sulla seconda e l’anno prossimo se gioca aa Gembionz.
    Poi arrivano i sorteggi dei quarti di Conference, e tutti a dire, vogliamo lo Slavia Praga o il Paok, passaggio assicurato. Poi vai a vedere le partite di ieri…
    Ecco, io farei un sano bagno di umiltà e mi chiederei cosa farebbe in serie A la Fiorentina con lo Slavia Praga, o il Milan come giocherebbe a Bodo, e forse, dico forse, la Roma è piccola, ma eviterei di scrivere che la coppa è piccola.

    • Sbagliate nel dire che il Bodo, qui in Italia viene collocato alla dx della classifica, io credo che se la battaglia con la dea, ricordiamoci che il Villareal ne ha fatti 3 ai gobbi e 1 al Bayer, ma ha la stessa classifica della Fiorentina, non confondete che la Roma stia perdendo con una squadretta, ha vinto da 2 anni il campionato norvegese, certo, non stiamo parlando della Premier League, comunque va considerata di più, parla il campo.

    • Ragionamenti posati e fondati da parte dei tifosi sulla reale forza delle squadre in europa. Peraltro una nazione che non vince da anni nessuna competizione europea ed è fuori per due volte di fila dal mondiale mi sembra possa difficilmente pensare di portarsi le partite da casa perché gli altri so’ pescatori. Questo contrasta di netto con i commenti degli scarafaggi delle radio e della stampa pronti oggi a spalare addosso alla ROMA il loro letame. Addirittura dimissioni di pinto, contro rui patricio, cristante, vina…. e vai. oggi il tifoso è deluso e voi proliferate. Quando scomparirete?

    • 10 al commento di Ugo Trani.
      Non fà una piega.
      Chi ha visto la partita, non può dire il contrario.

      Tre centrali, stile anni 50/60.
      Rinvii alla “viva il Parroco”.
      Cristante vuole di più? Esca da Trigoria.

      Calciatori con tecnica pari allo 0.
      Dove vuoi andare con questa gente.

      Ci sono giocatori che sì o no dovrebbero arrivare
      a guadagnare 1 ml di € di ingaggio.

      Pellegrini 4 ml…

      Ben gli sta ai Friedkin che come prima mossa,
      avrebbero dovuto insediare in società gente
      esperta e competente di calcio.

      Non parlano.
      Lo faranno?
      Erano al derby.
      Meritiamo questo?

      FORZA ROMA SEMPRE!🐺💛💖
      (solo per chi Ama veramente questa Maglia e Colori)

  2. I guitti dell’Etere romano già mettono la caparra sulla testa di Mourinho :
    se la Roma non si qualifica sarebbe imbarazzante…dice tal Agresti,facendo capire che nel caso malaugurato che la Roma non vincesse giovedì prossimo, loro si catenerebbero contro di LUI,loro che non conoscono imbarazzo nè vergogna a scagliarsi ogni giorno contro la Roma inventando bufale a raffica.
    Ammazza che faccia tosta!

    • beh, francamente non passare i quarti col Bodo in una competizione che per ranking ci vede favoriti, sarebbe imbarazzante sul serio…quando eliminammo il Barca, noi facemmo un’impresa, ma loro giustamente vennero massacrati dalla stampa, visto il divario tra le rose. Lo stesso divario che in termini economici c’è tra noi e i norvegesi. Ci hanno fatto 10 gol in 3 partite, non è che ieri non li conoscessimo, quindi non è che sono i giornalisti a doversi scatenare, dovremmo essere noi tifosi a essere incaxxati neri se malauguratamente usciamo da una coppa del genere, per mano di una squadra che vale meno del solo Abraham. O dovremmo alzarci tutti allo stadio e applaudire? veramente dobbiamo difendere l’indifendibile? qua non è che esci in gara secca contro l’Inter…

    • criPtico

      Ma tanto pure se esci per Mourinho saranno sempre e solo applausi 👏 la colpa sarà di tutti anche del magazziniere che avrà sbagliato a pulire gli scarpini, tranne che la sua.
      Ormai il trend di questo anno è questo.
      Spero che il prossimo anno vengano cambiati 15 giocatori, 15 giocatori scelti voluti e fatti comprare esclusivamente da Mourinho, almeno così leviamo ogni tipo di alibi,questa non era una squadra per lui e ha fatto poco e niente la prossima deve essere una squadra a sua immagine e somiglianza vedremo che farà.

      Anche se io sono della idea, che un grande allenatore, un allenatore geniale,anche con pochi ingredienti, alla fine ti deve tirare fuori una zuppa saporita,qui invece finora abbiamo ingurgidato solo la minestrina,con dado,puntine e un formagino dentro

  3. A me spiace solo che una nazione come la Norvegia che non ha tutto questo spessore calcistico riesca a “produrre” squadre come il bodo (con annessa tifoseria sgangherata in grado di percularci pure co le magliette 🙈) che ci ridicolizza in 3 partite su 3 e che al momento rende pure difficile la prospettiva della quarta da quanto è rognosa… con tutto il rispetto, è INAMMISSIBILE… quindi, siccome ci saranno SICURAMENTE 70.000 PERSONE sugli spalti (si avete capito bene, statene certi, ce ne saranno settantamila e non parliamo della champions league ALTRIMENTI ne servivano 2 de olimpici… e questo ce lo sapete TUTTI meglio di me quanto sia SEMPRE VISCERALE E SPERANZOSA LA TIFOSERIA GIALLOROSSA…) l obbiettivo minimo e sindacale è il passaggio del turno senza se e senza ma. La squadra DEVE ENTRARE IN CAMPO SPAVALDA E SENZA PAURA COME LA SUA GENTE…

    • Tra parentesi i 70.000 sugli spalti dell’Olimpico saranno parecchi di più di tutti gli abitanti di Bodo…

  4. Quando ho letto queste cose mi sono un attimo vergognato.
    Tu te devi vergognà ogni volta che esci de casa.

    Mi dispiace, ma in questo modo i denigratori della Roma e di Mourinho godono…”

    Te non ne sai niente eh!

  5. Il Bodo non mi sembra che sia una squadra che possa prendere 3/4 gol senza segnarne nessuno,quindi questa è: un’eventualità da considerare…poi che vinca il migliore,sperando che siamo noi,ma in caso contrario se i Norvegesi uscissero imbattuti dall’Olimpico,bisogna alzare le mani e applaudire chi nel calcio talvolta si dimostra più forte di te…

    • Odio Bodo. Scorretti. A Roma non devono alzare neanche un secondo la testa.

  6. Se l’allenatore del Bodo dà una pizza a Nuno Santos, qualcun altro poteva dargli una pizza pure lui…Sapete quante volte succedono le risse dentro gli spogliatoi…

    Ma questo dove nel torneo dove si gioca la supremazia del più boro del quartiere.

    In campo internazionale per un pugno in faccia bisogna essere squalificati per lunghi periodi
    Nostri giocatori per parole fuori posto ad arbitri guardalinee o quarti uomini a fine partita, hanno preso giornate di squalifica.
    Se uno mi da un pugno tu glielo ridai più forte è la legge radiolona, nel calcio ad alti livelli non funziona così
    Ora Pellegrini per chi ragiona come lui passerà per uno spione che ha denunciato il pugno invece di ridarlo.

    I danni che fanno certe radio Pallotta in questo caso aveva pienamente ragione

    • Ehhhh il tuo ballotta …sappiamo sappiamo che tifi i presidenti non ce lo ricordare ogni volta, tifare la maglia no eh? Sia mai! Solo la maglia forza ROMA

    • La frase del Mariolone, evidenzia la pochezza dell’uomo, se me danno na pizza provo io a ridargliela, non aspetto qualcun altro. D’altronde il coraggio non si compra in farmacia, la dimostrazione di una vita votata alla vigliaccheria.

  7. Giovedì all’Olimpico si schierando con lo schema Cholo: 0-5-5. Un supercatenaccio. Speriamo bene. Comunque dovesse andare continueremo ad amare la Roma!

  8. il primo tempo tt sommato è corso senza pericoli e profiquamente..
    nel secondo dopo la paperella di Rui loro che corrono hanno spinto..noi no..poi il classico gol alla fine rovina tutto..gol x errore difesa..al ritorno sarà molto molto dura..perché son veloci..credo che finiremo ai calci di rigore..

    • Hai la sicurezza che finiremo ai calci di rigore..quindi loro non segnano? Perché per i tempi supplementari bisogna chiudere la partita in vantaggio di un gol.. te lo dico io cosa bisogna fare invece,fargliene uno bei primi 10 minuti (ma è molto difficile) e quindi in questo modo iniziare ad aggredirli. Per dare un segnale a loro che non si scherza.

  9. a parte la Lazio che fa coppe da qualche anno ma esce sempre presto….mi pare che la Fiorentina sono millenni che non fa’ niente non so se… caro Agresti….be tanto se……esce la colpa no l’ imbarazzo, e di Mourinho capirai te e l’amici tua non vedete l’ora. Finita la partita lo sapevo che sarebbero usciti cosi…..sti gufi…abbiamo capito da dove vengono peggio dei zotici norvegesi pronti a menare le mani e offendere e continuare a prendere per il c….gli avversari beh vorrei ricordare che c’e’ il 2 tempo giovedi’ prossimo

  10. Per Trani il portiere decennale della Nazionale Portoghese non è al livello della Roma.

    Trani.

    Non aggiungo altro.

    • Anto lo aggiungo io se non ti dispiace. Non è che se uno è titolare nella propria nazionale è forte. Ma spieghiamo meglio. Rui patricio ha giocato nello sporting Lisbona e nel wolwarhampton. Al che mi direte :”ha vinto un europeo “, si, lo ha vinto pure nikopolodis nel 2004 con la Grecia ed è una pippa. Non è che il Portogallo evesse tanta scelta in porta. Rui è un buon portiere a fine carriera, e 12 mln per un giocatore 34enne con un solo anno di contratto sono un errore. Il rendimento? Accettabile, considerando la Pipplopez, ma se aspiri alle prime 4 posizioni hai bisogno di un portiere più forte. Ma tu lo hai visto Maignan? Tanto per fare un esempio.

  11. 2 sono le cose o sottovalutiamo il Bodu o sopravvalutiamo i nostri. Anche il Milan contro di loro faticò e passò solo ai calci di rigore. La Serie A è sempre più campionato periferico. In Europa i ritmi sono più alti e ci sono meno interruzioni,se,poi,i nostri che già hanno un passo compassato ,dopo essere andati in vantaggio,immancabilmente abbassano il ritmo e sembra tentino di gestire quando non sono palleggiatori che non sbagliano mai un passaggio o non perdono mai il pallone,la frittata è fatta

  12. Levateje er Tavernello a Trani e non ascoltate sto viscidi prezzolati o invidiosi che odiano le ROMA ! Al ritorno ci vorrà’ Rabbia e concentrazione assoluta !!!

    • e tu quando peter….manco dinanzi all evidenza ti arrendi tifa la maglia

    • Ma se tifi la maglia perché vuoi i campioni?
      Decidi o l’uno o l’altro

    • Tu pensi a tifare e basta. Non ho mai letto un tuo commento che non sia stato una critica o un insulto.

  13. scusate ma io non sono quasi mai d’accordo con Trani .Ma questa volta ha perfettamente ragione.Pinto dovrebbe dimettersi i 31 milioni per schomurodov e vina sono acquisti da principianti allo sbaraglio.Poi i giocatori che chiedono sempre aumenti ogni cambio di stagione sono vomitevoli visto che molti tifosi con i problemi del COVID hanno perso il lavoro.Poi questo modo di far sapere che vogliono lo stipendio aumentato facendo il giro delle sette chiese fra giornalisti e radio è schifoso.Col COVID e con la guerra questi si permettono di ricattare le società.Senza parole!!!!!!!!!!

  14. @ ARANCIA MECCANICA
    dov’è che ho scritto che ho la sicurezza’?..MA Perché VI INVENTATE CONTESTI..almeno leggete bene…eh eh

  15. Ughetto io neanche ti farei scrivere o commentare, purtroppo per tutti lo fai. Non ti leggo, però già dai titoli di vede la tua incompetenza calcistica.

  16. Bove e El Shaarawy e finiva 2-1 per noi, sicuro. Probabile che ci sia stato qualcosa tra Mou e El Shaarawy non ci posso credere che Mou preferisce Vina.
    Le volte che ha impiegato El Shaarawy da terzino è andato molto bene e poi in attacco fa la differenza, ieri il loro terzino dx era ridicolo possibile Mou non se ne sia accorto?

  17. …la cultura sportiva di chi commenta il calcio é una barzelletta.
    Gravina e Mancini si sono dimessi infatti. Che perdere (a PALERMO!) con la MACEDONIA (manco sapevo che esistesse fuori dal mercato, ancora un po’) é molto meglio.
    Criticare ci sta’, per carità, ma nel calcio succede questo ed altro.
    L’unico commento sensato e realista (no di classifiche ipotetiche di squadre tra un paese e l’altro, o profondi conoscitori dei giusti cambi dal salotto dopo la gara) è, praticamente, quello del bomber. Poverino. Messo in mezzo da giornalisti “italiani” (che dovrebbero difendere, comunque non demolire, questo povero Paese…) al settimo cielo.
    Meno male che c’è la SALERNITANA ora.
    Meno male che c’è tutto un secondo tempo da giocare.
    Meno male, pure, che c’è il NAPOLI dopo.
    Forza ragazzi, forza Mister, Daje Rui, Daje Vina!
    Forza ROMA!

    • E forza pure PINTO.
      Di due cose son sicuro: che lavori tanto e che hai tanto da fare in questi mesi. E che mentre sulla trasparenza immacolata di chi c’era prima qualche dubbio mi é venuto, sono abbastanza confidente sull’onesta’ e sul tuo cuore. Chiamatele intuizioni.
      Ti auguro scelte fortunate.

  18. Non credo ai miei occhi, continuate imperterriti, a difendere e non ammettere che la Roma è scarsa. Che ora il Dobo, (metalmeccanici) che finiscono il turo in fabbrica e vanno ad allenarsi, non sfigurerebbe in Italia, e la conference è diventata una competizione di livello. Siete patetici.

  19. Ugo Trani e te quando è che dai le dimissioni da giornalista ?
    i tuoi commenti indicano un certo livore per chiunque cerca di fare il proprio mestiere, hai paura che si accorgano che tu con il calcio ed il giornalismo sportivo c’entri come la panna nella carbonara ?
    tranquillo lo sappiamo già.
    Dainretta a me, datte malato e scompari dalla scena per qualche anno, poi prendi uno pseudonimo e magari vai a lavorare in qualche radio di provincia.

  20. LA ROMA HA GIOCATORI SIGNORINE che si credono arrivati solo perche hanno vinto due partite , il Bodo ha giocatori che hanno fame e si è visto in queste tre partite , corrono, attaccano, giocano ,non si arrendono mai , l’esatta differenza dei “grandissimi” e viziati giocatori della roma….e dopo queste figuracce vengono a bussare a soldi…….la società imparasse da questi piccoli club.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome