ON AIR – RENGA: “Osvaldo sul mercato per pagare gli ingaggi”, GALOPEIRA: “La Roma si è mossa bene”, FOCOLARI: “Unicredit ha capito di aver sbagliato con Pallotta”, PETRUCCI: “Gervinho meglio di Nani”

0
20

onair2

GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!

Ugo Trani (Rete Sport):Questa ancora non è la Roma di Garcia, non puoi giudicare quasi niente di questa Roma. Se si pensa che Borriello è stato l’attaccante titolare di queste prime uscite, e oggi non è nemmeno convocato per la tournèe americana, ti fa capire quanto ancora è lontana la vera Roma che dovrà guidare il tecnico. Marquinho io non so se andrà via, l’allenatore ne ha parlato molto bene. Bisogna capire quali sono i giocatori su cui conta Garcia, chi sono i titolari e chi sono i primi cambi nella sua testa. Loro dovranno pensarci molto bene, perchè Marquinho può servire. Se te lo chiede l’Inter un motivo c’è, almeno 4 milioni ce li devi fare con la sua cessione. De Rossi alla Fiorentina? Impossibile, lo stipendio è irraggiungibile per i viola. Mi dicono che per prendere Gervinho devi fare una cessione, ma la coperta così resterà sempre corta. Che obiettivo avrai il prossimo anno, raggiungere l’Europa League? Perchè le squadre davanti sono tante”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “A me non è dispiaciuto di come si è mossa la Roma. Sono meno convinto di Gervinho, che però è richiesto da Garcia. Non si può pensare di sostituire Osvaldo con lui, che non è un bomber, anzi sottoporta fa degli errori da “Mai dire gol”. Ci sono delle scommesse da vincere, spero che possano essere positive. Ad esempio non posso pensare che Maicon abbia dimenticato come si gioca a pallone. La partita di venerdì un po’ di armonia me l’ha messa, penso che finalmente qualcosa si intraveda. Se la Roma mantenesse questo organico, tenendo Osvaldo e De Rossi e rinunciando a Gervinho,  e cedesse Castan per prendere Chiriches, mi vorrebbe da dire che si può pensare in grande”

Dario Bersani (Tele Radio Stereo): “La squadra è ancora in via di definizione, come tanti altri club. Il mercato si chiude il 2 settembre, il cammino è ancora lungo. Alcune cose fatte dalla Roma sono molto interessanti. E’ una squadra intrigante, anche se incompleta.”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “La squadra parte per la tourneè incompleta e senza chiarezza. Io ad esempio avrei fatto altre scelte sui terzini bassi, e poi sento che De Rossi è ancora sul mercato. Io spero che in questo caso Sabatini abbia un’alternativa pronta e all’altezza della situazioe, che non sia dunque Nainggolan. Così si rischia di mettere in difficoltà Garcia, facendolo lavorare su una squadra che non è ancora quella definitiva. Marquinho via? Io gli farei il fiocco. Ho sentito dire che Marquinho è più forte di Gervinho…Ha una bella corsa e un discreto sinistro, forse adatto per chi gioca col 3-5-2. Di Gervinho parla gente che non sa, tanti secondo me manco sapeva che era nero. Lui è andato abbastanza male all’Arsenal, ma nell’Arenal sono andati male tutti in questi ultimi anni. Nani ha segnato un terzo di Gervinho, ed ha fallito clamorosamente nello United, ma siccome non è africano ma portoghese ha un’altra fascinazione.”

Roberto Renga (Radio Radio): “Garcia si trova incartato come Zeman. Totti deve giocare perchè è il più bravo di tutti. Totti potrebbe presto fare anche il regista, ma sono scelte che vanno prese. Lui potrebbe fare Lamela a destra, Gervinho a sinistra…e in mezzo chi? Io penso che sia Gilardino, che non va in profondità ma viene incontro al pallone. La situazione migliore Osvaldo in mezzo, con Totti che gioca come ha fatto anche con Zeman, che non sarebbe un 4-3-3 classico. Vendere per comprare è già ottimista. Semmai vende per pagare gli ingaggi dei nuovi. Alla gente non interessa che la Roma ha regalato Nico Lopez, non possiamo chiedergli di mettersi a studiare. Non sanno che Osvaldo deve andare via per pagare gli stipendi di Gervinho, De Sanctis, Strootman e Maicon. La gente queste cose non le sa”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Non ho idea di come giocherà la Roma, non sarà un 4-3-3 classico. Pjanic se ti capita l’occasione lo cederei, non ha mai convinto gli allenatori che ha avuto. Se ci fosse l’opportunità di prendere un centrocampista con altre caratteristiche lo farei subito”

Franco Melli (Radio Radio): “Tra Osvaldo e De Rossi cederei Pjanic. Con questi giocatori avresti un attacco fortissimo. Io non so però se la difesa e il centrocampo si sia rafforzato. Ma l’attacco se lo smonti, togliendo Osvaldo e Borriello, non capisco come potrai rimontarlo meglio”

Furio Focolari (Radio Radio): “Sul fronte banca c’è un silenzio tombale, che è preoccupante. A noi ci sfugge una cosa grave: gli americani dove stanno? Ci ritroviamo ancora a dire che la Roma per comprare uno straccio di giocatore ne deve vendere un altro. C’è una rassegnazione, la banca ha capito di aver sbagliato ad aver scelto gli americani. Noi lo diciamo, loro lo smentiranno, ma è così. Per comprare Gervinho devi vendere qualcuno, ma in che mani siamo finiti…”

(CONTINUA…)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome