ON AIR – ROSSI: “Pjanic e Strootman? Paraventi…”, GALOPEIRA: “Penso al terzo posto”, ZAZZARONI: “La Roma ha il diritto di puntare allo scudetto”, VALDISERRI: “Viviani l’erede di Florenzi”

0
636

onair2

GIALLOROSSI.NET – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore.
Buon divertimento!

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Balzaretti dopo il derby è lo stesso di quello di prima. Ma lo avete visto in nazionale? Comunque meglio lui di Dodò. Ragazzi, Dodò si è fatto fare le foto con Topolino e Pippo a Disneyland, è ancora un bambino. Qui c’è da giocare Roma-Napoli, io preferirei gente d’esperienza”

Max Tonetto (Tele Radio Stereo): “Io non credo che Garcia deciderà di far giocare Maicon e Dodò insieme. Secondo me senza Balzaretti deciderà di puntare su Torosidis”

David Rossi (Tele Radio Stereo): “I piccolo infortuni di Pjanic e Strootman? E se fosse la prima volta che i giocatori della Roma fanno i paraculi in nazionale? Vuol dire che ci credono parecchio, capisci a me…La Roma si fa preferire al Napoli  come solidità di reparti, i partenopei vanno avanti sulle individualità, specie quelle di Hamsik e Higuain.”

Riccardo “Galopeira” Angelini (Tele Radio Stereo): “La Roma non è pronta, sarebbe un miracolo se arrivasse terza. Io faccio i conti in classifica per arrivare terzo, non per arrivare primo. Il Napoli è una squadra allestita per lottare fino in fondo per lo scudetto”

Luca Valdiserri (Rete Sport): “Vivani potrebbe ripercorrere la strada di Florenzi. Tira le punizioni in maniera micidiale. Ieri con l’Under 21 ha giocato un’ora a livelli eccellenti. Roma – Napoli? Speriamo che le partite delle nazionali non lascino strascichi. La Roma deve pensare al dopo De Sanctis, e io credo che stia seguendo con grande attenzione Cragno, il portiere che quest’anno sta facendo il titolare nel Brescia”

Stefano Petrucci (Tele Radio Stereo): “La sparata di Sabatini su Totti e la sua condizione dell’anima è tra il dannunziano e l’alticcio. Il piano della Roma è stato stravolto da quel 26 maggio. Chissà come sarebbe andata se la Roma avesse vinto quella partita, magari oggi ci sarebbe sulla panchina Andreazzoli. A Sabatini gli hanno affibiato l’etichetta di laziale, non se lo merita semplicemente perchè non lo è. E’ una scemenza.”

Ivan Zazzaroni (Radio Radio): “Roma Napoli ha dei grandi contenuti, sono due squadre che stanno facendo cose importanti. Una squadra che vince sette partite di fila non può nascondersi. La Roma ha tutto il diritto di puntare al titolo, questa è la partita più importnate dall’inizio del campionato. E’ giusto che si parli di sfida scudetto. Chi vince? Il Napoli.”

Roberto Renga (Radio Radio): “La politica dei prezzi dei biglietti è profondamente sbagliata. Chiedono un sacco di soldi in stadi che sono vecchi, non ci sono parcheggi, non ci sono servizi, ma violenza e insulti. Ma perchè uno deve andare allo stadio? Chi rischia di più tra Roma e Napoli è il Napoli, perchè se perde va sotto di cinque punti. Per me la Roma è favorita”

Furio Focolari (Radio Radio): “Siamo all’ottava di campionato, come si può parlare di scontro scudetto quello tra Roma e Napoli? Aspettiamo… E’ chiaro che è una partita importante, ma mi sembra che si stia correndo un po’ troppo. Ci saranno dei momenti in cui Roma e Napoli avranno dei problemi da risolvere, tra due mesi potremo dire se davvero saranno in grado di competere per lo scudetto. “

Franco Melli (Radio Radio): “Vedo la Roma favorita, ma è una partita difficile. E’ favorita perchè il Napoli a certi livelli fuori casa va in difficoltà. Mi riferisco alla sfida con l’Arsenal. Se la Roma passa questa curva a gomito, potrebbe avere altre situazioni per accumulare punti, autostima e suggestione. Io sento che vince la Roma”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Il Napoli per me è una squadra adatta a giocare molto bene in trasferta. Chi vedo favorita? Per me la Roma”.

(Continua…)

Articolo precedentePrima la Roma, poi l’Inter: la serie A piace agli stranieri
Articolo successivoVicini: “La Roma squadra non all’altezza di vincere lo scudetto”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome