Pallotta: “Nuovo stadio necessario per i ricavi. Il nostro sarà di 55mila posti”

0
93

pallotta4

GIALLOROSSI.NET – Il presidente della Roma James Pallotta è presenta a Milano, dove sta prendendo parte insieme all’ad Fenucci al workshop “Il calcio che vogliamo”, organizzato dalla Gazzetta dello Sport. Queste le parole del suo intervento:

“Vorrei ringraziare tutti per avermi fatto essere qui. Vorrei dare un punto di vista da esterno sul calcio italiano, da statunitense. Posso dirvi che il calcio italiano sta performando meglio di quanto si pensi qui. Se consideriamo l’Italia nel suo complesso, vivere qui è qualcosa a cui tutti ispirano. Anche dal punto di vista calcistico, negli ultimi 20 anni gli Usa hanno scoperto come gli stadi possano contribuire agli introiti: pensiamo a Dallas, con un incremento di 10 milioni di dollari all’anno di ricavi, o ai Celtics. Dal punto di vista dei ricavi il calcio italiano può lavorare sui diritti televisivi, siamo ancora al di sotto dei livelli auspicabili. Serve guardare in avanti in questo senso. Negli ultimi 15 mesi noi abbiamo lavorato alla costruzione dello stadio: abbiamo ottenuto il terreno, sarà uno stadio da 55mila spettatori, polifunzionale, fruibile non solo il sabato e la domenica.  L’aspetto del razzismo e violenza ultrà sono casi isolati, vanno combattuti con soluzioni individuali. La Roma non dev’essere associata a queste cose solo per colpa di alcuni individui.  Progettando il nostro stadio, ci siamo accertati che il flusso degli spettatori sia tale che i dispositivi di sicurezza possano agire all’esterno. Ci sono le tecnologie avanzate, sempre più progredite, che sono sicuro si potranno utilizzare, come il riconoscimento del volto del colpevole. Non sarà semplice dotare di queste tecnologie tutti gli stadi, ma non sono così costose”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome