Pedro è sempre più vicino alla Roma

28
2402

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO ROMA – “La Roma accelera per Pedro“, titola l’edizione odierna de “Il Tempo” (F. Biafora). E’ l’esperto attaccante spagnolo, 32 anni, in scadenza di contratto dal Chelsea, l’acquisto su cui Petrachi e Fonseca vogliono puntare forte in vista delle probabili cessioni di Under e Kluivert, volte a sistemare i conti in rosso del club e a salvare i gioielli Zaniolo e Pellegrini.

A complicare i piani della Roma ci si è messa la Juventus, interessata a Pedro visto anche il rendimento dello spagnolo con Sarri quando era allenatore del Chelsea. Ma i dirigenti della Roma, scrive il quotidiano, sono convinti di averlo in pugno avendo fatto tutto il possibile con l’intermediario che si sta occupando dell’affare.

A Trigoria sferreranno il colpo decisivo soltanto dopo alcuni movimenti in uscita, ma si respira ottimismo. Pedro dunque è sempre più vicino alla Roma.

Fonte: Il Tempo

28 Commenti

  1. Mi sembra un acqusto evidentemente folle per un 32 enne in nettissimo crollo atletico. Speriamo sia la solita invenzione giornalistica. Forza Roa

    • Quanti goal ha fatto negli ultimi due anni, Valentino?
      No…per sapere. Visto che abbiamo necessità di calciatori che vadano in doppia cifra….tu pensi che Pedro nella Roma il prossimo anno farà dieci goal?

  2. Quanto godrei se il carrozzone della Serie A Itagliana di pallone sparisse per sempre! Veder sparire, tanto per fare qualche esempio tra miliardi, il calciatore Lulic e quel tristo giudice sportivo che lo condannò a non giocare… a Natale e a Santo Stefano!, dopo che aveva insultato il nero Rudiger, dicendo che “fino a due anni fa vendeva borse e cinture a Stoccarda”. Fosse stato un giocatore della Roma, quante giornate gli avrebbe dato, il bravo e imparlaziale giudice itagliano? Secondo esempio. Se il Carrozzone del pallone fosse inghiottito dai suoi stessi escrementi, sparirebbe quel “triplettista” bianconero del 5 ottobre 2014 il quale, fischiando sempre a ragion veduta, fece carriera, arrivando a dirigere la finale dei Mondiali. (Proprio come un altro, ritiratosi da alcuni anni, uno che non poteva arbitrare le partite di Madama perché era della sezione di Torino… Anche questo bravo arbitro itagliano,  arrivò alla finale dei Mondiali. Era quello che si inventò l’espulsione di Mexes, per far pareggiare la seconda Madama, ridotta in 10 a causa di un’infortunio, un po’ più di dieci anni fa… Il suo crocifisso al collo ancora brilla di cristiani, valori itagliani… )

    Il Carrozzone tra poco riaprirà i battenti. Attenzione, mi dicono che ci sono subito due rigori, prima ancora di ricominciare! Uno per Madama (quella originale, quella che ha vinto mille scudetti sul campo più altri ancora tra patteggiamenti e prescrizioni) e uno per l’Intrallazio dell’intrallazzatore… Quello che diceva che avrebbe portato i suoi più giovani tifosi (ma anche i meno giovani, direi…) ad Auschwitz e Treblinka, a capire cosa sono stati i Lager nazisti, così avrebbero smesso di andare in giro ad appiccicare figurine di Anna Frank con la maglia della Roma e di dire che pensavano che fosse la figlia di Fantozzi… Qualcuno ha notizie del viaggio? Che sfida appassionante, Madama contro Intrallazio! Due clubs, una storia analoga. Piena di valori cristiani squisitamente itagliani…

    Andrà tutto bene, siamo un Grande Paese! Anzi, un Paese Glande!

  3. Poi domani leggeremo che sta firmando con un’altra squadra e dopodomani che è quasi fatta…e via co’ sta giostra per un mese….

  4. Per carità tanto di cappello per la carriera di Pedro, ma io smetterei di prendere ultra trentenni con ingaggi pesanti!! Largo ai giovani, guadagnano meno, hanno più fame e possono essere fonte di guadagno con un eventuale cessione!

  5. A Boris Becker consiglio una camomilla al posto del caffè, onde evitare di ammorbarci con gli sproloqui mattutini.
    Lo invito peraltro a emigrare dall’Italia se gli fa così schifo, se odia i suoi valori e le sue tradizioni che, è bene ricordarlo, sono gli stessi da Trento ad Siracusa.

    Potrebbe fare il viaggio contrario dei migranti, partire da Lampedusa e giungere in Nord Africa. Saremmo tutti più felici, Becker in primis.

  6. Quando parlano di giovani “ecco noi solo i prospetti, mai campioni”, i giocatori di esperienza “eh solo i vecchi”… Per voi vanno bene solo quelli da 50 milioni in su, quindi in Italia potete tifare solo Rube e Inda, che poi non vince uguale.

  7. Ringiovanimento e contenimento degli ingaggi…via Kluivert e Under, dentro Pedro. Beh, non fa una grinza.
    Un momento però: qualcuno ha pomposamente annunciato che vi saranno eccezioni per figure dagli specchiati valori morali e sportivi, visto il notevole successo raccolto con i vari Nzombie e Anka Sbilenka.
    Per cui è tutto a posto…

    • Quello scrivi però, dimostra esattamente quello che penso da anni.

      Acquista giovani di prospettiva? =====> è come l’Udinese
      Acquista giocatori pronti? =========> è il cimitero degli elefanti

      La sostanza, è che ormai la Roma, COME FA SBAGLIA, almeno nell’immaginario del tifoso medio. Comunque, anch’io eviterei certi tipi di rischi, considerando poi in che condizioni versa il bilancio, ma fra prendere Pastore a 25 milioni e offrirgli 5 anni di contratto a 4 milioni, e prendere Pedro a 0 tramite un biennale, ammetterai che c’è tutta la differenza del mondo.

    • Caro il mio Sceriffo a New York, il mio pensiero in merito è semplice e lineare, riassumibile in “fai come te pare”. Prendi poppanti, giovani, maturi o ottuagenari. Ciò che conta è che dietro vi sia un’idea di costruzione di una squadra e non una tela di Penelope continuamente tessuta e disfatta solo per impedire che i liquami superino il livello del collo.
      Esattamente quello che fa Omino Buffo da nove anni a questa parte, senza peraltro impedire il lento e costante sprofondamento nelle sabbie mobili. Mietendo insuccessi in serie e piante ornamentali. Pedro nel primo contesto mi può anche andare bene, mi equivale a un Maldera preso da Viola.
      Nel circo di Calamity James non serve a nulla.

  8. Non so se le voci riguardo questo calciatore siano vere o meno ma poco importa. Come ho già ribadito più volte in un contesto di ulteriore ringiovanimento della rosa ci sarà spazio per qualche eccezione riguardante calciatori con un vissuto di grande livello. Pensare di portare trofei a Trigoria con una squadra di soli giovanissimi vuol dire essere fuori strada. Ripetere le ottime operazioni Smalling e Mhkytarian è un’opzione interessante e da seguire….

  9. Se è un calciatore indicato espressamente dal tecnico, bisogna cercare di prenderlo.
    Se un tecnico si fida così tanto e vuole un calciatore, si vede che saprebbe anche come farlo giocare.
    Certo l’inserimento della Juve è un problema, loro possono pagare di più, offrirgli anche possibilità di vittorie, qui ha la stima incondizionata dell’allenatore e non è poco, starà a lui scegliere

  10. Il valore tecnico è indiscusso, per di più parliamo di un giocatore che incarna alla perfezione l’ala ideale del gioco di Fonseca (l’antitesi di Kluivert). Però eviterei un contratto a scadenza superiore ai 2 anni, parliamo comunque di un giocatore di 33 anni che percepirebbe un ingaggio pesante. Anche se, grazie alla sua struttura fisica, può fare la differenza anche a questa età.

  11. Qui si passano gli anni ad aspettare che esplodano i vari schick, kluivert, under..poi non esplodono mai, ti fanno pochi gol, incidono poco o niente, spesso si infortunano..sembra che ti fanno pure il piacere di stare qui. Probabilmente altrove cresceranno davvero e diventeranno importanti, qui si rischia solo di attenderli all’infinito. Se è sano e non vuole uno sproposito, ben venga pedro

  12. Scudetto assicurato. Ma prima, il ritorno di Florenzi, la conferma di Pellegrini, scamacca, frattesi, Totti dirigente de Rossi allenatore, e la ciliegina sulla torta, un giocatore di cui qualcuno su questo forum ha già auspicato il ritorno, l’unico Romanista che ha fatto alzare in piedi il Bernabeu, il solo l’inimitabile….. “DIEGO ARMANDO AQUILADONA”, in attesa avviamente che arrivi Christian, così la piazza avrà un altro Totti da idolatrare.

  13. I bimbi minkia che spolliciano all’ ingiù gli utenti che parlano di calcio e che amano la As Roma ( e non pallotta ) e vedono che in 9 anni non tutto è da buttare …..dico dateve una regolata e fateve na vita…..ma d’altronde sarete quelli che a comando vanno a fare i striscioni contro la proprietà e quelli che lo scorso anno hanno scritto ” noi lo stadio non lo vogliamo …” della serie …me taglio le palle per far dispetto alla moglie…..mi fa male dirlo….ma i tifosi della lazio ci hanno surclassato in quanto a unione e amore per la propria squadra…..guardate i striscioni apparsi oggi …contro chi attacca la lazio…….VOI …sono mesi e anni che la Roma subisce attacchi mediatici …e siete solo capaci di andare contro Pallotta….se solo il presidente che ha 1000 colpe comunque…. sentisse un pò di affetto cambierebbe il suo approccio…

  14. uh uh..l’affetto per Pallotta’????…è COME PLACARE LE RIVOLTE IN usa CON LE BARZELLETTE sui carabinieri..eh eh eh..

  15. Pedro Pedro Pè..ma che è quello della Carra’..l’età è quella però la Raffa sta mejo de coscia..eh eh eh

  16. Prima di prendere Pedro ….mi preoccuperei di mandare via i vari Zonzi Fazio, Perotti,Jesus e Pastore cominciamo con questi poi Pedro é il benvenuto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome