Petrachi: “Alla Roma non ho trovato chi mi aiutasse a far crescere il club. Zaniolo? Lo terrei tutta la vita”

48
1424

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Ai microfoni della trasmissione Maracanà è intervenuto l’ex ds giallorosso Gianluca Petrachi che ha parlato anche della Roma. Le sue dichiarazioni:

Quale è stata la sua esperienza al Torino e alla Roma?
“Torino è stato un percorso, il Toro navigava in cattive acque ma è stato un percorso fatto di sacrifici e fatica. Non è stato semplice seguire le mie idee. Si fa fatica a lavorare con Cairo, perché determina nelle sue aziende e prendermi il mio spazio non è stato facile. Ho imparato tanto, mi è servito per crescere. Nelle mie gestioni il Torino è arrivato in EL, rispettando sempre il Fair Play Finanziario. Ci siamo arrivati a certi risultati con idee e competenza. Ci siamo presi delle soddisfazioni. Poi è finito un percorso e ho deciso di andare via, e si è creata frizione col presidente, che non comprendeva la mia voglia di andare via. Però poi mi sono buttato a capofitto nella realtà di Roma, che è importante. Volevo la Roma perché mi ha sempre affascinato come ambiente. A loro modo, sia Torino che Roma sono dei club forti dal punto di vista emotivo. Alla Roma non ho trovato chi mi aiutasse a far crescere il club e se non hai una società forte che ti sorregge, sei destinato a crollare”.

Serve uno staff per la comunicazione anche per i ds?
“Non amo la comunicazione, anche se non ho paura di mettermi davanti a un microfono. È nel dopo che non riesco a curare certi tipi di rapporto. Marotta è un DG, si occupa della gestione. Lui lavora con Ausilio, quindi ha una capacità enorme nella gestione di certi particolari. Per un ds è più difficile. Io ho messo la faccia nella Roma, perché in momenti di difficoltà mi sono trovato esposto. Il mio lavoro mi ha sempre spinto a prendermi delle responsabilità”.

Come funziona il lavoro del ds? Meglio prendere giocatori sicuri a parametro zero o cartellini per giovani ancora non completi?
“È una valutazione che si fa a 360 gradi. Non c’è uno che spinge solo in una direzione. Il tecnico chiede certi tipi di giocatori, il ds deve assemblare la squadre mettendo dentro quello giovane, quello di esperienza, oltre alle scommesse che fanno sì che un club si possa adeguare ad avere. Se sei alla Juve non ti puoi permettere mille scommesse, ti servono giocatori pronti. Al Torino devi fare di necessità virtù, accettando qualche scommessa in più. Devi capire dove sei, cosa vuole il club e le risorse economiche”.

Quale la più grande soddisfazione e il più grande rimpianto?
“Sono orgoglioso di ciò che ho fatto dall’inizio della mia carriera. Racconto sempre la verità ai miei giocatori e questo è quello che mi gratifica di più. Il rimpianto è che il calcio non vive di meritocrazia. Vedi ds bravi boicottati perché gli viene messa sopra un’etichetta e poi vedi gente che retrocede, che non ha mai fatto il ds e gira sempre”.

È in una squadra di mezza classifica e deve prendere tre giocatori: quali prenderebbe per un 4-3-3?
“Davanti Immobile tutta la vita, in mezzo Torreira”.

È amico di Conte, vorrebbe lavorare con lui?
“Prima o poi capiterà che lavoreremo insieme, perché parliamo la stessa lingua. È stato bello qualche piccolo approccio avuto, spero arrivi”.

Se fosse il ds della Juve, tra Zaniolo e Berardi chi prende?
“Sono entrambi giocatori che fanno la differenza. Zaniolo l’ho avuto, è un ragazzo che a volte viene etichettato in maniera sbagliata. È un bravo ragazzo, che ha valori, princìpi, è giovane e ha avuto i suoi problemi. Ma se gli stai dietro è uno sentimentale. Io dico lui perché ce l’ho avuto, è mancato poi molto anche in Nazionale. Forse si poteva capire di più la sua emotività”.

Zaniolo e Bremer rimangono a Roma e Torino?
“Non lo so. Credo che Zaniolo alla Roma ci sta bene, non so se il ragazzo o la società hanno idee diverse. Credo che sia un giocatore importante, spero torni al 100%. Ad avercene di giocatori come lui, cambiano gli equilibri. Fossi la Roma, lo terrei tutta la vita. Bremer? È stato riconoscente rinnovando col club, ha grandi valori. Se vuole fare il salto, spero che il Torino glielo faccia fare perché se lo merita”.

Sul suo futuro?
“Dalla Salernitana non mi ha mai chiamato nessuno. Ho avuto un confronto con il presidente del Verona qualche mese fa e ho detto che avevo preso degli impegni per lavorare in un club italiano. Forse a breve ci saranno novità. Mi sarebbe piaciuto lavorare Gattuso, è uno vero come me. Poteva lavorare tranquillamente in Italia, peccato sia andato all’estero”.

Belotti poteva essere gestito diversamente?
“C’era già qualche crepa prima che me ne andassi. È un ragazzo di grandi valori comunque. Non so poi come si è evoluta la situazione”.

Fonte: Tmw Radio

Articolo precedenteMilanese e Fuzato salutano a titolo definitivo: il centrocampista va alla Cremonese, il portiere all’Ibiza
Articolo successivoCALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto

48 Commenti

  1. “Non ho trovato modo di far crescere il club ma ho preso tanti soldi e una buona uscita quindi posso ritenermi contento”

    • A me piaceva molto Massara come DS veramente strano che sia andato via….
      Massara non parla però fa i fatti…

    • Poi detto da te….
      Senti ma ti rileggi mai il regolamento?
      Quello di un solo nick?
      Te ci sghignazzi eh, chissà com’è infischiarsene delle regole per poi essere uno dei tristi resident, gente che ormai se non cambia nick prende le imbarcate di pollicini.
      Bah sai io un nick e una squadra.
      Te ormai sei la barzelletta dei cantieri, co sto nome.
      Ormai quanto ti dura la credibilità con un nuovo avatar? Quanto è durato orphen, 12h?
      Che tristezza zebedeo. Ci pensi mai che vita triste fai qua a ricrearti ogni volta per essere comunque preso come una barzelletta?
      Ma non cell’hai l’autostima?
      Stai come il dalmata che pensa in italiano e scrive in macharon englisc’, pur di essere considerato?
      Vabbè salutame quello che prometteva la cena e poi è sparito.
      Tanto state tutti nello stesso cassetto degli alias usati e gettati come tampax

    • Su sto sito c’è chi fa le recensioni su di me invece di parlare della Roma, che è il topic di tutti.
      Tu sei uno di quelli senza accorgerti che così facendo, aumenti a dismisura la mia autostima. Ciao babbione 😱

    • Ma poi mi pare che il Torino con lui arrivò ai preliminari di EL, e li perse col Wolverhampton, quindi non fece la EL in realtà. Ma poi chi ….. è questo tizio, in fin dei conti, per la storia della Roma? Ma Prade’ allora dovrebbe fare interviste ogni cinque minuti o tenere corsi all’università: anche basta, Petrachi, c’hai rotto le scatole! Ripiate Diawara, portatelo a Lecce e falla finita!

    • Sabatini mi aveva comprato Alisson che senza un arbitraggio scandaloso nelle due gare con il Liverpool ci avrebbe portato in finale di Champions, ha tutto il mio rispetto.

    • Io spero che qualche squadra lo ingaggi al più presto, così non avrà più tutto questo tempo libero per le interviste.

  2. E basta Petra’ e fatte na vita sei stato 6 mesi a Roma hai fatto più danni che altro e ancora cicci fori? Ennamo su eddaje e accanna ao…

    • Dai su Pasquì, qualche cosuccia bona l’ha fatta pure Petrachi. Pensa che è riuscito pure a venne Gerson co ‘na piccola plusvalenza e la commissione pe la ASR quando s’ è sistemato in Francia… Certo che spero se lo pijasse quarcuno, perché c’ha troppo tempo libbero pe st’interviste, davero.

  3. Eccone n’antro puntuale come ‘na cambiale, hai fatto il tuo qui a Roma, ti ringraziamo per questo, ma mo basta, fatte ‘na vita, girate pagina. Forza Roma

  4. Fienga era il tuo punto di riferimento, certo, se te sei messo di traverso pure con lui….Se non ricordo male è stato l’ ultimo ad essere stato cacciato, il caro Fienga… 💛🧡❤️🐺🐺🐺🏆

  5. Non leggo neanche una riga di queste interviste. Tutte in fotocopia. Sempre a guardare indietro. Che pal.pebre. Sempre e solo forza Roma

  6. per fortuna Monchi non è disoccupato e non lo possono intervistare….
    Tra un po’ cominciano a fare le sedute spiritiche con Herrera.

  7. Petrachi, quando stavi alla Roma ti ho voluto bene e, dopo l’andaluso, eri veramente acqua fresca per un assetato. Però qui dici “Non amo la comunicazione” e ogni quattro giorni rilasci una intervista sulla Roma. Se non ami la comunicazione, non comunicare, ce ne faremo una ragione e, ti assicuro, non ne soffriremo troppo.

  8. Ah, Petrà, mannaggia, di Diawara e del suo inconcepibile contratto che forse ci porteremo ancora sul groppone però ancora non esce niente, eh? Ma com’è che nessuno te la fa sta domandina? Hai provato a ricontare i “tuoi” giocatori presenti nella finale? Erano di più quelli di Monchi!!
    E comunque meno male che non ami la comunicazione, perché ti si sente praticamente a giorni alterni. Per uno che si autodefinisce “omertoso” non è niente male…

  9. Caro Petrachi, spiegaci l’operazione Diawara e poi smetti di parlare della tua esperienza alla Roma. Sei il passato!!

  10. Basta sei il passato, onesto, ma non per un top team…adesso sei pure fastidioso per fortuna ti hanno imbarcato con classe e pure con buonuscita che poi hai preteso pure in tribunale. Hai vinto la causa adesso basta sei proprio piccolo piccolo

  11. Questo in tutti gli anni ha Torino non ha mai aperto bocca, ora invece ci sta sfravecando i cogli@ni ogni giorno parlando della Roma. BASTA.

  12. Villar ha fatto più intervisye di Petrachi e di minuti giocati a Roma

    E v ho detto tutto
    Guardacaso Mou l ha scartato per la maggior parte qui dentro faceva BEI MOVIMENTI 🤪

  13. Ma questo ogni due o tre giorni riappare? Ma al Tottenham non cercano uno pseudo ds? A Roma era solo? Perché Sabatini era in compagnia? Pinto , benché lo schifo è in compagnia? Secondo me quanto gli rode essere disoccupato e capire che la sua dimensione non è neanche il Torino. Neanche la Salernitana lo ha voluto….mi risulta che il Benevento cerchi aiuto no? Petrachi prova là…. personalmente ricordo Lamela, marquhino, paredes, il ninja, Emerson, candela’,per citarne qualcuno… quindi per favore bloccate sto ……..e non mostratelo più!! Ama tanto la Roma che stanno in tribunale….che ds…..al Tottenham con Conte no? E te levi dati c……

  14. Sembra Walter Zenga che giudica tutto e tutti , ma loro cosa fanno? Gli opinionisti? I pagati in TV….il calcio è una cosa. Mourinho non mi piace macosa gli si può dire? È venuto edha detto questo si, questo no, prima di Mourinho aspettavano qualche calciatore e dopo due partite Zaniolo è un campioncino. Mourinho lo ha messo in panchina…..oggi chiedo ai tifosi della Roma vale più zalewsky o zaniolo ed il gossip? E non mi risulta che la gente si strappi i capelli per zaniolo…. farà la fine di Balotelli….soldi gente incinta e calcio zero. Mi dispiace piuttosto per Miky calciatore vero!!! Ops abbiamo vinto la conference League per un gol di zaniolo…..e quindi dobbiamo dargli 5 milioni l’anno perché gol segnati in campionato e una finale di Coppa del nonno? Fate voi invito i tifosi della mia amata Roma e chi ritenga che Zaniolo meriti il rinnovo a pagargli lo stipendio. stiamo uscendo dalla borsa no? Comprate le azioni ed aiutare la roma se no muuuuuuuutiiiiiiii!!!!

  15. Questo ancora apre bocca e je da fiato, Petrachi, sarebbe ora che invece delle chiacchiere facesse i fatti, si riprendesse Diawara pagandogli lui 2,5 milioni a stagione e se lo mettesse dentro casa facendolo giocare a pallone in giardino.

  16. Il problema degli sfigati come Petrachi e c. terminera’ quando l’A.S. ROMA, avra’ acquisito social media, giornali a tiratura nazionale, TV e giornalisti di comodo che prendono stekke, ma per questi ultimi sappiamo tutti chi sono e non lavoreranno mai per l’A S. ROMA !!!!
    questo che lo ha intervistato e’ uno delle tante zecche che pululano nel mondo dei media.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome