Primavera, i pali fermano la Roma: solo 0 a 0 contro il Milan

14
1560

ULTIME NOTIZIE AS ROMA Finisce 0 a 0 il match Primavera tra il Milan padrone di casa e la Roma, ormai non più capolista in solitaria di questo campionato, raggiunta in vetta dall’Inter. I giallorossi ottengono l’ennesimo pareggio, e pagano a caro prezzo i due pali colti uno per tempo nel corso del match.

Dopo un avvio migliore dei rossoneri, esce fuori la Roma che spinge e crea occasioni: al 29′ Milanese si inventa un guizzo al limite concluso con un bel destro a incrociare che colpisce il legno interno. Poi è Providence a farsi vedere con un paio di belle ripartenze in velocità, concluse però con poca precisione.

Nella ripresa l’avvio è a ritmi più bassi, ma poi a crescere è il Milan che sfiora il gol del vantaggio con un destro a giro di Nasti ben respinto da Mastrantonio, oggi titolare al posto di Boer. Al 74′ però è ancora la Roma ad avere l’occasione clamorosa per passare: Milanese offre un assist al bacio per Tall che tutto solo calcia a botta sicura cogliendo il secondo palo del match.

All’86’ grande assolo di Ciervo che va via in velocità, entra in area, rientra sul destro e calcia in porta trovando la risposta di Jungdal, la palla termina sui piedi di Podgoreanu che tutto solo calcia alto col destro a porta vuota. Il Milan porta a casa un pareggio prezioso, la Roma deve rimproverarsi le tante occasioni clamorose non sfruttate a dovere. Bene Milanese e Providence, male invece Tall e Podgoreanu. Giallorossi.net – G. Pinoli

IL TABELLINO DEL MATCH

AC MILAN (4-3-3) : Jungdal; Stanga, Obaretin, Michelis, Kerkez (58′ Coubis); Frigerio, Brambilla (C) (80′ Saco), Mionić; Roback (80′ El Hilali), Nasti, Hauge.
A disp.: Pseftis (GK), Pobi, Filì, Di Gesù, Bright, Robotti, Desplanches (GK).
All.: Giunti.

AS ROMA (3-3-1-3) : Mastrantonio; Codou, Morichelli (72′ Vicario), Feratovič; Milanese, Tripi (C), Darboe; Satriano (65′ Ciervo); Podgoreanu, Tall, Providence (89′ Bamba).
A disp.: Boer (GK), Tomassini, Bianchino, Tahirovic, Faticanti, Vetkal, Megyeri (GK).
All.: De Rossi.

Arbitro: Sig. Francesco Carrione di Castellammare di Stabia.
Assistente 1: Sig. Simone Teodori di Fermo.
Assistente 2: Sig. Vincenzo Adriano Catucci di Pesaro.

Marcatori: –

Ammoniti: 81′ Stanga (AC Milan).
Espulsi: –

 

Articolo precedenteFONSECA: “Dzeko sarà convocato. Lo Shakhtar tra le più forti d’Europa in contropiede. Io li conosco bene, ma vale lo stesso per loro”
Articolo successivoCASTRO: “Fonseca conosce bene questa squadra, ha un grande vantaggio”

14 Commenti

  1. Si portano avanti col lavoro in previsione di arrivare in prima squadra? quanti punti di vantaggio abbiamo buttato al cesso con questi di oggi? meno “fenomeni” e più lavoro serio, sennò avremo un’altra sfornata di ragazzi “futuri campioni” che andranno a svernare sulle panchine di qualche club di serie B

    • In Primavera non ci sono 11 Totti. E nemmeno 11 De Rossi. In prospettiva c’è qualche discreto calciatore (Milanese, Ciervo, Ndiaye, Zalewsky, Morichelli) che dovrà lavorare parecchio per diventare un papabile alla serie A. L’unico più avanti degli altri è Milanese, poi dipende da 1000 variabili, fortuna, testa, occasioni, disponibilità, capacità di crescita, fisico, sudore, sacrificio…
      I punti di vantaggio sono stati accumulati quando la Roma giocava tutte le partite e le altre, causa Covid, rinviavano. Ora che più o meno le partite giocate sono uguali per tutti, la Roma ha i punti che merita e occupa la posizione che merita. Ne più ne meno.

  2. Il secondo palo è praticamente un rigore in movimento sbagliato…. Tra gol mangiati e gli infarti che ti fanno venire ogni tanto in difesa…. Mi ricordano qualcuno…..

  3. Seguendo sempre le partite non riesco a spiegarmi come si possa giocare con giocatori come tall…pagdeanu…feratovic…yndaie….
    Vedere la squadra prima e veramente una sorpresa….

    Ma da dove arrivano?

  4. Io ho visto una squadra disordinata
    Concordo con CriPtico Milanese, Ciervo, Ndiaye, Zalewsky( assente), Morichelli aggiungerei Providence (oggi deludente) e Bove (assente )
    Milanese e Ndiaye piu’ avanti di tutti. Gli altri piu’ o meno acerbi
    Pogdoreanu ( oggi inesistente ) , un fisico da corazziere ed un tiro mediocre
    Tripi difficile da giudicare fa sempre un lavoro oscuro
    Darboe disordinato
    Ancora ha ragione CriPtico molto lavoro da fare
    Comunque anche le Primavere oramai sono composte in prevalenza da stranieri , con problemi di lingua, di ambientamento ,…….

  5. Scusate ma in TV dove si vedono ste partite della primavera?

  6. Ci sta uno (innominabile) che ha scritto che Podgoreanu è un sicuro Top Player…appena l’ha scriitto,s’è mangiato un gol a porta vuota…mo va là 🦉

  7. Podgoreanu ha un gran fisico una buona velocita’ , a seconda dell’avversario un buon dribbling,
    Poi si perde : non vede la porta, il tiro e’ debole e il cross non e’ granche’

    E’ quasi impossibile giudicare i giovani per uno non addetto ai lavori
    Avrei scommesso un capitale su Riccardi che sta facendo male nelle pochissime occasioni che gli danno di giocare. E cosi Celar che in Primavera vedeva la porta come pochi , e cosi Pezzella ………..

    • E’ difficile giudicare i trequartisti, difficilissimo giudicare gli attaccanti, quasi impossibile gli altri ruoli, sopratutto i difensori che solo dopo esperienze di livello, e raggiunti i 24-25 anni, è possibile giudicare con cognizione di causa (e pure li ci sono tante eccezioni!!!). Sommi esperti del calcio giovanile hanno preso “toppate” incredibili su giocatori “certi” o giudicando “non buoni” futuri campionissimi. Poi ovvio che c’è il giro di procuratori e stampa che crea l’attesa e fa fare gli affari a chi vende (la juve è maesta da sempre in questo… acquista sconosciuti, crea l’attesa a mezzo stampa e poi rivende a un prezzo relativo alle aspettative create e non ai fatti!).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome