PSG ancora fuori dalla Champions, furia Al-Khelafi contro l’arbitro: urla, pugni e minacce negli spogliatoi

69
1959

ALTRE NOTIZIE – La maledizione del PSG continua. Nonostante la solita faraonica campagna acquisti, il club parigino non riesce a vincere la tanto agognata Champions League.

Ieri sera, al Santiago Bernabeu, è finita la corsa verso la conquista della coppa: il Real Madrid degli scatenati Benzema e Modric hanno battuto in rimonta i francesi per 3 a 1, strappando il pass per i quarti di finale.

A fine partita però si è scatenata la furia di Al-Khelafi, presidente del PSG. Secondo il racconto di Marca, il proprietario del club parigino, accompagnato dal d.s. Leonardo, ha cercato lo spogliatoio degli arbitri, urlando e picchiando pugni contro le porte.

Per sbaglio sarebbe entrato nella stanza occupata da Megia Davila, ex fischietto, attualmente delegato di campo del Real. Per allontanarlo è stato necessario l’intervento di alcune persone (e secondo altre fonti sarebbe stata chiamata addirittura la polizia).

L’imbarazzante scena sarebbe stata anche ripresa con il telefonino da un dipendente del Real Madrid e a questo punto Al-Khelaifi sarebbe corso verso di lui gridando “ti ammazzo, fermato soltanto dalle guardie del corpo. Leonardo, poi, avrebbe chiesto che le immagini fossero cancellate.

Fonte: Marca / Gazzetta.it

Articolo precedenteI Friedkin e la retromarcia sugli agenti: le commissioni pesano per 23 milioni
Articolo successivo“ON AIR!” – TRANI: “Rudiger e Jorginho in vendita, quelli sono i giocatori da prendere”, DI GIOVAMBATTISTA: “La Conference? Un sottovaso per portaombrelli”, FALLICA: “La Roma sta crescendo di personalità”

69 Commenti

    • Dicono che neymar abbia picchiato paperumma 😂🤣😂🤣😂🤣😂🤣

      Il maggiordomo del pizzaiolo colpisce ancora…

      Ci avrai du soldi…. Ma come persona 🤮🤮🤮🤮🤮

    • Urlano per il pareggio viziato da un fallo… Ma gli altri due gol di Karim? 😂🤣😂

  1. Annamo bene ,non ho visto la partita ,ma il psg è stato danneggiati dagli arbitri?
    Ah se è così (noi ne sappiamo qualcosa eh?)neanche se fai n’a campagna acquisti eccezionale te salvi(comunque anche noi in passato siamo stati danneggiati da evidenti errori arbitrali nelle coppe europee )

    • Su donnarumma era fallo, Real Juve d’europa, florentino compare di agnelli.

    • Quello su Donnarumma è fallo tutta la vita, inconcepibile concedere un gol del genere.
      Per il resto il PSG si conferma un’accozzaglia di figurine prestigiose che non riesce a giocare da squadra.

    • Sull’1-1 erano ancora qualificati e si sono messi a fare torello e possesso palla quando davanti hanno i mostri, incluso quel fenomeno inarrestabile che è Mbappé.

  2. Magari anche un rimprovero a calciatori strapagati, che hanno giocato pensando di avere di fronte 11 dilettanti con la presunzione di pensa di essere il più forte a prescindere, io lo avrei fatto.

  3. Ben ti sta arabo megalomane,prenditela col tuo portiere a cui hai concesso un ingaggio spropositato e non con l’arbitro

    • Valé… Sarà pure nervosetto ma QUANTO ce piacerebbe n emiro pure a NOI, no? Uno che t allestisce un dream team TUTTI GLI ANNI te farebbe schifo? Non credo…Lassa perde se poi non raggiungono l obbiettivo, LORO INTANTO POSSONO SOGNARE, NOI manco quello… c è na bella differenza… quindi sostanzialmente è INUTILE che perculamo l artri, guardamose noi che pe’ mo nun potemo esse da esempio per nisuno…😏 purtroppo.

    • Guarda, credo di averlo detto più di una volta…a me sta gente non piace. Non arrivo a dirti che non farei buon viso a cattivo gioco, ma non mi piacciono, per tanti motivi, soprattutto etico morali.
      Spero di poter fare a meno di doverli applaudire, tutto qua…

    • @UB40… concordo pienamente. Qualche giorno fa ho detto che per me il ban di Gazprom è una pagliacciata, per il semplice motivo che non si scopre oggi da dove vengono i soldi e come li si fa. Qui leggo spesso invocazioni ai sauditi, un giorno ci si accorgerà di quello che fanno alle donne (banalmente)….ma forse quelle dell’etica e della morale non sono categorie che attengono al mondo del calcio. E ci butto dentro anche il fpf : c’è una norma e va rispettata (per quanto sbagliata sia) e non si deve pensare invece a fregare come fanno gli altri.

  4. Punita la spocchia dei giocatori francesi,in primis messi e neymar. Premiata l’umiltà del real che ha pensato al sodo correndo come forsennati fin dall’inizio del secondo tempo. Ennesima conferma che i nomi senz’altro contano, ma se non c’è la testa che li supporta,valgono poco. Dopo il pareggio,il psg è letteralmente sparito, in pratica come noi contro la juve. I fenomeni facevano giochini e numeri col pallone fini a se stessi, i calciatori veri giocavano da squadra. E alla fine si è visto quello che è successo. FORZA ROMA SEMPRE!

    • Avrà fatto la cazzata sul primo gol,gravissimo errore ma può succedere. A quel punto erano ancora in vantaggio e dovevano ricominciare a giocare come nel primo tempo. Invece loro superbia li ha spinti a credere che non si dovessero sudare il passaggio del turno e hanno preso 2 gol in meno di un minuto, credo sia un record mondiale!
      Non mi dispiace per niente,soprattutto per quel sopravvalutato di neymar.
      FORZA ROMA SEMPRE!

  5. Il PSG rappresenta il potere, arroganza e fallimento qatariota: dopo aver smesso un mucchio di soldi in commissioni e cartellini per messi, Sergio ramos, hakimi, Donnarumma e Friends, la reazione è chiara.

    Esattamente come dubai, c’è la realtà appariscente e ricca e poi subito la parte povera e dimenticata, così come la squadra che presenta campioni e poi giocatori da bassa classifica come secondo me kimbempe e altri.

    Una tracotanza di investimenti che non porta a nulla se non vincere un misero campionato nel deserto.

    Esattamente con il city che almeno gioca in un campionato competitivo.

    Il problema sta proprio nel fatto che il real pur avendo giocatori meno affermati sul mercato, ha cuore e riconoscimento.

    Una squadra vera, cosa che questi giornali di figurine non saranno mai.

    Sara ma preferisco molto la realtà della mia Roma fatta di sofferenza e piccole soddisfazioni ad un nulla cosmico come loro.

    • Tieni pure conto che parliamo di cafoni arricchiti che sono passati dal pascere le capre ad avere petrolio, soldi e agganci internazionali! Solito schifoso sottoprodotto del poricilaio dell’economia globale…

    • Dubai è la meta degli allocchi, vivo ad Abu Dhabi da 8 anni, e molti ancora pensano che chi viene qua fa i soldi facili…la crisi ha colpito anche questa parte del mondo, enon è facile vivere nella tranquillità e spensieratezza, sti posti vengono pubblicizzati come mete da paese dei balocchi, ma la realtà è diversa ed è più normale, magari un turista non ci fa caso, ma io che ci vivo posso confermare.

      E ste squadre sono esattamente come questo posto, specchietto per gli allocchi…nel mondo delle scommesse o degli investimenti per chi gioca abborza…sai quante saccocce avranno fatto zompare…

    • Esiste comunque una differenza filosofica di fondo tra il City e il PSG, che riesce a rendermi meno insopportabili i primi. Nel club inglese, oltre agli investimenti extralarge, si intravede almeno anche un progetto calcistico, affidato ormai da anni allo stesso tecnico.
      Gli investimenti sono comunque in gran parte sui migliori giovani emergenti e mirati a coprire le esigenze della squadra. Vedere il City quando esprime il suo calcio corale ai massimi livelli è comunque uno spettacolo per un appassionato neutrale.
      Sarei certamente meno indisposto nel vedere loro alzare la coppa prima o poi.
      Il PSG è una centrifuga di allenatori e una collezione arrabattata di tante inutili figurine. Un vero elogio dell’incompetenza calcistica.
      Dimmi tu che senso possono aver avuto gli ingaggi di Messi e Sergio Ramos, assolutamente superflui nell’economia della squadra, senza contare le miserabili condizioni fisiche del secondo.

    • Trofie, quindi lo studio chiomenti se trova a Dubai? Se ho bisogno na consulenza la famo via mail/fax?

  6. La STORIA non si compra coi soldi (specie quelli sporchi…).

    Onore al Real Madrid, VERA Grande Squadra che fa piangere sempre le squadre che mi stanno piu’ sul caxxo (rubbe e schifezze arabe varie).

    Io ricordo quando Pallotto volle fare lo sborone e annuncio’ nel 2013

    “voglio fare della ROMA una Grande Squadra come il Real e il PSG”

    Già allora avevo capito che era un CAXXARO :

    non si puo’ mettere sullo stesso piano

    una VERA Grande Squadra che ha fatto la STORIA del Calcio

    con una penosa operazione commerciale volta ad espandere il business del proprietario in mercati che non se lo cagherebbero di striscio altrimenti.

    Buona fortuna ai parigini sell-out che si prostrano davanti allo nababbo che gli compra i gambioni coi soldi sporchi del sangue del suo Popolo:

    una volta finita quella porcheria di mondiale il sultano vi saluta,
    il PSG non gli servirà piu’ a niente e tornerete dell’oblio che vi compete.

    Massima distima per chi fa il puro e duro della Romanità ma in realtà non vede l’ora pure lui di fare inchini e salamelecchi al sultano vendendosi il proprio onore in cambio di soldi zozzi.

    Meglio stare senza una lira che essere dei SELLOUT MOTHERFUCKERS !!!

    Viva la ROMA povera, umile ed operaia di MAZZONE : quella che i Derby li gioca alla morte e che considera la rubbe un NEMICO, non un “modello da imitare” (verogna !!!!!!!).

    FUORI GLI SCEICCHI DAL CALCIO !!!!!!!

    AGAINST MODERN FOOTBALL !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  7. Credo che queste eliminazioni seriali debbano servire di lezione anche all’ambiente Roma.
    Certo, per vincere non devi comprare il povero Reynolds, ma invocare squadroni pensando di vincere per diritto divino non funziona.
    Il progetto deve avere un capo e una coda. Comprare Messi a 30 anni e uscire agli Ottavi significa che se già le tue casse piangono poi diluviano. E Messi preso perché è Messi ti porta poco lontano, come la Juve con Ronaldo. E parliamo dei due calciatori più forti del mondo.

    Devi avere gente capace nei posti chiave, che sono DS e DT, poi avere pazienza e un po’ di fortuna.

    • 30 anni Messi? Magara…giugno 87, quasi 35 primavere, una carriera logorante alle spalle, e di certo non il fisico da superman di CR7.

  8. Ho visto la partita….. X 60 minuti ho visto un grande PSG nelle individualità…. 2 gol annullati a mbappe x fuorigioco che c erano…. Poi il Real si è trasformato e poche volte ho visto una tale voglia di vincere in una squadra… Modric 36 anni correre come un ventenne… Benzema eroico .. vinicious strepitoso… Il presidente del psg dovrebbe chiedersi come mai Donnarumma 12 milioni annui fa una roba da anticalcio andando verso la porta invece di allargarsi.. contatto con Benzema lieve se non nullo a giustificare tale giocata !! Come mai quando è ripartito il gioco tra il 2 1 e il 3 1 passano 30 secondi… Il terzo gol marquinhos sembrava Ibanez… Messi pallone d oro imbarazzante e soprattutto squadra senza un minimo di gioco .. se contestiamo Mourinho con la Roma figuriamoci Pochettino col PSG!!!

  9. Beh….. qualcuno dovrebbe spiegare a questi allevatori di cammelli che per vincere non bastano i nomi blasonati, ma oltre a mbappe, Neymar, messi, di Maria, Verratti etc etc, ci vuole anche chi corre in campo, chi recuperare i palloni, chi sappia difendere ed impostare il gioco e soprattutto avere un allenatore che sappia fare giocare la squadra. P.s. cmq ci sto godendo….che la Juve di Francia sia fuori…..come godoooooooooo

    • Intanto, nei loro confini dominano e gambionado e gobba nazionale la mettono in bacheca…noi, INVECE, gollezzione di figuracce e nun se po di’ che subbito se stortamo e semo disfattisti, ambiende, giornalari, palazzo e giacchette nere…(che per altro, ogni tanto, È PURE VERO… MA NUN DEVE ESSE N ALIBI!)

    • @Paolo B., lo scorso anno in Francia vinto il Lilla. Con una rosa del genere non vincere il campionato a febbraio è un fallimento , figuriamoci arrivare secondi.
      Pensiero personale sull’allenatore più sopravvalutato della storia del calcio: Pochettino per aver raggiunto una semifinale di Champions con il Tottenham è stato considerato un allenatore top e, nonostante abbia allenato fior fiori di giocatori, ha lo stesso palmares di Di Francesco, solo che Eusebio dalla Roma è passato alla Sampdoria e poi al Cagliari.

    • Giusto posità, nulla da eccepire per quanto riguarda l anno precedente… ma nel lustro precedente? Chi ha vinto? La storia insegna che poi fa pure cilecca quando sei stra favorito, e n fatti PRIMA SCENDI IN CAMPO, VINCI, POI SE TIRANO FORI DU’ METRI DE PETTO…. MAI PRIMA… LA STORIA LO INSEGNA, chissà mai che o m parlamo pure NOI, UN GIORNO O L ALTRO…

  10. Il presidente Qatariota per me non fa testo, evidente personaggio disegnato come il piu grande investitore di tutti i tempi ma perde le staffe come un fastfuddaro di provincia…

    Per me quello che fa testo invece è Ancelotti che è la chiara dimostrazione di come un allenatore che se ha in mano un top team di campioni può cambiargli la carriera in modo esponenziale, fino a ieri con Napoli ed Everton era bollito, ora è ritornato il grande top allenatore Europeo…e grazie arkà…vuoi mettere avere MIlik, o Lewin con Benzema Vinicius e Asensio una squadra già rodata da tempo…

    Mo voio vede quelli che gli dicevano che era bollito cosa diranno oggi!
    a sto punto anche io dico coi campioni è facile, esattamente come dice il 99% dei tifosoidi quando parla di Mou!

    • Ancelotti dimostra che un allenatore se è un grande allenatore lo è sempre non può diventare bollito come lo diventa un calciatore. Dalle figuracce con Napoli ed Everton dove non ha vinto nulla è tornato a dettare legge. Per vincere ci vogliono i giocatori ed un allenatore che sa come farli rendere . Lo stesso discorso vale per Mourinho

    • Ma infatti. Servono preferibilmente entrambi gli ingredienti. Un grande allenatore con una squadra di ciavattari fa poco, un allenatore scarso con una squadra di campioni fa poco lo stesso.
      Ma è anche vero che grande allenatore e grande team non significa automaticamente vittoria. Devi saperci fare, è come in cucina, puoi avere ingredienti di prima qualità e un cuoco molto preparato, ma poi devi fare la ricetta.
      E non è nemmeno detto che vinca chi ha le idee. Dipende dal momento. Il calcio totale è sicuramente un’idea potente, un progetto con un inizio e una fine sicuramente più definiti del catenaccio e pedalare (che comunque poi devi orchestrare a partire dalle scelte del DS), ma tante volte ha perso.

      E sì, è complesso. Per questo sparare slogan come una gatling significa semplificare senza voler capirci qualcosa.

  11. Alla fine, e per fortuna, ci sono delle verità che vengono comunque a galla: Ancelotti è veramente uno dei più grandi allenatori e lo ricordo sempre con grandissimo piacere, un uomo mai sopra le righe, al massimo alza il sopracciglio, e con una professionalità superiore alla media; dall’altra parte Donnarumma, per quanto fortissimo, ogni tanto ricade negli errori banali degli esordi, sì è ancora giovane e potrà migliorare, ma certo con quella papera senza senso ha fatto perdere al PSG decine e decine di milioni.

  12. godo come un maiale soprattutto per il sopravvalutato di messi che per l’ennesima volta negli ultimi 8 anni stecca una partita decisiva in champions e inutile che fa 3 gol al cadice 4 al leganes e 3 all’osasuna in queste sfide devi apparire (vedi benzema)

    • Uno che ha vinto 4 champions, 3 mondiali per club, 10 scudetti e millemila coppe e coppette minori (molta roba anche negli ultimi 8 anni), sarebbe un sopravvalutato?

    • infatti doppietta al Man Utd e uno di testa, in finale qui a Roma…tanto per fare un esempio…mah io non vi capisco proprio, scrivere di un fuoriclasse vero come se fosse un miracolato da Dio mi fa veramente sorridere.

    • Io preferisco per varie ragioni CR7 mettendoli accanto, tra i 2 che si son divisi palcoscenico e il mitico pallone d’oro negli ultimi tempi. Principalmente (non solo) perché Messi é stato, é un fuoriclasse, al quale é mancata però certamente la capacità di trascinare l’Argentina come seppe fare Maradona. Fuori dal BARCELLONA anche il miglior Messi si é visto poco rispetto alla sua indubbia statura da gigante. E, a differenza del portoghese che é stato sempre lui andando spesso a cambiar maglia e paese, e ha vinto pure un Europeo, Messi ha lasciato il nido sicuro solo ora, dopo una vita tutta a Barcellona.
      CR7 poi ha completato con una cultura quasi ossessivo compulsiva del lavoro e rinunce non facili a mantenere tra certi lussi ultraterreni i suoi doni naturali, certo inferiori a Leo Messi; l’argentino in allenamento e applicazione, pure baciato alla nascita da doti naturali ultraterrene, ha dato una miseria nel lavoro e rinunce quotidiane rispetto a Ronaldo.
      Comunque se capissero di calcio, dovrebbero ormai rendersi conto, al PSG, che per vincere certe sfide serve costruire una squadra vera, come amalgama, meccanismi, coesione tra gente che gioca da anni assieme, identità, che a loro sicuramente continuano a mancare.

    • “Presidé ce manca solo l’amalgama” . “Ndo’ gioca? Che o compramo!”

    • Dare del “sopravvalutato” a Messi è veramente il segnale della follia dei tempi.
      Poi che sia forse in fase calante e che soprattutto il PSG non ne avesse assolutamente bisogno è tutto un altro paio di maniche…

    • Messi non è Maradona, ma con l’Argentina ha appena vinto una Coppa America e ha raggiunto varie altre finali delle quali anche una finale al mondiale. E l’ultima finale raggiunta dall’Argentina era proprio quella di Italia 90 con Maradona, non credo sia un caso.

  13. Ah ma quindi l’arabo ha fallito l’obiettivo stagionale per il millemillesimo anno consecutivo? E mo chi glielo dice a quello fissato con gli arabi?

  14. La partita che ha fatto Ancelotti tra andata e ritorno è quella che dovevamo fare noi col Liverpool in semifinale …
    Cerco di tenere botta all’andata e poi ci vediamo al ritorno a casa nostra …
    Ma paghiamo la fenomenite di alcuni personaggi …..

  15. Non ho visto niente, ma ho sempre sostenuto che Donnarumma e’ sopravvalutato! E’ semplicemente un buon portiere! Non vale tutti quei soldi! Lo hanno gonfiato e montato ad arte! Dai qyabto ce ne sono neglio di lui!

  16. A 34 anni per me Benzema migliore di Cristiano Ronaldo e Messi messi insieme. A 36 anni Modric fenomeno. Ieri sera mi hanno riconciliato col gioco del calcio. Onore anche ad Ancelotti che con i cambi ha capovolto una partita che sembrava persa. Su Donnarumma nessun fallo, s ‘è incartato lui, grande e goffo come è.

  17. Al di là dell’ilarità della situazione in cui si vede che anche con lo sceicco i risultati non sono garantiti, rimane il fatto che la storia non cambia: Real alla fase successiva e Florentino che gode.
    Una realtà che a botte di miliardi cerca disperatamente di emergere nel calcio che conta e i soliti noti che invece vincono. Per questo, dopo un sorriso iniziale ho capito che c’era poco da esser felici. Ieri sera, per l’ennesima volta, è stato certificato che a vincere saranno SEMPRE i soliti. Non importa quanto impegno e soldi metti nel tuo progetto.
    Non sono affatto un simpatizzante del PSG ma fra due superpotenze come quella parigina e quella madrilena mi avrebbe fatto meno schifo veder andare avanti quella senza manco una coppa europea, per cambiare un po’… questo calcio è una noia mortale.

  18. Indipendentemente da chi ha vinto o chi ha perso, io mi sin divertito a vedere la partita. Son qurlle serate che ti riconcili con il calcio..Altro che serie A….

  19. Decine? Centinaia di milioni e poi io lo prestigio di una CL. Per me il portiere più forte resta Neuer del Bayern Monaco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome