Quattro anni di Dzeko: tanti gol e qualche incomprensione

16
155

ULTIME NEWS AS ROMA – Dalla Spagna alla Spagna, dal 14 agosto 2015 all’11 agosto 2019: quattro anni fa, per la prima volta, Edin Dzeko faceva il suo debutto da romanista contro il Siviglia, realizzando, in neppure 45’, due gol e un assist. Stasera, probabilmente, sarà invece l’ultima all’Olimpico. (…)

Se fosse stato per lui, la partita di stasera non l’avrebbe mai giocata. Pensava che la sfida con il Parma di maggio (uscì dal campo tra i fischi che poi divennero applausi) sarebbe stata l’ultima all’Olimpico, non immaginava di ritrovarsi a due settimane dall’inizio del campionato ancora con la maglia numero 9 giallorossa addosso. Non sa che ambiente lo aspetterà, ma sa che vorrebbe lasciare un bel ricordo. (…)

La storia ha detto che non sempre, tra lui e la gente, c’è stato quell’amore folle che sembrava fosse scoppiato dopo la presentazione. Il primo gol ufficiale lo segna alla Juventus, proprio all’Olimpico, saltando più in alto di Giorgio Chiellini, ne arrivano poi altri 86, ma tra alti e bassi.

I numeri lo certificano come uno dei più grandi attaccanti della storia romanista, al settimo posto della classifica all time dei marcatori giallorossi, con la media gol migliore degli ultimi 50 anni (0.48 reti a partita), dietro solo a Manfredini e Volk, ma il rapporto con i tifosi è stato spesso controverso. I romanisti si aspettavano un nuovo Batistuta, capace di vincere le partite anche solo con lo sguardo. Dzeko, quello, non ce l’ha mai avuto. Ma ha avuto tanto altro. E la sensazione è che stasera a tutti i romanisti verrà un po’ di malinconia per quello che poteva essere e non è stato.

(Gazzetta dello Sport)

16 Commenti

  1. Dopo le splendide prestazioni di higuain (costo 60 milioni per 1 anno) anche nelle amichevoli che prolungano quello splendido filotto fatto con milan e Chelsea cercasi higuainisti

  2. Batistuta e’rimasto due anni a Roma,ma quello da ricordare e’solo il primo, quello dello scudetto,che poteva vincere anche l’anno dopo ma che non fece grazie alla dabbenaggine di Mr.Capello! ma non si puo’ negare che la squadra in cui giocava era ben superiore a questa,e dire che vinceva le partite da solo non e’esatto,anche per rispetto degli altri, basta guardare i nomi! Dzeko ha dovuto adattarsi a avere vicino compagni di squadra forti, ma solo di passaggio(Salah, Allison) , e ha raggiunto il massimo solo con Spalletti con il secondo posto e i 29gol.A parer mio reputo Dzeko superiore a Batistuta, che non dimentichiamo tirava punizioni e rigori che Dzeko non fa’,Batistuta aveva un tiro piu potente, ma tecnicamente non vale Dzeko,che puo’ mandare in gol anche i compagni,e aiutare…

    • 2 giocatori completamente diversi.Sono d’accordo sul fatto che Batistuta,come tutti,tranne,forse,Maradona,facesse la differenza,ma non vincesse da solo,altrimenti avrebbe vinto anche nei 9 anni a Firenze!Per vincere serve una squadra forte e non solo negli 11

  3. è un grande numero 9 poco sotto ai grandi ma solo perchè a volte abbassa il livello della cattiveria mi mancherai Edin Grazie!

  4. 48 gol incassati la scorsa stagione, solo nel campionato 2012-13 abbiamo fatto peggio e quì c’è gente che pur di non ammettere una gestione di merxa fatta dalla società si nasconde dietro una mancata qualificazione Champions per colpa di Dzeko. Idiozia e ipocrisia allo stato puro e dicono poi della piazza!

  5. 4 anni di Dzeko :

    80 gol fatti

    E altri 90 mangiati a porta vuota

    Il primo anno a dir poco vergognoso

    Il secondo ha potuto beneficiare del genio di Certaldo con affianco Salah il fenomeno che sfornava assist.

    Gli altri due anni mediocri

    Io ancora non capisco come si fa considerare Dzeko un grande giocatore , guardate che c’è ne sono tanti di attaccanti che escono dalla area e fanno partire L azione

  6. Ma infatti la AS Azienda ha la fila di attaccanti di livello che vogliono venire a Roma. Edin alla fine è costato in tutto, bonus compresi,21M vallo a comprare con 20M un attaccante che ti fa reparto da solo come certi splendidi vaneggiano quì sul forum. Salah lo hai venduto per due soldi come hai fatto per altri, se non si è in grado di fare e mantenere una squadra non te la puoi prendere con nessuno. Quì pensano che gente come i Lukaku di turno vengono a giocare a Roma per la bella faccia loro. Sveja la squadra la devi gestire per tutto il campionato non solo per farci le plusvalenze. Io i grandi colpi o le magie di Petrachi ancora non le ho viste.

  7. Ormai siamo diventati tutti di bocca buona, come si fa’ a contestare Dzeko, dopo tutti i gol che ha fatto in campionato e in Europa da noi, ma anche altrove non si sa’, ci vuole coraggio veramente.Io non so quanti anni dovranno passare prima di rivedere un centravanti cosi nella Roma.E lo dice uno che ha visto giocare Curcio e Penzo, non so’ se mi spiego!!!

  8. Poteva essere se è vero che ha la media gol più alta degli ultimi 50 anni, lui più di così non poteva fare, se va via uno così lo sostituisci solo con nomi grandi come il suo, se non è possibile arrivare a certi calciatori Dzeko se ne facesse una ragione ma è obbligato a rispettare il contratto

  9. Dzeko purtroppo il primo anno nonostante giocasse bene e spesso fosse il migliore in campo veniva sbeffeggiato da certi giornalai perchè faceva molta ombra al semidio numero 10, lo schernivano a piú non posso per qualche gol mangiato creandogli insicurezza. Il vizio della stanpa romana aiutare sempre e solo gli amici di merenda. Lo facevano addirittura con il gradissimo Keita perchè toglieva il posto al pascolatore querelante. Senza per questo non biasimare Dzeko per qualche comportamento strano.

  10. Frequento la Roma da quando ci giocava ugolotti. Dopo conti cerezo falcao e Totti non ricordo giocatori migliori di dzeko da un punto di vista tecnico. Se non ha segnato di più è dolo solo perché non ha avuto una squadra più forte. Poi ricordo pruzzo e voeller che avevano anche la personalità. Oggi un giocatore che fa la differenza costa dai 40 in su. Non sono cifre da Roma per ora.

  11. Giusto malta.
    Ma non scordare Bati Montella e voeller.
    Purtroppo si diviene di bocca buona se il meglio che hai è stato Dzeko per 10 anni e comprendo il periodo Unicredit Borriello.
    Vi dirò rimpiango pure Balbo.
    …pensate un po’…
    Ma speriamo che la dirigenza ci porti Icardi,che ci vorrebbe proprio

  12. Ormai qui a Roma si paragona automaticamente ogni giocatore a Totti all’apice della carriera… Perché altrimenti non si spiega come si possa criticare calcisticamente uno come Dzeko: ottima tecnica, buona stazza, gran bel tiro, buona visione di gioco e altruista il giusto. Difetta un po’ in grinta e sangue freddo, però diamine…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome